Linux desktop, ai piccoli non conviene

A dirlo è lo studio di una società di analisi tedesca, in cui si afferma che i risparmi portati alle piccole aziende dal passaggio al software open source non riescono a bilanciare i costi della migrazione

Monaco di Baviera - Non tutto è oro quel che è open. Questo sembra il messaggio di Soeren Research, società tedesca che nell'ambito di una recente indagine di mercato ha concluso che Linux desktop non sempre conviene alle aziende.

Secondo Soeren, le piccole imprese non ricevono alcun beneficio economico nel migrare le proprie applicazioni desktop verso il software open source, come Linux e Open Office: il motivo è che i costi legati alla transizione, primi fra tutti quelli di formazione del personale, non sono compensati dal minor prezzo delle licenze. Una regola che, secondo la società di analisi tedesca, vale anche per buon parte delle aziende di media dimensione.

"Migrare da MS Office a Open Office solleva una serie di problemi non trascurabili, tra cui quelli relativi alla non perfetta compatibilità tra i diversi formati di dati e all'uso di differenti linguaggi per la programmazione delle macro", ha scritto Soeren nel proprio studio.
La società ha stimato che una tipica impresa di medie dimensioni può risparmiare fino all'11% nel migrare i propri server verso Linux: un risparmio che, nel caso delle applicazioni desktop, diventa invece nullo o appena percettibile. Per quanto riguarda invece le piccole imprese, Soeren sostiene che il passaggio da Windows a Linux potrebbe addirittura comportare una sensibile lievitazione dei costi.

"Raramente le aziende più piccole possiedono uno staff tecnico interno capace di amministrare e gestire la manutenzione dei sistemi con Linux", ha spiegato Soeren. "Questo costringe molte piccole realtà ad affidare le proprie macchine Linux a ditte esterne, in genere dai prezzari non proprio economici". Nel rapporto si stima che, con il passaggio a Linux, i costi di supporto potrebbero addirittura raddoppiare rispetto ai desktop Windows.

Il discorso, secondo gli analisti tedeschi, cambia radicalmente quando si passa a considerare l'economia di una grande azienda. Qui, secondo Soeren, l'adozione di Linux può tradursi in un risparmio fino al 26% sul fronte server, fino al 12% su quello desktop e fino al 31% nel caso dei database. Una percentuale, quella riferita ai server, che potrebbe salire al 34% nel caso delle multinazionali.

L'ultimo rapporto di Soeren completa uno studio sul TCO pubblicato dall'azienda ad ottobre, studio in cui venivano sottolineati i vantaggi economici che il software open source può apportare in molti ambiti imprenditoriali.
215 Commenti alla Notizia Linux desktop, ai piccoli non conviene
Ordina
  • Grazie...
    NE VALEVA LA PENA!!!
    non+autenticato
  • Finora con windows e mac le aziende sfruttavano il software per far lavorare l'impresa... ora con linux le altre cose gratis le aziende sfrutteranno il software solo per far lavorare solo il PC... se ne accorgeranno molto presto

    20 di informatica andati in fumo, si salvi chi può!

    Un linaro pentito
    ============
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Finora con windows e mac le aziende
    > sfruttavano il software per far lavorare
    > l'impresa... ora con linux le altre cose
    > gratis le aziende sfrutteranno il software
    > solo per far lavorare solo il PC... se ne
    > accorgeranno molto presto
    >
    > 20 di informatica andati in fumo, si salvi
    > chi può!
    >
    > Un linaro pentito
    > ============

    no, Linux può segnare la fine delle PMI per la riduzione delle bustarelle che ne può derivare...

    20 anni di bustarelle M$ andati in fumo, si salvi chi può...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Finora con windows e mac le aziende
    > > sfruttavano il software per far lavorare
    > > l'impresa... ora con linux le altre cose
    > > gratis le aziende sfrutteranno il
    > software
    > > solo per far lavorare solo il PC... se
    > ne
    > > accorgeranno molto presto
    > >
    > > 20 di informatica andati in fumo, si
    > salvi
    > > chi può!
    > >
    > > Un linaro pentito
    > > ============
    >
    > no, Linux può segnare la fine delle
    > PMI per la riduzione delle bustarelle che ne
    > può derivare...

    No, conoscendo certi squali Linux-based e conoscendo il margine di guadagno con Linux ( 100% ) ti posso garantire che il mercato delle bustarelle sarà più florido e LIBERO che mai.

