Nokia e Trend Micro incornano i microvirus

Mentre Nokia spiega a Punto Informatico di voler studiare attentamente il fenomeno dei virus per Symbian OS, e in particolare i vermicelli Cabir e Skulls, Trend Micro annuncia un software antivirus e antispam per smartphone e PDA

Roma - L'emergere dei primi virus scritti per la piattaforma mobile Symbian OS, come Cabir e Skulls, ha messo in allerta sia gli esperti di sicurezza che gli stessi produttori di dispositivi wireless. Sebbene al momento questi codici malevoli abbiano funzionalità limitate e assai poco pericolose, l'industria del settore ha tutto l'interesse a fare in modo che il problema, oggi ancora marginale, non si trasformi presto in un'emergenza.

Nella guerra ai vermicelli per telefonini Nokia ha già promesso di voler combattere in prima linea: una decisione che non sorprende visto che il gigante finlandese è il più grande produttore al mondo di cellulari e, soprattutto, primo promotore di Symbian OS: questo sistema operativo embedded si trova infatti alla base della piattaforma per smartphone Series 60 di Nokia.

La scorsa settimana il consorzio Symbian, guidato da Nokia, ha descritto Cabir e Skulls come "niente più che programmini mal scritti". Programmini che Nokia, in un comunicato trasmesso a Punto Informatico, sostiene tuttavia di non voler affatto sottovalutare.
"Al momento Nokia sta indagando ulteriormente la vicenda, per raccogliere tutti gli elementi utili a tutelare al meglio i propri utenti", ha scritto l'azienda in un comunicato. "Nokia considera attentamente tutte le questioni inerenti alla sicurezza e provvede costantemente a sviluppare e integrare funzioni di sicurezza avanzate in tutti i suoi prodotti".

Ma il colosso non vuole allarmismi. Come ha del resto fatto anche PI nelle proprie news, Nokia ha infatti sottolineato come "il virus Skulls, finora presente nei siti relativi agli strumenti Symbian, non si diffonde automaticamente, ma deve essere scaricato da un sito Internet e accettato dall'utente del telefono".

"Il modo migliore per proteggere il proprio telefono cellulare - ha poi aggiunto Nokia - è sempre e comunque quello di evitare di approvare o scaricare contenuti provenienti da fonti sconosciute o inaffidabili".

Dopo la comparsa, nelle scorse settimane, di una nuova versione di Skulls (la "B") che ingloba Cabir, negli scorsi giorni è venuto alla luce Camtimer, un cavallo di Troia che combina l'omonimo programma (legittimo) contenuto negli smartphone Series 60 con il virus Cabir.B.

Stando al sito di Symbian, le società che ad oggi vendono un antivirus per Symbian OS sono F-Secure, SimWorks e TSG Pacific, ma il numero di quelle che offrono prodotti di sicurezza per i dispositivi mobili è ben più ampio. Tra queste si è aggiunta anche Trend Micro, che proprio in questi giorni ha lanciato una soluzione antivirus e antispam per i telefoni cellulari e i PDA. Chiamato Trend Micro Mobile Security, il software è compatibile con i dispositivi che utilizzano Windows Mobile 2003 SmartPhone Edition, e a partire dal prossimo gennaio il supporto verrà esteso a Symbian OS 7.0 e Windows Mobile 2003 Pocket PC/Phone/Second Edition.

"Molte persone hanno inserito i gadget hi-tech, i telefoni mobili e i PDA data centric nella propria lista dei regali di Natale. Dato che il numero delle persone che utilizzano tali dispositivi è in aumento, questi ultimi stanno diventando un seducente obiettivo per i creatori di virus", ha affermato Raimund Genes, president of EMEA Operations di Trend Micro. "Con la disponibilità gratuita della prima versione del software Mobile Security, Trend Micro si augura di regalare ai propri clienti e ai loro dispositivi data-centric festività natalizie sicure".
12 Commenti alla Notizia Nokia e Trend Micro incornano i microvirus
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)