E' Compaq il più potente supercomputer italiano

Installato presso il Cineca, il supercomputer di Compaq verrà utilizzato dall'AGIP per velocizzare di dieci volte l'analisi dei dati nella ricerca di nuovi giacimenti petroliferi. Una sfida internazionale

E' Compaq il più potente supercomputer italianoMilano - Con l'obiettivo di incrementare la propria competitività in ambito internazionale, AGIP, la divisione dell'ENI che si occupa della ricerca e produzione di idrocarburi, ha annunciato l'adozione del più potente supercomputer esistente in Italia, un mostro targato Compaq che consentirà all'azienda petrolifera italiana di migliorare di 10 volte la velocità di analisi dei dati sismici provenienti dai luoghi di prospezione dislocati in tutto il mondo.

L'accordo, che secondo Compaq "rappresenta un nuovo modello di collaborazione fra industria e università per lo sviluppo di un progetto di forte matrice italiana", coinvolge anche due importanti realtà del supercalcolo nazionale: Cineca (Consorzio Interuniversitario) e Quadrics Supercomputers World (Qsw) una società del gruppo Finmeccanica. Il Cineca, oltre ad ospitare fisicamente il supercomputer presso il suo centro di Bologna, si occuperà anche della sua gestione. Qsw collaborerà strettamente con Cineca per lo sviluppo dei programmi di calcolo specifici per l'analisi numerica.

Per soddisfare gli elevati standard di affidabilità richiesti dal progetto, il supercomputer è composto da 32 server Compaq modello ES45 ad alte prestazioni, equipaggiati ciascuno con 4 microprocessori 64 bit Alpha EV68 a 1 GHz e sistema operativo Tru64 Unix, collegati tra loro con una connessione di nuova concezione sviluppata da QSW. Questo mostriciattolo è in grado di macinare 260 Gigaflops (miliardi di operazioni al secondo), battendo così il primato che apparteneva al Cray T3E1200 installato proprio presso il Cineca di Bologna ed in grado di fornire 222 GigaFlops.
Solo pochi giorni fa Compaq ha soffiato ad IBM il vertice della Top500, la lista dei supercomputer più potenti al mondo, con un bestione da 6.000 miliardi di operazioni al secondo. L'azienda ha poi annunciato, per il prossimo anno, il debutto di un nuovo supercomputer capace di 30 TeraOPS (trentamila miliardi di operazioni al secondo).

"Questa installazione testimonia gli altissimi livelli di prestazioni, scalabilità e affidabilità dell'architettura Alpha" ha dichiarato Paolo Panzanini, business manager della High Performance Systems Division di Compaq. "Desidero sottolineare come in questo caso le caratteristiche tecnologiche siano state di grande supporto ad un progetto in cui il calcolo e la ricerca sono strettamente collegati all'industria, secondo un modello di relazioni da perseguire e sviluppare sempre più anche in Italia."
TAG: hw
23 Commenti alla Notizia E' Compaq il più potente supercomputer italiano
Ordina
  • Quello che mi innervosisce non è la potenza di calcolo di questo supercomputer ma l'uso che se fa di esso. In altri paesi molti supercomputer che fanno parte della lista dei Top500 vengono usati per "scopi nobili" quali la ricerca di proteine, lo sviluppo di molecole, la ricerca di nuovi farmaci contro le malattie ecc... E noi (o meglio loro) per cosa lo utilizziano? Per la "ricerca petrolifera" che alla fine è solo un loro guadagno. Invece di cercare di sviluppare nuove tecnologie "pulite" che rispettino l'ambiente l'italia continua a farsi vedere come il paese della non-ricerca.
    Questa e' solo la mia umile opinione.
    Scusate se sono leggermente uscito dall'argomento principale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Massimo
    > E noi (o meglio loro) per
    > cosa lo utilizziano? Per la "ricerca
    > petrolifera" che alla fine è solo un loro
    > guadagno. Invece di cercare di sviluppare
    > nuove tecnologie "pulite" che rispettino
    > l'ambiente l'italia continua a farsi vedere
    > come il paese della non-ricerca.
    A prescindere dalla questione etica, rimane il fatto che il settore petrolifero, assieme all'aerospaziale ed al militare, sono i più avanzati in assoluto sul fronte tecnologico. Ergo, lo sviluppo di tecnologie primarie produce immancabilmente una ricaduta a pioggia su tutti i settori meno "nobili", entro un ragionevole lasso di tempo.

