Intel lancia Centrino 2

Il chipmaker di Santa Clara ha introdotto il tanto anticipato aggiornamento alla piattaforma già nota come Sonoma. La nuova versione promette maggiori prestazioni, consumi più ridotti e supporto alle ultime tecnologie per PC

Santa Clara (USA) - Nelle scorse ore Intel ha lanciato una nuova versione della propria piattaforma mobile Centrino, una soluzione all-in-one pensata per il mercato dei notebook.

Conosciuta in precedenza con il nome in codice di Sonoma, la piattaforma Centrino di seconda generazione migliora le prestazioni grafiche e sonore e riduce ulteriormente i consumi, questo anche grazie alla possibilità di rimanere nella modalità a basso consumo "sleep" durante la riproduzione di musica.

Il cuore di Centrino 2 è costituito dal chipset 915 Express, anche noto come Alviso, versione mobile di Grantsdale: questo introduce il supporto a PCI Express, alle memorie DDR2, al bus front-side da 533 MHz, al suono surround Dolby Digital/Dolby 7.1, a Serial ATA e, nel caso dei modelli integranti la sottosezione grafica (GM e GMS), alla tecnologia DirectX 9 e al video ad alta definizione.
I modelli di Pentium M già capaci di supportare la nuova famiglia di chipset 915 Express, e di conseguenza l'FSB a 533 MHz, sono il 730, 740, 750, 760 e 770: questi chip, la cui frequenza di clock è compresa fra 1,6 e 2,13 GHz, hanno 2 MB di cache L2 e includono la tecnologia No eXecute. Ieri il chipmaker ha inoltre lanciato i nuovi modelli di Pentium M 758 e 753: il primo è Low Voltage e ha un clock di 1,5 GHz, il secondo è Ultra-Low Voltage e ha un clock di 1,2 GHz.

Fanno parte di Sonoma anche i due adattatori ProWireless 2915ABG e 2200BG Wi-Fi, rispettivamento in grado di supportare 802.11a/b/g e 802.11b/g. Il nuovo software che li accompagna supporta il nuovo standard per la sicurezza 802.11i, il protocollo crittografico Wireless Protected Access 2 e le specifiche Cisco Extensions 3.0.

Con Sonoma, Intel spera di poter spingere Centrino sul mercato consumer, dunque sui notebook con prezzo inferiore ai 1.500 euro. Al momento sono oltre 80 i prodotti basati su Sonoma che arriveranno sul mercato entro la fine di questo mese: una cifra che secondo Intel per l'inizio dell'estate dovrebbe arrivare a quota 150.

L'erede di Sonoma, il cui debutto è previsto nel 2006, porta il nome in codice di Napa: questa sarà, secondo le previsioni, la prima piattaforma mobile capace di supportare i Pentium M dual-core. Napa includerà anche un nuovo chipset grafico integrato, Calistoga, e un nuovo modulo wireless, Golan.

Uno degli aspetti più importanti delle future piattaforme mobili del gigante dei chip consiste nelle evoluzioni dell'attuale tecnologia di power management. Per il 2010 Intel conta, grazie ad una stretta collaborazione con vari soggetti dell'industria, di riuscire ad estendere l'autonomia di un tipico notebook ad almeno 8 ore.

"L'industria è già impegnata in alcune di queste sfide attraverso il Mobile PC Extended Battery Life Working Group e l'odierno rilascio della specifica ACPI 3.0, ma è tuttavia necessario un ulteriore sforzo cooperativo", ha affermato Chandrasekher. Uno sforzo che si è concretizzato nel varo del "Battery Life Optimization Program", iniziativa con la quale Intel si è impegnata a lavorare insieme ai produttori di notebook per risolvere alcuni degli attuali problemi legati all'alimentazione e alla gestione dei consumi.

Nelle scorse settimane AMD ha svelato un nuovo processore, chiamato Turion, che si candida a divenire il maggiore rivale del Pentium M.
32 Commenti alla Notizia Intel lancia Centrino 2
Ordina
  • Centrino 2....
    Mia nonna era gia' a Centrino 487 vent'anni fa.... e tutti con l'uncinetto!!!
    Altro che cazzabubboli....Intel non sei nessuno!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    Gia' ...

    Ho un Toshiba Satellite che ha un'autonomia di 4 ore
    REALI senza corrente
    e Con la batteria maggiorata arriva a 8 ORE !!!

    Una CPU a 1.6 Giga che va' più di un P4 a 2.4 Giga

    Se intel mettesse queste CPU sui DeskTop ...

    non Ci sarebbe storia con AMD



    non+autenticato
  • .. A che servono su di un portatile?
    Già non ne vedo (molto) l'uso su di un desktop, PATA ~= SATA. AGP = PCI-EX.
    Ma che mi frega su sdi un portatile quando non ho dischi da 2.5" con questa interfaccia (la mettono esterna?).
    Non parliamo poi del bus.

