Samsung svela un display da 102 pollici

Con lo sviluppo di un modello di display al plasma da 102 pollici, il produttore coreano afferma di aver spinto la dimensione di questa categoria di schermi verso un nuovo traguardo tecnologico

Tokyo (Giappone) - Ha una diagonale di oltre due metri e mezzo il nuovo titano dei display al plasma svelato negli scorsi giorni da Samsung. Secondo il noto produttore coreano, il nuovo schermo (detto anche PDP, Plasma Display Panel) surclassa tutti i prodotti rivali, incluso il modello da 80 pollici presentato a gennaio dalla stessa Samsung.

Il PDP da 102 pollici ha una risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel, una luminosità di 1.000 candele e un contrasto di 2.000 a 1. Secondo il suo produttore, il nuovo display utilizza una serie di tecnologie coperte da oltre 100 brevetti.

Samsung conta di iniziare la produzione in volumi di PDP da 80 e 102 pollici durante la prima metà del prossimo anno. Attualmente la dimensione standard, specie per i televisori al plasma, è di 42 pollici, con un progressivo incremento della diffusione di modelli da 50 e 60 pollici.
Almeno inizialmente, gli schermi al plasma di dimensioni più elevate verranno utilizzati all'interno di supermercati, aeroporti e sale riunioni.

Rispetto alla tecnologia LCD, quella al plasma risulta al momento più adatta per costruire display di grandi dimensioni: è per tale ragione che gli LCD, fino a questo momento, si sono diffusi maggiormente sul mercato dei monitor per PC e dei televisori sotto i 40 pollici.
TAG: hw
30 Commenti alla Notizia Samsung svela un display da 102 pollici
Ordina
  • Sarà fuori luogo (lo schermo in questione verrà usato negli aeroporti e ai congressi di forza italia), ma continuo a pensare che per un utente domestico "qualsiasi" che ci deve vedere un film la domenica sera, molto ma molto meglio è uno schermo catodico da 32" che ormai ti svendono a 600 euri che un Lcd che costa il triplo, che non sa proiettare immagini in movimento e che in fondo non fa risparmiare spazio.
    .
    Quanti veramente non hanno a disposizione una profondità di 50 miseri centimetri? ho visto schermi piatti incassati in un mobile che prima conteneva il classico scatolone catodico, quindi a meno di eliminare il vecchio mobiletto con tanto di vhs e foto dei nipotini, il risparmio di spazio in salotto è pari a ZERO , la qualità è peggiore e i soldi sono volati nelle tasche degli abbindolatori delle masse. Mi viene il dubbio che la sottilettona televisiva sia uno status symbol effimero, anche perchè tra 2-3 anni, quando il processo di rincretinimento collettivo sarà terminato e ce l'avranno tutti, bisognerà inventarsene un'altra (chissà, magari un nuovo "schermo spesso"...
    .
    Nel fattempo, viva gli schermi da 5000 pollici, che a tre metri dal divano sono essenziali per vedere le immagini in dimensioni adeguate... e per vedere meglio l'innovativa tecnologia LCD surgelare le facce come l'Alzheimer.
    .
    Per avere qualcosa di "piatto" che compete con il catodico dovremo (forse) aspettare gli OLED.
    .
    Oppure, potendo spendere, un bel proiettore DLP, che costa uguale ma (zitti! non lo fate sapere a nessuno!) si vede davvero una favola.

    non+autenticato
  • C'è una cosa che non capisco.
    Ci sono foto entrambe XGA (1024*768 ) ma una a 96 dpi, una a 180 dpi, una a 300 dpi.
    Come è possibile?
    Non ci dovrebbe essere una relazione di proporzionalità fra la risoluzione totale e la "densità" di risoluzione?

    ==================================
    Modificato dall'autore il 20/12/2004 23.24.59
    Edo
    29
  • - Scritto da: Edo
    > C'è una cosa che non capisco.
    > Ci sono foto entrambe XGA (1024*768 ) ma una
    > a 96 dpi, una a 180 dpi, una a 300 dpi.
    > Come è possibile?
    > Non ci dovrebbe essere una relazione di
    > proporzionalità fra la risoluzione
    > totale e la "densità" di risoluzione?
    >

    non capisco a cosa ti stai riferendo.

    cmq, penso di poterti chiarire un poco le idee:

    dando per scontato che un "dot" corrisponda ad un "pixel" (non è detto, eh, ma solitamente è così), l'unità di misura dpi, ovvero dot per inch è definita come:
    pixels / dimensioni (in pollici)


    con numero di pixels fissi, aumentando la risoluzione ne consegue che diminuisci la dimensione. infatti, prendendo ad esame solo il senso della lunghezza:

