Dalle guerre spaziali all'antrace-killer

L'azienda che sviluppò un sistema militare per decontaminare il cibo da batteri letali fornirà la soluzione per proteggere gli USA dal pericolo antrace

San Francisco (USA) - All'interno di quei piani che dovrebbero proteggere gli USA da nuovi ed eventuali attacchi terroristici, il Governo ha appena svelato l'intenzione di adottare, nel prossimo futuro, metodi di sterilizzazione automatici per tutta la posta cartacea destinata agli uffici governativi.

I dispositivi di sterilizzazione, dal costo di 5 milioni di dollari l'uno, bombarderanno lettere, buste e pacchi con fasci di elettroni in grado di uccidere ogni tipo di batterio, incluso il temibilissimo antrace.

A leccarsi i baffi è Titan, l'azienda che ha vinto la commessa per la fornitura degli impianti trita-batteri: entro la fine del prossimo anno attraverso questi dispositivi potrebbero passare oltre 700 milioni di plichi postali al giorno.
Titan aveva già sviluppato la tecnologia trita-batteri per il progetto di difesa militare americano noto come "Star Wars". Lo scopo qui era quello di irraggiare il cibo per proteggerlo da batteri letali come E.coli. Da quello che era solo un progetto proiettato in un tempo assai indefinito, si è oggi trasformato, per Titan, in una vera gallina dalle uova d'oro.

Del resto sono molti gli esempi di aziende che durante lo scorso decennio hanno saputo riciclare tecnologie militari per fini civili: dai radar di Raytheon al primo forno a microonde; dal software per il lancio di missili di Photon Research Associates ad un odierno software farmaceutico per la ricerca di nuovi medicinali.
TAG: ricerca
4 Commenti alla Notizia Dalle guerre spaziali all'antrace-killer
Ordina

  • Controindicazioni?

    succede nulla?
    ambiente, altre malattie ... effetti collaterali?

    tutto ok?


    Sorride
    se spedisco un cd-rom, succede qualcosa?

    immagino che di certo un floppy disk non si possa spedire!

    Sorride


    CIEOX!!!!!!!!!!!!!

    non+autenticato
  • ...non è necessariamente letale! Anzi, a quanto mi risulta è normalmente diffuso ovunque, e dà problemi solo in particolari concentrazioni e/o su tessuti specifici (es. se ti mangi una bella cucchiaiata di E.coli con tanta gelatina).

    Non sono un biologo e quindi potrei sbagliarmi, ma se è davvero una imprecisione io mi preoccuperei della validità della notizia. Nella scorsa settimana sono state multate infatti almeno tre aziende Usa che avevano fatto pubblicità ingannevole proponendo "sterilizzatori" in realtà inesistenti o inutilli.

    Inoltre un bel dubbio informatico: se fai un irraggiamento abbastanza forte da friggere i batteri, friggi anche gli eventuali supporti magnetici. Quindi non si spediscono più floppy e HD?

    Come dite? I floppy li passiamo separatamente? Ok, allora cospargo il tessuto all'interno del case del dischetto di vaiolo o peste, e lascio che sia il calore generato dalla rotazione nel drive ad attivarlo e a "spruzzarlo" in giro con l'ausilio dei bei ventolini dei nostri Pc.

    A me sembra una stronzata.
    non+autenticato
  • le stronzate le dici tu
    1 esistono i cd che tu non hai nominato e invece sono anche + diffusi dei floppy, e sono non magnetici ma OTTICI, poi la storia del batterio che schizza fuori dal floppy (chiuso) che sta dentro il lettore floppy (chiuso) che sta assieme a delle ventole che però stanno nel case (chiuso) per la velocità "pazzesca" a cui gira.....
    ma salvati!
    non+autenticato
  • in ritardo, am arrivo anche io:

    se sbatti elettroni su di un supporto, bene non fai, alla struttura tomica, credimi... mai visto come si riducono i campioni in diffrazione a raggiX?
    non+autenticato