BitTorrent, primo arresto ad Hong Kong

La polizia sostiene che una donna, tramite BitTorrent, ha messo in condivisione una serie di film protetti made in Hollywood. Che ringrazia per la solerzia

Hong Kong (Cina) - Non era mai accaduto prima e il fatto che la polizia cinese abbia messo agli arresti per la prima volta un cittadino di Hong Kong viene interpretato come un segnale importante della decisione delle autorità locali di combattere la pirateria, tuttora dilagante nelle strade e nei negozi.

Tre giorni fa il dipartimento degli Affari commerciali di Hong Kong ha deciso di arrestare una donna di 38 anni dal cui computer sarebbe partita la condivisione tramite BitTorrent di una serie di film protetti dal diritto d'autore.

Stando ad un portavoce del Dipartimento, l'utente, della quale non è stato diffuso il nome, avrebbe partecipato ad un sito dedicato ai link torrenti e avrebbe così consentito ad altri utenti di scaricare film come "Pianeta rosso" e "DareDevil".
Al momento, la donna risulta fermata e il suo arresto deve ancora essere confermato. Stando al Dipartimento le indagini sono in corso sia per stabilire l'esatta dinamica dei fatti sia per capire quanti sono gli utenti che tramite quei link possono essere entrati in possesso di una copia di quei film, un dato certo non facile da ottenere.

Nel caso in cui la donna sia riconosciuta colpevole, potrebbe finire dietro le sbarre per quattro anni e subire una multa equivalente a circa 3500 euro per ogni copia di film diffusa senza autorizzazione.

Va detto che l'operazione che ha portato al primo arresto ad Hong Kong nel mondo del file sharing suona alle orecchie più smaliziate come una mossa dal sapore vagamente propagandistico. Nonostante le molte dichiarazioni del regime pechinese, che ha fatto di tutto per essere ammesso nell'Organizzazione mondiale del Commercio, la città un tempo colonia inglese viene ancora ritenuta il cuore della distribuzione pirata cinese anche per quanto riguarda i film di Hollywood, da dove la nuova situazione è seguita con ansiosa partecipazione. Sia per il mercato nero locale sia per quello alimentato dal turismo e dal traffico internazionale, Hong Kong infatti rimane un vero e proprio paradiso della pirateria, una reputazione che Pechino ha bisogno di cancellare.
TAG: cybercops
48 Commenti alla Notizia BitTorrent, primo arresto ad Hong Kong
Ordina
  • Rilascio in settimana su www.suprnova.org, accorrete numerosi !
    non+autenticato
  • > ad un sito dedicato ai link torrenti
    ???
    aiuto cos'e' ? un traduttore automatico inglese - itaglianese ?
    samu
    506

  • - Scritto da: Anonimo
    > punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=859897
    bella idea , cosi quando vedono una partizione crittata con crittografia 'forte '   pensano che tu sia un pedofilo o un terrorista e allora sono cavoli tuoi ....
  • non in italia, se durante una perquisizione sequestrano dati che risultano esser crittati, non solo tu non sei tenuto a fornire la ciave di decrittazione, ma se loro non riescono a decrittarla non possono farti nulla, in quanto log e traffico di rete son (per la legge italiana) solo prove indiziarie che, se non suffragate da prove concrete ottenute con una perquisizione, non posson portare ad una condanna.
    Chi vi dice il contrario o fa FUD o non conosce la legge italiana in merito a questo tipo di reati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Chi vi dice il contrario o fa FUD o non
    > conosce la legge italiana in merito a questo
    > tipo di reati.
    pero' se non sbaglio se pensano che tu sia un terrorista ti possono mettere in 'custodia preventiva ' in galera ,
    mentre se ti trovano con qualche mp3 e sei incensurato ti danno la multa o al massimo la condizionale.
    penso che il rimedio sia peggiore del male.
    utleriori informazioni sulle leggi in materia di terrorismo
    http://www.squilibrio.it/index.php?idcontainer=575...
  • spetta, per far scattare la galera "preventiva" in caso di sospetto terrorismo non basta trovare una partizione crittata, servono ben altre prove (comunque indiziarie ma non basta certamente solo quello); altrimenti poi quando ti scagionano puoi far causa allo stato e levargli anche le mutande.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > spetta, per far scattare la galera
    > "preventiva" in caso di sospetto terrorismo
    > non basta trovare una partizione crittata,
    > servono ben altre prove (comunque indiziarie
    > ma non basta certamente solo quello);
    visto come si ragiona in italia , potrebbe
    bastare essere iscritti a rifondazione o a forza nuova ...
    comunque il rishcio e' grosso.
    > altrimenti poi quando ti scagionano puoi far
    > causa allo stato e levargli anche le
    > mutande.
    si . tra 10 anni (se ti va bene) ti risarciscono ...

