Pagamenti alla PA con Carta dei Servizi

E l'appoggio di Bankpass Web. Ci sarà il ministro all'Innovazione Lucio Stanca a porre la prima pietra dei nuovi pagamenti elettronici rivolti alla PA. Si parte da Verona

Verona - Sono i professionisti dell'Edilizia il primo gruppo di persone che nella città scaligera potrà sfruttare la Carta Nazionale dei Servizi con Bankpass Web per i pagamenti on line.

A presentare l'iniziativa ci penserà il prossimo 15 novembre (al Palazzo della Gran Guardia) il ministro all'Innovazione Lucio Stanca, un progetto che consentirà di utilizzare il portafoglio virtuale per i pagamenti online con carte di credito e Pagobancomat, Bankpass Web appunto, sulla piattaforma Teseo.

L'idea di questa sperimentazione è offrire al Comune di Verona la possibilità di aprire a nuovi strumenti di pagamento via Internet per cittadini ed imprese, strumenti utili a pagare servizi ad accesso individuale erogati dal Comune stesso. Un primo tassello del nuovo strumento deciso dal cosiddetto e-Committee, ossia il Comitato di coordinamento delle infrastrutture per l'e-banking costituito dall'ABI nel 2000, che ha lavorato assieme a Banca popolare di Verona, Trust Italia, SSB e CNIPA.
"Le transazioni finanziarie - si legge in una nota - sono le operazioni che presentano il grado più elevato di interattività via internet e rappresentano livelli di alta complessità nel back-office per i pagamenti verso la pubblica amministrazione a causa delle normative severe che regolano la contabilità degli enti locali".

Il funzionamento del tutto si basa sull'abilitazione della Carta Nazionale dei Servizi a sostenere Bankpass Web. In questo modo, viene detto, sarà più sicuro e facile per i professionisti coinvolti accedere a cose come la visualizzazione delle pratiche edilizie o il pagamento degli oneri dello Sportello Unico Edilizia Privata e Sportello Unico Attività Produttive.

L'uso di Bankpass, sottolinea una nota, consente all'utente di usare pagobancomat o carta di credito, in futuro anche altre modalità, per pagare via internet senza digitare i propri dati. L'autenticazione del cittadino effettuata con la Carta Nazionale dei Servizi presso l'ufficio dell'amministrazione locale è riconosciuta dal sistema Bankpass Web come valida e sostitutiva della normale autenticazione basata su identificativo e password.
TAG: italia
4 Commenti alla Notizia Pagamenti alla PA con Carta dei Servizi
Ordina