Vendita di armi sì, ma biometrica

Succede in Massachussets, il primo degli stati americani a convenzionare le armerie con la polizia: nasce un'anagrafe biometrica che renderà più facile tenere traccia di pistole e fucili

Boston (USA) - Una delle più feroci critiche di Micheal Moore al commercio di armi negli Stati Uniti, avanzata nel suo Bowling for Columbine, sembra trovare una risposta nella decisione dello stato del Massachussets di ricorrere alla biometria per capire chi compra armi nelle armerie. L'idea è rendere più difficile l'acquisto a chi non ha i requisiti per possedere un'arma e, in particolare, a criminali e pregiudicati.

Una legge dello Stato, che sarà operativa entro la prossima estate, prevede l'estensione di una sperimentazione condotta nei mesi scorsi che lega in modo nuovo i negozi di armi e la polizia locale.

Grazie alla digitalizzazione delle impronte digitali che vengono raccolte dalle forze dell'ordine in caso di arresto o fermi di polizia, anche le armerie potranno accedere in un attimo all'identità dell'acquirente. Quando un cittadino americano vorrà acquistare un'arma in una delle numerose rivendite del Massachussets, dovrà accettare la scansione delle proprie impronte digitali che, nel giro di pochi secondi, verranno confrontate con quelle del database. Le impronte scansionate,a loro volta entreranno a far parte del database. Ciò significa che lo Stato coltiverà facilmente e in tempo reale l'anagrafe dei detentori d'armi da fuoco.
Conseguenza diretta del nuovo apparato è che ci vorrà meno tempo per ottenere una licenza, cioè quella sorta di porto d'armi che viene rilasciato ai cittadini che intendono acquistare una o più armi da fuoco. Allo stesso modo sarà più facile togliere un'arma ad una persona che abbia perduto i requisiti per possederla: il database viene continuamente aggiornato sullo status di ciascuno dei propri "iscritti".

Cuore del progetto, ritenuto essenziale in un paese nel quale portare armi è un diritto costituzionale, è il Massachussets Instant Record Check System, un sistemone costato 7 milioni di dollari e sviluppato nel giro dei sei anni. Oggi viene utilizzato da 140 commissariati e da tre armerie.

"Tutto questo - dichiarano le autorità locali - rappresenta un enorme balzo in avanti nelle applicazioni di sicurezza basate sulle tecnologie dell'informazione. Ci consente di assicurarci che le sole persone che portano armi nella nostra comunità hanno il diritto di farlo". In realtà il Massachussets non è uno stato geograficamente molto vasto e con qualche ora di macchina non è difficile raggiungere armerie che si trovano negli stati confinanti. Va da sé però, ed è questa la speranza delle autorità, che il nuovo dispositivo possa in futuro essere adottato anche da altri stati.
TAG: mondo
22 Commenti alla Notizia Vendita di armi sì, ma biometrica
Ordina
  • ...quando i buoi sono scappati, mi diceva sempre la nonna.

    Ma lo sapete che nel paese del far west ci sono duecento milioni di armi da fuoco in giro? Più di un'arma per ogni cittadino adulto. Inevitabilmente, poi, un certo numero di queste armi vengono rubate ed entrano nel giro del mercato nero, che è quello di cui si servono i delinquenti. Perche è chiaro che uno che vuole rapinare una banca non starà mica ad aspettare che gli arrivi la licenza.

    Insomma, per limitare le armi in circolazione dovevano pensarci prima, adesso è già troppo tardi.

    Ah, e lo sapete che in Bushilandia le armi si possono comprare anche per posta?A bocca storta

    non+autenticato
  • Ma lo hanno visto?
    Non intendeva mica solo questo...
    Non dava la colpa alla diffusione delle armi, semmai alla troppa diffusione di giornalisti stupidi...A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma lo hanno visto?
    > Non intendeva mica solo questo...
    > Non dava la colpa alla diffusione delle
    > armi, semmai alla troppa diffusione di
    > giornalisti stupidi...A bocca aperta

    Non l'hai visto eh? Non dava la colpa a nessuno, descriveva una situazione paradossale causata, tra le molte cose, anche dalla facilita' con cui si acquistano armi.
    non+autenticato
  • Si può parlare di una cosa senza accusarsi a vicenda di non conoscerla/non averla vista/non capirne nulla?
    Sorride

    È chiaro che la diffusione di armi è uno dei problemi di cui parla il film di Moore, con tutte le critiche del caso alla NRA (pazzesca la storia di Charlton Heston che va a fare di corsa un comizio in difesa della lobby in un paese in cui è morta una bambina per un colpo di arma da fuoco sparato da un altro bambino per sbaglio!).
    Ma porta anche l'esempio del vicino Canada, paese di cacciatori dove pure tutti hanno un fucile ma dove non esiste la cultura della paura e della violenza tipiche degli USA e dove di conseguenza il numero annuo di morti per colpi da armi da fuoco è al confronto risibile.

