Alla Campania 38,5 mln per l'innovazione

Stanziamenti

Roma - Come già previsto, sono stati destinati 38,5 milioni di euro per la diffusione dell'ICT in Campania, in particolare nella pubblica amministrazione e nella sanità.

I fondi, approvati grazie ad un accordo Governo-Regione Campania, si inserisce nel programma per le aree sottoutilizzate del Mezzogiorno "Per il Sud e non solo", approvato dal CIPE nel 9 maggio scorso.

L'intesa, che prevede un finanziamento del Ministro per l?Innovazione e le Tecnologie di 21,5 milioni di euro e di oltre 17 milioni di euro da parte della Regione Campania, realizzerà tra l?altro Centri di accesso pubblico a servizi digitali avanzati, una rete di medici di medicina generale, distretti digitali a supporto della filiera produttiva del tessile nel Mezzogiorno e Centri Servizio Territoriali per l?e-Government nei piccoli e medi comuni.
TAG: italia
16 Commenti alla Notizia Alla Campania 38,5 mln per l'innovazione
Ordina
  • Certo, vuole farla morire di indigestione!A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sono 30 anni che sento di aiuti al mezzogiorno, di casse del mezzogiorno e balle varie. Ad oggi non e' cambiato un caxxo e il crimine continua a dilagare sotto la direzione di camorra-mafia-ndrangheta.
    Il governo poi, che dovrebbe intervenire, si scopre colluso con essa (Dell'Utri ne e' una prova) e gli fa regali come la nuova legge, che oltre a Previti salva anche tutti gli usurai (tipico business mafioso), o riducendo del 10% le spese per il settore giustizia (i nostri anticorpi contro la mafia).
    Poi ogni tanto manda miliardi di aiuti, che nel tragitto ROMA - NAPOLI si dimezzano chissa' come.

    E vi meravigliate che la mafia prosperi?

    non+autenticato
  • un CA220....

    tanto roletto resta senza adsl...
    tanto i soldi delle mie tasse son finiti nel digitale terrestre...

    --
    Jack
    http://jack.logicalsystems.it/homepage

  • - Scritto da: JackMauro
    > un CA220....
    >
    > tanto roletto resta senza adsl...
    > tanto i soldi delle mie tasse son finiti nel
    > digitale terrestre...
    >
    > --
    > Jack
    > jack.logicalsystems.it/homepage

    Science requires experiments that can be replicated. Evolution can't be replicated, so it isn't science.

    Source:
    Morris, Henry M., 1974. Scientific Creationism, Green Forest, AR: Master Books, p. 4.

    http://www.talkorigins.org/indexcc/CA/CA220.html

    Bhe, non saranno 38,5 mln di euro, ma sempre meglio di niente...
    non+autenticato
  • > un CA220....

    Al piemonte abbiamo già dato per anni, mantenendo vivo un altro pozzo nero del denaro pubblico: la FIATOcchiolino

    > tanto roletto resta senza adsl...

    Solidarietà per l'adsl, anche il mio paesello è "scoperto".

    > tanto i soldi delle mie tasse son finiti nel
    > digitale terrestre...

    Che è servito unicamente a tenere "in terra" Retequattro.
    non+autenticato
  • cominciamo anche a formare un po di sistemisti-camorristi....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > cominciamo anche a formare un po di
    > sistemisti-camorristi....