    Di certo l'italietta non sarà mai un paese di grande ricerca, visto il modo in cui tratta i suoi cervelli migliori: a 40 anni suonati, se ti va bene, sei considerato un "giovane ricercatore" e guadagni quanto un tornitore. Ma puoi sempre sperare che il titolare della cattedra muoia anzitempo... per non parlare del numero ridicolo di dottorati istituiti rispetto al resto d'Europa, e degli investimenti scarsissimi uniti a piani di sviluppo rigidi, che impongono compartimenti stagni tra le aziende e la ricerca "ufficiale". Peggio di così...
    non+autenticato
  • Poi cosa ci fanno girare?

    DOS? Windows? Machintosh?
    non+autenticato
  • Wow, per te Macintosh è un software?

    Cmq se parli del sistema operativo,
    c'è scritto True64 Unix, che è lo unix
    proprietario compaq, se leggi bene
    l'articolo.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Schizzo
    > Poi cosa ci fanno girare?
    >
    > DOS? Windows? Machintosh?

    C'è scritto nell'articolo, Tru64 Unix, si tratta del Digital Unix ke ha cambiato nome quando la DEC venne acquisita dalla Compaq, è un ambiente unix a 64bit, in quanto deve controllare delle cpu DEC Alpha (ke sono RISC a 64bit), tali cpu fanno poi parte nello specifico della serie EV,l'ultima cpu è la Alpha 21364 EV7 del 2001 (ad 1Ghz), quella invece dell'articolo è la Alpha 21264 EV68 del 2000 (ke kmq non sapevo fosse arrivata a 1Ghz, pensavo arrivassero solo a 900Mhz queste) Tali cpu (o meglio l'architettura) dopo l'acquisizione della Compaq da parte della HP, è stata venduta alla Intel (infatti il progetto x EV8 non verrà mai realizzato), la quale ha deciso di concederne la produzione fino al 2004 se non erro, dopo di ke verrà tutto unito con il progetto IA-64 della stessa Intel (x intenderci le cpu Itanium).

    Per quanto riguarda quello ke deve fare sto mostro..beh c'è scritto anke questo nell'articolo "...verrà utilizzato dall'AGIP per velocizzare di dieci volte l'analisi dei dati nella ricerca di nuovi giacimenti petroliferi" in pratica calcolo calcolo calcolo....creazioni di reports, grafici statistici, probabilmente anke qualkosa in 3D riguardo i giacimenti stessi e la loro espansione (qui vado x ipotesi, non intendendomi di trivellazioni o utilizzo di comp in tale campo).

    Cmq è certo ke x il lavoro ke deve fare non monterà mai Dos, ne Win ne Macos eheheh, pensa te kosa potrebbe succedere in caso di crash di sistema in tali comp, in kaso gestiscano il controllo di valvole,trivelle,ecc in determinati impianti...si salvi ki può!!Sorride
    non+autenticato
  • Supercomputer...
    Ma sono sicuri?!
    Con tutti quelle CPU sono a rischio... E se andasse a fuoco un server?
    In quanto tempo i tecnici potrebbero ristabilire i servizi?
    Chi ci pensa a queste cose?
    E se ci fosse un terremoto?
    E se andasse via la luce?
    Li farebbero andare a manovella i server?!!
    NO! NO! Non si può, bisogna pensarci a queste cose prima di sparare delle cifre!

    Ciao belli!
    Sorride)))))))))))
    non+autenticato
  • Ma che fandonie sono?
    Secondo te la tecnologia di oggi non è abbastanza avanzata per prevenire ed evitare fenomeni simili? Ok, prevedere un terremoto è impossibile, ma tutte le normali procedure di disaster recovery sono perfettamente in grado di ripristinare i dati ed i servizi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ash
    > Ma che fandonie sono?
    Non sono fandonie come tu puoi pensare!

    > Secondo te la tecnologia di oggi non è
    > abbastanza avanzata per prevenire ed evitare
    > fenomeni simili?
    Ha ha ha, oh oh oh, ma va a giocare a Super Mario!
    Ok, prevedere un terremoto
    > è impossibile, ma tutte le normali procedure
    > di disaster recovery sono perfettamente in
    > grado di ripristinare i dati ed i servizi.
    Vorrei provare...
    Prova pensare, un tecnico POVERINO con nastri e casette tutta la notte!
    non+autenticato
  • non dovevano morire?

    Compaq non aveva rilevato la digital per stroncare i processori alpha?

    Mah...
    non+autenticato
  • mah... + o - esattamente come HP ha acquisito CompaQ (antitrust permettendo). Solo che se poi ti arrivano clienti disposti a pagare cifroni per una tecnologia che possiedi, tipicamente posticipi la "dismissione" della stessa...
    Ennesima dimostrazione che a comandare sono i commerciali e non i tecnici... Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: fDiskolo
    > non dovevano morire?
    >
    > Compaq non aveva rilevato la digital per
    > stroncare i processori alpha?
    >
    > Mah...

