Fertilità a rischio per chi usa i laptop

Lo sostiene un nuovo studio americano: la temperatura dello scroto può salire ben sopra i livelli di guardia e compromettere anche le capacità di un organismo altrimenti sano

Roma - Ritorna un allarme già sentito in contesti simili: utilizzare i computer portatili appoggiandoli sulle gambe può provocare molti problemi, primo tra i quali una riduzione sensibile della fertilità maschile. Il nuovo studio, che in sostanza conferma precedenti rilevazioni, indica che un aumento anche contenuto della temperatura dello scroto, nell'ordine dei due gradi centigradi, può portare ad una riduzione talvolta assai drastica del numero e della qualità degli spermatozoi.

Ad entrare in gioco, secondo gli studiosi dell'Università di New York, è prima di tutto la temperatura raggiunta dai portatili. Come ben sanno molti utilizzatori, infatti, in breve tempo durante l'uso alcuni notebook possono arrivare a scottare, in modo particolare sul piano inferiore del case.

Appoggiando il laptop sulle gambe ("laptop" significa in effetti proprio questo, "che sta in grembo") la temperatura inguinale e scrotale non può che salire rapidamente nel corso dell'uso. Un effetto amplificato anche dalla postura delle gambe che, dovendo tenere in posizione il notebook, creano un ambiente perfettamente idoneo a far crescere le temperature locali. Il problema risulta quindi evidente: lo stato ideale per la fertilità è una temperatura scrotale di diversi gradi inferiore al resto del corpo, al mutare di questa condizione mutano secondo gli studiosi le capacità dell'organismo che, sul lungo periodo, potrebbe perdere molte delle proprie possibilità riproduttive.
Va detto che lo studio, secondo il dottor Yefim Sheynkin e i colleghi del suo team di ricerca, non prova in sé che il portatile danneggi inevitabilmente la fertilità maschile ma suggerisce che è assai più prudente posare il notebook su una scrivania o altro appoggio e non a diretto contatto con le gambe.

Le rilevazioni sono state effettuate sfruttando alcuni portatili dotati di Pentium 4, che sono stati utilizzati a turno da 29 uomini tra i 21 e i 35 anni perfettamente sani. Attraverso una misurazione della temperatura dello scroto nelle diverse fasi dell'utilizzo si è scoperto che questa può salire anche di 2,8 gradi, decisamente troppo. Anche solo ponendo il portatile sulle gambe e senza accenderlo, a causa della posizione delle gambe e dello sforzo necessario a tenere il PC nel giusto equilibrio, la temperatura scrotale si è vista salire anche di 2,1 gradi.

Sheynkin ha spiegato che anche lunghe ore di guida o passare molto tempo seduti ad una scrivania sono attività che possono aumentare la temperatura scrotale, senza grandi differenze tra chi indossa boxer o slip, ma non sono livelli che possano essere considerati pericolosi. In ogni caso, evitando ogni situazione di riscaldamento eccessivo per almeno tre mesi si ritiene che il problema possa essere risolto.

Va detto che anche i telefoni cellulari sono stati accusati di ridurre la fertilità maschile, in particolare quando trasportati in tasca o agganciati alla cintura dei pantaloni. La vicinanza allo scroto ridurrebbe la spermatogenesi, ossia il processo di produzione degli spermatozoi.
TAG: mondo
46 Commenti alla Notizia Fertilità a rischio per chi usa i laptop
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)