Rotta verso i DVD da 500 GB

Dopo il laser rosso di CD e DVD e il laser blu di Blu-ray e HD DVD, il futuro sarà dei dischi a laser ultravioletto. Lo afferma Pioneer, che parla di successo delle sperimentazioni. Si parte con mezzo terabyte di capacità

Tokyo (Giappone) - La strada verso la terza generazione di media ottici sembra spianata. Pioneer ha infatti rivelato di aver messo a punto una tecnologia che nel prossimo futuro consentirà la creazione di supporti a singolo layer da 500 GB.

Questo cospicuo incremento di capacità è stato ottenuto utilizzando laser ultravioletti, che grazie alla loro lunghezza d'onda più corta permettono di scrivere i dati in tracce maggiormente compatte: in altre parole, i "pit" e i "land" con cui vengono codificati i dati sono più piccoli e più vicini fra loro.

Stando a quanto anticipato da Pioneer al quotidiano asiatico Nikkei Business Daily, la nuova generazione di DVD basata sui laser ultravioletti conterrà una quantità di dati fino a 20 volte superiore a quella consentita oggi dalle tecnologie a laser blu, come Blu-Ray e HD DVD. Per fare un confronto, su di un DVD a singolo layer oggi è possibile scrivere fino a 4,5 GB con un laser rosso e fino a 25 GB con un laser blu.
Ma i DVD a laser ultravioletto appaiono ancora molto distanti dalla commercializzazione: l'attuale tecnologia a laser rosso si è infatti dimostrata più longeva del previsto, basti pensare ai giovani DVD a doppio layer da 8,5 GB, mentre quella a laser blu, nella sua pubertà, deve addirittura ancora decollare.

Con i dischi Blu-ray da 25 GB già sul mercato, e con quelli da 50 GB sulla linea di partenza, di recente Sony ha anticipato di essere al lavoro su supporti da 200 GB: una capacità che verrà raggiunta con l'adozione di 8 layer. Questo potrebbe essere il limite oltre il quale la tecnologia a laser blue passerà la staffetta a quella basata su laser ultravioletti.
TAG: hw
48 Commenti alla Notizia Rotta verso i DVD da 500 GB
Ordina
  • E pensassero di piu' all' affidabilita' e alla durata!
    Che cavolo me ne faccio di un DVD da 500GB se dopo qualche mese rischia di non essere piu' leggibile? Soprattutto se dentro c'e' il lavoro di una azienda, i dati personali, i backup del proprio sistema...
    Ho dei floppy disk dell' eta' di 10 anni che sono ancora perfettamente leggibili... e io devo affidarmi a qualcosa che non regge il confronto con un floppy? Finche' perdo un floppy OK ma rischiare di perdere 500GB (ma anche 4GB...) fa girare veramente le OO...
    Ecchecc...
  • Alessandrox wrote:
    > E pensassero di piu' all' affidabilita' e alla durata!

    A me pare stiano pensando ad entrambe, com'e' giusto ke sia.

    Riguardo ai graffi c'era una news proprio la scorsa settimana sempre su Punto Informatico, mentre per la resistenza fisica del supproto, tutto sta nell'affidarsi a prodotti di qualita' (leggi Verbatim TY e poki altri).


    Alessandrox also wrote:
    > Ho dei floppy disk dell' eta' di 10 anni che sono ancora
    > perfettamente leggibili...

    Coi FD si va a culo: i miei, ad esempio, son quasi tutti durati molto meno tempo.
    Non ci vedo un grande vantaggio rispetto ai supporti ottici di qualita' (ke comunque, per inciso, non piacciono manco a me: grossi, fragili, quasi per nulla versatili, ...).
  • - Scritto da: DKDIB
    > Coi FD si va a culo: i miei, ad esempio, son
    > quasi tutti durati molto meno tempo.

