In Europa sì all'antispam e ai cookie

Questa è la visione dei ministri europei delle TLC che ieri a Bruxelles si sono espressi contro due delle decisioni-chiave prese dall'Europarlamento. Ma passano le nuove misure di controllo e sicurezza. La situazione

In Europa sì all'antispam e ai cookieBruxelles - C'è ancora speranza che nell'Unione Europea "vincano" i sostenitori dell'antispam. I ministri delle TLC dell'Unione, infatti, ieri a Bruxelles hanno affermato di voler impedire, salvo alcuni specifici casi, ogni comunicazione non richiesta che avvenga via fax, via email o via SMS.

La posizione dei ministri per l'opt-in, che prevede appunto il consenso preventivo dell'utente-cliente alla ricezione della comunicazione, appare in netto contrasto con quanto deciso di recente dall'Europarlamento che, come noto, appoggia la libertà per ciascun paese membro di decidere autonomamente tra opt-in e opt-out. Quest'ultimo, come noto, è il principio secondo il quale all'utente-cliente può essere inviata una comunicazione non richiesta ma questi ha il modo e il diritto di chiedere che non ne venga inviata una seconda.

L'unica eccezione decisa ieri al no all'opt-out l'ha spiegata il portavoce della Commissione Per Haugaard: "I paesi UE sono per un approccio armonizzato all'opt-in, con l'eccezione dei casi in cui vi sia un rapporto esistente con un cliente".
Le scelte dei ministri europei appaiono in conflitto con le decisioni parlamentari anche relativamente ai cookie, i "biscottini" che molti siti infilano sui computer dei propri utenti per fornir loro servizi o, in alcuni casi, per tracciarne i movimenti online a scapito della loro privacy. I ministri europei hanno deciso di bocciare la scelta dell'Europarlamento che, come noto, intedeva bloccare tout-court l'uso dei cookie senza consenso preventivo all'utilizzo. Secondo i ministri i cookie devono essere consentiti, ma solo se chi li sfrutta avverte i propri utenti delle caratteristiche e del senso degli stessi.

Gli orientamenti espressi dai ministri hanno anche compreso il varo di un emendamento che di fatto consente la registrazione dei dati di traffico telefonico ed internet, con la sola esclusione dei contenuti delle conversazioni, per un tempo che può essere ben più esteso di quello necessario alla bollettazione da parte degli operatori.

Si tratta di una discussa misura che viene proposta come necessaria alla sicurezza dei paesi membri. Una misura che di fatto segue la strada tracciata dalla Gran Bretagna, paese nel quale Piccolo Fratello ha visto la luce ben prima dei tragici fatti dell'11 settembre, e che estende i poteri di controllo e monitoraggio delle autorità di polizia. Questi elementi e il non aver fissato dei limiti temporali esatti per la conservazione dei dati, però, porteranno senz'altro a nuovi scontri con i sostenitori del diritto alla privacy.

Cosa accadrà adesso? Il cammino della normativa europea è ancora complesso. Perché la legge va ora nuovamente sottoposta al Parlamento Europeo che si era espressa in modo diverso su questi punti decisivi. Il Parlamento potrebbe rigettare il nuovo testo, come richiesto da molte aziende del direct marketing.
16 Commenti alla Notizia In Europa sì all'antispam e ai cookie
Ordina
  • chi non vuole la comunicazione libera e globale..faccia il piacere di uscire da internet e non tornarci più
    Chi è su internet accetta automaticamnete la comunicazione, non si può rifiutare l'email..si fa prima a rifiutare internet,e quindi a non entrarci.
    Chi ha da nascondere qualcosa vada ad iscriversi nei partitti o nelle associazioni di categoria,sindacali o no
    viva la libertà di internet
    non+autenticato
  • ...mi mancava una dichiarazione "intelligente" ... grazie per averla espressa ....
    non+autenticato


  • - Scritto da: marco
    > chi non vuole la comunicazione libera e
    > globale..faccia il piacere di uscire da
    > internet e non tornarci più

    La libertà finisce dove iniziano i soprusi.
    Internet non è gestito da quei 4 straccioni che fanno spam e quindi non sono loro (ne tu) a dire che deve uscire e chi deve rimanere in internet.
    Se poi a te piace avere la casella di posta ingombra di "monnezza" allora iscriviti a tutte le mailing list che ti pare. Ma non rompere i cosiddetti a chi nella casella non vuole rotture di coglioni.

    Se poi sei uno di quelli che dice "internet è gratis e quindi è giusto che ti arrivi la pubblicità" allora ti rispondo che spesso e volentieri le caselle email sono su LAN aziendali e quindi vengono pagate profumatamente. E non venirmi a dire che gli spammatori fanno la cernita degli indirizzi email a seconda che l'utente paghi o meno la casella ....

    > Chi è su internet accetta automaticamnete la
    > comunicazione, non si può rifiutare
    > l'email..si fa prima a rifiutare internet,e
    > quindi a non entrarci.

    Vagheggiamenti....

    > Chi ha da nascondere qualcosa vada ad
    > iscriversi nei partitti o nelle associazioni
    > di categoria,sindacali o no

    Vagheggiamenti al cubo !!!!

