Firefox dimostra che i panda ruggiscono

Il browser di Mozilla, che porta il nome del panda rosso, si sta trasformando in qualcos'altro, in un movimento di entusiasti sostenuto da donazioni record, toolbar di Amazon, siti multilingua e forum a go go

Firefox dimostra che i panda ruggisconoRoma - Sembra non esserci bisogno della psicostoria di asimoviana memoria per presagire un futuro dalle tinte rosa per Firefox. Ad appena due anni dalla sua nascita, e prima ancora di raggiungere la versione 1.0 (ormai imminente), il browserino open source si è già lasciato alle spalle il suo fratellone, Mozilla, e si prepara a sferrare l'attacco, seppure da lunga distanza, al fin qui incontrastato Internet Explorer.

Stando alle statistiche rese pubbliche da WebSideStory, società che monitorizza i dati di accesso di alcuni fra più visitati siti statunitensi, nell'ultimo mese i browser Mozilla e Firefox hanno raggiunto una percentuale di diffusione pari al 6%, quasi un altro punto percentuale in più rispetto a ottobre ed il 2,5% in più rispetto a giugno. A trainare l'accoppiata della Mozilla Foundation è soprattutto Firefox, che secondo WebSideStory sta registrando un trend positivo da ormai cinque mesi consecutivi. Per contro, in questo stesso arco di tempo si è assistito ad un lento ma costante processo di erosione della quota di IE, che da giugno a fine ottobre ha perso il 2,62%. Nonostante questo, il browser di Microsoft vanta ancora una percentuale di utilizzo che rasenta il 93%, numeri che appaiono ancora lontanissimi per qualunque avversario. Tutti gli altri browser, compresi Opera e Safari, rappresentano insieme poco più dell'1% degli utenti del Web.

Al momento, Mozilla e Firefox si spartiscono il mercato quasi alla pari, ma il browser più giovane ha già acquisito un lieve vantaggio che, già a partire dal prossimo anno, potrebbe farsi consistente.
Queste percentuali di diffusione sono state stilate da WebSideStory facendo una media delle statistiche di accesso a siti americani come quello di Walt Disney, Sony, DaimlerChrysler e Best Buy: se si prendessero in considerazione gli accessi di un solo sito, magari settoriale, i dati statistici potrebbero variare anche considerevolmente (basti vedere le quote divulgate lo scorso mese da W3Schools.com), tuttavia gli esperti affermano che i trend analizzati da WebSideStory dovrebbero rappresentare una buona approssimazione di quelli reali.

Tendenze che sembrano confermate anche dalla rapidità con cui girano i contatori di download dell'anteprima di Firefox 1.0, una versione che è già stata scaricata oltre 7 milioni di volte. E a crescere sono anche i dollari...
TAG: mondo
440 Commenti alla Notizia Firefox dimostra che i panda ruggiscono
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 37 discussioni)