Toshiba sposa DVD e HD DVD

Si prepara una miscela di laser rosso e laser blu che porterà ad un nuovo supporto ottico capace di fondere un DVD tradizionale e un HD DVD. Disney abbraccia invece il formato rivale Blu-ray

Tokyo (Giappone) - Due formati, un solo disco ottico. E' ciò che proporranno Toshiba e Memory-Tech con il lancio di un nuovo supporto contenente un layer DVD e un layer HD DVD: il primo potrà essere letto su tutti i lettori DVD tradizionali, il secondo dai futuri player a laser blu compatibili con HD DVD.

Il matrimonio tra vecchia e nuova tecnologia di archiviazione ottica si concretizzerà l'anno prossimo. Il suo scopo è favorire la migrazione da una generazione all'altra di DVD, consentendo ai produttori di contenuti, primi fra tutti le major discografiche, di avviare la distribuzione dei film ad alta definizione senza la necessità di tagliare bruscamente con il passato.

I nuovi dischi ibridi, a sola lettura, saranno in grado di contenere 4,7 GB di video in standard DVD e 15 GB di video HD DVD in alta definizione. Il loro costo di produzione, secondo Memory-Tech, sarà all'incirca uguale a quello degli attuali supporti DVD-ROM.
L'idea alla base dei nuovi dischi ibridi è all'incirca la stessa che, alcuni mesi fa, ha dato vita al DualDisc, un formato ottico promosso dal DVD Forum che contiene un lato CD e un lato DVD: in questo caso il tentativo dell'industria, soprattutto discografica, è quello di spingere i consumatori a saggiare le potenzialità del DVD-Audio e di consentire all'industria di passare a questa tecnologia in modo graduale.

La produzione in volumi dei nuovi supporti DVD/HD DVD inizierà durante l'autunno del 2005, più o meno nello stesso periodo in cui l'industria cinematografica lancerà sul mercato i primi film ad alta definizione.

La mossa di Toshiba assume particolare importanza alla luce dell'annuncio con cui, alla fine di novembre, cinque fra i più grandi studios americani hanno pubblicamente abbracciato lo standard HD DVD.

Negli scorsi giorni i promotori dello standard rivale Blu-ray si sono tuttavia presi una piccola rivincita. La celebre divisione "Buena Vista Home Entertainment" di Disney ha infatti annunciato che, a partire dalla fine del 2005, utilizzerà Blu-ray per distribuire film in Nord America e Giappone: in questo stesso periodo arriveranno sul mercato i primi dischi Blu-ray e i relativi player.

Fra gli altri colossi del cinema ad aver abbracciato il formato Blu-ray non potevano mancare Studio MGM e Sony Pictures, due società del gruppo Sony: come noto, infatti, quest'ultimo è il maggior promotore dello standard a laser blu rivale di HD DVD.
TAG: hw
24 Commenti alla Notizia Toshiba sposa DVD e HD DVD
Ordina
  • Volete 100 giga in un disco delle dimensioni di un cd? E questo è il risultato. Già i dvd-r dopo circa 2 anni sono illeggibili.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Volete 100 giga in un disco delle dimensioni
    > di un cd? E questo è il risultato.
    > Già i dvd-r dopo circa 2 anni sono
    > illeggibili.

    Siamo alle solite. Ottieni cio' per cui paghi.
    non+autenticato
  • Il futuro sarà questo: unità multiformato che supportino tutti i tipi di cd, di dvd, di hd-dvd e di blue-ray, in lettura, scrittura e riscrittura ovviamente. Ci vorranno però diversi anni prima che questo tipo di unità si diffondano, visto che prima i produttori cercheranno di farsi la guerra. Facciano pure, io per ora rimango con il mio dvd, al massimo passerò al dual layer quando i prezzi saranno ragionevolmente bassi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >Facciano pure

    Li avverto io.

    non+autenticato
  • Perche'? il tuo lettore dvd non e' dual layer???
    non+autenticato
  • Ma non hanno ancora capito...

