Hardware, le brevissime di oggi

Asus frigge i DVD DL a 6x - La grafica di Sapphire è Toxic - Player MP3 con display organico - L'audio di Terratec è mobile - Server di stampa USB - Adattatore Ethernet per rete elettrica

Asus frigge i DVD DL a 6x
Il DRW-1608P è un nuovo masterizzatore DVD di Asus capace di scrivere i supporti a doppio strato, sia +R che -R, alla velocità massima di 6x. L'unità permette inoltre di registrare i dischi +/-R alla velocità di 16x, i +RW a 8x e i -RW a 6x. Le velocità di scrittura dei CD sono di 40x per i -R e di 24x per i -RW. Il DRW-1608P dispone delle tecnologie FlextraLink, per la prevenzione i buffer underrun, FlextraSpeed, per il controllo in tempo reale della qualità del media, DDSSII, che riduce i livelli di vibrazione e rumorosità dell'unità, e Liquid Crystal Tilt (LCT), che permette di modulare l'intensità del laser al fine di rendere più accurati i processi di scrittura e lettura. Il masterizzatore supporta le modalità di scrittura TAO, DAO, SAO e Packet Write e tutti i principali formati di CD e DVD, incluso DVD-RAM. L'unità sarà presto disponibile sul mercato al prezzo indicativo di 89 euro.

La grafica di Sapphire è Toxic
Sapphire ha lanciato una nuova scheda grafica di fascia media, la X700 Pro Toxic, basata - come suggerisce il nome - sulla GPU X700 Pro di ATI con 8 pipeline per i pixel shader e 6 pipeline per i vertex programmabili. La scheda ha un'interfaccia nativa PCI Express a 16 vie e un'interfaccia di memoria GDDR3 a due canali da 128 bit. La X700 Pro Toxic integra 128 MB di memoria video, supporta due display simultanei tramite i connettori VGA, TV out e DVI-I, adotta la tecnologia di raffreddamento Lethal e include il software di overclocking (Advanced Performance Enhancer) di Sapphire. Il prezzo indicativo della X700 Pro Toxic è di 219 euro.

Player MP3 con display organico
TEAC ha lanciato sul mercato italiano una nuova gamma di lettori MP3 USB con memoria flash. I nuovi player sono dotati di display con tecnologia OLED (Organic Light Emitter Diode) caratterizzati da una elettroluminescenza "naturale" che non inficia la durata delle batterie. Il primo modello della serie, MP-200, ha dimensioni di 71 x 32 x 15 mm e un peso di 35 grammi; il suo case è in alluminio, di colore argentato. Il player ha una memoria che può essere di 256, 512 o 1.024 MB, garantisce oltre una decina di ore di autonomia, supporta i formati MP3 e WMA, ha 5 equalizzazioni predefinite, e fornisce la possibilità di registrare la voce o l'audio proveniente dal line-in integrato. L'MP-200 è distribuito in Italia da Artec al prezzo di 99 euro per la versione da 256 MB, 135 euro per quella da 512 MB e 185 euro per quella da 1 GB.
L'audio di Terratec è mobile
Terratec ha presentato Aureon 5.1 USB MK II, una nuova soluzione audio mobile a 6 canali che può essere collegata "al volo" a qualsiasi PC o notebook dotato di porta USB. Il dispositivo, che pesa circa 100 grammi ed è grande quanto un portafogli, non richiede driver né installazione e si alimenta direttamente dalla porta USB. L'Aureon 5.1 supporta il suono surround a 5.1 canali, ha contatti placcati in oro, e dispone di uscite/ingressi digitali (S/PDIF ottico) e analogici (microfono, cuffie). L'unità è compatibile con gli standard Dolby Digital, AC3, DTS, Dolby Pro-Logic II, EAX 1.0/2.0. L'Aureon 5.1 USB MK II, che include il software WinDVD 4, ha un prezzo di 59,99 euro.

