Brevetti, si prepara il regalino di Natale?

Fortissima la preoccupazione esplosa nelle ultime ore: il Consiglio UE sembra intenzionato ad inserire all'ultimo minuto la Direttiva sul software in un provvedimento che riguarda tutt'altro

Bruxelles - Oggi o domani si deciderà se la Direttiva europea sui brevetti del software sarà o meno approvata nel corso di una sessione del Consiglio UE dedicata alla pesca o di una sull'ambiente, previste entrambe per questo mese. E' una novità rispetto al rinvio al 2005 annunciato nei giorni scorsi, novità che com'è ovvio preoccupa enormemente tutti coloro che si sono battuti per lunghi mesi per la bocciatura della Direttiva.

L'allarme lo ha lanciato ancora una volta la Foundation for a Free Information Infrastructure (FFII) che ha avvertito come la presidenza olandese dell'Unione vorrebbe inserire il provvedimento come "A-item", procedura che eviterebbe qualsiasi discussione e qualsiasi ulteriore voto. "Le giustificazioni rese pubbliche per rigettare tutti gli emendamenti più significativi del Parlamento europeo - spiega FFII - abbracciano tesi da lungo tempo affossate (come l'esigenza di aderire agli accordi internazionali TRIP) oppure sono semplicemente assurde (cioè che i politici non dovrebbero modificare pratiche consolidate)".

La questione è racchiusa tutta nell'agenda del Consiglio UE (qui in pdf) dove è stabilito che il testo della Direttiva risalente allo scorso maggio, quando cioè il Consiglio modificò quanto approvato dal Parlamento europeo, sarà discusso nei prossimi meeting del Consiglio, previsti per il 20, 21 e 22 dicembre.
Si sospettano forti pressioni per evitare che la Polonia blocchi il provvedimento, dopo essersi recentemente schierata contro la Direttiva. Basterebbe che un solo paese, magari proprio la Polonia, chieda che la Direttiva venga trattata come "B-item", ossia come un problema politico da dibattere e sviscerare, per bloccare il "regalino di Natale" che la presidenza olandese sembra dunque preparare.

"Prima di oggi - ha affermato la vicepresidente di FFII Laura Creighton - era possibile per i più ingenui guardare a questo testo quale esempio di un tragico errore e non frutto di malizia. Ma ora non è più possibile, viste le manovre dell'ultimo minuto". Naturalmente, sottolinea Creighton, il passaggio di una Direttiva che tanto scandalo ha suscitato, nel corso di una sessione del Consiglio dedicata alla Pesca o all'Ambiente darebbe una bruttissima impressione. "Il cattivo odore che arriva da Bruxelles - ha attaccato Creighton - non ha nulla a che vedere con il pesce".

Nelle prossime ore il... verdetto.
143 Commenti alla Notizia Brevetti, si prepara il regalino di Natale?
Ordina
  • Il movimento contro i brevetti ci chiede di fare pressione sui nostri ministri alle UE perchè chiedano di rimettere in discussione l'approvazione del nuovo famigerato testo.

    Infatti ricordo che il testo sta per essere approvato senza alcuna ulteriore discussione e reintrodurre gli emendamenti diventa molto difficile dato che sarà necessario il favore della maggioranza assoluta del Parlamento.

    Io ho trovato questo sito dove dovrebbero esserci gli indirizzi E-mail dei nostri rappresentanti:
    www.italiaue.it

    La notizia della FFII:
    http://kwiki.ffii.org/Cons041220En

    (ne va del futuro dell'informatica e confido nella comprensione dei moderatori dell'ottimo PI)
    non+autenticato
  • > Infatti ricordo che il testo sta per essere
    > approvato senza alcuna ulteriore discussione

    Approvazione prevista per il pomeriggio...
    non+autenticato
  • Chi fosse contrario all'introduzione della brevettabilità del software in Europa può sottoscrivere questa lettera aperta rivolta ai ministri presenti alla votazione di questo pomeriggio:
    http://demo.ffii.org/support.php

    Grazie
    non+autenticato
  • http://kwiki.ffii.org/Cons041215En

    Sembra che il nuovo testo sui brevetti sarà approvato senza ulteriori discussioni.

    L'informatica è stata un opportunità per le persone meritevoli di elevarsi sopra chi nella vita si fa strada soltanto con spregiudicatezza e denaro.
    Così come una volta il calcio era soltanto un bellissimo sport e niente altro...
    E' stato bello finchè è durato...

