Flat di Wind 2, la vendetta

Quanti sono gli utenti flat di Wind che hanno chiamato Wind ma si sono connessi via Telecom Italia senza saperlo? Quanti hanno dovuto tirar fuori tutti quei soldi?

Roma - Spett.le redazione di Punto Informatico,
vista la vostra encomiabile disponibilità a pubblicare anche le lettere di noi, poveri utenti e "vacche da mungere" delle grandi SpA, mi permetto di sottoporre alla vostra attenzione il secondo atto di quella che considero una truffa nonché una beffa di Wind nei miei confronti. La prima parte era già stata pubblicata sul vostro quotidiano on-line il 17-05-2001. In virtù del fatto che ultimamente Wind risulta essere in testa all'elenco delle proteste, mi permetto di aggiungere un'altra tessera al mosaico.

Riassumo brevemente il primo atto di questa farsa: dopo aver sottoscritto la formula flat di Wind per connettermi ad internet, configuravo il PC per connettersi automaticamente, creando inoltre una connessione remota mediante il programma di configurazione scaricato dal sito Wind che utilizzava l'identificativo di località per introdurre il prefisso 1088. A causa di un errore da loro ammesso, Wind mi disconnetteva senza alcun preavviso dal loro servizio. Il mio computer, configurato per connettersi automaticamente, non riuscendo ad utilizzare l'identificativo di località 1088 (impostato dal programma di Wind), lo escludeva e si collegava direttamente mediante Telecom, per 15 gg di fila (durante i quali non mi accorgevo assolutamente di nulla), per un totale di lire 675mila di danno nei miei confronti.

Questo è un breve riassunto che purtroppo non rende appieno idea di quanto Wind se ne sia altamente fregata di me, dei miei diritti e delle clausole contrattuali in materia di danni provocati all'utente. Il racconto completo pubblicato su Punto Informatico il 17 maggio 2001 è molto più esauriente...

Dopo aver contattato Wind, dopo numerosi fax, dopo loro ripetute ammissioni di errore e lunghi silenzi, dopo i miei rifiuti a non pagare le fatture finchè la situazione non si fosse chiarita, a distanza di un anno finalmente Wind ha preso una posizione nei miei confronti: mi ha scollegato dal loro servizio. Questo accadeva dopo un paio di telefonate di una operatrice...

Prima telefonata:
Wind: abbiamo ricevuto la sua raccomandata, purtroppo non possiamo fare nulla per il suo caso.
Utente: Quanto vorrei sapere, è questo: se ritenete che io sia in torto, ditemi perchè. Se ritenete che io abbia ragione, ditemi perchè vi rifiutate di pagarmi i danni
Wind: Lei ha piena ragione (e lo ammettono pure candidamente, nda), ma Wind non può venirle incontro (?) in quanto Wind non può pagare fatture Telecom"
Utente: La fattura Telecom di 675mila l'ho già pagata io, voi dovete pagarmi i danni che mi avete causato, che appunto ammontano a 675mila. Il contratto da voi stilato e da me stipulato prevede che voi paghiate gli eventuali danni causati. E se non sono danni causati questi...
Wind: Purtroppo non possiamo venirle incontro. Proverò a chiedere ai miei superiori, la ricontatterò

Non possono "venirmi incontro"? Cosa significa "venirmi incontro"? Mica devono farmi un favore, devono pagarmi i danni che hanno causato! E poi cosa vuol dire "non possono"? Chi glielo impedisce? Almeno dicessero "non vogliamo", se non altro dovrei dargli atto di una certa onestà. Invece si divertono pure a prendermi in giro... Ma non è finita, guardate come rincarano la dose!

Seconda telefonata:
Wind: Ho chiesto ai miei superiori, visto che lei in questa vicenda ha ragione, al massimo possiamo rimborsarle 100mila lire
Utente: La considero una proposta offensiva. Cosa significa 100mila lire? Se ho ragione, rimborsatemi l'importo, se ho torto ditemi perchè secondo voi ho torto. Ad ogni modo, mi mandi una raccomandata con la vostra proposta di soluzione, ed io la valuterò.

