Linux 2.5, la grande opera ha inizio

La macchina open source è pronta a rimettersi al lavoro sul prossimo kernel 2.5 di Linux, una rotta nuova e rivoluzionaria che punta dritto verso il mondo enterprise e rinnova la sfida a Unix e Windows

Linux 2.5, la grande opera ha inizioInternet - A quasi 11 mesi di distanza dal rilascio della sofferta versione 2.4, il kernel di Linux riparte per una nuova rotta evolutiva. Pochi giorni fa sul sito kernel.org è infatti stato rilasciata in sordina la versione 2.5 del kernel, un nuovo ramo di sviluppo di Linux che, stando alle dichiarazioni di alcuni sviluppatori, entro 18 mesi dovrebbe portare al rilascio di una nuova versione stabile del kernel che rimpiazzi l'attuale famiglia 2.4.x.

Come viene dichiarato sul file README che accompagna la nuova distribuzione del kernel 2.5, "Linux-2.5.0 è esattamente la stessa cosa del 2.4.15, ad eccezione della modifica nel numero di versione. Le release successive divergeranno: Marcelo Tosatti curerà i kernel stabili 2.4.x, mentre i kernel 2.5.x saranno per il lavoro di sviluppo".

Dunque al momento la versione 2.5 è solo una mera copia della versione stabile 2.4.15, quest'ultima scelta come punto d'inizio per lo sviluppo della nuova evoluzione del kernel Linux. Come tradizione, infatti, la seconda cifra che contraddistingue il numero di versione del kernel se pari (come in 2.2 e 2.4) indica versioni stabili, se dispari (come in 2.3 e 2.5) indica versioni di sviluppo e/o di testing.
Del futuro del nuovo kernel se ne parlò durante il Linux Kernel Development Summit che si tenne la scorsa primavera e a cui parteciparono, oltre ai massimi esponenti della comunità Linux, anche aziende come IBM, AMD ed Oracle. Da questo confronto emerse come obiettivo prioritario quello di continuare la strada intrapresa con il kernel 2.4: puntare con decisione al mondo enterprise e pressare sempre più da vicino Unix e le versioni server di Windows.

"Non ci sono molte migliorie per quel che riguarda il lato desktop: gli sforzi della comunità sono ora maggiormente focalizzati nel campo server", ha sostenuto Ted Ts'o, capo ingegnere di VA Linux Systems.

Quell'intenso lavoro, già iniziato con il kernel 2.4, per portare Linux nel settore enterprise e dotarlo di tutte le funzionalità di alto livello dei suoi "colleghi" commerciali, avrà parte integrante nello sviluppo del prossimo kernel 2.5.
90 Commenti alla Notizia Linux 2.5, la grande opera ha inizio
Ordina
  • Ext3? Reiser?

    Quale scegliere? Io ho scelto Reiser dopo aver letto l'intervista al tipo che l'ha creato... Criteri un po' piu' da informatico competente?
    non+autenticato
  • Perchè dovete dire che linux rincorre windows rilasciando patch e che lo fa per star dietro alle mode?
    Sin dalla versione 0.01 del kernel del 1991 si sono susseguiti aggiornamenti e patch.2 settimane dopo è uscita la 0.02, poi la 0.96,boto sono arrivati 18(!) LIVELLI DI PATCH prima della 1.0 presentata in olanda nel 92.E' sempre stato cosi,perchè dovete vedere in questouna rincorsa a windows?Forse è il viceversa....
    non+autenticato

  • Basta.
    Altro che open source e freeware.
    Linux sta diventanto un ossessione.
    A me, di un sistema operativo, importa che sia stabile, funzionante e quindi produttivo. Poi che sia di Bill Gates o di uno che faceva di cognome Linux non me ne frega.
    Sinceramente io mi affiderei nelle mani a chi il suo Os se lo fa pagare e non chi libera le proprie sorgenti e sperpera Kernel di qua e di là.

    Uno per andare bene su linux dovrebbe sapere in modo approfondito il c++
    Su windows è tutto più semplice e la versione Xp supera di molto linux, a mio parere, in fatto di professionalità, produttività e compatibilità.
    Linux per molti è uno stile di vita.. ma ricordatevi che un sistema operativo è (o dovrebbe essere) solo uno strumento che vi fa giungere a risultati concreti...

    Quando mi metto davanti al pc non devo avere l'ossessione di aggiornare il kernel o di compilare in C qualche libreria di linux.

