Parigi respinge Google AdWords

Un tribunale francese condanna il motore di ricerca perché i link paganti sfruttano il trademark altrui per promuovere propri prodotti. Era già accaduto, accadrà di nuovo?

Parigi - Costretto a difendersi in diversi paesi dalla medesima accusa, Google per la seconda volta non è uscito vittorioso in un caso che prende di mira la sua più importante fonte di reddito: il servizio pubblicitario AdWords.

Giudicando sulla causa intentata contro Google dalla catena alberghiera Le Meridian, un tribunale francese ha infatti affermato che il funzionamento di AdWords infrange i diritti commerciali della catena.

Sotto accusa, evidentemente, la possibilità per i concorrenti di Le Meridian di associare la propria pubblicità a quel trademark allorquando questo viene ricercato da un utente sul motore di ricerca. Le Meridian ha denunciato il fatto che chi avesse cercato il proprio nome avrebbe trovato i link sponsorizzati della concorrenza che, quindi, del proprio trademark ha potuto abusare, il tutto sfruttando il meccanismo pubblicitario realizzato da Google.
I giudici transalpini non hanno incontrato troppe difficoltà a formulare la propria decisione, visto che già nell'ottobre del 2003 Google aveva perso una causa proprio in Francia per un motivo del tutto analogo. Questo per Google, che ora dovrà pagare spese legali e qualche migliaio di euro di multa, potrebbe aprire una via crucis di processi, quantomeno in Francia.

Di interesse che nel recente passato negli Stati Uniti le cose erano andate ben diversamente. Per una simile denuncia contro AdWords, infatti, lo scorso dicembre Google è stato assolto in quanto secondo il tribunale statunitense utilizzare dei trademark come parole chiave per attivare servizi specifici su web non rappresenta una violazione di leggi.
20 Commenti alla Notizia Parigi respinge Google AdWords
Ordina
  • Detto con franchezza per gli utenti a volte e' utile trovare i nomi della concorrenza o trovare prodotti simili a quelli cercati (puo' rivelarsi piu' utile di quello che avevamo inizialmente pensato).

    Pero' ovviamente le pagine che contengono esattamente quello che ho cercato dovrebbero venire prima!

    Come funzioni il sistema pubblicitario di google non lo so per cui non posso comemntarlo.

    Una cosa pero' e' lampante. A chi fa ricerche il servizio viene offerto gratuitamente (provate a paragonarlo ai costi richiesti dai motori di ricerca all'interno di pubblicazioni tecniche o scintifiche!!!) e' ovvio che da qualche parte i soldi debbano poter arrivare. Ed e' anche ovvio che chi paga voglia in cambio ottenere un vantaggio.

    L'unica cosa: bisogna farla nel modo piu' corretto possibile (ma stabilere cosa sia la correttezza non e' mica facile)
  • Sono d'accordo con i francesi. Ogni volta che cerco qualcosa su google trovo una sfilza di siti che non centrano niente con la ricerca, ma sono solo link sponsorizzati .


    P.S.
    Scusate per gli errori ma il mio italiano non è molto buono.
    non+autenticato
  • i link sponsorizzati sono ben separati dal resto e più di una volta mi sono stati utili
    mi sembra inoltre un vero cavillo quello di non poter associare il link ad una parola, anche se "registrata", mica te lo copio...
    dal punto di vista utente, se sei interessato solo al "logo" basta ignorare la colonna di destra, altrimenti ben vengano le proposte della concorrenza, anzi
    non+autenticato
  • Non è così semplice. La pubblicità e la comunicazione sono regolati da piani e investimenti ben precisi. Un po' come per icartelli pubblicitari lungo la strada: se vuoi una pubblicità "personale", cioè senza altre aziende accanto alla tua... devi pagare. Altrimenti spendi meno ma sarai affiancato da altri e perderai visibilità. è giusto che sia così.
    non+autenticato
  • qualsiasi ricerca fai su Google, le prime 2-3 pagine sono altri pseudo-motori di ricerca che non ti portano da nessuna parte... il resto tutta roba senza senso rispetto alla ricerca fatta.
    Escono sempre:
    Ebay
    Kelkoo
    e altre amenità che non hanno a che fare con cio' che cerco.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > qualsiasi ricerca fai su Google, le prime
    > 2-3 pagine sono altri pseudo-motori di
    > ricerca che non ti portano da nessuna
    > parte... il resto tutta roba senza senso
    > rispetto alla ricerca fatta.
    > Escono sempre:
    > Ebay
    > Kelkoo
    > e altre amenità che non hanno a che
    > fare con cio' che cerco.

    Non solo, escono sempre per prime le pagine italiane
    non+autenticato
  • Il fatto che escano per primi i siti in italiano o dell'Italia penso proprio sia una carattereistica voluta.

    Forse dovresti riuscire a cambiare la situazione andando sulle opzioni (per tenere le opzioni devi avere i cookies abilitiati). Ma tu vai su google.it o google.com

    Che possa essere una cosa interessante ed utile questa opzione mi pare evidente. Se tu sapessi solo l'italiano cosa te ne faresti delle pagine scritte in altre lingue?

