La guerra dei browser è mobile

Il mercato della telefonia cellulare rischia forse di assistere ad una guerra dei browser come quella fra Microsoft e Netscape?

Londra - Gli anni della lotta all'ultimo sangue fra Microsoft e Netscape nel campo dei browser Web potrebbe ora riproporsi nel mercato dei telefoni cellulari? Forse. Fatto sta che Microsoft ha già stretto accordi con Ericsson per la commercializzazione di telefoni cellulari WAP che utilizzano il micro-browser Mobile Explorer sviluppato dalla casa di Redmond.

Con questa mossa Microsoft si pone in diretta concorrenza con Phone.com, attuale leader nel settore dei browser WAP. Alcuni esperti del settore fanno comunque notare che il mondo dei device mobili utilizza software molto meno complessi della controparte per computer desktop, rivestendo in questo modo un'importanza secondaria. Inoltre fa largo uso di standard aperti, come lo stesso WAP.

Rimane il fatto che se Microsoft riuscisse ad imporre anche nel mondo della telefonia cellulare il suo Windows Powered (ex Windows CE) potrebbe nuovamente condurre una politica simile a quella adottata per Internet Explorer 5, integrando il browser, in questo caso il Mobile Explorer, nel sistema operativo.
Sebbene Windows Powered sia tutt'ora troppo complesso per girare su di un semplice telefono cellulare, Microsoft ha già in programma lo sviluppo di una versione "light" ottimizzata per questi piccoli apparecchi. E sembra che siano già molte le firme nel campo della telefonia interessate a questo nuovo ambiente.
TAG: mercato