    Non sto degradando linux, ma windows xp pro (come il 2k) è il top per la produttività.
    Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una questione che appartiene ai Server.
    Secondo me un pc configurato a dovere e non ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha come OS il buggato Win95.
    Via al capitalismo Microsft.
    non+autenticato
  • - Scritto da: BusinessMan

    ** M E S S A G G I O   P R O M O Z I O N A L E **
    > Basta.
    > Altro che open source e freeware.
    > Linux sta diventanto un ossessione.
    > A me, di un sistema operativo, importa che
    > sia stabile, funzionante e quindi
    > produttivo. Poi che sia di Bill Gates o di
    > uno che faceva di cognome Linux non me ne
    > frega.
    > Sinceramente io mi affiderei nelle mani a
    > chi il suo Os se lo fa pagare e non chi
    > libera le proprie sorgenti e sperpera Kernel
    > di qua e di là.
    >
    > Uno per andare bene su linux dovrebbe sapere
    > in modo approfondito il c++
    > Su windows è tutto più semplice e la
    > versione Xp supera di molto linux, a mio
    > parere, in fatto di professionalità,
    > produttività e compatibilità.
    > Linux per molti è uno stile di vita.. ma
    > ricordatevi che un sistema operativo è (o
    > dovrebbe essere) solo uno strumento che vi
    > fa giungere a risultati concreti...
    >
    > Quando mi metto davanti al pc non devo avere
    > l'ossessione di aggiornare il kernel o di
    > compilare in C qualche libreria di linux.
    >
    > Non sto degradando linux, ma windows xp pro
    > (come il 2k) è il top per la produttività.
    > Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una
    > questione che appartiene ai Server.
    > Secondo me un pc configurato a dovere e non
    > ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha
    > come OS il buggato Win95.

    ** T R O L L **

    > Via al capitalismo Microsft.
    non+autenticato
  • > Sinceramente io mi affiderei nelle mani a
    > chi il suo Os se lo fa pagare e non chi
    > libera le proprie sorgenti e sperpera Kernel
    > di qua e di là.
    questione di gusti...e quanto non imponi la tua scelta va anche bene...

    > Uno per andare bene su linux dovrebbe sapere
    > in modo approfondito il c++
    falso...

    > Su windows è tutto più semplice e la
    > versione Xp supera di molto linux, a mio
    > parere, in fatto di professionalità,
    professionalita no di sicuro...

    > produttività
    dipende...embe in fondo lo staff tecnico cosa lo pagate a fare ???

    > e compatibilità.
    ahahhahahahahahahhahahaha...troll che non sei altro...

    > Linux per molti è uno stile di vita..
    ti sembrera strano ma c'e gente a cui piace vivere cosi

    > ma
    > ricordatevi che un sistema operativo è (o
    > dovrebbe essere) solo uno strumento che vi
    > fa giungere a risultati concreti...
    e infatti...dipende da cosa uno ne deve fare e da quanto e intelligente...

    > Quando mi metto davanti al pc non devo avere
    > l'ossessione di aggiornare il kernel o di
    > compilare in C qualche libreria di linux.
    mica si fa tutti i giorni...anzi una due volte l'anno...

    > Non sto degradando linux, ma windows xp pro
    > (come il 2k) è il top per la produttività.
    troll...

    > Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una
    > questione che appartiene ai Server.
    se la sicurezza dei dati ti sembra qualcosa da poco...

    > Secondo me un pc configurato a dovere e non
    > ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha
    > come OS il buggato Win95.
    hahhahahahahaahhahaha
    ahahahahhahahahahahaa
    li i terminali (w95) si collegano ai server che spessimo non sono uindows...

    > Via al capitalismo Microsft.
    direi di no...anzi prima lo fermiamo meglio e...

    non+autenticato
  • A parte l'insieme di banalità che scrivi e che dimostrano che di Linux non sai nulla (a partire dal fatto che il termine deriva da un nome e non da un cognome), ma io ero fermoa Linux=comunisti e Linux=centri sociali. Linux=anarchici mi mancava. Grazie, hai aggiunto una perla alla mia collezione ....

    - Scritto da: BusinessMan
    >
    > Basta.
    > Altro che open source e freeware.
    > Linux sta diventanto un ossessione.
    .......
    > Via al capitalismo Microsft.

    Per curiosità, quanto ti paga Bill Gates ? Perchè ti paga, vero ? Non puoi essere così imbec*..., ti paga sicuramente.....
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX

    > sociali. Linux=anarchici mi mancava.