    La domanda a cui non so rispondermi e' in base a che criterio google decida che lingua tu sia in grado di comprendere. Dal tuo IP?, dalle sue opzioni? dal "Language Tag" dell'HTTP?

    Sapere come modificare questa cosa sarebbe utile.

    In realta' dovrebbe bastare che quando non ci sono abbastanza pagine in italiano interessanti automaticamente io veda nelle prime pagine link interessanti in alttre lingue, ma se invece mi propone link poco o per nulla interessanti in italiano prima dei link interessanti in altre lingue allora questo e' un problema.

  • Che cosa cerchi?
    Quando cerco qualcosa su Google normalmente lo trovo senza fatica...
  • Io, tutte le volte che cerco qualcosa su Google, trovo sempre quello che cerco e di norma si trova ai primi posti proprio ciò che più interessa.
    Forse chi non trova ciò che vuole non sa impostare correttamente i criteri di ricerca o scrive termini ambigui che si possono trovare in molti campi diversi...

    Comunque, io lo uso sempre e mi trovo benissimo!!
    non+autenticato
  • Forse non proprio una fogna ma i problemi riportati nel primo post sono veri. La situazione è andata via via peggiorando e adesso nei primi posti c'è una buona percentuale di link "monnezza"Triste
    non+autenticato
  • ninnicchio, cerca360 e altra feccia simile!!Arrabbiato
    non+autenticato
  • Io mi ci trovo benissimo. Veloce, essenziale, preciso. Certo si trova un sacco di roba inutile ma questo è normale, proprio perchè è il motore più usato in tutto il mondo. Le cose si trovano in tempo zero (o quasi), basta saper cercare beneSorride
    non+autenticato
  • Quello che non si puo' assolutamente negare e' che sia stupefacientemente velocissimo. Se si pensa a quanta gente lo usa. Solo dal punto di vista della connessione, devono avere delle connessioni spaventosamente veloci

    E' anche ovvio che essendo aumentato (e di tantissimo) la roba pubblicata su interenet e di tantissimo le pagine da loro indicizzate che siano di molto aumentate le pagine che contengono le parole ricercate.

    Ricordatevi che google, almeno quello alla che si accede direttamente, e' un motore di ricerca non una directory. Io spesso mi trovo meglio ad utilizzare la sua directory. Ovviamnete dipende da cosa si voglia cercare e forse anche perche' io sono oramai un po' vecchio e vecchio stile. Ad esempio una cosa che non mi piace molto di google (ricerca web) e' che faccia di default l' AND tra le parole date. Io ero abituato a che era meglio dare tante piu' parole precise possibile. Invece con google se non azzecchi una parola perdi il contenuto e siccome a volte non sai come e' scritto quello che cerci (a volte si usano abbrevizaioni, e' usato un sinonimo, ecc.) finisce che perdi le pagine in cui una sola delle parole che hai inserito e' sostituita da un sinonimo (oppure te la trovi infognata tra le pagine dove la rivelanza con la tua stringa e' estrememente bassa)

  • - Scritto da: Anonimo

    > qualsiasi ricerca fai su Google, le prime
    > 2-3 pagine sono altri pseudo-motori di
    > ricerca che non ti portano da nessuna
    > parte...

    Non è vero che succede per QUALSIASI ricerca.

    Succede sopratutto con molte ricerche "commerciali", che però rappresentano solo il 30% delle ricerche su Google (il rimanente 70% è formato da ricerche "informative").

    E in ogni caso gli unici a lamentarsi di questo PUR REALE problema sono i webmaster o i SEO, che stanno infossati su alcune (poche) ricerche specifiche e non possiedono una visione globale delle milioni di ricerche effettuate dagli utenti.

    E comunque, se sei un webmaster/SEO decente, il modo per superare nei risultati di ricerca quelle fetecchie di spam-engine dovresti pure trovarlo.
    non+autenticato
  • sapete xche? semplicemente perchè ormai quelli di gugol si sentono i padroni del mondo.. e, galvanizzati da questa cosa, stanno gestendo una infinità di progetti (dalla gmail a quello di catalogare tutti i libri del mondo)... il motore di ricerca è palesemente abbandonato a se stesso! è normale che i siti "fake" dopo ci giochino un pochino sopra
    non+autenticato
  • Avete l'adsl a gratis e in più pelate i soldi alle aziende americane attaccandovi a les cavillì.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Avete l'adsl a gratis e in più pelate
    > i soldi alle aziende americane attaccandovi
    > a les cavillì.

    Noi - furbon franceson coi grandi maròn - li pigliamo par il culòn fascendo gome de polistiròl che se consumèn in fretisimisima e poi - zak! - tel chi la
    Avec le trucòn, le crucon piscinin sta apiscicat apiscicat a lè culon del fratelon cativon e bruton, e le colombian può far le sbrùfon.

    Pour quoi nous n'usez pas le bidet?!?!
    Qu?est-ce le bidet?
    non+autenticato
  • Tu devi essere la Pantera RosaSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Avete l'adsl a gratis

    perché gratis?