Apple/ 2004, l'anno della Mela

di D. Galimberti - Il 2004 è stato un anno denso di novità per il mondo Apple, alcune delle quali decisamente importanti. Eccone una sintesi cronologica

Quello che si sta concludendo è stato l'anno del ventesimo anniversario del Macintosh e, come per celebrare questo evento, il 2004 è stato pieno di buone notizie per tutti gli utenti Apple.

Di trimestre in trimestre, i risultati fiscali del 2004 hanno segnato un record dietro l'altro, sia in termini di vendite che di fatturato, guidati dalla grande scommessa di Steve Jobs, ovvero l'accoppiata tra iPod e l'iTunes Music Store. Che l'azienda di Cupertino sia in buona salute è evidenziato anche dalle performace borsistiche: se analizziamo l'andamento del titolo AAPL dell'anno che sta per volgere al termine, scopriamo che il valore di ogni singola azione è passato da circa 20 dollari agli oltre 60 di queste ultime settimane.

Ripercorriamo velocemente le tappe principali che hanno consentito ad Apple di restare sulla cresta dell'onda per tutto il 2004.
L'anno si apre già più che bene con l'Expo di inizio anno. Grande attenzione al reparto software, con la presentazione della suite iLifè04, che per 49 euro offre iMovie, iDVD, iPhoto, iTunes (disponibile anche per il download gratuito) e il nuovissimo Garageband. Anche il mercato professionale non resta all'asciutto: nuovi Xserve e un nuovo software, Xgrid, che consente di creare in maniera semplice e trasparente una rete di macchine per fare calcolo distribuito.

Ma la grande novità di inizio anno è rappresentata dall'iPod mini, un prodotto il cui successo è tale da dare un'ulteriore impennata alle vendite e da esaurire le scorte in pochissimo tempo, costringendo gli acquirenti a lunghi tempi di attesa. Da non dimenticare, poi, l'annuncio dell'accordo stretto tra Apple ed HP, che porterà quest'ultima a rivendere col proprio marchio gli iPod prodotti da Apple, mentre ogni computer venduto da HP avrà installato di default una versione di iTunes.

Mentre in aprile Microsoft rilascia la nuova versione di Office per Mac, Apple aggiorna gli eMac (con un upgrade sostanzioso) e tutta la linea di portatili, che sono ormai le macchine più vendute ed apprezzate anche tra chi proviene dal mondo PC. Tra le novità più importanti, l'introduzione del processore G4 anche negli iBook, che nella nuova configurazione hanno ben poco da invidiare ai fratelli maggiori, quantomeno nei confronti del PowerBook 12" e in tutti quei casi in cui non si hanno esigenze particolari di utilizzo.

Sempre ad aprile, nel contesto del NAB, Apple annuncia anche dei nuovi prodotti software dedicati ai professionisti del video: stiamo parlando di FinalCut Pro High Definition, Motion (software dedicato alla grafica animata e all'animazione procedurale, con anteprime in tempo reale) e alla nuova versione di Shake.
TAG: apple
736 Commenti alla Notizia Apple/ 2004, l'anno della Mela
Ordina
  • http://www.engadget.com/entry/1234000293026218/

    "La presentazione dell'acclamato Microsoft Media Center da parte di Bill Gates è stata bloccata durante la proiezione di uno slide show fotografico a causa della leggendaria schermata blu della morte; successivamente un Microsoft Product Manager non è riuscito ad accedere ad Internet con un Tablet PC. Per chiudere in bellezza, è stato provato un nuovo gioco, Forza Motor Sport, che ha mandato nuovamente in crash il Microsoft Media Center, visualizzando per la seconda volta in pochi minuti il tradizionale schermo blu della morte, temuto da ogni utente
    Windows. "

    non+autenticato
  • Il link mi sembra uno scherzo...
    ma, dico la mia, sono solo io che vedo le postazioni con xbox crashate nei centri commerciali, a finaco di ps2 assediate dal pubblico che sono up and running?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > www.engadget.com/entry/1234000293026218 /
    >
    > "La presentazione dell'acclamato Microsoft
    > Media Center da parte di Bill Gates è
    > stata bloccata durante la proiezione di uno
    > slide show fotografico a causa della
    > leggendaria schermata blu della morte;
    > successivamente un Microsoft Product Manager
    > non è riuscito ad accedere ad
    > Internet con un Tablet PC. Per chiudere in
    > bellezza, è stato provato un nuovo
    > gioco, Forza Motor Sport, che ha mandato
    > nuovamente in crash il Microsoft Media
    > Center, visualizzando per la seconda volta
    > in pochi minuti il tradizionale schermo blu
    > della morte, temuto da ogni utente
    > Windows. "
    >

    http://www.ilmac.net/scuola_di_mac/spiegazioni/ker...
    non+autenticato
  • ...interessante!
    UN piccolo particolare:nel rarissimo caso in cui avvenga un kernel panic(temperatura di esercizio in sicurezza superata o umidità troppo elevata per un corretto funzionamento..)
    basta un semplicissimo riavvio e tutto torna a posto.
    Fan AppleFan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > www.ilmac.net/scuola_di_mac/spiegazioni/kerne

    quindi?

