Un SMS per il permesso di soggiorno

La Provincia di Torino lancia un servizio di prenotazione per i rinnovi dei permessi di soggiorno che dovrebbe rendere più facile la vita a tutti, impiegati compresi

Torino - Integrare gli SMS nelle procedure burocratiche è un fronte bollente per gli operatori, visti i profitti stellari che vengono assicurati ogni giorno dall'inesauribile e sempre crescente mole di messaggi scambiati in tutta Italia. L'ultima novità arriva da Torino, dove la Provincia ha ormai attivato quanto previsto da un'intesa con Vodafone, un progetto pilota per gli immigrati servito via SMS. Una sperimentazione che durerà un anno.

Il nuovo servizio appena attivato consente a chi si trova in Italia con permesso di soggiorno di prenotare il rinnovo dello stesso inviando un SMS. Come accade sempre più spesso, dunque, ai costosi giochini via SMS promossi dagli operatori presso il pubblico più spendereccio, si è sostituito un servizio che, a detta dei promotori, dovrebbe snellire il lavoro di Questura e Commissariato e migliorare la vita degli immigrati.

Lo straniero interessato a prenotare il rinnovo del proprio permesso di soggiorno compone, prima della data di scadenza o entro 60 giorni dopo, un SMS, indicando nel testo il numero del suo permesso (es. TO5R64VM) e lo invia, al costo di un normale messaggio, al 340 4312527 nel caso della Questura di Torino, o al 340 4312531 per il Commissariato di Ivrea.
Il sistema verifica la correttezza del numero di permesso, quindi assegna una data e un numero di prenotazione per il rinnovo agli sportelli.

Tutte le informazioni sono comunicate sempre via SMS, ad esempio: "Polizia di stato: Sig. Hamed Assan, la data a lei riservata per il rinnovo del suo soggiorno è per il giorno 15 dicembre 2004 alle ore 15. Numero prenotazione: 00530". Se si dimentica la data di prenotazione, con un secondo SMS si può ottenere la conferma dell'appuntamento. Nel caso in cui il numero di permesso di soggiorno non sia riconosciuto dal sistema (per motivi di residenza o per errori nella digitazione), arriva un SMS che avverte dell'impossibilità di effettuare la prenotazione via SMS.

Il sistema di prenotazione del rinnovo via SMS consente agli immigrati di utilizzare lo stesso numero di cellulare per prenotare più rinnovi a condizione che il numero di permesso di soggiorno inviato sia differente, come nel caso di nuclei familiari che utilizzano tutti lo stesso numero di cellulare. Resteranno evidentemente attivi gli strumenti di prenotazione (sportello, linea telefonica dedicata) attualmente utilizzati.
26 Commenti alla Notizia Un SMS per il permesso di soggiorno
Ordina
  • ..aspettate..abbiate almeno un pò di pazienza..tempo max 10 o 15 anni il paese ed il resto d'Europa sarà islamizzato a dovere.
    A quel punto voi altri continuere a biascicare di diritti per il nuovo proletariato, ma i germi della guerra mondiale ( quella vera, non quella pseudo fasulla con il blocco sovietico) avranno dato i loro frutti.
    Aspettatevi di essere disprezzati dagli attuali clandestini ( .. che vi disprezzano, non vi preoccupate...è inutile che vi adoperiate per l'integrazione, vi odiano in quanto atei e per giunta traditori del proprio paese e delle proprie tradizioni) e dal resto della popolazione italiana.Voi pensate ai cellulare per la regolarizzazione..io vedo nel futuro un finale..atomico..che è già scritto.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ..aspettate..abbiate almeno un pò di
    > pazienza..tempo max 10 o 15 anni il paese ed
    > il resto d'Europa sarà islamizzato a
    > dovere.
    > A quel punto voi altri continuere a
    > biascicare di diritti per il nuovo
    > proletariato, ma i germi della guerra
    > mondiale ( quella vera, non quella pseudo
    > fasulla con il blocco sovietico) avranno
    > dato i loro frutti.
    > Aspettatevi di essere disprezzati dagli
    > attuali clandestini ( .. che vi disprezzano,
    > non vi preoccupate...è inutile che vi
    > adoperiate per l'integrazione, vi odiano in
    > quanto atei e per giunta traditori del
    > proprio paese e delle proprie tradizioni) e
    > dal resto della popolazione italiana.Voi
    > pensate ai cellulare per la
    > regolarizzazione..io vedo nel futuro un
    > finale..atomico..che è già
    > scritto.
    >

    Magari inizia a trattarli come persone... e non dall'alto (della tua Ignoranza) verso il basso...
    non+autenticato
  • Dall 'alto verso il basso un corno !!!!
    L'ignorante sei tu e tu tutti quelli "political correct" che rompono dalla mattina alla sera ( compresi i suddetti terzomondisti del piffero) propinandoci la giusta soluzione di convivenza, rispetto ( ovviamente a senso unico) nei confronti degli extracomunitari, in special modo mussulmani.
    Rispetto nei confronti di chi la pensa in modo diverso??
    I suddetti terzomondisti ( depositari della verità a senso unico) , sono i primi a non averne alcuno nei confronti di chi la pensa diversamente. Loro pensano, orfani ormai di una dottrina ( fanatica, lo è sempre stato) marxista, che possano appoggiarsi, anche politicamente, al nuovo proletariato.
    Ho idea, caro amico, che non dovranno passare moltissimi anni per vedere avverarsi le peggiori profezie.
    non+autenticato
  • A leggere certi interventi molti dei quali completamente OT mi vergogno di essere italiano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A leggere certi interventi molti dei quali
    > completamente OT mi vergogno di essere
    > italiano.