    > 20 anni di bustarelle M$ andati in fumo, si
    > salvi chi può...

    Parli presupponendo che tutti gli altri siano dei santi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Finora con windows e mac le aziende
    > > > sfruttavano il software per far
    > lavorare
    > > > l'impresa... ora con linux le
    > altre cose
    > > > gratis le aziende sfrutteranno il
    > > software
    > > > solo per far lavorare solo il
    > PC... se
    > > ne
    > > > accorgeranno molto presto
    > > >
    > > > 20 di informatica andati in fumo,
    > si
    > > salvi
    > > > chi può!
    > > >
    > > > Un linaro pentito
    > > > ============
    > >
    > > no, Linux può segnare la fine
    > delle
    > > PMI per la riduzione delle bustarelle
    > che ne
    > > può derivare...
    >
    > No, conoscendo certi squali Linux-based e
    > conoscendo il margine di guadagno con Linux
    > ( 100% ) ti posso garantire che il mercato
    > delle bustarelle sarà più
    > florido e LIBERO che mai.

    sì, sì, e microsoft non è monopolista, certo, certo

    >
    > > 20 anni di bustarelle M$ andati in
    > fumo, si
    > > salvi chi può...
    >
    > Parli presupponendo che tutti gli altri
    > siano dei santi.

    parlo presupponendo che esista un monopolio
    non+autenticato
  • Desktop in cui non e' possibile installare cazzabubbole senza l'ok dell'ammistratore.
    Un prodotto office che sa quello che serve.
    SQL, FAX, File servers stabili ed affidabili.

    Problema insormontabile:
    Occorre che le aziende che si incaricano della manutenzione formino i loro tecnici, poiche' poco o nulla si installa pigiando solo in tasto avanti.
    non+autenticato
  • Letto l'articolo, mi chiedo: ma la formazione per i prodotti MS e`
    gratuita o gli utenti di MS hanno la scienza infusa? Non riesco a capire
    questo passaggio secondo cui chi usa MS non ha bisogno di formazione,
    mentre se si usa un prodotto equivalente allora bisogna formarsi.

    Triste
    non+autenticato
  • I prodotti MS ti danno la possibilità di fare qualcosa subito con una semplicità estrema....
    Quindi chiunque può mettere su un server, installare cose, giocare a solitario.....e mettere su un sistema appena funzionante
    Il piccolo problema è che se si vogliono fare opere di ottimizzazione o cose un po' più complesse la difficoltà diventa maggiore di un qualsiasi altro sistema...
    Un po' come usare il firewall di windows o utilizzare un firewall vero....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I prodotti MS ti danno la possibilità
    > di fare qualcosa subito con una
    > semplicità estrema....
    > Quindi chiunque può mettere su un
    > server,

    ....e ognuno di noi, ogni giorno, purtroppo, ne paga le conseguenze....

    ciao
    tristemente_famoso
    non+autenticato
  • in breve hai ragione, ma devi pensare che il 90-95 % è inmano MS, quindi non devi spiegare a nessuno l'uso di MS nè di Office etc, mentre Openoffice ha qualche regola diversa da seguire.
    A me capita spesso di avere delle persone che usando OpenOffice per win non riescono ad aprirei miei allegati (che sono davvero smeplicissimi!).
    Quindi se chiedi in un CV "esperienza uso PC" chiedi il pacco Office e Windows, non certo penOffice. >E purtroppo sono pieno di pirla che non riescono ad usare neanche 'sti programmi semplicissimi, che pur di non far fatica non aggiornano neppure il pacco office (che magari usano solo al 10%, il resto è grasso che cola!!). E fagli capire tu che LINUX è meglio. Non accetteranno mai, già chiamano l'EDP perchè si incasinano da soli!

    Semmai è l'utente LINUX che è più bravo di uno MS, ma è un dato statistico che è bastao sul fatto che linux è meno user idiot (non user friendly!) che non MS.
    Ma siccome il mondo è in mano agli idioti ...

  • - Scritto da: Anonimo
    > direi proprio di no...
    >
    > leggi e ridi...
    >
    > www.soft-land.org/cgi-bin/doc.pl?doc=/storie/

    Si rido perché l'autore di quelle pagine mi sembra un vero frustrato, lo leggo da anni e ho fatto vedere ad amici e conoscenti.

