Cracker Theli fa strage di siti italiani

Negli ultimi tre giorni sono decine i siti italiani buttati giù da Theli, un cracker che in passato si era fatto notare per aver bucato il sito di Banca Generali. Colpiti ripetutamente i server WindowsNT

Web - Per intensità e rapidità non ha precedenti l'attacco che il cracker Theli ha portato a decine di siti italiani negli ultimi tre giorni, siti dei quali, nella maggioranza dei casi, l'ignoto aggressore sembra essersi limitato a modificare la home page. Sulla quale, come si vedrà, Theli ha spesso lasciato dichiarazioni e citazioni legati a temi centrali per l'ambiente e l'uomo oggi.

Theli, nick che potrebbe nascondere uno o più individui, si era già fatto notare per aver firmato l'aggressione ad un importante sito bancario italiano, quello di Banca Generali.

In questo ultimo "ciclo" di attacchi a siti italiani con desinenza.it o relativi ad attività di aziende e privati italiani, Theli non sembra aver scelto "nomi di grido" ma piuttosto aver selezionato le proprie "vittime" tra i siti che vengono gestiti con server Microsoft Windows NT, la 4.0 in particolare.
Sfruttando una diffusa carenza nella gestione della sicurezza, Theli ha buttato giù, di seguito: cheese.it, solution.it, obim.com, vieste.com, metalife.it, nores.it, tele-net.it, cucchi.it, edinfo.it, graphos.it, cyberstudio.it, davis.it, drol.it, fanzine.net, genius.it, legali.it, cristalauto.com, argonauti.it, fait.it, golden-bridge.com, mercafir.it, alexphil.com, lemirage.it ed altri.

Al contrario delle poche righe lasciate tradizionalmente da molti crackers sui siti colpiti, gli attacchi di Theli sono contraddistinti da dichiarazioni e citazioni che lo stesso lascia sulle home page dei siti sui quali interviene. In particolare Theli denuncia i danni commessi contro l'ambiente, contro le foreste tropicali, lo spreco delle risorse idriche in tutto il mondo per la produzione di beni effimeri, la produzione di rifiuti tossici, l'uso indiscriminato dei combustibili fossili, l'inquinamento atmosferico, le stragi di delfini nelle tonnare, l'uccisione di animali per la vivisezione o le pellicce e via dicendo. In qualche occasione Theli si rivolge a palestinesi ed israeliani perché risolvano il loro storico conflitto allontanando da sé ogni forma di violenza.