    dpi=pixels/lunghezza;
    300=1024/lunghezza;
    lunghezza=1024/300



    all'aumentare di dpi, è naturale che la lunghezza e/o la larghezza diminuiscano.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 20/12/2004 23.40.55
  • Si, ma quello che non capisco è questo:
    Due foto entrambe a 1024*768 sullo schermo le vedo della stessa grandezza, entrambe con zoom impostato al 100 %.
    Vado poi col tasto destro a vedere le proprietà avanzate e una mi dice che è per esempio a 100 dpi e l'altra a 300 dpi.
    Di regola quella a 300 dpi la dovrei vedere a tutto schermo con uno zoom impostato a meno del 100% oppure vederne solo un pezzo. E invece no... mistero!
    Grazie per il tuo interesse. Ciao.
    Edo
    29
  • - Scritto da: Edo
    > Si, ma quello che non capisco è
    > questo:
    > Due foto entrambe a 1024*768 sullo schermo
    > le vedo della stessa grandezza, entrambe con
    > zoom impostato al 100 %.
    > Vado poi col tasto destro a vedere le
    > proprietà avanzate e una mi dice che
    > è per esempio a 100 dpi e l'altra a
    > 300 dpi.
    > Di regola quella a 300 dpi la dovrei vedere
    > a tutto schermo con uno zoom impostato a
    > meno del 100% oppure vederne solo un pezzo.
    > E invece no... mistero!
    > Grazie per il tuo interesse. Ciao.


    no.
    il dpi indica semplicemente la dimensione a stampa avvenuta.

    i programmi di visualizzazione o editing di immagine considerano sempre il fattore zoom come il rapporto tra i pixels dell'immagine e quelli dello schermo - o viceversa (sono unpo' stanco, perdonami imprecisioniOcchiolino )

    in pratica, zoom del 70% significa che per ogni pixel dell'immagine viene utilizzato 0,7 pixel del monitor.


    quello che voglio dire comunque è che i dpi in fase di visualizzazione o editing, vengono ignorati totalmente da ogni programma o quasi.

    li puoi cambiare a piacimento senza sciupare l'immagine, che rimane la stessa.


    i dpi sono in pratica dei metadata che indicano alla stampante come deve interpretare i dati dell'immagine, ovvero quanto deve spaziare da un pixel ad un altro dell'immagine, quanto deve farlo grosso... ecc.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 21/12/2004 0.56.10
  • a questo punto, non è meglio un proiettore ad alta definizione? più piccolo costa di meno...

  • - Scritto da: sathia
    > a questo punto, non è meglio un
    > proiettore ad alta definizione? più
    > piccolo costa di meno...


    i proiettori non funzionano in ambienti illuminati.



  • - Scritto da: avvelenato
    >
    > - Scritto da: sathia
    > > a questo punto, non è meglio un
    > > proiettore ad alta definizione?
    > più
    > > piccolo costa di meno...
    >
    >
    > i proiettori non funzionano in ambienti
    > illuminati.
    >
    >

    Molti proiettori si vedono bene anche con un po' di luce e comunque per vedere un film è sempre meglio non averne.
    Inoltre un plasma dopo tot mila ore è da buttare, il proiettore basta cambiare la lampada (che costa sì, ma non come tutto il proiettore, o come un monitor al plasma)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    > >
    > > - Scritto da: sathia
    > > > a questo punto, non è
    > meglio un
    > > > proiettore ad alta definizione?
    > > più
    > > > piccolo costa di meno...
    > >
    > >
    > > i proiettori non funzionano in ambienti
    > > illuminati.
    > >
    > >
    >
    > Molti proiettori si vedono bene anche con un
    > po' di luce e comunque per vedere un film
    > è sempre meglio non averne.


    ti sei risposto da solo: questo schermo non serve per vedere i filmsOcchiolino
    e molto probabilmente sarà dedicato a spazi illuminati a giorno; magari persino da esporre in una vetrina all'aperto.

    > Inoltre un plasma dopo tot mila ore è
    > da buttare, il proiettore basta cambiare la
    > lampada (che costa sì, ma non come
    > tutto il proiettore, o come un monitor al
    > plasma)

    sono convinto che il potenziale acquirente di schermi del genere sappia tenere in conto questa "caratteristica" del prodotto e valutare l'acquisto di conseguenza.

    considera che molte aziende fanno sfoggio di tecnologia all'avanguardia giusto per attirare l'attenzione e dar di loro l'idea di un'azienda dinamica e viva (e capace di buttare milioni nel cesso: "è perché di milioni ne abbiamo troppi" è il messaggio che si cerca di lanciare agli azionisti), e considera che questo schermo è una cosa... mai vista.

    contestualizzato e ben localizzato l'acquisto del monitor di cui nell'articolo non è poi tanto una sciocchezza
  • prorpio non capisco questi costruttori....continuano ad ingrandire questi schermi senza badare a come si vede.

    Ieri sono andato in un noto rivenditore (media..) e c'era un grande stand dove spiccava la scritta Home Cinema.

    Dei 40 modelli presenti (tutti collegati in SVHS chiosava il commesso), solo 2 potevano essere passabili come definizione, solarizzazione e effetto framing.

