Sì alle bollette dettagliate

Dalla Corte di Giustizia europea l'indicazione in bolletta dei numeri telefonici chiamati: rappresenta un diritto e in nessun caso si può parlare di problema privacy

Bruxelles - La Corte di Giustizia europea sembra aver messo la parola fine ad una vecchia questione, sempre condita da accese polemiche: l'indicazione nella bolletta telefonica dei numeri chiamati dall'utente.

Secondo la Corte, infatti, non si può considerare un problema per la privacy se l'operatore che invia il dettaglio delle bollette indica per intero i numeri chiamati, includendo tutti i numeri oggetto della bolletta e senza occultare alcuna cifra.

Non solo, la Corte ha anche stabilito che gli operatori telefonici non hanno alcuna giustificazione se chiedono all'utente di pagare il dettagli della bolletta, in quanto si tratta esclusivamente del dettaglio di un servizio fornito e come tale da riportare in fattura. Né in questo senso valgono le obiezioni sul problema della riservatezza dei dati personali sollevate dagli operatori.
La Corte ha anche richiamato l'Austria in quanto non ha adottato strategie, come la definizione di standard di bollettazione, che avrebbero consentito la fornitura del dettaglio senza dover tartassare gli utenti con ulteriori addebiti.

Il caso giudicato dalla Corte, in sintonia con analogo parere espresso dalla Commissione europea, si riferiva a problemi di trasparenza riscontrati nelle bollette trasmesse agli utenti di telefonia fissa in Austria, problemi giudicati in contrasto con le direttive europee in vigore. In molti infatti avevano lamentato l'impossibilità di conoscere con esattezza la giustificazione degli addebiti in bolletta.

"Questa decisione - ha dichiarato il commissario alla Società dell'informazione Olli Rehn, - "stabilisce che si ha il diritto di conoscere nel dettaglio tutte le telefonate fatturate e costituisce un importante precedente per quanto riguarda il servizio universale". Rehn ha anche sottolineato che ulteriori particolari informativi, che vadano al di là del dettaglio delle chiamate, possono naturalmente essere attivati dagli operatori anche dietro pagamento, ma ovviamente solo su richiesta esplicita degli abbonati.
32 Commenti alla Notizia Sì alle bollette dettagliate
Ordina
  • Era ora:
    cominciavo a sospettare che il Garante per la Privacy...
    insomma iniziavo a pensare cose a cui mi rifiutavo di credere.

    Speriamo ora che non passino troppi anni prima
    che Telecom Italia recepisca queste direttive della Corte di Giustizia Europea.
  • - Scritto da: Mariobusy
    > Era ora: cominciavo a sospettare che il Garante per
    > la Privacy... insomma iniziavo a pensare cose a cui mi
    > rifiutavo di credere.
    > Speriamo ora che non passino troppi anni prima che
    > Telecom Italia recepisca queste direttive della Corte di
    > Giustizia Europea.
    10 e lode !!!
    non+autenticato
  • La sentenza risale a più di un mese fa (causa C-19/03, sentenza del 14 settembre 2004).
    Il link è il seguente:
    http://curia.eu.int/jurisp/cgi-bin/form.pl?lang=it...
    Non basiamoci solo sulle notizie ANSA, ma sui dati di prima mano!!!!

    P.S. Forse è meglio che nel vostro staff inseriate qualcuno che mastica di diritto.....
    non+autenticato
  • Dai contenuti, a volte non sembrerebbe............................

    - Scritto da: Anonimo
    > La sentenza risale a più di un mese
    > fa (causa C-19/03, sentenza del 14 settembre
    > 2004).
    > Il link è il seguente:
    > curia.eu.int/jurisp/cgi-bin/form.pl?lang=it&S
    > Non basiamoci solo sulle notizie ANSA, ma
    > sui dati di prima mano!!!!
    >
    > P.S. Forse è meglio che nel vostro
    > staff inseriate qualcuno che mastica di
    > diritto.....

    > C'è già
    non+autenticato
  • Anche il Telepass family di Autostrade non manda le fatture con i dettagli.
    Quanto detto vale anche per loro ?

    non+autenticato
  • sul sito internet hai tutti i dettagli che vuoi...
    non+autenticato
  • A quanto so io, Telecom al momento adotta di sua iniziativa due gravi scelte sul dettaglio chiamate:

    1) Omissione dei numeri finali.