    Anche li dipende dalla marca: Verbatim e TDK (MF2HD).
    Gli altri, 1-2 su 10 li trovi difettosi, o lo diventano presto.

    > Non ci vedo un grande vantaggio rispetto ai
    > supporti ottici di qualita' (ke comunque,
    > per inciso, non piacciono manco a me:
    > grossi, fragili, quasi per nulla versatili,
    > ...).

    Hm, qualcosa c'e`: la comodita` di registrarli in poco tempo, "on the fly", cosa che e` possibile anche coi CD ma non conservando l'intercompatibilita` dei floppy.

    E poi non mi piace come sono organizzati: quasi non sono un media ad accesso casuale come un disco dovrebbe certamente essere, perche` li registrano "a spirale". Boh? Ma perche` a spirale? Aumenta i tempi d'accesso incredibilmente... perche` non a tracce/settori?

    E poi perche` molti lettori/masterizzatori cacchio... fermano le interrupts durante le operazioni? Anche in lettura, e` mai possibile che si debba vedere il mouse (e l'intero sistema) fermo ad aspettare il semaforo costituito da quella lavastoviglie del lettore/masterizzatore di CD?

    Bleah!
    Si d'accordo, li usiamo perche` sono economici e quasi irrinunciabili, d'altronde nei floppy non c'e` posto e le memorie flash costano uno sproposito... pero` io li uso tappandomi il naso e prendendo il disco come se fosse un pesce marcioCon la lingua fuori

    Comunque, a me per quel che conta bastano ancora i floppy. Anche non compressi, i miei programmi c'entrano comodi, e ai clienti li porto ancora cosi`.

    Beh, per quanto riguarda la capienza, quella non basta e non bastera` mai, piu` ce n'e` e meglio e`... il modo di usarla si trovera`. Io penso gia` a un bell'ambiente 3D con memorizzate tutte le coordinate dei voxels, una bella matrice 3D in formato RGB a 24 bit, sai che bel file di qualche GB ci viene fuori?Sorride
    non+autenticato
  • Non sono d'accordo riguardo all'uso dei Floppy. Sono ormai obsoleti (e si nota dal fatto che hanno tolto il lettore floppy dai portatili), sono poco capienti e poco affidabile, visto che la testina di lettura tocca la superficie e si usura tutto più facilmente.

    Per quanto riguarda i cd fatti a spirale invece che cn tracce e settori, credo si debba parlare di portabilità. Non si può confrontare un disco magnetico (l'hard disk) con un cd. E' vero che un disco magnetico è più veloce di quello ottico, ma della grandezza del disco cosa ve ne pare? Vi immaginate dover portare un hard disk in giro invece che un cd o un dvd?

    Le penne usb è pur vero che costano, ma nn siamo più a prezzi altissimi!

    > Hm, qualcosa c'e`: la comodita` di
    > registrarli in poco tempo, "on the fly",
    > cosa che e` possibile anche coi CD ma non
    > conservando l'intercompatibilita` dei
    > floppy.
    >
    > E poi non mi piace come sono organizzati:
    > quasi non sono un media ad accesso casuale
    > come un disco dovrebbe certamente essere,
    > perche` li registrano "a spirale". Boh? Ma
    > perche` a spirale? Aumenta i tempi d'accesso
    > incredibilmente... perche` non a
    > tracce/settori?
    >
    > E poi perche` molti lettori/masterizzatori
    > cacchio... fermano le interrupts durante le
    > operazioni? Anche in lettura, e` mai
    > possibile che si debba vedere il mouse (e
    > l'intero sistema) fermo ad aspettare il
    > semaforo costituito da quella lavastoviglie
    > del lettore/masterizzatore di CD?
    >
    > Bleah!
    > Si d'accordo, li usiamo perche` sono
    > economici e quasi irrinunciabili, d'altronde
    > nei floppy non c'e` posto e le memorie flash
    > costano uno sproposito... pero` io li uso
    > tappandomi il naso e prendendo il disco come
    > se fosse un pesce marcioCon la lingua fuori
    >
    > Comunque, a me per quel che conta bastano
    > ancora i floppy. Anche non compressi, i miei
    > programmi c'entrano comodi, e ai clienti li
    > porto ancora cosi`.
    >
    > Beh, per quanto riguarda la capienza, quella
    > non basta e non bastera` mai, piu` ce n'e` e
    > meglio e`... il modo di usarla si trovera`.
    > Io penso gia` a un bell'ambiente 3D con
    > memorizzate tutte le coordinate dei voxels,
    > una bella matrice 3D in formato RGB a 24
    > bit, sai che bel file di qualche GB ci viene
    > fuori?Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alessandrox