    Non mi sembra proprio. Ci ha fatto un sacco di roba.
    non+autenticato

  • infatti è morta, viene solo più utilizzata per sistemi del genere e con qualche cliente idiota che si fa vendere di tutto...

    - Scritto da: fDiskolo
    > non dovevano morire?
    >
    > Compaq non aveva rilevato la digital per
    > stroncare i processori alpha?
    >
    > Mah...
    non+autenticato
  • Sto scrivendo e vedo le mie dita muoversi ,lo schermo ...etc.. e tutto mi sembra stranamente reale.Chiedo:esiste un computer che e' in grado di rappresentermi esattamente la realta' come io la vedo ,con i colori ,.....le riflessioni ...l'illuminazione e soprattutto il 3D che io ho il mio cervello attraverso i miei occhi vede?
    Sento parlare di gigaflops o teraflops mi sta bene.Esiste oggi pero'un computer in grado di elaborare una realta' "virtuale" che sia in grado di ingannare il nostro cervello e farci percepire reale una realta' semplicemente virtuale?

    non+autenticato
  • ..ok, dai...togli quella videocassetta dal registratore.....Matrix l'hai visto troppe volte !
    Occhiolino
    Zizio
    non+autenticato
  • Ti posso dire che matrix l'ho visto parecchi anni fa'e non centra niente con la mia domanda perche' in matrix la realta' era chiaramente virtuale,almeno per il nostro cervello!!
    non+autenticato
  • e la madonna... addirittura parecchi anni fa.
    Matrix in italia è uscito nel 1999..
    se 2 anni = parecchi anni fa
    allora 1 anno = moltissimi mesi fa
    non+autenticato
  • - Scritto da: time
    > e la madonna... addirittura parecchi anni fa.
    > Matrix in italia è uscito nel 1999..
    > se 2 anni = parecchi anni fa
    > allora 1 anno = moltissimi mesi fa

    Ringrazia che non sia uscito 10 anni fa... "Diversi lustri addietro" ^____^

    (scherzo, elnin^o, non prendertelaA bocca aperta)
    Saluti
    non+autenticato
  • no Triste
    non+autenticato
  • dai.. spegni quella canna e vai a prenderti una boccata d'aria che ti stai imparanoiandoOcchiolino

    MZ
    non+autenticato
  • E' come domandarsi se costruiremo mai un Terminator...
    Non è impossibile, ma con le attuali e future tecnologie sembra molto molto improbabile.
    Forse tra molti anni avremo una tecnologia al momento inimmaginabile che ci consentirà di realizzare queste cose... a patto di vedere se conviene vengano realizzate...
    Ciao
    non+autenticato
  • Costruire un terminator e' un altra cosa. Il discorso e'in teoria piu' semplice.I simulatori di volo (civili e militari)esistono da parecchio tempo e ancora oggi hanno un piccolo difetto:Le immagini sembrano ancora cartoni animati.Fermo restando il fatto che i computer utilizzati in questi simulatori non hanno la potenza di calcolo di quelli utilizzati nei centri di ricerca di fisica o metereologia mi chiedevo se uno di questi ultimi era in grado di rendere il paesaggio di un simulatore decisamente piu' reale
    non+autenticato
  • Secondo me no.
    Ci vuole una potenza di calcolo ad oggi inimmaginabile per ricreare al 100% un ambiente reale.
    Forse è più facile costruire un chip da implementare nel cervello, in grado magari di far vivere i sogni...
    Ma forse stiamo facendo dell'utopia..
    non+autenticato


  • - Scritto da: elnin^o
    > Sto scrivendo e vedo le mie dita muoversi
    > ,lo schermo ...etc.. e tutto mi sembra
    > stranamente reale.Chiedo:esiste un computer
    > che e' in grado di rappresentermi
    > esattamente la realta' come io la vedo ,con
    > i colori ,.....le riflessioni
    > ...l'illuminazione e soprattutto il 3D che
    > io ho il mio cervello attraverso i miei
    > occhi vede?

    ma stai bene ? sai come si fanno le rilevazioni petrolifere ? del colore non centra nulla

    > Sento parlare di gigaflops o teraflops mi
    > sta bene.Esiste oggi pero'un computer in
    > grado di elaborare una realta' "virtuale"
    > che sia in grado di ingannare il nostro
    > cervello e farci percepire reale una realta'
    > semplicemente virtuale?

    ad una donna virtuale,preferisco una reale (almeno non prendo una scossa sul cicio)
    non+autenticato