Ovviamente non ho mai ricevuto nulla di scritto da Wind. Figuriamoci se si degnano di risolvere la questione in modo etico. L'utente è colui che guarda le pubblicità in TV dove Wind si autodichiara società seria al servizio dell'utente, etc., sottoscrive il contratto, paga le fatture, e se viene truffato paga lo stesso senza fare storie. Io sono decisamente fuori target, in quanto NON ho pagato le fatture Wind dal momento in cui mi sono reso conto di essere stato truffato, NON sono stato zitto e di storie ne ho fatte, eccome se ne ho fatte!

La parte più ironica di questa storia è data dal fatto che facendo la somma delle fatture che NON ho pagato, andiamo quasi alla pari. Al limite ci avrò rimesso un paio di cento mila lire. Mi scoccia, ma non sono diventato più povero per questo.

Quanto ci ha rimesso invece Wind da questa storia? Non conveniva a questi signori comportarsi in modo onesto pagandomi ciò che per loro sono noccioline e tenendosi quindi un utente soddisfatto per gli anni a venire, invece che tentare in tutti i modi di prendersi delle ragioni che invece, per loro stessa ammissione, non hanno?

Cordiali saluti,
Giovanni Verrua
TAG: dial-up
34 Commenti alla Notizia Flat di Wind 2, la vendetta
Ordina
  • E' possibile che 9 clienti su 10 di un'azienda che si autoproclama "la migliore di tutte", abbiano avuto dei problemi di generi diversi? (me compreso e per lavoro di lamentele ne ho sentite parecchie)
    Mi sà tanto che questa azienda sia troppo furba...
    non+autenticato
  • E' proprio per colpa di gente come te per cui le flat in Italia non avranno mai successo, La tua connessione immagino sia dialup con un bel modem 56Kb e tu te ne stavi bello connesso 24 ore su 24 vero???
    Complimentoni....
    Tanto tra te e te ti dicevi:
    "ho risolto tutti i problemi della mia vita, vado lento sì, ma sto quanto voglio!"
    ma bravo complimenti...
    Se tu pensi che questa sia furbizia...
    Mai sentito parlare di connessioni always-on?
    Si bravo l'adsl per esempio....un metodo un pò più efficace per una connessione 24/24...
    Secondo me wind ti ha trattato fin troppo bene..anzi avresti pure dovuto pagare i danni a tutti quegli altri utenti che non si potevano connettere....
    non+autenticato