    > Ho dei floppy disk dell' eta' di 10 anni che
    > sono ancora perfettamente leggibili... e io
    > devo affidarmi a qualcosa che non regge il
    > confronto con un floppy?

    Sono strafelice per te che i floppy ti siano durati così tanto. Io sono stato costretto a mandare il pensione il lettore di dischetti, perché erano diventati talmente inaffidabili (oltre ad essere evidentemente lenti e poco capienti).

    mARCOs

  • - Scritto da: mARCOs
    >
    > - Scritto da: Alessandrox
    >
    > > Ho dei floppy disk dell' eta' di 10
    > anni che
    > > sono ancora perfettamente leggibili...
    > e io
    > > devo affidarmi a qualcosa che non regge
    > il
    > > confronto con un floppy?
    >
    > Sono strafelice per te che i floppy ti siano
    > durati così tanto. Io sono stato
    > costretto a mandare il pensione il lettore
    > di dischetti, perché erano diventati
    > talmente inaffidabili (oltre ad essere
    > evidentemente lenti e poco capienti).
    >
    > mARCOs

    A me i floppy durano e continuano a durare.
    Il fatto che ti siano "diventati" inaffidabili mi fa pensare che si sia rotto il drive: e` frequente il caso in cui la testina si blocchi in corrispondenza della traccia zero (per via di polvere, lunga inattivita`, incuria...). In quel caso non solo il drive non legge piu` i floppy, ma tentando di farlo puo` danneggiarne i contenuti.

    In molti ambiti dove i dati sono pochi ma contano, si usano ancora quasi esclusivamente i floppy, te lo garantisco per esperienza di prima mano. O quelli, o si passa direttamente da una socket internet, ma molto raramente si usano CD. Il motivo principale e` probabilmente che molto software di una certa data non legge il file system ISO9660. Quello, e probabilmente il fatto che sono meno affidabili dei floppy. A me questa impressione la fanno per molti fattori: e` troppo delicato uno strato riflettente appiccicato con la colla a un disco di lexan. Sbalzi di temperatura, leggere deformazioni... no no. E, vedi post sopra, i drives per CD/CD-R sono periferiche che danno molti fastidi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alessandrox
    > E pensassero di piu' all' affidabilita' e
    > alla durata!
    > Che cavolo me ne faccio di un DVD da 500GB
    > se dopo qualche mese rischia di non essere
    > piu' leggibile? Soprattutto se dentro c'e'
    > il lavoro di una azienda, i dati personali,
    > i backup del proprio sistema...
    > Ho dei floppy disk dell' eta' di 10 anni che
    > sono ancora perfettamente leggibili... e io
    > devo affidarmi a qualcosa che non regge il
    > confronto con un floppy? Finche' perdo un
    > floppy OK ma rischiare di perdere 500GB (ma
    > anche 4GB...) fa girare veramente le OO...
    > Ecchecc...