    Una volta esisteva il cd e il mondo ringrazio' per la sua esistenza,

    leggero, piccolo, non alterabile magneticamente e (se tenuto bene) praticamente eterno...

    ma le cosa che al mondo piacquero di + erano :

    1: era uno standard e potevo andare anche in giappone con le canzoni di Bach e sul primo stereo che vedevo potevo ascoltarle senza preoccuparmi

    2: era economico (e costavano 30 centesimi i cd vergini una volta)

    poi venne l'era del dvd e il mondo stava gioendo, 5 GB (arrotondati) sulla stessa superficie, e si potevano vedere pure i film con una qualita' da cinema, ma poi venne il caos,

    e ogni possibile ditta di hardware implemento' uno standard diverso dvd-r, dvd+r, dvdram, dvd-rw, dvd+rw... lasciando nel panico e nelle peste i poveri ut(o)nti che cercavano disperatamente di orientarsi tra lettori e masterizzatori compatibili, creando un caso che solo nel breve periodo con il multistandard si e' risolto SOLO IN PARTE...

    ora DVD di seconda generazione,
    si preannuncia un caos ancora peggiore con la solita corsa delle major a supportare uno standard diverso da quello altrui...

    Ma porca paletta! mettersi d'accordo no?

    credevo che il blue Ray diventasse il nuovo standard, mi sbagliavo, personalmente dopo il cd aspetto solo un altro supporto digitale standard da proporre per me e i miei clienti, sperando che i produttori si mettano d'accordo...

    Fan LinuxFan Apple

    ==================================
    Modificato dall'autore il 10/12/2004 14.01.23
  • Antinua wrote:
    > 1: era uno standard e potevo andare anche in giappone con
    > le canzoni di Bach e sul primo stereo che vedevo potevo
    > ascoltarle senza preoccuparmi

    Calma.
    Questo solo per i CD Audio.

    Anke adesso puoi fare lo stesso con i DVD-ROM (DVD Video, DVD Audio, ... sono tutti la stessa supporto, a differenza di quanto non accadeva coi CD) e molto spesso anke con tutti gli altri (l'unica eccezione sono i DVD-RAM).

  • - Scritto da: DKDIB

    > Anke adesso puoi fare lo stesso con i
    > DVD-ROM (DVD Video, DVD Audio, ... sono
    > tutti la stessa supporto, a differenza di
    > quanto non accadeva coi CD) e molto spesso
    > anke con tutti gli altri (l'unica eccezione
    > sono i DVD-RAM).

    Eh ?

    non+autenticato
  • Il layer del CD audio è fisicamente diverso da quello dei CD dati.
    Scrivi un CD audio con traccia dati e domani (ma proprio domani) è già fuffa.

    Invece i dvd non hanno una differenza fisica per il formato che devono supportare (dvd-video, dvd-audio, dvd-dati)
    E' solo il significato e la struttura dei dati che è diversa, secondo lo standard che si realizza.
    Ma a parte come hai scritto i dati, il supporto fisico non ha rilevanza.

    Ora dato che esistono masterizzatori dual standard non vedo il problema tra - & + R, incompatibilità non vi è.

    Giusto per dire che è molto peggio se ti scrivi un DVD-Video utilizzando il file system UDF 1.50
    Più del 90% dei lettori da tavolo legge solo UDF 1.02
    Quindi disco inleggibile sulla tv, ma pefetto su pcPerplesso
    Nero 5.5 docet...:p
    FAM
    281
  • Visto che devo comprare il tv nuovo sono indeciso tra i due pscan 32' crt panasonic pd50 e JVC hvBU, quest'ultimo ha una partciolarità supportaa l'HD e cioè i 1080i, pero' rispetto all'altro sembra un po' carente rigurdo la qualità rgb. Quale mi consigliate per un utilizzo con dvd, videogiohi, dy anche in prospettiva futura con una distanza di visione di 2m?
    non+autenticato

  • > Visto che devo comprare il tv nuovo sono
    > indeciso tra i due pscan 32' crt panasonic
    > pd50 e JVC hvBU, quest'ultimo ha una
    > partciolarità supportaa l'HD e
    > cioè i 1080i, pero' rispetto
    > all'altro sembra un po' carente rigurdo la
    > qualità rgb. Quale mi consigliate per
    > un utilizzo con dvd, videogiohi, dy anche in
    > prospettiva futura con una distanza di
    > visione di 2m?

    Ciao, ho appena preso il JVC 36 HDTV. Non l'ho provato in RGB, ma in component, sia con il lettore DVD Sony progressivo ( spettacolare con i film ), sia con l'Xbox, collegato con il cavo HD in component, usando il gioco Soul Calibur in progressivo. E ho potuto dare un'occhiata alla 1080i, sempre con l'Xbox, impostando il Mediaplayer per visualizzare quella risoluzione. Incredibile ma vero, a 1900x1200 si leggono ancora perfettamente le scritte sullo schermo, quando si sa che un normale TV collegato al PC, già a 800x600 inizia a vedersi male, soprattutto il testo.
    Si vede molto bene anche in S-Video, e perfino con la TV normale in antenna. Ah, arrivavo da un Panasonic Quintrix Tau da 32", quindi lo so come deve essere un TV che si vede bene...il JVC è un deciso salto in avanti.