    Scrive pure "Ovvio! Il coglione sa solo come funziona Windows! Solo che, dato che si avvia da un Live Eval, tutte le modifiche che ho fatto erano solo in memoria. Riavvia la macchina e... bye bye firewall!".

    Beh, mi sembra GENIALE far partire una Live Evaluation (?!?!? ma è professionalità questa?) e lasciare solamente la configurazione in RAM!! Geniale!!!

    In un'azienda privata un tecnico del genere prenderebbe il volo molto presto se lo beccano, e si vanta pure delle sue cattiverie!!! pazzesco.

    Questo conferma come le uniche cose di cui riescono a parlare quelli là dell'open source e di linux sono chiacchiere da bar, osteria; siti come quello la dicono lunga anzi, la dicono TUTTA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Scrive pure "Ovvio! Il coglione sa solo come
    > funziona Windows! Solo che, dato che si
    > avvia da un Live Eval, tutte le modifiche
    > che ho fatto erano solo in memoria. Riavvia
    > la macchina e... bye bye firewall!".
    >
    > Beh, mi sembra GENIALE far partire una Live
    > Evaluation (?!?!? ma è
    > professionalità questa?) e lasciare
    > solamente la configurazione in RAM!!
    > Geniale!!!

    Se sapessi leggere, avresti capito che era una soluzione "temporanea" in quanto doveva essere acquistato a giorni (infatti il giorno dopo lui stacca tutto per installare di nuovo)

    Ma per voi leggere tutto è troppo difficile, siete troppo ansiosi di sparlare di linux con la bava alla bocca...
    non+autenticato
  • In effetti meglio lasciare tutta la rete aziendale senza firewall o senza accesso ad internet fin quando un nuovo firewall non venisse comprato, installato e configurato immagino.....vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Letto l'articolo, mi chiedo: ma la
    > formazione per i prodotti MS e`
    > gratuita o gli utenti di MS hanno la
    > scienza infusa? Non riesco a capire
    > questo passaggio secondo cui chi usa MS non
    > ha bisogno di formazione,
    > mentre se si usa un prodotto equivalente
    > allora bisogna formarsi.

    Beh se per l'open source ci vuole la scienza infusa e la conoscenza dell'unica verità assoluta è ovvio che, a confronto, per MS ci vorrà molto meno.

    MS ( e non solo MS, ora la Apple li batte, per esempio ) ha portato innovazione nel mondo dell'informatica, per esempio ha prodotto dei software intuitivi e creato una infrastruttura su cui crescere, tutte cose che nelle capanne della jungla "open source" non sono ancora pervenute ( e mai perverranno ).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > MS ( e non solo MS, ora la Apple li batte,
    > per esempio ) ha portato innovazione nel
    > mondo dell'informatica, per esempio ha
    > prodotto dei software intuitivi e creato una
    > infrastruttura su cui crescere, tutte cose
    > che nelle capanne della jungla "open source"
    > non sono ancora pervenute ( e mai
    > perverranno ).

    Ma quale innovazione? De che?

    Quando? Dimmi una innovazione informatica di MS!

    I wizard di installazione non sono innovazione, solo solo interfaccie per installare e configurare.

    E le interfaccie non le ha inventate MS.

    MS è una potenza di marketing, lì non si discute. Ma non si è mai inventata niente, e anche qui non si discute.
    non+autenticato
  • Cara redazione, non sarebbe possibile avere un riferimento quando si cita uno studio di "una societa` tedesca"? Se non un link almeno il nome della suddetta societa`? Oltre che a verificare la notizia aiuta anche ad approfondire l'argomento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cara redazione, non sarebbe possibile avere
    > un riferimento quando si cita uno studio di
    > "una societa` tedesca"? Se non un link
    > almeno il nome della suddetta societa`?
    > Oltre che a verificare la notizia aiuta
    > anche ad approfondire l'argomento.

    Non capisco, le informazioni sono LIBERE nella rete, come fai a non rintracciarle? Ehhh.. sei come san Tommaso?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cara redazione, non sarebbe possibile avere
    > un riferimento quando si cita uno studio di
    > "una societa` tedesca"? Se non un link
    > almeno il nome della suddetta societa`?
    > Oltre che a verificare la notizia aiuta
    > anche ad approfondire l'argomento.

    fatti i cazzi tua
    Fan Apple
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)