    Mi associo. Non c'è altro da dire.
  • e io mi vergogno a pensare che ci sono ancora perbenisti come te
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e io mi vergogno a pensare che ci sono
    > ancora perbenisti come te

    non sono perbenista.
    E' disumano stare giorni e notti all'addiaccio per un permesso di soggiorno per poter lavorare, in un Paese che si definisce civile sopportare ANCHE questo...
    ci sono troppe cose che non vanno, per TUTTI i cittadini che siano "italiani doc o di importazione".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A leggere certi interventi molti dei quali
    > completamente OT mi vergogno di essere
    > italiano.

    Allora sei avvantaggiato per quando questo paese diventerà islamico
    Manca poco ormai
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A leggere certi interventi molti dei
    > quali
    > > completamente OT mi vergogno di essere
    > > italiano.
    >
    > Allora sei avvantaggiato per quando questo
    > paese diventerà islamico
    > Manca poco ormai

    scusa ?
    io mi vergogno ad avere dei concittadini ottusi ed ignoranti come te.
    Non parlare di cose che NON conosci se non per sentito dire o perché ne parla la tivvù.
    non+autenticato
  • E non solo loro, quando devono fare un esame, magari anche un po- urgente, aspettano, aspettano, aspettano...
    Tanto chi se ne frega dei nostri anziani, tasse le hanno gia- pagate, adesso vogliono pure la pensione, ma che voglio_ si facciano da parte, i soldi sono solo per immigrati vari, meglio se clandestini.
    non+autenticato
  • Esatto, e anche peggio; per ottenere un ausilio per invalidi/disabili (tipo sedia a rotelle, materiale anti-piaghe da decubito e simili, oggetti indispensabili), che sono spesso se non quasi sempre destinati a persone con serie o enormi difficoltà a muoversi, bisogna fare la seguente trafila:
    1 - Richiesta del medico di base;
    2 - Visita specialistica (naturalmente in ambulatorio, non vengono a casa ad eccezione di persone allettate 24 ore su 24, ma anche altri possono avere difficoltà a salire le scale di un ambulatorio................);
    3 - Visita ad un negozio convenzionato per il preventivo - se sono disponibili a fornirti l'ausilio bene, altrimenti te ne devi cercare un altro.........
    4 - Ritorno alla ASL di competenza per approvazione del preventivo (orari medi: 9.30-12.30 dal lunedì al venerdì, in qualche raro caso anche un paio d'ore al pomeriggio, mai però oltre le 16.00 in modo che le persone che lavorano non vi possano accedere, nessuna eccezione di nessun genere).
    5 - Ritorno al negozio per ordine/ritiro dell'ausilio.
    6 - Ritorno alla ASL per "collaudo" (ovvero un semplice ulteriore timbro, sempre negli orari di cui sopra).
    E per fortuna che sono per i disabili......................
    non+autenticato
  • Ma per poter comprarsi un telefonino (la scheda ovvio) non serve un documento e la residenza? Se non ho il permesso di soggiorno come dalmine faccio a prendermi un cellulare con scheda per poter ricevere questo benedetto sms?

  • - Scritto da: wilcox
    > Ma per poter comprarsi un telefonino (la
    > scheda ovvio) non serve un documento e la
    > residenza? Se non ho il permesso di
    > soggiorno come dalmine faccio a prendermi un
    > cellulare con scheda per poter ricevere
    > questo benedetto sms?

    Basta andare a Porta Palazzo e comprarlo rubato: difatti uno dei problemi che sono stati segnalati da alcune delle caritatevoli associazioni di "assistenza migranti" è che "tanti immigrati non si fideranno a usare questo servizio, perchè usano telefonini rubati e hanno paura che li si possa tracciare" (no comment).

    Detto questo però non esagererei con le critiche... mi sembra un ottimo servizio per i tanti regolari, tenuto conto che (causa Bossi-Fini) adesso gli extracomunitari (incluso l'ingegnere giapponese che lavora alla Fiat, per dire) sono tenuti a fare il rinnovo del permesso una volta l'anno, e questo ha creato file chilometriche (molto più di quelle del catasto che ho sentito citare). Sono d'accordo che cose del genere andrebbero estese a tutti i servizi pubblici, ma se per una volta qualcuno si muove non vedo perchè cominciare subito a lamentarsi che non si è ancora fatto anche da tutte le altre parti.
    vb
    106
  • Aggiungerei che non e' solo un servizio utile anche a chi e' regolare e' utile solo a chi e' regolare visto che si tratta di rinnovo del permesso di soggiorno....

    per il resto d'accordissimo con te, mi ricordo ancora 5-6 anni fa al balon i telefonini semi-mostrati da venditori improvvisati....e non c'erano solo immigrati a vendere...

    il Conte
  • faccia anche lui un bel gesto, regali a tutti gli immigrati il vaccino antinfluenzale .......... intanto noi Italioti lo paghiamo la bellezza di 15 euro .......... con quelli riusciamo a regalarlo a tutti loro.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)