    Saluti
    non+autenticato
  • Siamo sul patetico: i brevetti sul software non possono essere rifiutati, punto e basta. Sembra che in sintesi il discorso sia questo, non e` piu` una questione di giustizia o meno. Li devono approvare, in base a uno stabilito ordine mondiale, e non c'e` scampo. A questo punto, quasi certamente la direttiva passera`, e una volta passata forse non restera` che sperare nella disobbedienza civile: qualcuno ha un'idea migliore? D'altronde anche disobbedendo probabilmente non otterremmo l'annullamento della direttiva: probabilmente ci lascerebbero stare, tanto ormai l'arma da usare ce l'avrebbero comunque, e la tirerebbero fuori sono quando opportuno. E allora che si fa? Un pezzo per volta ci stanno legando e imbavagliando. I media tradizionali sono sempre tragicamente silenziosi quando si tratta di queste cose. Poi dicono che la storia insegna: un cavolo, insegna, dal ciclo non si esce, maledetta umanita` irrimediabilmente schiava dei propri egoismi. No, niente da fare, siamo modelli difettosi, ripiombiamo di continuo negli insulsi cicli storici. Mah... chi vivra` vedra`, anche ammazzarsi a che serve, dopotutto?

    Sissi` sopravviveremo anche a questa legge, certo, come no?
    Tanto chi se ne frega, intorno?
    non+autenticato
  • Hmf... e` talmente deprimente che mi son scordato anche di firmare... ero io, ero io...
    non+autenticato
  • La cosa importante è che qualcuno come il Ministro Polacco, che detto fra noi non lo avrà fatto solo per spirito di libertà, introduca lo stesso concetto che anni addietro aveva fatto dichiarare che non si sarebbero piùpotuti depositare brevetti sull'elettronica tant'è che i produttori di componenti comprese le CPU sono costretti a depositare l'immagine fotografica del loro nuovo prodotto anzichè brevettare lo schema.
    Poniamoci il quesito alternativo "Perchè solo gli hacers che fottono le big company sono perseguiti?" Perchè di fatto i creatori e diffusori di virus con cui tutti quanti combattiamo nel quotidiano come singoli/e, come studenti/esse, e come aziende medio piccole, questi non vengono mai presi? Però c'e sempre l'aggiornamento antivirus che puo risolvere il problema ........... a pagamento!
    Ultima riflessione se noi tutti acquistiamo un motorino un registratore, un qualsiasi oggetto, lo acquistiamo completo e finito ed anche funzionante, non è che un motorino od un automobile possono andare colo su certe strade mentre su altre non sono compatibili; se vi dovessero vendere un auto senza ruote perchè dovete attendere la nuova release magari a pagamento, l'acquistereste mai?
    Prchè farlo con il software?
    Se noi tutti facciamo un lavoro fatto male o incompleto cosa riceviamo complimenti o calci nel sedere?
    E queste Big Company, che hanno fatto del loro lavoro mediocre una virtù di Continuo Sviluppo non dovrebbero essere così riverite proprio da noi utenti.
    Buone Feste a tutti
  • Poichè ormai si è capito che questa "cosa" dei brevetti prima o poi verrà approvata, mi chiedo com'è la situazione dove esistono da anni. Cioè mi chiedo se negli USA esistono piccole aziende o programmatori freelance? E se ci sono in quali condizioni lavorano ? Devono stare continuamente al telefono con il loro avvocato?
    L'open source cosa rischia visto che negli stati uniti non mi pare abbia avuto grossi problemi?

    ho fatto troppe domande?Sorride
    non+autenticato
  • > negli USA
    > esistono piccole aziende o programmatori
    > freelance?

    In pericolo non è chi, azienda o programmatore freelance, lavora per altre aziende: è quello che sta preparando una sua applicazione, e rischia di venire sopraffatto perché qualcuno ha brevettato, che so, la barra di scorrimento, o l'idea alla base di tale applicazione o, perché no, l'idea generale di applicazione, e decide di iniziare a colpire proprio da quel programmatore.
    Gli fa scrivere dallo studio legale Arraffa, Sgraffigna & Sniffa e il programmatore si affretta a sparire dalla faccia della terra perché non può permettersi di gettare 100.000 euro e dannarsi l'anima in una causa per i dieci anni a venire, anche dovesse vincere.

    Qui in pericolo non è il freelancer: sono IO!

    ==================================
    Modificato dall'autore il 15/12/2004 0.41.51
  • [snip]
    > Qui in pericolo non è il freelancer:
    > sono IO!