  • - Scritto da: illegalinstruct
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > spetta, per far scattare la galera
    > > "preventiva" in caso di sospetto
    > terrorismo
    > > non basta trovare una partizione
    > crittata,
    > > servono ben altre prove (comunque
    > indiziarie
    > > ma non basta certamente solo quello);
    > visto come si ragiona in italia , potrebbe
    > bastare essere iscritti a rifondazione o a
    > forza nuova ...
    > comunque il rishcio e' grosso.
    > > altrimenti poi quando ti scagionano
    > puoi far
    > > causa allo stato e levargli anche le
    > > mutande.
    > si . tra 10 anni (se ti va bene) ti
    > risarciscono ...


    Ti risarciscono con una beffa. Forse ci compri un'utilitaria. Nel frattempo la tua vita e' finita.
    Piuttosto, secondo la legge le pene si riducono drasticamente in caso di collaborazione, e di fronte all'ipotesi detentiva chi non collabora?
    Possiamo immaginarci atteggiamenti diversi, ma richiedono, alla prova dei fatti, lo stomaco di un criminale vero.
    Ed anche la preparazione: sarebbe meglio avere la certezza di disporre di un buon avvocato al volo, il classico penalista mordace. Funziona meglio della crittografia, anche se paradossalmente ha piu'... Punti di attacco. Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: illegalinstruct
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > spetta, per far scattare la galera
    > > > "preventiva" in caso di sospetto
    > > terrorismo
    > > > non basta trovare una partizione
    > > crittata,
    > > > servono ben altre prove (comunque
    > > indiziarie
    > > > ma non basta certamente solo
    > quello);
    > > visto come si ragiona in italia ,
    > potrebbe
    > > bastare essere iscritti a rifondazione
    > o a
    > > forza nuova ...
    > > comunque il rishcio e' grosso.
    > > > altrimenti poi quando ti scagionano
    > > puoi far
    > > > causa allo stato e levargli anche
    > le
    > > > mutande.
    > > si . tra 10 anni (se ti va bene) ti
    > > risarciscono ...
    >
    >
    > Ti risarciscono con una beffa. Forse ci
    > compri un'utilitaria. Nel frattempo la tua
    > vita e' finita.
    > Piuttosto, secondo la legge le pene si
    > riducono drasticamente in caso di
    > collaborazione, e di fronte all'ipotesi
    > detentiva chi non collabora?
    > Possiamo immaginarci atteggiamenti diversi,
    > ma richiedono, alla prova dei fatti, lo
    > stomaco di un criminale vero.
    > Ed anche la preparazione: sarebbe meglio
    > avere la certezza di disporre di un buon
    > avvocato al volo, il classico penalista
    > mordace. Funziona meglio della crittografia,
    > anche se paradossalmente ha piu'... Punti di
    > attacco. Sorride


    il massimo previsto dalla legge per essere rimborstati é di 250.000.000 delle vecchie lire, nel caso peggiore, cioé una condanna DEFINITIVA ed almeno 10 anni di carcere in caso che tu sia innocente....

    quindi, in pratica, con il risarcimento non ci paghi neanche l'avvocato...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: illegalinstruct
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > spetta, per far scattare la
    > galera
    > > > > "preventiva" in caso di
    > sospetto
    > > > terrorismo
    > > > > non basta trovare una
    > partizione
    > > > crittata,
    > > > > servono ben altre prove
    > (comunque
    > > > indiziarie
    > > > > ma non basta certamente solo
    > > quello);
    > > > visto come si ragiona in italia ,
    > > potrebbe
    > > > bastare essere iscritti a
    > rifondazione
    > > o a
    > > > forza nuova ...
    > > > comunque il rishcio e' grosso.
    > > > > altrimenti poi quando ti
    > scagionano
    > > > puoi far
    > > > > causa allo stato e levargli
    > anche
    > > le
    > > > > mutande.
    > > > si . tra 10 anni (se ti va bene) ti
    > > > risarciscono ...
    > >
    > >
    > > Ti risarciscono con una beffa. Forse ci
    > > compri un'utilitaria. Nel frattempo la
    > tua
    > > vita e' finita.
    > > Piuttosto, secondo la legge le pene si
    > > riducono drasticamente in caso di
    > > collaborazione, e di fronte all'ipotesi
    > > detentiva chi non collabora?
    > > Possiamo immaginarci atteggiamenti
    > diversi,
    > > ma richiedono, alla prova dei fatti, lo
    > > stomaco di un criminale vero.
    > > Ed anche la preparazione: sarebbe meglio
    > > avere la certezza di disporre di un buon
    > > avvocato al volo, il classico penalista
    > > mordace. Funziona meglio della
    > crittografia,
    > > anche se paradossalmente ha piu'...
    > Punti di
    > > attacco. Sorride
    >
    >
    > il massimo previsto dalla legge per essere
    > rimborstati é di 250.000.000 delle
    > vecchie lire, nel caso peggiore, cioé
    > una condanna DEFINITIVA ed almeno 10 anni di
    > carcere in caso che tu sia innocente....
    >
    > quindi, in pratica, con il risarcimento non
    > ci paghi neanche l'avvocato...