    La qualità è stupefacente, per il prezzo che costa ( meno di un plasma di fascia ultra-bassa ), distrugge qualsiasi plasma, lcd e qualsiasi altra cosa esistente.

    Il difetto ? In progressivo supporta solo 480p e 1080i. Non supporta la 720p, che viene usata da molti giochi Xbox attuali, e da molti broadcaster americani di HDTV, per cui è probabile che verrà usata parecchio dall'Xbox2.

    Per cui, se il gioco supporta solo 480p e 720p, sei costretto ad usarlo in 480p ( sempre meglio che interlacciato, comunque... )

    Chissà se è un problema di firmware, in fondo lo schermo a 1080i ci arriva tranquillamente...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo

    > Incredibile ma vero, a 1900x1200 si leggono
    > ancora perfettamente le scritte sullo
    > schermo, quando si sa che un normale TV
    > collegato al PC, già a 800x600 inizia
    > a vedersi male, soprattutto il testo.

    si sa ? ma quali TV hai visto nella tua vita ?
    non+autenticato


  • > si sa ? ma quali TV hai visto nella tua vita ?

    Genio, ma tu il testo piccolo, quello generato da PC, su un TV, a 800x600, secondo te si vede bene, o neanche ti accorgi che si legge a malapena ?

    Prendi un qualsiasi TV, attaccalo ad un PC a 1900x1200 ( ammesso che lo regga ), e vedi se leggi le scritte piccole.

    L'xbox con il Mediaplayer, quando va a 1900x1200, di default ha lo stesso font di quanto va a 640x480, per cui viene fuori alto pochi millimetri, eppure si legge ancora. Fai lo stesso su un normale televisore non HDTV, se ci riesci.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > [...] in component, sia con il lettore DVD Sony progressivo [...]

    Ma ke skifo!

    Lunedi' mi son preso un lettore DivX da 50 Euro (ma da Expert ho appena scoperto ke lo vendono a 40 euro) e supporta tanto l'RGB quanto il progressivo!
    Vatti a fidare delle marke. -_-

  • > DVD Sony progressivo [...]
    >
    > Ma ke skifo!
    >
    > Vatti a fidare delle marke. -_-

    Ok, rispieghiamo con calma, forse riuscirai a capire meglio.
    Non ho detto che il Sony non supporta l'RGB. Ho detto che non ho avuto tempo di *provarlo*.

    Poi, mi sa che nel tuo "ke skifo", hai fatto confusione tra composito e component. Il composito merita certamente il commento, ma il component è un OTTIMO collegamento per i lettori DVD, alla pari dell'RGB, se non che spesso risulta anche migliore nella pratica, perchè invece di viaggiare sulla Scart ( con possibilità di disturbi se la Scart non è di qualità ottima, per ottima intendo una Scart che costa più del tuo lettore divx del mercatone ), viaggia su 3 cavi separati ed isolati, inoltre è più affine alla codifica MPEG, dato che questa nasce component ( luma+2 canali di chroma ), mentre l'Rgb viene derivato da una conversione interna al lettore.

    Informiamoci su una materia, prima di sparare commenti, grazie...
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > BLUERAY ED HD-DVD SUPPOPRTERANNO 1080i?

    Li han fatti apposta per l'HDTV.Occhiolino
  • Il problema come è stato detto è che probabilmente molti giochi delle prossime consolle supporteranno i 720p, quindi uno rimarrebbe fregato ....
    Inloltre sono da verificare questi problemi con l'rgb, che col 32' sono evidenti...
    Non so pero' se il 36' sarebbe adatto ad una distanza di visione di due metri, anche per gli occhi....
    Quanto l'hai pagato e quanti ingressi ha, si riesce a trovare a 1500 euro? Come si comporta con le trasmissioni, film, in 4/3, commuta automaticamente e bene?
    Una curiosità, ma da quali lettori veranno letti i blueray ehd-dvd?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Quanto l'hai pagato e quanti ingressi ha, si
    > riesce a trovare a 1500 euro?