    Nessuno ha detto che MacOSX sia esente da difetti (anche se personalmente, in quasi 4 anni di MacOSX non ho mai avuto kernel panic)...
    Il fatto che un sistema studiato per essere una cosa sempicissima da salotto, accessebile a *tutti*, crashi in continuazione durante una presentazione ufficiale dovrebbe far capire molte cose... certo che se tu hai le fette di salame sugli occhi e invece di prenderne atto vai a tirar fuori qualcos'altro che non c'entra niente, allora tieniti pure il tuo icspi-media-senter

    tra l'altro voglio proprio vederli gli utenti di mediacentre a tener lontani worm, virus e spyware dal PC da salotto... mi viene da riderci solo a pensarci...

    bye
    non+autenticato
  • Apple come previsto ha aggiornato la gamma Xserve. Ecco le specifiche delle nuove macchine che presentano un modello top da 2.3 GHz.

    Come preannunciato ieri da qualche sito dedito alle indiscrezioni, Apple ha annunciato i nuovi Xserve. Ecco le specifiche delle nuove macchine così come le riporta Apple Store On Line

    Si tratta di due modelli in tre differenti configurazioni.

    L'entry level ha un singolo processore da 2.0 GHz, bus di sistema da 1 GHz, 1 GB di Ram, combo drive e 80 GB di disco fisso. Il prezzo, che comprende anche Mac OS X a client illimitati, è di 3219 euro.

    Il modello top ha doppio processore da 2.3 GHz e bus processore da 1.25 GHz. Il resto delle specifiche sono identiche a quelle del 2.0 GHz con un prezzo però di 4299 euro.

    Il modello Cluster Node costa 3219 euro, ha un Mac OS X da 10 client e 512 MB.

    Il confronto con i vecchi modelli è decisamente favorevole. La versione precedente a singolo processore da 2 GHz (con solo CD-ROM e 512 MB di Ram) costava 3598 euro. La versione a doppio processore (sempre 2 GHz) aveva un prezzo di 4798 euro. Il cluster node era a listino per 3598 euro.

    Il risparmio va, dunque, da 379 a 499 euro.

    http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore

    :)
    non+autenticato
  • Macintosh, ora tutti più economici

    Apple annuncia consistenti tagli al listino delle macchine e dei monitor in vendita in Europa. Ecco i vecchi e i nuovi prezzi a confronto su Apple Store

    Apple, come accennato qualche minuto fa, non ha solo aggiornato la gamma Xserve, ma ha anche ridotto in maniera considerevole i prezzi su tutta la gamma dei computer, da quelli entry level fino ad arrivare alle macchine di fascia "Pro". Molto importante la riduzione di prezzo nella gamma monitor con il modello da 20 pollici che scende di quasi 500 euro e quello da 30 pollici che ora costa 750 euro in meno.

    Ecco i nuovi listini con i prezzi IVA compresa confrontati con i vecchi prezzi (tra parentesi)

    - Gamma iMac: modello 1.6 GHz con schermo da 17 pollici 1299 euro (1399), modello da 1.8 GHz con schermo da 17 pollici 1519 (1629) euro, modello da 1.8 GHz con schermo da 20 pollici 1919 (2059)

    - Gamma iBook: 1.2 GHz 12 pollici 999 euro (1089 euro); 1.33 GHz da 14 pollici "combo" 1319 euro (1419 euro); modello da 14 pollici 1.33 GHz e masterizzatore DVD 1519 euro (1629 euro).

    -Gamma eMac: modello "combo" 819 euro (849 euro); modello superdrive 999 euro (1099 euro)

    - Gamma PowerMac: 1.9 GHz singolo processore 1449 euro (1679 euro); doppio processore 1.8 GHz 1979 euro (2229 euro); 2X2 GHz 2479 euro (2789 euro); 2X2.5 GHz 2969 euro (3349 euro)

    - Gamma PowerBook: 12 pollici combo 1639 euro (1798 euro); 12 pollici Superdrive 1839 euro (2038 euro); 15 combo 1999 euro (2158 euro); 15 superdrive 2499 (2758 euro); 17 supedrive 2799 euro (2998 euro)

    - Apple Cinema Display: modello da 20 pollici 1039 euro (1519 euro); modello da 23 pollici 1869 euro (2349 euro), modello da 30 pollici 3119 euro (3869 euro)

    fonte
    http://www.macitynet.it/macity/aA20133/index.shtml




    non+autenticato
  • Con soli 450 mila euro, un razzo scatta da 0 a 100 in 4 secondi e sarà in vendita in soli 25 esemplari in tre concessionarie: Los Angeles, Tokyo e Montecarlo. Sembra la solita, più o meno noiosa, supercar ma la Venturi Fetish è tutt'altro: il motore è elettrico e la velocità massima è stata autolimitata a 170 orari. Basta questo per fare della Gt francese la prima sportiva politicamente corretta.

