Il Governo: SKY è in regola

Un botta e risposta al Senato disegna la posizione dell'Esecutivo sulla manovra di SKY Italia su NDS, decoder e contratti. Il senatore Fabris (Udeur): diminuita la libertà dei cittadini

Roma - SKY Italia ancora una volta al centro del dibattito e ancora una volta proprio a causa delle sue recenti manovre per passare alla codifica NDS. In una interpellanza il senatore Mauro Fabris (Udeur) ha infatti attaccato le politiche di SKY, a suo dire lesive dei diritti degli utenti e non rispettose delle normative. Ma il Governo, per bocca del sottosegretario Baldini, ha risposto sostenendo la legittimità dei comportamenti di SKY (vedi resoconto della seduta del Senato). Un dibattito di estremo interesse che si inserisce nella tortuosa e complessa rotta intrapresa da SKY Italia dallo scorso maggio e che segue una precedente interrogazione sempre dello stesso Fabris sull'intera vicenda.

Di seguito i passi salienti dell'interpellanza, della risposta di Baldini e della successiva replica di Fabris.

Secondo Fabris, SKY non mette a disposizione dei produttori di decoder e degli stessi consumatori le specifiche del sistema di codifica NDS sul quale la società detiene l'esclusiva e che, come noto, è necessario per visualizzare i canali SKY. "La conseguenza diretta di tale situazione - spiega Fabris - è che gli utenti di SKY non potranno più vedere con il nuovo decoder una vasta serie di canali, a pagamento e non, salvo decidano di dotarsi di due diversi impianti, due diversi telecomandi, due diversi sistemi di sintonizzazione, due prese SCART, diversi metri di cavi e, in certi casi, addirittura di due parabole".
Chi invece rifiutasse il nuovo decoder, spiega Fabris, rischierebbe di trovarsi senza accesso ai canali SKY e quest'ultima sarebbe quindi "responsabile di inadempimento contrattuale".

Fabris ha anche sottolineato come, vista la direttiva europea e le altre disposizioni che impongono un decoder unico, "non si spiega la dichiarata avversione di alcune pay tv, e tra queste SKY, verso lo standard common interface, visto che il cosiddetto multicrypt altro non è se non la possibilità, per il ricevitore, di accedere, tramite un alloggiamento (slot) normalizzato, chiamato interfaccia comune, all'inserimento di moduli che decodifichino chiavi di sistemi di accesso condizionato differenti". Una posizione che secondo Fabris si traduce in una violazione delle normativa europea e nazionale.

La conseguenza di tutto questo, secondo Fabris, è un "danno non solo ai consumatori, ma anche a tutte quelle imprese che fino ad oggi hanno investito nella produzione di ricevitori satellitari tecnologicamente più evoluti di quelli imposti agli utenti di SKY Italia".

Fabris ha anche accusato SKY di fare il gioco delle tre carte attaccando il fatto che l'azienda ha additato la pirateria come ragione del problematico passaggio a NDS: "Il fatto che SKY sostenga che ciò è stato reso necessario per evitare il fenomeno dilagante della pirateria mi sembra non sia un argomento sostanzialmente documentato".

Secondo Fabris, dunque, gli utenti oggi si trovano con apparati tecnologicamente inferiori a quelli precedentemente disponibili, con conseguenze su tutto l'indotto del satellitare, e non sono in grado di seguire tutti i canali in chiaro trasmessi dai satelliti. "Oggi - ha spiegato il senatore - per questa scelta di SKY, (l'utente, ndr.) è costretto a vedere solo ciò che l'azienda decide di far vedere". "Questo - ha concluso Fabris - è assolutamente ingiustificabile, non solo a fronte della posizione monopolista che SKY ha sul mercato italiano, ma anche a fronte degli investimenti che sono stati fatti da tante imprese italiane nel settore e che oggi si vedono preclusa la possibilità di fornire questo tipo di decoder".

Ma ecco di seguito la risposta del Governo all'interpellanza Fabris.
129 Commenti alla Notizia Il Governo: SKY è in regola
Ordina
  • lancio una proposta disdette di massa a sky, io l'ho fatta perchè indignato dal comportamento di sky, in breve avevo l'addebito in conto e sky mi ha tolto il segnale per un mese, senza avvertirmi in quanto per un errore loro non era giunto il pagamento dalla banca. Morale un mese di nero che ho dovuto pagare e nemmeno delle scuse solo ci dispiace ma è la procedura. A parte il mio caso ma sky offre meno servizi di tele+ e stream e inoltre non si cura dell'utente trattandolo solo come una vacca da mungere.
  • sky sta togliendo posti di lavoro:D
    Berlusconi li vuole creare:D
    infatti non fa niente contro sky anzi dice che e legittimo ma qualcosa non quadra le ditte che creono ricevitori non lavorano piu il motivo che sky li produce poi i rivenditori non vendono niente piu il motivo li accomoda sky e questa la nostra ITALIA??
    perche non se ne va a fangulo sto canguro che vuole rovinare L'italia e berlusconi che cozzo fa per non impedire questo comunque se lui vuole cambiare sistema e padrone di farlo ma non deve danneggiare il mercato
    ringrazio a tutti quelli che compattato questa situazzione.
    non+autenticato
  • fabris rappresenta il governo e questo governo ha presentato leggi che poi sono state bocciate in europa ,è la magistratura che dovrà giudicare se
    sky viola la legge italiana ,e siccome è moltooooo probabile che lo stia facendo ,ritengo occorra andare avanti nella denuncia,e far intervenire la magistratura.
    un esempio su tutti i contratti solo smart card disattesi da sky ,denuciarli e chiedergli i danni,poi vediamo chi ha ragione.
    non+autenticato
  • E' come se esistesse un unico produttore di benzina X, e tanti costruttori di automobili.