    Ma che dici ?
    I supporti ottici sono migliaia di volte più affidabili di quelli magnetici, specie di un floppy disk !
    L'importante è che il prezzo crolli, se paghi 20-50 centesimi il supporto puoi fare anche triplice copia, e le aziende di solito dovrebbero farla.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > - Scritto da: Alessandrox
    > > E pensassero di piu' all' affidabilita'
    > e
    > > alla durata!
    > > Che cavolo me ne faccio di un DVD da
    > 500GB
    > > se dopo qualche mese rischia di non
    > essere
    > > piu' leggibile? Soprattutto se dentro
    > c'e'
    > > il lavoro di una azienda, i dati
    > personali,
    > > i backup del proprio sistema...
    > > Ho dei floppy disk dell' eta' di 10
    > anni che
    > > sono ancora perfettamente leggibili...
    > e io
    > > devo affidarmi a qualcosa che non regge
    > il
    > > confronto con un floppy? Finche' perdo
    > un
    > > floppy OK ma rischiare di perdere 500GB
    > (ma
    > > anche 4GB...) fa girare veramente le
    > OO...
    > > Ecchecc...

    > Ma che dici ?
    > I supporti ottici sono migliaia di volte
    > più affidabili di quelli magnetici,
    > specie di un floppy disk !
    > L'importante è che il prezzo crolli,
    > se paghi 20-50 centesimi il supporto puoi
    > fare anche triplice copia, e le aziende di
    > solito dovrebbero farla.

    In teoria e' vero, in pratica puo' succedere e nemmeno tanto raramente, che dopo qualche mese il supporto diventi illeggibile.
    Ma la questione non e' tanto il valore del supporto in se ma di quello che ci metto dentro... Purtroppo a detta di tanti (per esperienza diretta) la durata nel tempo di questi oggetti non sembra poi cosi' fenomenale....
    Poi sono daccordo con te che se si potesse fare in triplice copia a prezzi piu' bassi sarebbe meglio ma... sapessi quante cose sarebbe meglio costrassero meno....
    Allora dico: visto che costano tanto che almeno siano davvero piu' affidabili.
  • dei backup.

    A meno che non escano hard disk da terabyteCon la lingua fuori
    non+autenticato

  • In 500 gb ci entra l'intera discografia mondiale degli ultimi 20 anni!!!

    :|:|:|:|

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > In 500 gb ci entra l'intera discografia
    > mondiale degli ultimi 20 anni!!!
    >
    >Deluso:|:|:|
    >
    > TAD

    ne sei convinto?

    sicuro sicuro?

  • > ne sei convinto?
    >
    > sicuro sicuro?

    Beh. Se consideri un mp3 a 160 kbit/s, una media di 4 minuti a canzone siamo sui 5 mega a canzone.

    500 Giga = 512000 mega

    512000 / 5 = 102400 canzoni approssimando per difetto...

    Dovrebbe bastare penso!!!

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > > ne sei convinto?
    > >
    > > sicuro sicuro?
    >
    > Beh. Se consideri un mp3 a 160 kbit/s, una
    > media di 4 minuti a canzone siamo sui 5 mega
    > a canzone.
    >
    > 500 Giga = 512000 mega
    >
    > 512000 / 5 = 102400 canzoni approssimando
    > per difetto...
    >
    > Dovrebbe bastare penso!!!
    >
    > TAD

    sì, ma devi escludere i "petali del cariglione", e non potrei tollerarlo!A bocca aperta
  • Non bastano, non è male ma non ce la fai anche se metti solo pop rock escludendo jazz e classica ....
    hai idea di quanti album esistono ?
    ho l'enciclopedia del rock di M.C. Strong .....
    peso che solo di rock stiamo su 15.000-20.000 album cioè 180.000-24.000 canzoni
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non bastano, non è male ma non ce la
    > fai anche se metti solo pop rock escludendo
    > jazz e classica ....
    > hai idea di quanti album esistono ?
    > ho l'enciclopedia del rock di M.C. Strong
    > .....
    > peso che solo di rock stiamo su
    > 15.000-20.000 album cioè
    > 180.000-24.000 canzoni

    Quindi quanto stimi? Beh. Diciamo che se encodi in ogg-vorbis arriviamo ad almeno 150000 canzoni...