    Ma non è tutto: la Fetish, sfruttando fino in fondo la coppia del motore elettrico, non ha cambio, e il cruscotto sembra quello di un'astronave: la strumentazione tradizionale è stata sostituita da un computer, che tiene a bada tutto e che gestisce anche lo stereo e il sistema di intrattenimento, sostituito da un I-pode della Apple. Tutte cose che consumano corrente, la linfa vitale di questa Venturi. Ma la macchina sembra non risentirne: con un uso dissennato (sfruttare al massimo la poderosa accelerazione, viaggiare a tavoletta, magari con stereo e condizionatore al massimo) si fanno senza problemi 250 km, mentre con un po' di attenzione si arriva a un'autonomia di 350 Km. In tutti i casi quando l'auto rimane a secco, non rimane che attaccarsi alla spina di casa: in 3,5 ore si può fare il ?pieno?, che costa meno di 1 euro.

    for macac fanatics only

    ah, dimenticavo la galleria fotografica
    http://www.repubblica.it/2005/a/motori/gallerie/ve...

    ==================================
    Modificato dall'autore il 04/01/2005 15.44.50
  • Fighissima! Pero' occhio: con alimentazione sotto 16A i tempi di ricarica salgono a 16,5h ...quindi credo servirà una colonnina speciale per ricaricarla in 3,5h .....

    :\
    non+autenticato

  • Come al solito i tuoi interventi sono assolutamente inutili e noiosi.

    Troll
    non+autenticato
  • > non rimane che attaccarsi alla spina
    > di casa: in 3,5 ore si può fare il
    > ?pieno?, che costa meno di 1 euro.
    (OT)
    Azz!
    Per un pieno da 1 euro per 250-350 Km sono pronto anche a guidare un auto a forma di ipod e indossare una spilla con su scritto "forza apple, per il nuovo miracolo informatico"!







    Sperando che come quasi tutti i bei gingilli hightec non abbia simpatici costi nascosti tipo "ogni due pieni devi cambiare la batteria che non si rigenera più, 500 euro, grazie"...
    e se non è vero... sei crudele, ogni volta che mi fermo a fare il pieno sento piangere il portafoglio...
    antenati genovesi o petrolieri l4dr1?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Marte2
    > Con soli 450 mila euro, un razzo scatta da 0
    > a 100 in 4 secondi e sarà in vendita
    > in soli 25 esemplari in tre concessionarie:
    > Los Angeles, Tokyo e Montecarlo. Sembra la
    > solita, più o meno noiosa, supercar
    > ma la Venturi Fetish è tutt'altro: il
    > motore è elettrico e la
    > velocità massima è stata
    > autolimitata a 170 orari. Basta questo per
    > fare della Gt francese la prima sportiva
    > politicamente corretta.
    >
    > Ma non è tutto: la Fetish, sfruttando
    > fino in fondo la coppia del motore
    > elettrico, non ha cambio, e il cruscotto
    > sembra quello di un'astronave: la
    > strumentazione tradizionale è stata
    > sostituita da un computer, che tiene a bada
    > tutto e che gestisce anche lo stereo e il
    > sistema di intrattenimento, sostituito da un
    > I-pode della Apple. Tutte cose
    > che consumano corrente, la linfa vitale di
    > questa Venturi. Ma la macchina sembra non
    > risentirne: con un uso dissennato (sfruttare
    > al massimo la poderosa accelerazione,
    > viaggiare a tavoletta, magari con stereo e
    > condizionatore al massimo) si fanno senza
    > problemi 250 km, mentre con un po' di
    > attenzione si arriva a un'autonomia di 350
    > Km. In tutti i casi quando l'auto rimane a
    > secco, non rimane che attaccarsi alla spina
    > di casa: in 3,5 ore si può fare il
    > ?pieno?, che costa meno di 1 euro.
    >
    > for macac fanatics only
    >
    > ah, dimenticavo la galleria fotografica
    > www.repubblica.it/2005/a/motori/gallerie/vent
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 04/01/2005 15.44.50


    ma quanto sei....

    http://www.bastardidentro.com/node/view/2838
    non+autenticato
  • Un piccolo shareware potrebbe rivoluzionare la vita di chi, per lavoro, deve fare spesso presentazioni usando il software di Apple in competizione con PowerPoint (o lo stesso programma di Microsoft). Basta portatili o chiavette di memoria, è il momento di iPod photo. Attenti, manager e professori, adesso non avete più scuse...

    "Gli 844 KB della piccola applicazione Cocoa consentono di interagire in maniera professionale con le presentazioni PowerPoint, Keynote e anche i file Pdf, dividendole in apposite immagini ottimizzate per l'iPod photo, aggiungendole direttamente a iPhoto oppure ricreando le strutture di sotto-cartelle che sono poi utilizzate nell'iPod a colori per conservare le immagini."

    http://www.apple.com/downloads/macosx/ipod_itunes/...

    notevole questo sharewareSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | Successiva
(pagina 1/13 - 64 discussioni)