    ma infatti il punto e' che non siamo criminali, siamo criminalizzati. E' ben diverso. Il criminale ha risorse che ci sognamo.
    non+autenticato
  • > bella idea , cosi quando vedono una
    > partizione crittata con crittografia 'forte
    > '   pensano che tu sia un
    > pedofilo o un terrorista e allora sono
    > cavoli tuoi ....
    Scusa, ma dato che una partizione crittata con crittografia forte è (matematicamente dimostrabile che) non è distinguibile da dati casuali, che fai, gli vai a dire tu che è una partizione criptata?
    E quando mai è reato riempire gigabyte di rumore di fondo?
    E che reato è salvarsi su disco gigabyte di rumore di fondo anche chiamandoli "partizione criptata con aes 256 contenente materiale pirata"?
    E, tra l'altro, tenete tutto su disco???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > E quando mai è reato riempire
    > gigabyte di rumore di fondo?
    > E che reato è salvarsi su disco
    > gigabyte di rumore di fondo anche
    > chiamandoli "partizione criptata con aes 256
    > contenente materiale pirata"?
    > E, tra l'altro, tenete tutto su disco???
    un altro genio ... non avevo tenuto conto del fatto che
    e' notorio che il 90 degli utenti pc italiani riempiono gygabyte dei loro dischi con rumore di fondo . adesso ,per piacere, vai a spiegarlo pure a quelli dell' antiterrorismo ...
  • ...puo' darsi, ma vi assicuro che il vero paradiso e' proprio nella main land, al contrario di quello che sembra trasparire dall'articolo. E' ormai quasi un anno che mi muovo tra HK e Guangzhou (il nostro Canton) capitale del Guandong (provincia a sud della Cina). Vi assicuro che i migliori "affari" si fanno li! Un esempio? I DVD. Non sto parlando di bancarelle notturne, ma di veri e propri empori dei DVD pirata, negozi e negozietti che vendono DVD e CD con tanto di poliziotti sulla strada (ce n'e' almeno uno ad ogni isolato...di poliziotti...) dove puoi compare film in prima visione a 1 euro (dvd-5) o 2 euro (dvd-9), e sto parlando di copie perfette (inizialmente pensavo fossero originali...ingenuo...). E il tutto alla luce del giorno! Per non parlare di abbigliamento, calzature (italiane soprattutto!) e orologi! Pensate che esistono interi quartieri specializzati in un certo prodotto. Famoso a Guangzhou e' quello relativo agli orologi dove puoi comprare qualunque cosa relativo agli oggetti in questione: dalla singola lancetta o rotellina, all'orologio intero contraffatto di qualisasi marca e modello completamente automatico (!) a circa 10 euro (!!).
    Ragazzi in Cina e' il vero paradiso, e non credo che Pechino per il momento sia disposta a cambiare le cose! Dopotutto finche' entra moneta straniera...
    Certo poi magari la pirateria dei prodotti locali e' trattata tutta in un'altra maniera...
    non+autenticato

  • > ...puo' darsi, ma vi assicuro che il vero
    > paradiso e' proprio nella main land, al
    > contrario di quello che sembra trasparire
    > dall'articolo. E' ormai quasi un anno che mi
    > muovo tra HK e Guangzhou (il nostro Canton)
    > capitale del Guandong (provincia a sud della
    > Cina). Vi assicuro che i migliori "affari"
    > si fanno li!

    Confermo ogni parola. Hong Kong è fantastica per la gente, la città, i computer center, i karaoke, i sushi bar, i ristorantini di delizie cinesi, i dim sun, i mercati del pesce e di Temple Street. Ma per i DVD e la pirateria vera e propria la Cina è il paradiso. Hong Kong invece ormai da una decina d'anni ha dato un gran giro di vite.

    --
    Stefano
    non+autenticato
  • proprio non riesco a capire... ditemelo voi per favore... (forse lo so e non ci voglio credere)

    non capisco come mai una persona ,che sia una donna di honk kong con un paio di DVD in condivisione , una vecchina (senza connessione..) denunciata dalla RIAA , un ragazzino con i suoi mp3 preferiti etc...   , venga perseguita così duramente dalla corciata anitpirateria e possa rischiare il carcere e multe che non gli basterebbero nemmeno un paio di vite per pagarle , mentre invece succedono cose come questa : (PLAGIO di interi libri di testo per ingannare un tutti in un concorso per diventare PROFESSORE UNIVERSITARIO da parte di un senatore AN.. che ha pagato solo 1000 fottutissimi euri di multa e nulla più) http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_na...

    ....e per strada si continua a vendere tranquillamente ogni sorta di materiale per scopi di lucro.....

    vabbeh , speriamo almeno che non approvino i brevetti software....

    Barone dello Zwnalandshire
    Fan Linux
    non+autenticato
  • Infatti dovrebbero sparire le bancarelle per strada "illegali" e anche i contenuti "illegali" che circolano sulla rete.

    Solo che la storia insegna che quando i " potenti " esagerano, il " popolo " prima o poi insorge e ristabilisce l'equilibrio.

    Se vi state chiedendo se questa e' una minaccia al mondo delle Major... SI LO E' !!!

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)