XML per Office aperto, per sempre

Lo promette Microsoft, che risponde così alle sollecitazioni dell'Unione Europea. Interoperabilità e licenza priva di royalty nei formati di documenti XML prodotti con Office

Redmond (USA) - Nulla deve ostacolare la diffusione dei formati di documenti Office basati su XML: questa la strategia che Microsoft ha voluto confermare rispondendo alle sollecitazioni dell'Unione Europea. L'azienda ha infatti confermato che gli schemi XML dei propri formati saranno per sempre disponibili su licenza libera da qualsiasi royalty.

Non solo. Il big di Redmond ha anche assicurato che fornirà tutta la documentazione necessaria alla realizzazione di software di terze parti che possano leggere il formato XML dei prodotti Office e che anzi ne incoraggerà la realizzazione. Non è d'altra parte inatteso l'interesse di altri produttori in questo senso visto che Sun Microsystems già da alcune settimane ha rivelato la propria intenzione di realizzare i filtri ad hoc per StarOffice e OpenOffice.

Ciò su cui Microsoft ha preferito non seguire le indicazioni dell'Unione riguarda invece la presentazione degli schemi XML ad un organo di standardizzazione esterno. L'azienda ha infatti preferito la via dello sviluppo interno delle specifiche spiegando di voler così mettere a frutto le proprie competenze in materia di mantenimento della retrocompatibilità.
Nelle prossime ore, già oggi in realtà, Microsoft dovrebbe rendere pubblica la lettera che contiene queste decisioni e che l'azienda ha trasmesso nei giorni scorsi alla Commissione Europea. Una lettera con cui il colosso del software ha voluto rispondere alle indicazioni emerse dal lavoro dell'Ufficio per l'interoperabilità della Commissione.

Il motivo essenziale dell'appello della Commissione per formati standard è quello di sempre, ovvero la necessità per le amministrazioni dei paesi membri di mantenere i propri database il più possibile accessibili ai diversi soggetti che nel tempo vi devono poter accedere nei diversi paesi.

"C'è un nuovo mondo che sta facendosi avanti - ha dichiarato a questo proposito Jean Paoli, che non è soltanto il responsabile dell'architettura XML in Microsoft ma è anche uno dei padri di XML 1.0 - i Contenuti sono posseduti dall'utente e non dal software. E questo è molto importante. Tutti i contenuti possono essere creati con Office e ora archiviati in sicurezza con l'XML, con la possibilità di interagire non solo con altre applicazioni desktop ma anche con software di back-end".
TAG: microsoft
50 Commenti alla Notizia XML per Office aperto, per sempre
Ordina
  • che convertano i formati word in XML. In questo modo un semplice tool potrebbe bastare ad aprire ogni documento: basterà convertirlo in XML.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > spero sviluppino software di conversione che convertano i
    > formati word in XML.

    OpenOffice.org lo fara' ed e' gratuito.

    Spero solo ke non ci siano problemi ad implementare i nuovi filtri gia' nella versione 2.0. Alla peggio li vedremo comunque nelle release successive, o magari sotto forma di plugin.
  • La ms implementa uno standard XML , di cui, a quanto ho capito:

    a) Tutti avranno gratis le specifiche necessarie produrre programmi in grado di leggerlo.

    Tuttavia non viene specificato se questi programmi potranno anche generare files in quel formato senza che la software house sia costretta a pagare una royality...


    b) Non sarà il formato di salvataggio di default.

    E questo significa che il 99.9% dei files office non saranno mai totalmente fruibili da chi non abbia msOffice.


    Infine (ms mi scuserà se ho qualche pregiudizio nei suoi confronti), ho forti dubbi sul fatto che il salvataggio nel formato XML riuscirà a preservare tutte le informazioni del documento originale, o almeno, al pari del formato proprietario impostato di default.



    ==================================
    Modificato dall'autore il 08/11/2004 12.10.53
    Terra2
    2332
  • certo sara' aperto e sara cosi'



    .s,/®0.+Î.r/?/Þ0?2¹3»1~.?0?3Ø0y0ã/?2í1J2M/ø2j2¸/53m2O34 3o4'6´5á5a5Æ3ò5â7?6?7Q5?7Ò5y5^85{45y7856J4Þ6c8U696Í7R:7·7P8¿7j7i6};¶77j8p8U77?68:6~:I6³9\8#7ì96?:?9)99
    63×4 7j6d5C3n6c757j5E5D54Ã6Í7?6?5?4õ5*5x6.5?9©76Ï8¤5ü9ú6è97·7O8?6Ì7î6´6d:}6Ì6Ì6?9




    :D
    non+autenticato
  • dannato p.inf. , intendevo una cosa tipo

    [xml]
    [office_document]
    ?="£$KOPEFKOPFASK=?)£?$?£)^?=£%^)£)%)=/(
    [/office_document]
    [/xml]

    con al posto di ]

    non+autenticato
  • Ho sentito che OpenOffice salva in un formato XML compresso. Potrebbe qualcuno spiegarmi come si fa a leggere con un text editor questi file?
    Grazie
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho sentito che OpenOffice salva in un
    > formato XML compresso. Potrebbe qualcuno
    > spiegarmi come si fa a leggere con un text
    > editor questi file?
    > Grazie

    decomprimi il file con winzip o unzipSorride

  • - Scritto da: sathia
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ho sentito che OpenOffice salva in un
    > > formato XML compresso. Potrebbe qualcuno
    > > spiegarmi come si fa a leggere con un
    > text
    > > editor questi file?
    > > Grazie
    >
    > decomprimi il file con winzip o unzipSorride

    E dentro ci trovi una directory con gli oggetti (immagini e simili) e file xml per presentazione e contenuto.

    Cerca documentazione sul sito di OpenOffice, ce n'e' a mucchi.
    non+autenticato
  • Sathia wrote:
    > Anonimo wrote:
    > > Ho sentito che OpenOffice salva in un formato XML
    > > compresso. Potrebbe qualcuno spiegarmi come si fa a
    > > leggere con un text editor questi file?
    >
    > decomprimi il file con winzip o unzipSorride

    Calma... vista la domanda, sarebbe bene precisare ke i file in questione vanno rinominati dandogli l'estensione .zip prima di "poterli" decomprimere.Occhiolino

    Oppure si puo' rimpiazzare quella ciofeca di WinZip con 7-Zip, il quale ti permette di provare a decomprimere qualsiasi file direttamente da Explorer (ovvera da Esplora Risorse o da "Risorse del computer").
  • Microsoft sta dichiarando che chiunque potra' fare applicazioni che leggono l'xml proprietario, ma che nessuno potra' fare un'applicazione che scrive nel formato di office (di fatto rimpiazzando gli strumenti MS).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Microsoft sta dichiarando che chiunque
    > potra' fare applicazioni che leggono l'xml
    > proprietario, ma che nessuno potra' fare
    > un'applicazione che scrive nel formato di
    > office (di fatto rimpiazzando gli strumenti
    > MS).

    Infatti si garantise la "portabilita' dei DATI" ma non la portabilita' degli stessi con la stessa FORMATTAZIONE...
    E la differenza e' NOTEVOLE.
    ma non cambia nulla anche perche' i dati volendo si potevano estrapolare anche prima... non e' che ci voglia granche' in fondo.
    Comunque dovremo aspettare e vedere che succede. Microsoft e' BRAVA a giocare con le parole.... piu' che a progettare SW.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)