    Il buon senso vorrebbe che il titolare della linea debba aver diritto di avere elencate le chiamate che partono dal suo telefono fisso.
    Telecom la pensa diversamente. Con la scusa della Privacy (ma perche'? Il dettaglio chiamate e' inviato anche a terzi o solo al titolare?) non e' possibile conoscere il numero completo.
    Forse bisogna fare specifica richiesta scritta in merito. Qualcuno ha provato a chiedere specificatamente per iscritto di conoscere sotto al propria responsabilita' i numeri completi delle proprie chiamate? Io conosco solo casi di insuccessi e risposte negative a simili richieste Ma se anche cosi' non e' possibile conoscere le proprie chiamate, mi chiedo perche' quando devo accettare clausole vessatorie sulla privacy (per aprire un contro in banca per esempio) la sua firma puo' autorizzare qualsiasi scempio dei dati, mentre per chiedere di conoscere le chiamate della propria linea la volonta' espressa con domanda scritta e firmata non e' abbastanza per Telecom?
    Quindi quando la Corte di Giustizia europea dice che non si può considerare un problema per la privacy se l'operatore che invia il dettaglio delle bollette indica per intero i numeri chiamati, ha pienamente ragione e la novita' sta solo che questa volta a dirlo e' stato un organismo "superiore" rispetto al misero cittadino.

    2) Omissione di chiamate sotto un certo importo.

    Il dettaglio chiamate Telecom non e' cosi' dettagliato. A parte gli asterischi sui numeri, e' interessante notare che chiamate sotto un certo importo minimo (deciso da Telecom) non sono riportate. Spero che le cose non siano piu' cosi', ma fino a due anni fa questa era la situazione. Quando si chiedono chiarimenti in merito ai call center, gli operatori sono stati istruiti per dire che il servizio e' "ancora in prova". Da 10 anni??
    In realta' Telecom conosce tutte le chiamate, e raccoglie e archivia informazioni molto dettagliate, tanto e' vero che in caso di richiesta di un giudice per una indagine, sono capaci di produrre montagne di tabulati, e a parte questo, hanno un servizio di controllo molto efficiente per esigenze interne, fatturazioni e statistiche. A pensar male si potrebbe credere che tacere sul numero e gli importi delle chiamate sotto una certa soglia, permetta a Telecom di "spalmare" senza alcun controllo su milioni di utenti, i mancati guadagni del bimestre (ovvero rifarsi dei clienti morosi per esempio).
    Cosi' il bilancio e' salvo. Spero proprio che non sia cosi', pero' resta il fatto che il dettaglio chiamate cosi' come lo fornisce Telecom non e' completo (attendo smentite), e visto che, ad esempio, anche 5 chiamate da 1 centesimo sono soldi miei, ci si chiede il perche' di questo comportamento omertoso.
    Sicuramente NON e' vantaggio del cliente, di chi quindi?

    P. Ramo
    non+autenticato
  • Non mi risulta l'omissione delle chiamate sotto una certa soglia. Nelle mie bollette risultano anche chiamate di durata inferiore ai 2 secondi.
    Piuttosto mi piacerebbe che anche la telecom, come fanno da tempo i gestori mobili, mi permettesse di ottenere il dettaglio tramite internet. In modo da poterlo analizzare tramite excel (visto che convivo con quattro persone e mi verrebbe molto comodo per dividere i costi della bolletta).
    Posso capire per il dettaglio inviato via posta la necessità di una certa privacy, visto che in teoria non è difficile accedere ad una cassetta delle poste e rubare la corrispondenza altrui.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi risulta l'omissione delle chiamate
    > sotto una certa soglia. Nelle mie bollette
    > risultano anche chiamate di durata inferiore
    > ai 2 secondi.

    Mi conforta saperlo.

    > Piuttosto mi piacerebbe che anche la
    ...
    > bolletta).

    Sarebbe comodo in effetti per tutte le bollette.

    > Posso capire per il dettaglio inviato via
    > posta la necessità di una certa
    > privacy, visto che in teoria non è
    > difficile accedere ad una cassetta delle
    > poste e rubare la corrispondenza altrui.

    Allora anche l'estratto conto bancario dovrebbe essere con gli asterischi. Quindi vuoi dire che Telecom lo fa perche' le cassette delle lettere degli italiani sono facili da scassinare?
    Che gentili.

    La sicurezza delle lettere e' responsabilita' delle poste fino alla consegna, poi e' compito tuo proteggere la tua corrispondenza con una bella cassetta delle lettere nuova antintrusione e con lucchetto.

    Non ci deve certo pensare Telecom mettendo gli asterischi e lasciando pero' in chiaro quanto spendi, perche' allora se e' per i ladri curiosi che si omettono i dati, togliamo tutto allora.
    non+autenticato
  • Ma perchè, c'è ancora qualcuno che usa Telecom???
    Vi piace proprio farvi del male?
    Ma le pubblicità in TV non le ascoltate?
    O vi piace pagare il triplo per ogni chiamata??