    BEh, dai: ormai era quasi scontata.
    Poi c'era gia' in giro Linux=Noglobal

    > Per curiosità, quanto ti paga Bill Gates ?
    > Perchè ti paga, vero ? Non puoi essere così
    > imbec*..., ti paga sicuramente.....

    OvviO: e' un businessman! ^__^


    non+autenticato


  • - Scritto da: BusinessMan
    > Sinceramente io mi affiderei nelle mani a
    > chi il suo Os se lo fa pagare e non chi
    > libera le proprie sorgenti e sperpera Kernel
    > di qua e di là.
    >
    > Uno per andare bene su linux dovrebbe sapere
    > in modo approfondito il c++
    > Su windows è tutto più semplice e la
    > versione Xp supera di molto linux, a mio
    > parere, in fatto di professionalità,
    > produttività e compatibilità.
    > Linux per molti è uno stile di vita.. ma
    > ricordatevi che un sistema operativo è (o
    > dovrebbe essere) solo uno strumento che vi
    > fa giungere a risultati concreti...
    >
    > Quando mi metto davanti al pc non devo avere
    > l'ossessione di aggiornare il kernel o di
    > compilare in C qualche libreria di linux.
    >
    > Non sto degradando linux, ma windows xp pro
    > (come il 2k) è il top per la produttività.
    > Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una
    > questione che appartiene ai Server.
    > Secondo me un pc configurato a dovere e non
    > ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha
    > come OS il buggato Win95.
    > Via al capitalismo Microsft.


    Ribadisco. Potrà anche andar bene per il mercato desk. Quello che ancora non si capisce è che linux non è nato per questo mercato. E' nato come server. E rimane (anzi, è, sempre di più) un ottimo server. Poi il fatto che lo si possa usare come desktop è altro discorso, e di certo non va a suo svantaggio, ed è dovuto al fatto di essere gratuito e open source.
    Potresti leggere la posta e fare i conti della spesa anche con Irix, volendo. Solo che.. come dire... costa...
    per inciso, amministro macchine linux (ma anche bsd e AIX) da anni in ambienti di grosse automazioni industriali.
    Non so un'acca di c o c++, quindi, come vedi, dici cretinate.
    La differenza, casomai, sta altrove:
    linux lo posso trattare a basso livello per fargli fare qualunque cosa. Posso strapazzarlo e togliergli pezzi, farlo girare su una bicicletta o un frigorifero.
    Se ci si sa mettere le mani (assicuro perchè lo faccio tutti i giorni) si possono risolvere problematiche che sotto altri ambienti sono impossibili anche solo da affrontare. Altrettanto non si può dire di windows, anche nelle sue incarnazioni experte, che installano un ambiente grafico anche se ho bisogno di una macchina chiusa in un loculo a rispondere al telefono.
    la differenza non la si vede scrivendo la lettera al commercialista.
    non si considera la qualità di una formula uno da quanto è agile nel traffico..
    non+autenticato
  • - Scritto da: BusinessMan

    > Basta.
    > Altro che open source e freeware.
    > Linux sta diventanto un ossessione.
    > A me, di un sistema operativo, importa che
    > sia stabile, funzionante e quindi
    > produttivo.

    Okkey, peccato che sei hai provato solo windows non sai neanche cos'e' un sistema stabile e funzionante.

    > Poi che sia di Bill Gates o di uno che
    > faceva di cognome Linux non me ne frega.

    Questo invece secondo me e' sbagliato; sono gia' stato fregato dalla Commodore a fare cosi'Triste

    > Sinceramente io mi affiderei nelle mani a
    > chi il suo Os se lo fa pagare e non chi
    > libera le proprie sorgenti e sperpera Kernel
    > di qua e di là.

    Perche' ??? Spiegamelo !

    > Uno per andare bene su linux dovrebbe sapere
    > in modo approfondito il c++

    Falso: se sei un sistemista o per ricompilare qualcosa qua e la' non ti serve sapere il ci, certo sapere che esiste e' utile.

    > Su windows è tutto più semplice e la
    > versione Xp supera di molto linux, a mio
    > parere, in fatto di professionalità,
    > produttività e compatibilità.

    Dipende: io lavoro su tool IBM, i quali in versione linuxz sono per varie ragioni piu' produttivi: possibilita' di killare i processi in modo + preciso; collegamento terminali a livello piu' diretto, ecc...

    > Linux per molti è uno stile di vita.. ma
    > ricordatevi che un sistema operativo è (o
    > dovrebbe essere) solo uno strumento che vi
    > fa giungere a risultati concreti...