    Il termine castigliano, che diede il nome alla secolare pianta della malavita napoletana, suona esattamente Kamora " e significa contestazione e assolutamente non deriva da Gamur uno spagnolo, che nel 1654, rinchiuso in Castelcapuano spiegherebbe a cinque napoletani l'organizzazione della malavita spagnola, i quali appena fuori del carcere avrebbero fondato la "Bella Società Riformata" che tutti chi amerebbero "camorra" per una storpiatura dialettale di Gamur.
    Con certezza deriva da una società segreta spagnola: la "Confraternita della
    Guarduna" (della rapina) fondata a Siviglia nel 1417, descritta nelle opere di Cervantes, che nel 1647 si denominava "Società dei mastri" e nel 1601 "Compagnia della Morte", poi "Società degli Impaciati".
    La gamurra, quale vestimento, non c'entra.
    Lo stato maggiore si componeva di un CAPINTESTA, comandante Supremo, dodici CAPINTRINI o CAPI SOCIETA' dei dodici quartieri di Napoli" Contaiuolo-Tesoriere.
    SOCIETA' MINORE, sorta di vivaio, composta di GIOVANOTTI ONORATI, da PICCIOTTI e da PICCIOTTI di SGARRO. I membri della Società minore non percepivano quote sulle tangenti, per cui, quando si doveva accoltellare qualcuno, essi si davano da fare per poi essere promossi nella Maggiore.
    Anche nelle carceri e nel domicilio coatto i camorristi taglieggiavano gli
    altri detenuti, obbligandoli a pagare la tassa dell'olio.
    I suoi tribunali erano MAMMA e GRANMAMMA, presieduto da un MAMMASANTISSIMA.

    Ai traditori venivano inflitte pene, che andavano dallo sfregio sul viso all'esecuzione capitale, eseguiti con rasoio o con monetina di due centesimi affilata da un lato. Tra i riti d'iniziazione la " zumpata " o dichiaramento, duello rusticano.

    Nei Cimitero delle Fontanelle, alla Sanità, uno dei famosi tribunali della Camorra del secolo scorso.

    Scopo principale della camorra percepire tangenti su tutte le attività, lecite e illecite della città. Scopi collaterali: disimpegno di operazioni di polizia e amministrazione della giustizia per coloro, che non avessero fiducia nello Stato.

    Il "Baratto" era la percentuale circa il 20% sugli introiti dei biscazzieri; lo "Sbruffo" la tangente su tutte le altre attività (dai facchini, dai venditori, dalle tenutane di postriboli, dai vari protettori e dal proprietario dell'immobile; la percentuale variava secondo che la donna protetta fosse "pollanca" (vergine) o "gallinella" (non illibata) o "voccola" (mamma); il lotto clandestino veniva gestito in proprio.

    Nel 1820 la "Bella Società Riformata" (cioè confederata) si costituì ufficialmente, riunendosi nella chiesa di Santa Caterina a Formiello a Porta Capuana. Capintesta fu nominato Pasquale Capuozzo, ferracavallo, che fu ucciso dalla moglie. ostetrica empirica, la quale credette di notare in un bimbo appena nato somiglianza col marito. Per onorarne la memoria, i camorristi decisero di offrire un corredo da sposa e una dote in denaro a dodici ragazze del popolo fra le più povere.
    non+autenticato
  • interessante notare come, nonostante siano passati secoli, siano cambiate soltanto le armi.
  • Non mi dispiace che si cerchi di aiutare il mezzogiorno la cosa che mi fa davvero arrabbiare è che tanto tutti quei soldi andranno nelle tasche della malvita organizzata..... e loro lo sanno molto bene.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi dispiace che si cerchi di aiutare il
    > mezzogiorno la cosa che mi fa davvero
    > arrabbiare è che tanto tutti quei
    > soldi andranno nelle tasche della malvita
    > organizzata..... e loro lo sanno molto
    > bene.....

    Quando si è deciso di eliminare il contrabbando lo hanno fatto in pochissimo tempo, prova a girare adesso per Napoli e vedi se trovi ancora bancarelle che vendono sigarette di contrabbando ad ogni angolo di strada come una volta. Togliere di mezzo il contrabbando (cosa giusta sicuramente) è stato un duro colpo per la città perchè il contrabbando dava da mangiare a molti che preferivano non fare cose più gravi, quindi adesso... ma quello che voglio dire è che quando si vogliono eliminare certi fenomeni ci si riesce, percui non c'è la volontà di eliminare il fenomeno della camorra (o a qualcuno non conviene eliminarlo). Comunque la camorra non è solo quella che uccide per strada, in un posto con la più alta percentuale di disoccupati tra i giovani la camorra è anche il sindaco che appena eletto si aumenta lo stipendio (insieme a quello dei suoi scagnozzi), la camorra è buttare via mezzo milione di euro per acquistare un inutile palazzo a new york...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)