    InWind, Tele2, ecc...
    non+autenticato
  • > Posso capire per il dettaglio inviato via
    > posta la necessità di una certa
    > privacy, visto che in teoria non è

    L'unico motivo per cui lo fanno è "pararsi il culo" visto che non è improbabile che appaiano numeri che non hai mai chiamato... e che probabilmente sono stati chiamati da qualcuno con l'accesso alla rete - e che lavora per Telecom... sarebbe *molto* imbarazzante per qualcuno in Telecom lasciare che qualcuno possa risalire ai numeri chiamati.

    A me è successo: sono apparse chiamate a numeri di Salsomaggiore e altri che nessuno ha mai fatto. Guarda caso in quei giorni tecnici Telecom effettuavano manutenzione sulla linea nei dintorni...


  • > Piuttosto mi piacerebbe che anche la
    > telecom, come fanno da tempo i gestori
    > mobili, mi permettesse di ottenere il
    > dettaglio tramite internet. In modo da
    > poterlo analizzare tramite excel (visto che
    > convivo con quattro persone e mi verrebbe
    > molto comodo per dividere i costi della
    > bolletta).

    Si può già fare. Registrati sul sito del 187 (www.187.it).
    Purtroppo il dettaglio si può avere solo come pagina HTML,
    oppure come documento PDF (l'intera fattura), quindi è necessario un po' di taglia e incolla manuale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > 2) Omissione di chiamate sotto un certo
    > importo.

    E' da anni che è possibile richiedere gratuitamente che anche le telefonate al di sotto di 500 lire vengano visualizzate nel dettaglio chiamate.

    Ciauz!
    non+autenticato
  • Ora tutte le madri e i padri fuori di testa potranno scoprire che il figlio ha chiamato il telefono azzurro. Abbiamo ottenuto la privacy sacrificando l'anonimato. La compagnia telefonica non dovrebbe conservare alcun log per più di 10 millisecondi, giusto il tempo che serve ad avviare la chiamata.
    non+autenticato
  • >
    > Ora tutte le madri e i padri fuori di testa
    > potranno scoprire che il figlio ha chiamato
    > il telefono azzurro.
    >
    Uhm, perche' se sulla bolletta vedono 19*** invece che 19696 non lo scoprono, vero?

    ciao.
    Matteo
  • E se il problema che c'è dietro è serio, mi sa che chi di dovere sarà intervenuto prima dell'arrivo della bolletta.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ora tutte le madri e i padri fuori di testa
    > potranno scoprire che il figlio ha chiamato
    > il telefono azzurro. Abbiamo ottenuto la
    > privacy sacrificando l'anonimato. La
    > compagnia telefonica non dovrebbe conservare
    > alcun log per più di 10 millisecondi,
    > giusto il tempo che serve ad avviare la
    > chiamata.

    La telecom come qualsiasi altra azienda deve conservare i log x almeno 10 anni x un semplice motivo, quello fiscale!
    Essendo una ditta che emette fattura deve (o dovrebbe) dettagliare le sue fatture, immagina cosa potrebbe succedere se le aziende non scrivessere il dettaglio della merce venduta nelle fatture, ma scrivessero soltanto il totale dovuto.
    Come cliente ho il diritto di sapere cosa ha generato l'importo pagato altrimenti come potrei contestare eventuali errori.
    Per quanto riguarda la privacy e' un falso problema se pensi a tutti i resoconti che ti arrivano a casa (carta di credito, dalle banche, ecc...) nei quali sono indicati importi e dettagli.
    Per quanto riguarda il telefono azzurro o altri servizi, se fossero numeri verdi, gratuiti, quindi che non generano importi da pagare si potrebbe benissimo decidere di ometterli dal dettaglio in quanto ininfluenti al fine della determinazione dell'importo totale.
    In questo modo sarebbero salvi sia i diritti dei consumatori che giustamente chiedono di sapere cosa pagano che quello di chi non vuole far sapere di aver chiamato il telefono azzurro o quello rosa o quello che gli pare.
    gpl
    40
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ora tutte le madri e i padri fuori di testa potranno
    > scoprire che il figlio ha chiamato il telefono azzurro.
    > Abbiamo ottenuto la privacy sacrificando l'anonimato.
    > La compagnia telefonica non dovrebbe conservare
    > alcun log per più di 10 millisecondi, giusto il tempo che
    > serve ad avviare la chiamata.
    Te (e non le madri, i padri e il figlio) sei fuori di testa???
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)