Gasparri si accorge del Wi-Fi

Forse è la volta buona. Con enorme ritardo il ministero TLC apre le consultazioni che potrebbero portare a Wi-FI e WIMAX, alternative rapide, efficienti ed economiche rispetto alla connettività via cavo

Roma - Il ministero delle Comunicazioni di Maurizio Gasparri ha deciso di aprire una serie di consultazioni e audizioni attorno ad una questione fin qui passata in secondo piano: la diffusione delle tecnologie broad band wireless in Italia.

La scelta è stata accolta con entusiasmo dalle associazioni dei provider Assoprovider e AIIP che da lungo tempo chiedono che si dia una scossa alla connettività veloce via radio, modalità funzionale ed alternativa alle tecnologie via cavo tradizionali, dalla fibra all'ADSL.

Secondo gli ISP l'uso del wireless per l'ultimo miglio, ossia la possibilità di offrire connettività Wi-FI e WIMAX su frequenze da 2 ai 5 GHz, ha un'importanza strategica per gli utenti e naturalmente per tutto il settore.
Anzitutto, spiegano i provider, si tratta di tecnologie che come noto permettono lo sviluppo delle infrastrutture a larga banda nei grandi come nei piccoli centri, fino alle località geograficamente disagiate, come isole o montagne: il tutto a costi ridottissimi rispetto alle tecnologie via cavo e con una estrema flessibilità nell'adeguamento nel tempo di tali infrastrutture.

In secondo luogo, una "regolamentazione coraggiosa", così la chiamano i provider, se verrà adottata "permetterà il rivitalizzarsi del settore dei fornitori di accesso ad Internet, per un mercato pluralista a favore degli operatori autorizzati e degli utenti finali".

Nel silenzio delle autorità preposte, già nei mesi scorsi le associazioni dei provider avevano segnalato che i regolamenti emessi dal Ministero permettevano l'uso delle tecnologie wireless solo in locali pubblici e che questo avrebbe penalizzato lo sviluppo dell'intero settore. "Nonostante la segnalazione - dicono gli ISP - quanto previsto si è puntualmente e purtroppo verificato".

La speranza è che ora la musica cambi e anche l'Italia, come già gli Stati Uniti e altri paesi, possa avvalersi di una tecnologia che continua a svilupparsi e che sembra destinata a portare connettività senza precedenti in un prossimo futuro.
TAG: adsl
76 Commenti alla Notizia Gasparri si accorge del Wi-Fi
Ordina
  • Ponti radio tra palazzi ....
    il resto RJ45 ...

    per il resto ...
    LIBERI di :
    fare quello ci piace ...
    creare la BAN (Borgata Area Network)
    connessa o non connessa a Internet con l'ADSL del VICINO
    che coopera...
    o gioca a DOOM3 con me ...
    Liberi di creare reti alternative a Internet ,
    o connesse a internet ....

    Insomma LIBERI ....
    di andare a far pipì ....
    senza l'autorizzazzione del ministero !!!


    non+autenticato
  • Scusate, ma secondo voi è possibile (e credibile) che casa mia risulti cablata da libero-wind e non ancora da telecom?
    Grazie
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > [...] secondo voi è possibile (e credibile) che casa mia risulti
    > cablata da libero-wind e non ancora da telecom?

    Possibile sicuramente, credibile un po' meno... ma non si sa mai.

    Se il sito di Libero ti dice ke per il tuo numero e' disponibile l'offerta da 1.28 MBaud allora sei effettivamente coperto dalle loro centraline.
    Se pero' ti dicono ke l'offerta verra' attivata a breve o ke non hanno ancora in programma d'attivarla, allora c'e' qualcosa ke non quadra. ^^''

  • Buongiorno , chiedo venia e comprensione ai moderatori di questo forum , e li prego di non spostare questo messaggio fra le trollate.

    Mi rendo conto di essere completamente OT e me ne scuso , ma la questione , a mio avviso , è importante e non riguarda una "ristretta cerchia di militanti" ma tutti noi succubi di un cartello nelle TLC.

    Per correttezza non posterò il messaaggio che intendo mettere in evidenza , di modo da non inquinare le discussioni più inerenti alla notizia odierna , ma mi limiterò a mettere il link ad esso : http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=7841... e prego chiunque voglia commentarlo di farlo nella sede più appropriata aggiungendo un reply nella discussione del link di cui sopra.

    Chiedo un favore a chi è in grado di votare i post : datemi un 2 , di modo che questo messaggio non sprofondi nei numerosi commenti.

    Buona giornata.

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux
    non+autenticato

  • Ringrazio i moderatori per la comprensione e colui o colei che mi ha dato un due. A sQuola sarebbe stato un disaastro , ma qui fa un certo effettoCon la lingua fuoriA bocca aperta

    Buona Notte

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux
    non+autenticato
  • Non mi rassicura molto l'idea che le mie informazioni vengano trasmesse liberamente nell'etere, tenuto conto poi che con il Wireless qualcuno ipotizza che anche il mio vicino di casa smanettone e presuntuoso possa aprire la sua "Antenna" per lucrarci sopra ( sperando di guadagnare così tanto da fare la bella vita in donne e macchine ).

    C'è da fidarsi?!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi rassicura molto l'idea che le mie
    > informazioni vengano trasmesse liberamente
    > nell'etere, tenuto conto poi che con il
    > Wireless qualcuno ipotizza che anche il mio
    > vicino di casa smanettone e presuntuoso
    > possa aprire la sua "Antenna" per lucrarci
    > sopra ( sperando di guadagnare così
    > tanto da fare la bella vita in donne e
    > macchine ).
    >
    Salve .... sono il tuo vicino di casa smanettone e presuntuoso
    l'antenna la metto per fare volontariato nel quartiere ....
    e qualche partitella a Unreal Tournement con gli amici....
    inoltre con la vicina di casa (quella con cui organizzo la bella vita in donne e macchine) voglio un rapporto più stretto ..
    e gli ho piazzato una web cam nella doccia per vederla anche quando sono in ufficio....

    Saluti

    > C'è da fidarsi?!

    Tu ti fidi di internet ?
    non+autenticato
  • Ma Gasparri con chi ha iniziato le consultazioni ?
    Forse con Tronchetti Provera e Afef che gli spiegano come si costruisce una yagi ad alto guadagno a partire da un tanga leopardato ?

    Secondo me lasceranno qualche porcata o tecnica o legale per non consentirne l'utilizzo ! mi spiace ma in Italia non vince mai il buon senso, a maggior ragione per l'utilizzo delle tecnologie non ne si vede mai dietro la reale forza di sviluppo e progresso che ne comportano ma solo un mero strumento di potere e di arricchimento !

    p.s.
    e che dire delle reti MESH ?
    mentre oltre oceano già provano 802.16a, (il futuro delle MAN secondo me) noi stiamo ancora al 56K !

    Ciao


    non+autenticato
  • Chi le prova le 802.16? Non certo i privati!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)