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non bastano, non è male ma non
    > ce la
    > > fai anche se metti solo pop rock
    > escludendo
    > > jazz e classica ....
    > > hai idea di quanti album esistono ?
    > > ho l'enciclopedia del rock di M.C.
    > Strong
    > > .....
    > > peso che solo di rock stiamo su
    > > 15.000-20.000 album cioè
    > > 180.000-24.000 canzoni
    >
    > Quindi quanto stimi? Beh. Diciamo che se
    > encodi in ogg-vorbis arriviamo ad almeno
    > 150000 canzoni...
    >
    > TAD

    Database Statistics
    CD's: 3,178,603
    Songs: 40,649,164
    http://www.gracenote.com/gn_products/cddb.html

    non+autenticato

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > > ne sei convinto?
    > >
    > > sicuro sicuro?
    >
    > Beh. Se consideri un mp3 a 160 kbit/s, una
    > media di 4 minuti a canzone siamo sui 5 mega
    > a canzone.
    >
    > 500 Giga = 512000 mega
    >
    > 512000 / 5 = 102400 canzoni approssimando
    > per difetto...
    >
    > Dovrebbe bastare penso!!!
    >
    > TAD

    CDDB: "over 20 million"
    AMG: 4.8 million
    Musicbrainz: 1 million
    FreeDB: 1 million albums
    non+autenticato
  • sicuramente negli ultimi 20 anni molto di piu' di 1 milione
    ma mooooolto di piu' (come confermano i vari cddb)
    ciao
    P.S. considerate che il musicstore di iTunes americano ha piu' di un milione di brani, e gli manca tutta l'europa e l'asia per non parlare di moltissimi dischi mancanti.....avoja!!
    non+autenticato
  • Si ma non credo siano completi...per esempio mi ci gioco le palle che non hanno i dischi di mino reitano, pupo, nino d'angelo ...
    ...invece al bano ce l'hanno cosi' MJ puo' copiare le sue canzoni!!! ROTFL!Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • quando verranno a costare nell'italietta?
    non+autenticato
  • Hanno voluto sta ***ata che si chiama Europa?? La libera circolazione delle merci, delle persone e dei capitali....Tu compra in Germania e la tassa siae se la prende in quel posto...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Hanno voluto sta ***ata che si chiama
    > Europa??

    Preferiresti stare in Africa?
    non+autenticato
  • Qualcuno può indicare un buon sito europeo dove comprare DVD buoni, tipo Verbatim a prezzi interessanti?
    Ho deciso di non comprare più supporti in Italia. Magari ne compro 100 a botta così ammortizzo le spese di spedizione.

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando verranno a costare nell'italietta?
    Allora, 40 centesimi a GB, 500 GB sono 200 euro di sola tassa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quando verranno a costare
    > nell'italietta?
    > Allora, 40 centesimi a GB, 500 GB sono 200
    > euro di sola tassa.
    Io voglio proprio sperare che qualcuno di buon senso al governo o in altra sede appropriata se la senta di attirarsi i fulmini di tutti facendo il finto tonto e applicando alla lettera la legge per mostrarne l'idiozia, nonché per confermare ancora una volta la rapacità della MAFIAE.
    Continuo a non capire come la MAFIAE e gli omologhi degli altri paesi (che stanno meglio di noi, non essendoci il monopolio), riescano a piazzare i loro lacchè in tutti gli schieramenti politici e a farli votare dalla gente, pure.
    Ce li ritroviamo sempre tra i piedi: in USA sia con Clinton che
    con Bush, da noi sia con Prodi che con D'Alema, Amato e Berlusconi, in Germania le lobby riescono a farsi fare favori pure dai verdi (vedi schifezza dei SW patents).
    Cosa dobbiamo fare per salvarci, linciarli?
    Io sono contrario in linea di principio, ma in questo caso lo vedrei come legittima difesa.
    non+autenticato
  • diminuire al limite la lunghezza d'onda e la dimensione dei pit e dei land non mi sembra una buona idea per ottenere una affidabilità decente.