    Per i dischi è stata prevista, ok (... 6 mesi? 1 anno? intanto che ti vendono ???).
    .. ed il 7.1 su di un portatile?

    Queste sono infatti caratteristiche di chipset, ma del micro qui non si parla

    FOrse qlquno può illuminarmi ...
  • Niente su cui illuminarti...propongo questa semplice proporzione sul guadagno prestazionale:

    915(mobile):855=915(desktop):875

    Ovvero: guadagno pari a zero, consumo che aumenta (se si usa scheda dedicata PCI-EX), ma costo superiore di memorie...

    AMD salvaci tu...
  • Pata e SATA uguali su PC Desktop??!!?

    prova a mettere in raid i dischi pata...
    prova a collegare 4 hd pata, sei riuscito? ora dove metti dvd-rom e masterizzatore?

    Il SATA finalemente da, a costi bassisismi, la possibilità di implementare sistemi "home" performanti e sicuri (mirroring ad esempio).

    Sul AGP e PCI-E posso concordare...lo avevamo abbandonato (con relativi casini e impossibilità di upgrade) e ora torna in una nuova veste. Poi faranno l'AGP-XP, poi PCI-EXP, poi l' ISA-Turbo etc...
    non+autenticato
  • dimenticavo...sulla loro implementazione sui notebook concordo: useless.
    non+autenticato
  • ....sti nomi dove cavolo li prendono?A bocca aperta:D:D
  • Sono tipicamente nomi di località geografiche americane.
    Napa è una valle nella zona San Francisco,
    Allo stesso modo Sonoma è una contea nella zona di San Francisco.
    Divertente notare che sono entrambe zone viti-vinicole molto note.
    Dothan è una città in Alabama.
    Grantsdale è una città nel Montana.

    La stessa cosa accade anche per AMD. Il nome in codice dei processori è legato ad un nome geografico americano.

    Ciao.
    non+autenticato
  • > Sono tipicamente nomi di località
    > geografiche americane.
    Località geografiche, fiumi e simili, insomma, nomi che secondo le normative statunitensi non possono essere coperti da trademark. (i 2, 3 ,4 5, 6 -86 si chiamavano così perchè analogamente nemmeno un numero poteva essere coperto dal trademark... ma poi hanno fatto una eccezione per i numeri primi di grandi dimensioni... deccs.. ehm)
    Insomma, il trademark in fondo in fondo rode il culo a tutti!
    non+autenticato
  • se non erro per le auto non vale.
    Tempo fa Porsche dovette cambiare sigla a un suon modello perchè era già registrato dalla Peugeot....
    non+autenticato
  • pensavo che la vicinanza della disney desse i suoi frutti,Sorride:):):)
    non+autenticato

  • > Divertente notare che sono entrambe zone
    > viti-vinicole molto note.

    ecco perchè le CPU Intel sono delle ciofeche!!! sono costantemente sbronze!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono tipicamente nomi di località
    > geografiche americane.
    > Napa è una valle nella zona San
    > Francisco,
    > Allo stesso modo Sonoma è una contea
    > nella zona di San Francisco.
    > Divertente notare che sono entrambe zone
    > viti-vinicole molto note.
    > Dothan è una città in Alabama.
    > Grantsdale è una città nel
    > Montana.
    >
    > La stessa cosa accade anche per AMD. Il nome
    > in codice dei processori è legato ad
    > un nome geografico americano.
    >
    > Ciao.


    anche Legnano potrebbe diventare un chipset!

  • > > La stessa cosa accade anche per AMD. Il
    > nome
    > > in codice dei processori è
    > legato ad
    > > un nome geografico americano.
    > >
    > > Ciao.
    >
    >
    > anche Legnano potrebbe diventare un chipset!

    Intel Casalpusterlengo
    AMD Cinisello Balsamo

    Uhm, si, non male, suonano bene Sorride

    Andrea
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > La stessa cosa accade anche per
    > AMD. Il
    > > nome
    > > > in codice dei processori è
    > > legato ad
    > > > un nome geografico americano.
    > > >
    > > > Ciao.
    > >
    > >
    > > anche Legnano potrebbe diventare un
    > chipset!
    >
    > Intel Casalpusterlengo
    > AMD Cinisello Balsamo
    >
    > Uhm, si, non male, suonano beneSorride
    >
    > Andrea
    Ma forse lui proponeva Legnano come successore del Duron
    :D e magari con chipset Pontida.
    non+autenticato
  • > Allo stesso modo Sonoma è una contea
    > nella zona di San Francisco.