    1900 il 36". Di listino costa 2599, comunque. Il 32" dovrebbe stare sicuramente sotto i 1500, credo.

    Ha 3 scart dietro, una s-video davanti, e una component dietro.


    > Come si
    > comporta con le trasmissioni, film, in 4/3,
    > commuta automaticamente e bene?

    si, ha le normali modalità di zoom, 14:9, 16:9, etc,


    > Una curiosità, ma da quali lettori
    > veranno letti i blueray ehd-dvd?

    immagino da lettori appositi che devono ancora uscire. In giappone è già uscito qualcosa in blue-ray, ma non so quale sia la situazione di film pre-registrati. Siamo ancora all'inizio.

    non+autenticato
  • Ma il 36' è molto piu' grande del 32'? Cioè valgono i 500 euro circa di differenza , io la tv la guardo ad una distanza di 2m , ma ho visto che i 16/9 sono molto piu' piccoli, ma la mia preoccupazione inoltre è per gli occhi....
    Inoltre non so se scegliere il JVC(tu hai il modello nuovo BU o SUE) o il pd50 Panasonic...
    non+autenticato
  • Ovvero se si affermeranno due standard non compatibili allora chi adotta l'uno perde tutto il mercato di chi ha adottato l'altro. Infatti gli utenti si dovrebbero dotare di due unità di tutto (lettore stand-alone, lettore pc, masterizzatore, ecc) con costi doppi. Quindi è probabile che i più sceglieranno uno standard, cessando l'acquisto dei titoli editi nell'altro. In teoria Toshiba con questa mossa l'ha azzeccata, infatti il suo formato manterrebbe la compatibilità con i lettori DVD, che oggi hanno raggiunto la massima diffusione e che impiegheranno un bel po' a sparire. E' quindi probabile che l'utenza snobbi il blue ray Sony, dovendosi dotare di nuove e presumibilmente costose (almeno all'inizio) apparecchiature. Si sa, l'utente si abitua con difficoltà al nuovo e una volta abituato cambia con difficoltà e lentezza.
    Il DVD+ e il DVD- per quanto standard diversi erano piuttosto compatibili tra loro, cosa che ha prodotto le unità dual format, che hanno avuto un successone rispetto ai single format. Ma questi due standard si prevedono del tutto incompatibili, almeno allo stato attuale delle cose.
    non+autenticato
  • Io per questo discorso non ho ancora comprato il DVD, se partono cosi' CON ME partono male. Il CD e' comodo perchè lo scrivi e lo leggi ovunque, se lo standard non e' unico, imprescindibile, sicuro e stabile non e' uno standard percui posso dire loro di tenerselo.
    Meglio utilizzare gli HD per il backup, il prezzo e' comunque favorevole, di decine di volte.
    non+autenticato
  • Bhè in effetti per i DVD+ e DVD- la compatibilità è molto buona, con i dual standard fai tutto. Resta l'incognita della durata nel tempo dei back-up (infatti i DVD masterizzati ancora non si sa bene quanto siano affidabili a distanza di anni).
    Diciamo che è vero che il cd lo leggi nel 99% dei casi su ogni lettore, mentre il DVD un po' meno. Ma questi due nuovi tipi sembrano incompatibili al 100%. Quindi è giusto dire che non sono uno standard...sono due punti di vista.
    Come spesso accade vincerà quello che abbatterà prima i prezzi e di conseguenza quello che dovrebbe ottenere la massima diffusione il prima possibile. E ciò non vuol affatto dire il migliore.
    Cmq se uscirà nell'autunno 2005 penso che prima di metà 2006 sarà ancora di nicchia salvo super-promozioni. Indi per cui c'è tempo.
    Il DVD ha raggiunto solo oggi la massima diffusione, dubito andrà in pensione così presto.
    Poi magari fanno la fine del minidisc della Sony: l'idea di fondo era buona, ma i prezzi non sono mai scesi e la diffusione è stata scarsissima, anche perchè Sony non ha ceduto le licenze a terzi produttori.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > E' quindi probabile che
    > l'utenza snobbi il blue ray Sony,

    se la Disney supportera' SOLO il BlueRay (e quindi Ps3 e sony) , togliere i cartoni ai figli (magari fra 2-3 anni) non sara' affatto facile...
    e poi non credo che l'accoppiata Sony+MGM+Disney faccia tanti errori.
    non+autenticato
  • Gli standard sono belli perche' ce ne sono tanti tra i quali poter scegliere.

    non+autenticato