VideoSharing, l'ultimo giochino 3G

Nokia e TIM annunciano un accordo che consentirà agli utenti di telefonia mobile di inserire e scambiare video nel corso di una conversazione sulle reti veloci

Milano - Si chiama VideoSharing ed è un servizio che TIM offrirà in Italia grazie ad un accordo con Nokia: a chi fruisce della telefonia mobile di terza generazione verrà consentito di inserire video nelle proprie conversazioni o, meglio, di scambiare filmati con i propri interlocutori.

Per dirla con una nota diffusa ieri da TIM: "Il Video Sharing arricchisce la comunicazione tra gli utenti mobili 3G permettendo loro di condividere una ripresa dal vivo o un file video durante le conversazioni attraverso il cellulare".

In sostanza, pagando quanto necessario a coprire la trasmissione di questi contenuti, gli utenti sfrutteranno le peculiarità delle tecnologie standard 3GPP. TIM ha sottolineato che questo servizio farà parte dei suoi "servizi combinazionali", li chiama proprio così, "che permettono di condividere vari contenuti (testo, musica, foto e video) parlando al cellulare".
La condivisione dei video in tempo reale è resa possibile dall'infrastruttura della rete di base Nokia IP Multimedia Subsystem (IMS), attualmente in uso sulla rete TIM.

L'accordo con Nokia prevede peraltro che TIM sviluppi anche altri servizi e applicazioni: oltre alla messaggistica vocale si parla di cose dal nome evidentemente irresistibile come media push e push-to-talk.

Il commento di Pertti Korhonen, umano che ricopre il ruolo di Chief Technical Officer di Nokia, chiarisce tutti gli aspetti del nuovo giochino: "Il Video Sharing (...) fornirà nuove opportunità di ricavo agli operatori che si preparano a introdurre il 3G".

Per Nokia la cosa si fa ancora più interessante: l'accordo con TIM è solo l'inizio, il VideoSharing sarà offerto ad altri operatori in tutto il Mondo.
8 Commenti alla Notizia VideoSharing, l'ultimo giochino 3G
Ordina