    Io preferivo SoDomaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Allo stesso modo Sonoma è una
    > contea
    > > nella zona di San Francisco.
    >
    > Io preferivo SoDomaA bocca aperta
    LOL! Mi hai letto nel pensiero! Certo che se glielo storpieranno così, intel stavolta se l'è proprio cercataCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Altri due processori...e magari non saranno nemmeno malaccio...
    Gia ora ci sono "venditori" inetti che non capiscono la differenza fra centrino e dothan, figuriamoci se ci si può addentrare chiedendogli che chipset è montato! e poi secondo me il serial number ha fatto solo una gran confusione...
    Nel 2006 rinnovano tutto... 11 mesi... mi sa che anche per quest anno non conviene spendere soldi per un bel portatile, voglio vedere quando riuscirò a comprarlo. mah..
    non+autenticato
  • ...tranquillo, è come per le auto. quando devi comprarne una c'è sempre già annunciato o ipotizzato il nuovo modello... se aspetti, puoi farlo anche tutta la vita...
    non+autenticato
  • Questo è vero però leggendo l articolo sembra che il 2006 porterà dei cambiamenti strutturali di grande rilevanza, il multicore ne è il capofila.
    Comprare un bel portatile ora (bello =2000/2500 euro circa)ho paura si rilevi una mossa molto stupida...

    Diciamo che il 2006 per i portatili può essere paragonato, nel mercato delle auto, al giusto momento per comprare una piccola diesel con consumi ridotti, insomma una cosa che comprata al momento giusto può durare nel tempo.
    non+autenticato
  • genovese... i soldi non te li porti nella tomba.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > genovese... i soldi non te li porti nella
    > tomba.

    vero, ma un mio amico ha comprato l'iBook G3 (~1200 euro) una settimana prima che fosse disponibile il nuovo iBook G4 (~1200 euro) e non credo sia una bella esperienza Sorride se proprio vuoi comprare un computer assicurati che a *breve* scadenza non esca un modello nettamente superiore allo stesso prezzo...
    non+autenticato
  • > proprio vuoi comprare un computer assicurati
    > che a *breve* scadenza non esca un modello
    > nettamente superiore allo stesso prezzo...
    http://www.macrumors.com/
    http://buyersguide.macrumors.com/

    http://www.appleinsider.com/

    ecc ecc ecc
    btw, ho appena preso un Dothan... queste cose sono all'ordine del giorno nel mondo pc, non ci si fa quasi più caso, anche se effettivamente le rivoluzioni sono più piccole di solito... ma mi ricordo che all'epoca si parlava da mesi della possibilità (quasi inevitabile) di aggiornare il procio del ibook e ovviamente una unificazione sul g4, per motivi di supporto e ottimizzazione del codice, era la più gettonata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Altri due processori...e magari non saranno
    > nemmeno malaccio...
    > Gia ora ci sono "venditori" inetti che non
    > capiscono la differenza fra centrino e
    > dothan, figuriamoci se ci si può
    > addentrare chiedendogli che chipset è
    > montato! e poi secondo me il serial number
    > ha fatto solo una gran confusione...
    > Nel 2006 rinnovano tutto... 11 mesi... mi sa
    > che anche per quest anno non conviene
    > spendere soldi per un bel portatile, voglio
    > vedere quando riuscirò a comprarlo.
    > mah..


    Sbagliato. Adesso che è annunciata la nuova piattaforma ( che avrà le stesse prestazioni della vecchia, visto che ormai siamo ai limiti delle tecnologie ), potrai comprarti un bel centrino ( piattaforma davvero interessante), per poco prezzo.
    Io ho gia trovato in magazzino portatili ECS con questa tecnologia e un discreto contorno ( 512 Mb, 30 Hdd 5400, combo ect ) per circa 750 eurini + iva ...... non male.
    non+autenticato

  • > visto che
    > ormai siamo ai limiti delle tecnologie ),

    dissento, per ora c'è solo un stop di natura economica, in fabbrica ci sono processori che sono 10000 volte più performanti degli attuali, sono già funzionanti ed alcuni di loro vengono già utilizzati per applicazioni particolari. Lo scopo dei produttori di cpu è quello di ottenere processori che con pochi mhz hanno le stesse prestazioni di un processore desktop di ultima generazione, magari non lo raggiungeranno proprio subito, poi tra qualche decennio avremo dei processori quantistici e non si parlerà più di bit ma di qubit, forse pure prima visto che ci stanno lavorando dal 1982 grazie a Feynmann
    non+autenticato
  • e non scordate:

    arrivano i dualcore!

    Sonoma? o SODOMA??!!!!

    Mi sa che questo sarà un altro chip scarso by Intel.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Mi sa che questo sarà un altro chip
    > scarso by Intel.

    dopo l'avvento di centrino, mai frase fu più sbagliata ed inutileOcchiolino
    non+autenticato
  • > dissento, per ora c'è solo un stop di
    > natura economica, in fabbrica ci sono
    > processori che sono 10000 volte più
    > performanti degli attuali,

    ma ROTFL

    e poi c'erano le marmotte che incartavano le cioccolate...
    non+autenticato