    > viva la libertà di internet

    La libertà di invadere i diritti altrui non è una libertà. E' un sopruso.
    non+autenticato
  • > > viva la libertà di internet
    >
    > La libertà di invadere i diritti altrui non
    > è una libertà. E' un sopruso.

    E' un sopruso secondo me anche impedire di contattare una azienda per proporre un servizio a loro interessante.

    Soprattutto è un sopruso permettere a chi ha i database ben ricolmi di dati (spesso trovati con kmicro-clausole-dentro-i-contratti-di-free-internet) di agire in maniera indisturbata, uccidendo di fatto i più piccoli.

    Almeno, io la vedo così, il risultato finale sarà di avere un solo detentore dei dati personali?
    Mi pare che la tentazione sia forte....

    Anche io sono contrario a chi ti invia monnezza, specialmente se questo qualcuno magari gestisce newsletter "importanti" dandoti il buongiorno, il buona colazione, il buon ruttino, il buon dopo_pennichella e così via, magari dopo che ti sei tolto già quattro volte.

    Per questi valgono le norme oppure no?

    non+autenticato
  • Che palle sta cosa sui cookie... A parte che servono per i siti ma questo mette in secondo piano quello che e' veramente scandoloso, l'intercettazione di massa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hulio
    > Che palle sta cosa sui cookie... A parte che
    > servono per i siti ma questo mette in
    > secondo piano quello che e' veramente
    > scandoloso, l'intercettazione di massa.

    Bah.... Ok su tutto, ma tieni conto che i cookie sono usati spesso per tracciare i tuoi (e i miei e di tutti) movimenti Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sabrina

    > Bah.... Ok su tutto, ma tieni conto che i
    > cookie sono usati spesso per tracciare i
    > tuoi (e i miei e di tutti) movimenti Sorride

    Guarda che i cookie servono solo per identificare l'utente se iscritti a un servizio (quindi tramite userId e password) per il resto i biscottini se li possono pure tenere! In questo caso io sto navigando senza accettare cookies e cmq consiglio ogni tanto di riavviare la macchina in Ms Dos (per chi lo ha ancora) e digitare:
    C:/WINDOWS/deltree cookies
    per una bella pulizia!
    non+autenticato
  • > Guarda che i cookie servono solo per
    > identificare l'utente se iscritti a un
    > servizio (quindi tramite userId e password)

    Gia'.. Ma cosa accade se tu giri diciamo su 100 siti in un mese, 40 dei quali condividono tra loro l'informazione nei cookie?
    Io i cookie li cancello tutti a fine sessione. Accetterei solo quelli di siti di cui sono sicura, come questo. Senno' preferisco essere paranoica.
    Ma sono d'accordo con "hulio", perche' il vero problema non sono i cookie.
    non+autenticato
  • anzichè "farlo a mano" ....

    http://www.giannisax.it/cookies.htm
    non+autenticato


  • - Scritto da: gif
    > anzichè "farlo a mano" ....
    >
    > http://www.giannisax.it/cookies.htm

    Questione di gusti; preferisco a mano dato che devo eliminar eindex.dat e tutte le altre cavolate che vengono registrate.
    Quindi una più o una meno non m ifa problemi.
    Cmq in quel modo per chi deve essere identificato in un sito registrato ha qualche problemino.

    P.s.
    Carino il sito.

    Ciao


    non+autenticato
  • Vi piace Internet eh? Vi piace scaricarvi robba gratis? Vi piace Linuxino fuorilegge eh? Vi piacciono i sitini porno eh?
    Preparatevi, sta per arrivare mr Big Brother. Lui schiaccia tutto questo per lasciare finalmente lo spazio alla luminosa aurora del Destino!!!
    W l'EUROPA
    non+autenticato


  • - Scritto da: GrossoGrosso
    > Vi piace Internet eh? Vi piace scaricarvi
    > robba gratis? Vi piace Linuxino fuorilegge
    > eh? Vi piacciono i sitini porno eh?
    > Preparatevi, sta per arrivare mr Big
    > Brother. Lui schiaccia tutto questo per
    > lasciare finalmente lo spazio alla luminosa
    > aurora del Destino!!!
    > W l'EUROPA

    I casi sono due: o cambi pusher o la prossima volta mettici anche un po' di tabacco...
    non+autenticato
  • Ma dai che stavo scherzando (vuoi dire che non s'era capito?Triste((
    Ovvio che sono terrorizzato da quello che stanno facendo questi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: GrossoGrosso
    > Ma dai che stavo scherzando (vuoi dire che
    > non s'era capito?Triste((
    > Ovvio che sono terrorizzato da quello che
    > stanno facendo questi.

    Devo confessare che ad un certo punto mi è venuto il sospetto....
    Solo che il dito sul mouse è stato più veloce di quello sul CANC, ed il cervello, che avrebbe dovuto coordinare tutte le operazioni, era momentaneamente fuori servizio. Mi sa che è arrivata l'ora di un buon caffè...
    non+autenticato
  • Sorride

    saluti da 100%
    --
    iscritto ad ARCHIBALD:
    http://www.geocities.com/archibaldti/
    gruppo di discussione
    per la diffusione
    delle tecnologie dell'informazione
    --
    non+autenticato
  • Ma in pratica adesso i cookie non sono piu' legali ?Con la lingua fuori
    non+autenticato