Nuovi licenziamenti per porno-email

Di nuovo in Gran Bretagna. Una grande azienda del settore assicurativo decide di censurare decine di dipendenti per quanto scritto nelle loro email. E di una decina preferisce liberarsi con licenziamenti in tronco

Londra - Dieci dipendenti della Royal and Sun Alliance sono stati licenziati e altri 77 sono stati sospesi in attesa che finisca l'indagine interna sulle email "bollenti" che sono circolate tra gli impiegati e, pare, anche qualche cliente della compagnia di assicurazione.

L'azienda ha riferito di "aver dovuto prendere drastici provvedimenti" dopo aver ricevuto lamentele da parte di un cliente a proposito di email contenenti immagini pornografiche che hanno per protagonista Kermit la rana e Bart Simpsons, immagini che circolano da anni su Web.

Lo scorso settembre l'azienda aveva avvertito i propri dipendenti che l'email inviata dai computer dell'impresa avrebbe potuto essere monitorata e che non sarebbe stato tollerato un uso "scorretto". E ora ha ben poca possibilitÓ di fare qualcosa il sindacato dei lavoratori del settore che ha criticato l'azienda "per la severitÓ e rapiditÓ con cui queste misure sono state intraprese".
In una nota l'azienda ha affermato: "Quei contenuti sono pornografici e osceni e vanno oltre qualsiasi cosa che una persona ragionevole riterrebbe ammissibile". Una dichiarazione che, naturalmente, non pu˛ che stimolare un nuovo dibattito. Nessuna parola, come sempre in queste occasioni, sul diritto o meno dell'azienda di controllare i contenuti delle email dei propri dipendenti. Diritto che in questi mesi con una certa frequenza viene esercitato in Gran Bretagna (e non solo) e ha giÓ portato a numerosi licenziamenti.
TAG: censura