Sempron da 3000cc sui notebook

AMD ha lanciato un nuovo e più veloce modello di Sempron dedicato ai notebook thin and light di fascia entry-level, lo stesso segmento dei Celeron M targati Intel

Sunnyvale (USA) - In preparazione della "calda" stagione natalizia, settimane in cui è previsto che le vendite di PC portatili consumer tocchino punte record, AMD ha svelato un nuovo chippotto Sempron dedicato ai notebook thin and light di fascia economica.

Si tratta del nuovo modello Mobile 3000+ a basso consumo, un processore che insieme ai due predecessori 2800+ e 2600+ viene proposto da AMD come diretto concorrente dei Celeron M di Intel. Il nuovo Sempron opera ad una frequenza di clock di 1,8 GHz, include 128 KB di cache L2, e supporta la tecnologia di risparmio energetico PowerNow! e la funzione di sicurezza EVP (Enhanced Virus Protection).

"I processori Mobile Sempron forniscono le prestazioni, l'affidabilità e la flessibilità richiesti oggi dai consumatori, sia per lavorare che per navigare in Internet tutti i giorni e ovunque", ha dichiarato Marty Seyer, corporate vice president e general manager della Microprocessor Business Unit del Computation Products Group di AMD.
La principale differenza tra le due attuali famiglie di Mobile Sempron, da una parte quella dedicata ai notebook thin and light e dall?altra quella per i notebook full size, è costituita dal consumo energetico: 25 watt per i primi e 62 watt nel secondo. I Celeron M consumano in media 21 watt.

Inoltre, diversamente dei più costosi Mobile Athlon 64, che AMD dedica ai notebook ad elevate performance, i Mobile Sempron hanno come target principale i portatili entry-level, utilizzati in genere per ascoltare musica, guardare video e far girare applicazioni per la produttività.

In Europa i primi produttori a lanciare notebook basati sul nuovo chip saranno Packard Bell e Gericom: entrambi contano di lanciare i loro nuovi modelli AMD inside in tempo per lo shopping natalizio.

Il Mobile Sempron 3000+ per notebook thin and light ha un prezzo, per ordini di 1.000 unità, di 134 dollari: i modelli precedenti, il 2800+ e il 2600+, costano invece rispettivamente 107 e 99 dollari.
TAG: hw
4 Commenti alla Notizia Sempron da 3000cc sui notebook
Ordina
  • Se continuano così e ci saranno mobo per desktop in grado di ospitarli, fra pochi mesi sarà possibile farsi dei PC silenziosi,
    veloci e a basso costo e consumo (immagino che di questo passo non ci vorrà molto per avere un Sempron 4000+ a basso consumo a un prezzo sui 100 euro, se l'ultimo nato è partito da $134 appena uscito).
    Certo, PowerPC ha da sempre consumi bassi, eccettuando a volte il top della gamma, ma, si sa, la perfezione non è di questo mondo x86.
    non+autenticato
  • che brutta storia! AMD vuore rifare la strada che fece con i DURONTriste

    i celeron hanno prestazioni scadenti anche per questo motivo...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > che brutta storia! AMD vuore rifare la
    > strada che fece con i DURONTriste
    >
    > i celeron hanno prestazioni scadenti anche
    > per questo motivo...

    Non va visto solo il quantitativo, ma anche la tecnologia di indirizzamento, una piccola cache completamente associativa (che non è stata mai implementata negli x86 ne nei ppc) fa le scarpe a megacache set associative (x86 & ppc)
    non+autenticato
  • Infatti, in questo caso non è troppo penalizzante, l'architettura dell'Athlon Xp con è quella dei P4 su cui è basato il celeron.

    Le prestazioni sono più che buone e tra l'altro, in un notebook credo contino molto anche i consumi e queste cpu consumano meno di un P4 o di un celeron mobile.
    non+autenticato