    a questo pro mi sembrano più promettenti le memorie a fluorescenza e quelle olografiche (forse sono la stessa cosa), che risolvono il problema dello storage di grossi quantitativi di dati in un'esigua dimensione utilizzando la terza dimensione per sovrapporre ben più degli attuali due layers degli odierni dvd.


    tuttavia se pioneer (che non è certo nata ieri) è uscita fuori con questa trovata, significa che un minimo di motivazioni ce le deve aver avute. Speriamo solo che siano state motivazioni più di natura tecnica che economica!

  • - Scritto da: avvelenato
    > tuttavia se pioneer (che non è certo
    > nata ieri) è uscita fuori con questa
    > trovata, significa che un minimo di
    > motivazioni ce le deve aver avute. Speriamo
    > solo che siano state motivazioni più
    > di natura tecnica che economica!

    Già, speriamo che non sia la solita fuffa vaporware. Il fatto è che mi ci vedo, tra un paio d'anni, a considerare "normale" un disco da un tera e fare backup su dischi ottici da mezzo tera... questo sembra essere nel naturale ordine delle cose, com'era il disco da 100 Mb del mio primo 386.
    non+autenticato
  • Anche a me sembra un po' una bufala da new economy, ed ultimamente ne girano tante ...
    Certo è che sento molte persone lamentarsi della tecnologia DVD e relativa affidabilità, con masterizzate a 2x perchè a 4 dopo un mese o due sparisce tutto e/o non si legge nulla.
    Vero anche che i primi CD-ROM sono ormai datati, ma ancora molto diffusi, i dvd cominciano ora a decollare ma ... tutte queste voci penso siano destinate a fare ancora più confusione: tipo chi ti compra il DL perchè esce il blu, chi compra il blu perchè esce l'ultravioletto etc. Confusione e confusione su mercato molto prossimo alla saturazione che ti costringe ad aquistare on molta oculatezza, vista la quasi impossibilità di rivendere l'usato.

    Poi ci sono mosse commerciali, come quelle di vendere i DL senza che ci siano i supporti, per poi presentarteli a prezzi impossibili! SOno convinto che la tecnologia non è molto differente , nel senso che non è impossibile realizzare i DL con la tecnologia attuale ed a costi confrontabili (dl = 2x sl? no, di meno!), così come molti DVD burner sono modificabili neppure internamente, solo con FW per fare i SL (Vedi NEC 2500 vs 2510!).
    Troppo marcketing e troppa ppolitica, troppe notizie bufale e nessuna reae intenzione di fare uno standard riconosciuto e valido.

    Poi considera quanti penseranno che 5000 Gb sono troppi, senza pensare ad unminimo di 3 (ma anche 5!) anni per arrivare all acomercializzazione, che il prox windows chiede ben 1 Tb di disco (!!!NON CI HO MAI CREDUTO!!!)
    ... e che ieri ho ordinato causa decesso il mio nuovo PC: 2 HD da 200 Gb ...
    ne '93, 11 anni fa mi si giudicava spregiudicato (e ricco!) poter mettere 170MB di disco e 8 (si, ben 8!) MB di RAM !!!

  • - Scritto da: avvelenato
    > diminuire al limite la lunghezza d'onda e la
    > dimensione dei pit e dei land non mi sembra
    > una buona idea per ottenere una
    > affidabilità decente.
    >
    Se continuano ad alzare le frequenze, faremo le radiografie ai dvd con i raggi X.
    Ma per spararla più grossa, avremo DVD che si autoimpressionano con le radiazioni cosmicheA bocca aperta (c'è qualcosa con frequenza più alta? É da un pezzo che non leggo niente in proposito...)
    Teo
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)