  • Ho avuto anch'io un problema analogo a Giovanni Verrua, anche se nel mio caso non si trattava di Flat. Per cercare di uscire da una stuazione disperata di un contratto Tin it e vai, con sconnessioni al pop di Tin it di Firenze anche ogni 40 secondi con addebito ogni volta di 100 lire in bolletta, pacchetto in garanzia, computer cambiato e nuovo, cambiato nuovamente modem, problema rimasto, senza che da Tin it avessero mai risposto alla mia raccomamdata del settembre 2000, dovendo continuamente pagare bollette esagerate e incontrollate a Telecom, che come dicevano loro non è Tin it!, avevo fatto a setembre un abbonamento a Wind che almeno non ha le 100 lire di scatto alla risposta. Ho avuto questa sorpresa che ho segnalato sotto forma di reclamo e richiesta di chiarimento il 9 gennaio 2001 al loro fax verde 800915844 e inviato per posta eletronica per conoscenza alle Associazioni di Consumatori, Aduc, Adusbef, Codacons, Comitato Vittime Sip -Telecom. "Ho un contratto con voi dal settembre scorso e uso premettere il 1088 ai miei numeri di telefono, l'avevo anche messo nella connessione al pop di Tin.it di Firenze numero 055 507913, che sconnette continuamente ogni minuto e mezzo di media, a giudicare dai tabulati Telecom. Vorrei sapere come mai mi è arrivata una ultima fattura Telecom, relativa a ottobre novembre 2000, con tutti gli scatti al pop fatturati da loro. Come dimostra il resoconto Telecom , tutto il traffico è effettuato con voi ma addebitato da Telecom, ogni volta con 100 lire alla risposta. Non ho ancora avuto la vostra fattura e non posso fare un confronto, ma parlando con una operatrice, ho saputo che nella stessa giornata alcuni scatti erano addebitati a voi, altri a Telecom in un modo un po' bizzarro e casuale.
    Come mai viene bypassato il 1088 dentro la connessione? Perché come vi dicevo l'inserimento del 1088 è fatto nella connessione e quindi non si tratta di una mia dimenticanza. Per le sconnessioni al pop di Tin it avevo già informato e mandato raccomandata a settembre ovviamente senza aver risposta". Per fortuna
    dopo, ovviamente non ho avuto nessuna risposta per scritto, la documentazione del traffico mi è arrivata tutta da Wind, che intanto aveva un suo numero di Pop, e resta a Telecom solo il canone. Purtroppo anche con Wind ho notato le continue sconnessioni che non riesco a spiegare, non essendoci le 100 lire le bollette sono ridimensionate ma comunque sono ugualmente danneggiata perchè non posso mai avere le riduzioni previste dopo il 4 minuto. Mi deciderò a far cambiare il modem di nuovo, in ogni caso con tutto il delirio di telefonate, il tempo perso, non c'è stato modo di far valere la garanzia del pacchetto di Tin it e vai, non hanno mai risposto alla raccomandata, per la frammentazione e inefficienza dei servizi di assistenza, evidentemente subappaltati e spesso senza indirizzo fisico a cui scrivere, che mi ha fatto pagare bollette Telecom disumane perchè altrimenti staccavano la linea, senza che nessuno si sia degnato di controllare da cosa dipendeva.
    non+autenticato
  • Scusa, ma hai provato a far controllare
    il cavo che dal tuo telefono arriva in
    cabina????
    avevo un problema analogo ed era solo
    colpa del cavo, arrivava in cantina
    e poi faceva mille giri prima di entrare
    in cabina, con dispersioni tremende...

    Cia'
    non+autenticato
  • A suo tempo telecom aveva fatto un controllo sulla mia linea dicendo che andava bene. Spero siano andati a vedere i giri del cavo !!!!
    non+autenticato
  • Anch' io ho avuto problemi con la linea telecom.
    Il mio modem ELSA non raggiungeva mai la velocita' massima. Alla fine ho scoperto che dentro le "borchie", prese tlcom esiste un condensatore giallo che a volte da problemi (rimosso quello tutto e' andato a posto).
    Questo dopo aver piu' volte fatto controllare la linea da telecom (linea sempre perfetta) e sentito il servizio tecnico ELSA. Ovviamente l'azione e' illegale perche' tu non puoi smanettare dentro le scatole tlcom.
    CIAO!!, dudu
    non+autenticato
  • il paese dove ogni raggiro è permesso, l'importante è essere una grossa azienda puoi fare quello che vuoi.
    Ba!, meglio non parlarne, senno mi ribolle il sangue nelle vene.
    Saluti
    Il malcapitato di turno
    non+autenticato
  • Puoi sempre andare a vivere in Somalia dove "internet" è una favola che si racconta ai bambini, oppure puoi andare in Thailandia, dove la stessa persona che ti costruisce il modem o il T.A. non sa nemmeno cosa sia un collegamento ad internet perchè non l'ha mai visto....
    Bha..non lo so...a me dicevano accontentati..


    P.S. Se tu fossi a capo di quelle 4 piccole azienduccie....ti comporteresti tanto diversamente?
    non+autenticato
  • avevo già segnalato a p.i. la presenza nel software di connessione wind di parametri che permettavano l' utilizzo del connection manager a programma inwind per inviare dati sull'utente, non dovuti, a server di comodo tutt'altro che visibili
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)