Legge Urbani denunciata in Europa

A disinnescare i suoi effetti ci prova l'associazione NewGlobal.it: dopo il fallimento delle modifiche alla normativa si cerca la via europea. Perché la legge, spiegano gli esperti, viola il trattato istitutivo dell'Unione

Roma - L'intenzione è chiarissima: denunciare il Decreto Urbani, poi convertito in legge, in quanto costituisce una violazione del trattato istitutivo della Comunità europea nonché di ben due direttive europee in tema di "società dell'informazione".

Così ribadisce a Punto Informatico il presidente dell'associazione NewGlobal.it, Ettore Panella, illustrando il senso di un esposto redatto dall'avvocato Gianluca Navarrini, membro del comitato scientifico dell'Associazione, un esposto che tenta, spiega Panella, di "disinnescare la legge Urbani".

Una legge, insiste Panella, "la cui grottesca approvazione ha visto un Ministro in carica chiedere espressamente ai senatori di votare un decreto falsato da punti di esagerazione che rendono francamente iniqua e inapplicabile la legge" e promettere la rapida approvazione di modifiche correttive.
Come ben sanno i lettori di Punto Informatico, da allora sono passati più di cinque mesi e le modifiche giacciono inascoltate sul tavolo di una Commissione che si è fin qui ben guardata dall'approvarle.

L'esposto, ha spiegato Panella, è rivolto alla Commissione Europea affinché provveda a far rispettare le direttive violate "benché le dette direttive, laddove si occupano di diritto d'autore, non siano certo migliori di quelle nazionali".

L'occasione è ghiotta per l'associazione, da lungo tempo impegnata su questo fronte, per tentare di riaprire il dibattito in Europa sulla proprietà intellettuale "alla luce - spiega Panella a PI - dei principi enunciati nella recente Dichiarazione di Ginevra sul Futuro dell'Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale". La speranza di NewGlobal.it evidentemente, come sottolinea lo stesso Panella, è che il procedimento europeo stimoli il Parlamento italiano a scuotersi dal suo sonno in materia di tutela delle libertà digitali e che "la procedura di infrazione contro l'Italia, possa decadere in virtù della sollecita approvazione delle promesse modifiche della legge Urbani".

Di seguito il testo dell'esposto presentato alla Commissione Europea.
26 Commenti alla Notizia Legge Urbani denunciata in Europa
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)