    Un bel giorno, X decide di cambiare il tipo di benzina commercializzata, in favore di un tipo incompatibile con i motori delle auto in commercio.

    Niente paura! X fornisce a tutti il suo triciclo a motore a noleggio, GRATIS!

    Poco importa se qualcuno, convinto di fare un buon affare, ha già acquistato una vera automobile: può rifiutare la nuova benzina e andare in bicicletta.

    E i costruttori di automobili? Beh, in futuro (?) potranno acquistare da X le specifiche per costruire motori compatibili con la nuova benzina, a condizioni eque (ovviamente per X, dato che il prezzo lo decide lui)

    Che bello!
    non+autenticato
  • OK, in questo caso, che ne dici se qualcun'altro si mettesse a produrre la benzina?? Non c'è alcuna legge che vieti, limiti o svantaggi ciò...

    Qualcuno ci ha provato (Lega Calcio) ma non era abbastanza serio... e chi si è abbonato ha perso un fracco di soldi...

    Perchè nessuno ne parla??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > OK, in questo caso, che ne dici se
    > qualcun'altro si mettesse a produrre la
    > benzina?? Non c'è alcuna legge che
    > vieti, limiti o svantaggi ciò...

    Magari! Almeno ci sarebbe possibilità di scelta. Ma anche questa è pura fantasia, perché tanto i due produttori si metterebbero d'accordo. Chi ci rimette è sempre l'utente.

    > Qualcuno ci ha provato (Lega Calcio) ma non
    > era abbastanza serio... e chi si è
    > abbonato ha perso un fracco di soldi...
    >
    > Perchè nessuno ne parla??

    Sì, bisognerebbe parlare anche di questo. Non è facile entrare in un mercato ostico come quello della pay tv. I costi sono elevati (nel calcio le cifre che girano sono assurdamente alte) e se non si dispone di un buon capitale iniziale è impossibile riuscire a guadagnarsi una fetta di mercato.

    Sky c'è riuscita, ma questo non la giustifica ad abusare della sua posizione.
    non+autenticato
  • GIOCO CALCIO

    e se non erro i suoi abbonati sono passati a SKY CALCIO senza perdere ?
    non+autenticato
  • ti ricordo che è già successo quand è sparita la super.

    Come fanno? Un semplice additivo impedisce alla sede delle valvole di distruggersi etc...

    Al pari SKY dovrebbe rilasciare aggiornamenti tali da rendere compatibili i vecchi decoder con il sistema NDS.

    COSA POSSSIBILISSIMA VISTO CHE IL MIO GOLDBOX SI E' AGGIORNATO E ORA VA CON NDS!!

    essendo il mio goldox di elettronica Philips credo che in giro ci siano milgiaia di altri decoder non marchiati SKY aggiornabili via software (in realtà credo sitratti di firmware) e con la nuova scheda.
    non+autenticato
  • è la storia del mondo testa bassa e lavora che noi eletti facciamo fare i soldi a chi ci pare tu paga le tasse che noi ci aumentiamo gli stipendi e facciamo arrivare stranieri che ti dicono cosa fare .
    la nostra nazione a cose molto piu' gravi di sky da risolvere ,ma le affronta tutte nello stesso modo ,a loro non importa come va a finire perchè non saranno li quando andra' peggio e avranno i nostri soldi per farsi la vecchiaia.
    sarebbero da prendere per i piedi e sbatterli bene finche non sono usciti tutti i soldi che ci fregano.
    in caso non ve ne siate accorti negli ultimi 25 anni la nostra nazione si è fermata abbiamo sky ,i telefonini , il gps,il pc:
    ma le infrastrutture sono ancora ferme e non sono adatte a fare niente ,o molto poco .ci stamo cubanizzando e non pensate che sia un disfattista ,solo che quella poveretta di mia nonna vede le stesse cose da 80 anni e pensare che non puo' cambiare niente è demoralizzante
  • Ma quali sono le truffe??

    Ok per la limitazione dei canali free, è sbagliata e non da condividere, in effetti non danneggierebbe certo Sky far vedere con maggiore semplicità e in un numero decente questi canali.... ma per il resto:

    chi fino al 2003 era abbonato a Tele+ e Stream, quanto pagava?? Ed ora??? Per vedere che cosa?? Ogni anno con Tele+ e Stream i prezzi aumentavano del 5-10%, alla faccia della concorrenza le due pay si accordavano e alzavano i prezzi insieme... ora da due anni i prezzi non sono cambiati... e sono di molto sotto rispetto alla somma delle due antenate...

    In più siamo sicuri che la qualità sia scesa??

    Io del servizio sono soddisfatto, come penso la maggior parte dei "pecoroni".... mentre i mai contenti sono comunque una minoranza...
    non+autenticato
  • Cosa? 55?. al mese sono una cosa accessibile?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)