    non+autenticato
  • > è chiaro che la diffusione di armi
    > è uno dei problemi di cui parla il
    > film di Moore, con tutte le critiche del
    > caso alla NRA (pazzesca la storia di
    > Charlton Heston che va a fare di corsa un
    > comizio in difesa della lobby in un paese in
    > cui è morta una bambina per un colpo
    > di arma da fuoco sparato da un altro bambino
    > per sbaglio!).
    > Ma porta anche l'esempio del vicino Canada,
    > paese di cacciatori dove pure tutti hanno un
    > fucile ma dove non esiste la cultura della
    > paura e della violenza tipiche degli USA e
    > dove di conseguenza il numero annuo di morti
    > per colpi da armi da fuoco è al
    > confronto risibile.
    >

    Beh se e' per quello porta un sacco di altri esempi (todo mundo praticamente) e parla anche di un sacco di altre cose. Comunque consiglio la visione a tutti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > fucile ma dove non esiste la cultura della
    > paura e della violenza tipiche degli USA e
    > dove di conseguenza il numero annuo di morti
    > per colpi da armi da fuoco è al
    > confronto risibile.

    Se è per quello, il numero di ragazzini morti per incidenti con le armi da fuoco è di gran lunga minore rispetto a quello degli incidenti mortali in bicicletta. Che si fa, facciamo sparire le biciclette e lasciamo che la gente si faccia sparare dai delinquenti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si può parlare di una cosa senza
    > accusarsi a vicenda di non conoscerla/non
    > averla vista/non capirne nulla?
    >Sorride
    >
    > è chiaro che la diffusione di armi
    > è uno dei problemi di cui parla il
    > film di Moore, con tutte le critiche del
    > caso alla NRA (pazzesca la storia di
    > Charlton Heston che va a fare di corsa un
    > comizio in difesa della lobby in un paese in
    > cui è morta una bambina per un colpo
    > di arma da fuoco sparato da un altro bambino
    > per sbaglio!).
    > Ma porta anche l'esempio del vicino Canada,
    > paese di cacciatori dove pure tutti hanno un
    > fucile ma dove non esiste la cultura della
    > paura e della violenza tipiche degli USA e
    > dove di conseguenza il numero annuo di morti
    > per colpi da armi da fuoco è al
    > confronto risibile.
    >
    Il porto d'armi andrebbe dato previa rigorosa visita psichiatrica, per essere sicuri che l'arma verrà usata solo come risorsa estrema in difesa di sé stessi o di altri.
    Per la difesa nella propria casa, comunque, non serve il porto d'armi, la detenzione al proprio domicilio è consentita agli incensurati quasi in tutto il mondo.
    Comunque se lo stato mi garantisce che non subirò alcuna violenza da un eventuale rapinatore e la polizia lo beccherà e gli farà restituire il maltolto, oppure sarò comunque rimborsato, posso anche rinunciare a difendermi.
    L'esempio del Canada non è molto calzante, è un paese ricco a bassa densità di popolazione, se guardiamo gli USA la maggior parte delle violenze avviene in ghetti sovrappopolati o in zone agricole depresse.
    Giovani balordi annoiati potrebbero colpire come a Columbine in qualsiasi parte del mondo, anche la più civile,
    anche Svezia e Danimarca hanno problemi con teppisti benestanti che si danno alla violenza per passatempo perché hanno tutto, ma si annoiano.
    E non è colpa dei videogames violenti, forse se proprio vogliamo dare una parte di colpe a qualche videogame, prendiamocela con quelli noiosi o banali che non riescono ad assolvere al loro compito di gioco o passatempo.
    non+autenticato
  • Hai ragione, ma era anche contro la diffuzione indiscriminata delle armi quando chiedeva il ritiro della vendita delle munizioni nei Wall-mart...
    non+autenticato
  • inutili per foraggiare a pagamento i fornitori di queste inutili tecnologie biometriche
    non+autenticato
  • che negli USA introducano la carta d'identita' obbligatoria...
    Cio' potrebbe aumentare il numero degli elettori (informatevi su come funzionano le liste elettorali da quelle parti) ed e' una cosa che nessuno vuole...

    Fa molto piu' figo parlare di biometria... quando votano (ancora?) con sistemi meccanici e perdono migliaia di voti inviati per posta...
    3518
  • - Scritto da: TPK
    > che negli USA introducano la carta
    > d'identita' obbligatoria...

    Potrebbero anche stampar loro un codice a barre sulla faccia, che ne dici?

    > Cio' potrebbe aumentare il numero degli
    > elettori (informatevi su come funzionano le
    > liste elettorali da quelle parti) ed e' una
    > cosa che nessuno vuole...