    Ma se devo spendere 4000 euro per avere un Home Cinema (diffettato) in casa.... preferisco andare 1000 volte al cinema (al mercoledì metà prezzo)........
    non+autenticato
  • > Ieri sono andato in un noto rivenditore
    > (media..) e c'era un grande stand dove
    > spiccava la scritta Home Cinema.
    >
    > Dei 40 modelli presenti (tutti collegati in
    > SVHS chiosava il commesso), solo 2 potevano
    > essere passabili come definizione,
    > solarizzazione e effetto framing.

    QUANTO HAI RAGIONE! QUANTO HAI RAGIONE!
    LA STRAGRANDE MAGGIORANZA PRESENTA IMMAGINI ORRIPILANTI!
    non+autenticato
  • ??? per chi non se ne intende???A bocca aperta
    nn e' che' c'e' in rete una specie di memorandum su cosa guardare prima di acquistare un plasma?

    mi piacerebbe sapere anche come funziano... nn e' che hai un sito di riferimento??A bocca aperta

    xiozxci
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ??? per chi non se ne intende???A bocca aperta
    > nn e' che' c'e' in rete una specie di
    > memorandum su cosa guardare prima di
    > acquistare un plasma?
    >
    > mi piacerebbe sapere anche come funziano...
    > nn e' che hai un sito di riferimento??A bocca aperta

    Ma sono io che ci vedo male o quasi tutti gli schermi al plasma che vedo danno immagini sgranate?

    Ma allora è ancora meglio il tubo catodico...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ??? per chi non se ne intende???A bocca aperta
    > > nn e' che' c'e' in rete una specie di
    > > memorandum su cosa guardare prima di
    > > acquistare un plasma?
    > >
    > > mi piacerebbe sapere anche come
    > funziano...
    > > nn e' che hai un sito di riferimento??
    >A bocca aperta
    >
    > Ma sono io che ci vedo male o quasi tutti
    > gli schermi al plasma che vedo danno
    > immagini sgranate?
    >
    > Ma allora è ancora meglio il tubo
    > catodico...


    io non capisco perché 'sti scemi commercializzino in europa schermi con risoluzione NTSC che è lo standard americano, il quale presenta meno linee orizzontali.

    è naturale che tentare di proiettare un immagine da 576 linee su di un televisore che ha risoluzione orizzontale di 480 linee, viene una porcata. e questo indipendentemente che sia lcd o plasma (i crt sono adattabili alle risoluzioni differenti equindi non soffrono il problema )
  • Ci vedi benissimo! a oggi NESSUNO schermo al plasma regge il confronto con un buon vecchio tubo catodico.
    Le immagini sono "terrose" i visi vagamente malati, non parliamo di un albero: rami e foglie sono quasi impastati. Se poi valutiamo le immagini in movimento ...
    Eppure la pubblicità riesce a convincerci che è meglio spendere 4.000 Euro per un brutto quadro da appendere a parete che 1.500 per un apparecchio tradizionale di ottima qualità ....

    >
    > Ma sono io che ci vedo male o quasi tutti
    > gli schermi al plasma che vedo danno
    > immagini sgranate?
    >
    > Ma allora è ancora meglio il tubo
    > catodico...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > mi piacerebbe sapere anche come funziano...
    > nn e' che hai un sito di riferimento??A bocca aperta
    >
    > xiozxci

    http://www.howstuffworks.com (in inglese)
  • Non ho dubbi che lo schermo in se funzioni bene, se hanno deciso di lanciarlo sul mercato. Tuttavia l'elevata risoluzione necessaria mi lascia un po' perplesso: nessuna sorgente attualmente genera una risoluzione sufficiente a sfruttarlo appieno per usi video. Certo molte schede video pc superano tali risoluzioni, ma con limiti ancora pesanti nel 3d a quelle risoluzioni (ad es. per uso videoludico). Per l'uso video "puro" (tv, film, ecc) bisognerà attendere i supporti di nuova generazione (HD-DVD, blue ray) e la TV ad altissima definizione via satellite per sfruttare appieno il gingillo ed evitare immagini sgranate.
    Infine: due metri e mezzo di diagonale anzitutto uno ha bisogno di una sala bella larga, con una parete pressochè dedicata. E anche bella lunga, perchè dubito si possa osservare uno schermo simile da una distanza inferiore ai 3-4 metri (minimo) pena perdere la visione d'insieme. Il tutto senza ostacoli intermedi (tavoli, sedie, ecc).
    Prodotto quindi interessante, ma molto di nicchia, almeno per i prossimi anni (anche perchè dubito sarà alla portata di molti).
    non+autenticato
  • > Infine: due metri e mezzo di diagonale
    > anzitutto uno ha bisogno di una sala bella
    > larga, con una parete pressochè
    > dedicata.

    Fahreneit 451.... sarà meglio che corra a nascondere i miei libri in un posto moooooooooooolto lontano da casa....
    non+autenticato
  • > > Infine: due metri e mezzo di diagonale
    > > anzitutto uno ha bisogno di una sala bella
    > > larga, con una parete pressochè
    > > dedicata.
    >
    > Fahreneit 451.... sarà meglio che
    > corra a nascondere i miei libri in un posto
    > moooooooooooolto lontano da casa....

    ahahahahah grandissimo! tutti al riparo dalla cugina Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)