    Gatto Selvaggio non è così tragica...
    finchè non sei nessuno e non vai a vendere il tuo prodotto ti lasciano in pace...
    :$

    Rimane ancora la speranza che la maggioranza assoluta del Parlamento Europeo voti per reitrodurre gli emendamenti dello scorso anno.
    Una speranza microscopica ma presente...

    Una seconda speranza è che un governo nazionale si doti di una propria normativa contro i brevetti.
    Ovviamente non parlo della nostra nazione visto che sinistra e destra hanno dimostrato di essere altrettanto "sensibili" agli interessi delle multinazionali.

    Ciao
    non+autenticato
  • > > sono IO!
    >
    > finchè non sei nessuno e non vai a
    > vendere il tuo prodotto ti lasciano in
    > pace...

    Anche peggio. L'IO in questione è un io impersonale. Poi, nella fattispecie, io-io sto effettivamente sviluppando un'applicazione, che non penso di vendere ma di usare come motore per certi miei siti; ma se passano i brevetti all'americana non sarebbe possibile neppure quello e mi avranno carbonizzato cinque anni di lavoro.

    Vedasi http://webshop.ffii.org: un esempio di negozio Web dotato di caratteristiche generiche d'uso comune che chiunque implementerebbe nel proprio negozio Web... tutte coperte da brevetti.

    E' facile capire perché gli informatici siano in fibrillazione.
  • > Anche peggio. L'IO in questione è un
    > io impersonale. Poi, nella fattispecie,
    > io-io sto effettivamente sviluppando
    > un'applicazione, che non penso di vendere ma
    > di usare come motore per certi miei siti; ma
    > se passano i brevetti all'americana non
    > sarebbe possibile neppure quello e mi
    > avranno carbonizzato cinque anni di lavoro.

    Seriamente... se la tua applicazione sarà un fiasco non avrai alcun problema. Occhiolino
    Se invece fai qualche soldino allora arrivano gli avvoltoi "patentati".
    Vedi il caso Acacia negli USA.
    Una società dove non si è mai scritta una riga di codice che sta estorcendo il pizzo perfino alle università.

    > Vedasi webshop.ffii.org : un esempio di
    > negozio Web dotato di caratteristiche
    > generiche d'uso comune che chiunque
    > implementerebbe nel proprio negozio Web...
    > tutte coperte da brevetti.

    Di parecchie cose si può facilmente dimostrare l'"ovvietà".
    Lo sai che sono brevettati anche operatori logici come l'OR esclusivo o stupidaggini come il doppio-click del mouse...
    Il problema è che quelli hanno gli avvocati a libro paga, mentre molti di noi si devono vendere casa o poco ci manca per fronteggiare un eventuale causa.
    Anche avendo ragione.Arrabbiato

    > È facile capire perché gli
    > informatici siano in fibrillazione.

    Informatici, ricercatori, insegnanti, ecc. ecc.
    Ma le multinazionali sono di gran lunga più convincenti ($$$).
    :D
    non+autenticato
  • > Seriamente... se la tua applicazione
    > sarà un fiasco non avrai alcun
    > problema. Occhiolino

    Preferirei fosse almeno una botte. Senza dovermi veder piombare addosso gli avvocati perché usa qualche fesseria coperta da brevetto come "il link" o "la barra di scorrimento" o "l'idea generale di applicazione".

    Se mi mandano a ramengo l'applicazione dovrò inventarmi un'altra fonte di reddito, ad esempio fondare un partito.
  • > Preferirei fosse almeno una botte.

    Non mi fraintendere...
    Non voleva essere un cattivo augurio, per carità...Sorpresa

    Dicevo questo soltanto perchè le persone pro-brevetti sostengono che le corporations non toccano i programmatori quando sanno che non possono ricavarci nulla.
    In realtà l'esperienza USA dimostra che chi fa causa nella maggioranza dei casi riesce ad appropriarsi dell'applicazione incriminata.
    In pratica come fanno certi usurai con le attività...Arrabbiato

    > Se mi mandano a ramengo l'applicazione
    > dovrò inventarmi un'altra fonte di
    > reddito, ad esempio fondare un partito.

    Su un newsgroup una persona porta l'esempio di un suo amico abile programmatore che si è messo a vendere piadine.A bocca aperta
    Io invece spero tanto di continuare a fare questo mestiere e non escludo l'opzione di cambiare nazione...

    Ciao
    non+autenticato
  • Da quello che mi pare di capire non si può più parlare di democrazia parlamentare, ma piuttosto di una dittatura.

    Credo che stia avvicinandosi il momento di reagire altrimenti ci schiacceranno.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)