    E che cosa cambierebbe? Potresti scegliere tra Bush e Kerry: guerra e tasse da una parte, guerra e tasse dall'altra, e un calcio alla Costituzione è garantito comunque.
    non+autenticato
  • ...e chi osa tirar fuori la privacy.... lo fucilo!A bocca apertaFicoso

    ==================================
    Modificato dall'autore il 02/12/2004 0.11.54
  • > ...e chi osa tirar fuori la privacy.... lo
    > fucilo!A bocca apertaFicoso

    ah si? io compro la pistola, lascio le mie impronte regolarmente (magari quando vado al poligono), poi il solito criminale passa da me me la ruba con i gunti e va a fare una rapina a mano armata.

    cosa succede se trovano la pistola sulla scena del delitto prima che io mi sia accorto, o abbia semplicemente avuto il tempo, di fare la denuncia?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > cosa succede se trovano la pistola sulla
    > scena del delitto prima che io mi sia
    > accorto, o abbia semplicemente avuto il
    > tempo, di fare la denuncia?

    Semplice, vai in galera: tu sei un delinquente perché hai comprato un'arma, mentre il rapinatore merita compassione e riabilitazione, pagate con i soldi della tua income tax. Se c'è qualcos'altro che ti sfugge fammi uno squillo.
    non+autenticato
  • > Semplice, vai in galera: tu sei un
    > delinquente perché hai comprato
    > un'arma, mentre il rapinatore merita
    > compassione e riabilitazione, pagate con i
    > soldi della tua income tax. Se c'è
    > qualcos'altro che ti sfugge fammi uno
    > squillo.

    sei un sano
    8)
    non+autenticato
  • > cosa succede se trovano la pistola sulla
    > scena del delitto prima che io mi sia
    > accorto, o abbia semplicemente avuto il
    > tempo, di fare la denuncia?
    Non ti sei accorto?|? Cazzo, la pistola, l'avevo qui da qualche parte... ora la trovo eh... ma dove si sarà cacciata
    edc
    42
  • - Scritto da: Anonimo
    > > ...e chi osa tirar fuori la privacy....
    > lo
    > > fucilo!A bocca apertaFicoso
    >
    > ah si? io compro la pistola, lascio le mie
    > impronte regolarmente (magari quando vado al
    > poligono), poi il solito criminale passa da
    > me me la ruba con i gunti e va a fare una
    > rapina a mano armata.
    Guarda che usano la biometria per risalire a chi sei e se hai precedenti prima di venderti l'arma.
    Certo, se vai la a comprare un'arma e ti dichiari Bin Laden non servono le impronte...
    non+autenticato
  • > Certo, se vai la a comprare un'arma e ti
    > dichiari Bin Laden non servono le
    > impronte...

    Già, in quel caso penso che basti una strizzatina d'occhio.

  • - Scritto da: Anonimo
    > > ...e chi osa tirar fuori la privacy....
    > lo
    > > fucilo!A bocca apertaFicoso
    >
    > ah si? io compro la pistola, lascio le mie
    > impronte regolarmente (magari quando vado al
    > poligono), poi il solito criminale passa da
    > me me la ruba con i gunti e va a fare una
    > rapina a mano armata.
    >
    > cosa succede se trovano la pistola sulla
    > scena del delitto prima che io mi sia
    > accorto, o abbia semplicemente avuto il
    > tempo, di fare la denuncia?


    al di là delle considerazioni sul fatto che le impronte servono per "prima" della vendita... beh, se ti compri un'arma, devi accettare anche questo rischio, per lo meno devi custodirla in un luogo sicuro. (non "sopra l'armadio")

    Secondo te adesso non accadrebbe lo stesso, una volta che tu denunci l'arma, se qualcuno te la frega e ci commette un crimine pensi potresti NON passare grame?
  • In effetti esiste il reato di omessa custodia d' arma.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > cosa succede se trovano la pistola sulla
    > scena del delitto prima che io mi sia
    > accorto, o abbia semplicemente avuto il
    > tempo, di fare la denuncia?

    Succede ESATTAMENTE quello che ti succederebbe oggi (pure senza impronte): la tua arma e' immatricolata e registrata a te, se la trovano sul luogo di un crimine la prima cosa che fanno e' venire a casa tua. Detenere un'arma e' una cosa seria e va' fatta con la dovuta cautela: se il ladro ti ha forzato un armadio blindato e si e' fregato la pistola, non succede nulla; se invece il ladro ha trovato la pistola sul davanzale della finestra allora vieni denunciato per incauta custodia dell'arma (come avviene in Italia del resto).
    Le impronte digitali NON servono a risalire al possessore di un'arma leggittima! (per quello basta il numero di matricola), servono a identificare (possibilmente) un criminale (schedato) che tenta di comprare un'arma, e nel contempo a registrare un privato cittadino che ne acquista una (evitando quindi di dover compilare gli incartamenti necessari, avendo la sicurezza (be' quasi) che l'acquirente sia effettivamente chi dice di essere).
    Certo che su questo forum si parla parla.. ma come direbbero quelli di "Cirignolo": si parla a caxxo di cane!Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Certo che su questo forum si parla parla..
    > ma come direbbero quelli di "Cirignolo": si
    > parla a caxxo di cane!Sorride

    A dire la verità, le armi vengono registrare per poi essere sequestrate più facilmente quando arriverà il fascismo mondiale del politically correct.
    non+autenticato