    Si, esatto, ma non deve essere neanche iconine colorate e musichette accattivanti.

    > Quando mi metto davanti al pc non devo avere
    > l'ossessione di aggiornare il kernel o di
    > compilare in C qualche libreria di linux.

    Come dire installati una Mancrake e non ricompilare... Dov'e' il problema ???

    > Non sto degradando linux, ma windows xp pro
    > (come il 2k) è il top per la produttività.

    Nel mio caso no.

    > Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una
    > questione che appartiene ai Server.

    Finche' nelle case non serve un server si, ma quando tu, la moglie e il figlio volete usare l'ADSL insieme dai vostri computer ???

    > Secondo me un pc configurato a dovere e non
    > ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha
    > come OS il buggato Win95.

    Si, e con un WinNuke te lo resettano da un amiga 500 (non vorrei dire una caz.. Ma avevo sentito anche della versione C64 del WinNuke)

    > Via al capitalismo Microsft.

    Si, Via dalle B..
    non+autenticato


  • - Scritto da: BusinessMan
    >
    > Basta.
    > Altro che open source e freeware.
    .....
    > Non sto degradando linux, ma windows xp pro
    > (come il 2k) è il top per la produttività.
    > Linux sarà pure sicuro. Ma questo è una
    > questione che appartiene ai Server.
    > Secondo me un pc configurato a dovere e non
    > ridotto a spazzatura è sicuro anche se ha
    > come OS il buggato Win95.
    > Via al capitalismo Microsft.

    Ma perchè non ti tieni il tuo Win XPokemon senza rompere troppo le balle a chi usa un sistema operativo diverso che neppure conosci ?
    non+autenticato
  • 2.5.x dovrebbe essere kernel per server...
    2.4.x dovrebbe introdure feature per desktop

    sbaglio ???

    inoltre per gli uindowsisti...si puo far partirre linux con kernel diversi...
    io ne ho 4 a casa...
    non+autenticato
  • Evviva!
    Che bella collezione!
    non+autenticato
  • > Evviva!
    > Che bella collezione!

    la coda piu divertente e che ce li avete anche voi con windows dei kernel diversi, ma neanche lo sapete... w l'intelligenza...
    non+autenticato


  • - Scritto da: blah
    > 2.5.x dovrebbe essere kernel per server...
    > 2.4.x dovrebbe introdure feature per desktop
    >
    > sbaglio ???

    sì, sbagli. in pratica, quando di parla di kernel linux (ma anche di molti altri programmi opensource), il minor number (per intenderci, la 'x' in 2.x) sta ad indicare, se è pari, che si tratta di una versione stabile, e se è dispari che si tratta di una versione sperimentale/in fase di sviluppo. di fatto, se la usi sei una specie di beta-tester, ma spesso è un po' pericolosa: non conviene installarla su macchine su cui si lavora.

    > inoltre per gli uindowsisti...si puo far
    > partirre linux con kernel diversi...
    > io ne ho 4 a casa...

    buona compilazione! NON usare il kernel 2.4.15, scaricati il 2.4.16. ha un bug quanto una casa che ti spacca il filesystem
    non+autenticato
  • > > 2.5.x dovrebbe essere kernel per server...
    > > 2.4.x dovrebbe introdure feature per
    > desktop
    > >
    > > sbaglio ???
    >
    > sì, sbagli. in pratica, quando di parla di
    > kernel linux (ma anche di molti altri
    > programmi opensource), il minor number (per
    > intenderci, la 'x' in 2.x) sta ad indicare,
    > se è pari, che si tratta di una versione
    > stabile, e se è dispari che si tratta di una
    > versione sperimentale/in fase di sviluppo.
    > di fatto, se la usi sei una specie di
    > beta-tester, ma spesso è un po' pericolosa:
    > non conviene installarla su macchine su cui
    > si lavora.
    quello lo sapevo...avevo letto da qualche parte che nel 2.4.x veranno introdotte varie migliorie (che linus non avrebbe introdotto nel kernel ufficiale per un motivo o per un altro) e comunque piu orientate al lato desktop...
    2.5 come lo stesso linus dice sara piu orientato ai grandi server...
    e questo quello che volevo dire
    ;-0)

    non+autenticato
  • Solo una precisazione: i due file system Ext3 ed InterMezzo sono già inclusi nelle ultime versioni stabili del kernel (a partire dal 2.4.15) e quindi, ovviamente, non sono tra le novità del 2.5.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)