Server di stampa USB
U.S. Robotics ha recentemente introdotto un nuovo server di stampa USB che permette di condividere in rete - cablata o wireless - una stampante USB. Il dispositivo si collega a qualsiasi porta USB 1.1 e USB 2.0 e può essere configurato, da remoto, attraverso un qualsiasi browser web. Il server di stampa, modello USR807500, supporta sia le reti Fast Ethernet sia le reti con tecnologia wireless 802.11g, inoltre è compatibile con numerosi sistemi operativi, tra cui Windows 95 e successivi, Macintosh e Linux. Il prezzo del dispositivo è di 85 euro.

Adattatore Ethernet per rete elettrica
Il PowerLine Ethernet Kit di Atlantis Land è un nuovo adattatore utilizzabile per creare una rete Ethernet attraverso la linea elettrica di casa o ufficio. Il dispositivo supporta le specifiche PowerLine 1.0 e raggiunge una velocità massima, in condizioni ideali, di 14 Mbps. Usando questa tecnologia, due o più computer possono essere connessi attraverso un collegamento Ethernet senza l'uso di alcun cavo aggiuntivo: basta una presa elettrica nelle vicinanze. Il kit, composto da due adattatori, fornisce una copertura di rete fino ad una distanza di 1.500 metri e include il supporto allo standard crittografico DES a 56 bit. Il PowerLine Ethernet Kit è in vendita al prezzo di 99 euro per coppia di adattatori.
TAG: hw
14 Commenti alla Notizia Hardware, le brevissime di oggi
Ordina
  • PI wrote:
    > [...] capace di scrivere i supporti a doppio strato, sia +RW
    > che -RW, alla velocità massima di 6x.

    Dato che i DL RW non esistono, la versione corretta penso che avrebbe dovuto essere:
    > [...] capace di scrivere i supporti a doppio strato, sia + che -,
    > alla velocità massima di 6x.
  • Corretto, grazie! Occhiolino

    - Scritto da: DKDIB
    > PI wrote:
    > > [...] capace di scrivere i supporti a
    > doppio strato, sia +RW
    > > che -RW, alla velocità massima
    > di 6x.
    >
    > Dato che i DL RW non esistono, la versione
    > corretta penso che avrebbe dovuto essere:
    > > [...] capace di scrivere i supporti a
    > doppio strato, sia + che -,
    > > alla velocità massima di 6x.
  • Fino a quando abuseranno della nostra bolletta della luce?
    Quand'è che sforneranno per i desktop qualcosa di più potente di un Radeon 9600 che non abbia bisogno di alimentazione supplementare e si accontenti di un dissipatore passivo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Fino a quando abuseranno della nostra
    > bolletta della luce?
    > Quand'è che sforneranno per i desktop
    > qualcosa di più potente di un Radeon
    > 9600 che non abbia bisogno di alimentazione
    > supplementare e si accontenti di un
    > dissipatore passivo?

    http://www.google.it/search?hl=it&q=raffreddamento...=

  • - Scritto da: jokanaan
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Fino a quando abuseranno della nostra

    > > bolletta della luce?
    > > Quand'è che sforneranno per i
    > desktop
    > > qualcosa di più potente di un
    > Radeon
    > > 9600 che non abbia bisogno di
    > alimentazione
    > > supplementare e si accontenti di un
    > > dissipatore passivo?
    >
    > www.google.it/search?hl=it&q=raffreddamento+p...

    Ho guardato, ma dal GeFo 6600 in su finora ne ho viste solo con alimentazione supplementare tranne una 6600 GT PCI Express, che però aveva la ventola.
    Da quanto ho finora visto, comunque, oltre il GeFo 6600
    o il Radeon X600XT o 9600XT non si va.
    Intendiamoci, rispetto alla mia GeFo II MX un Radeon 9600 è già un notevole passo avanti a un prezzo allettante, ancora qualche euro in meno e sarà irresistibile...
    Però spero proprio che in futuro riescano a far crescere le prestazioni anche sui modelli a basso consumo per desktop, sicuramente il segmento Home Theatre lo esige.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: jokanaan
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Fino a quando abuseranno della
    > nostra
    >
    > > > bolletta della luce?
    > > > Quand'è che sforneranno per
    > i
    > > desktop
    > > > qualcosa di più potente di
    > un
    > > Radeon
    > > > 9600 che non abbia bisogno di
    > > alimentazione
    > > > supplementare e si accontenti di un
    > > > dissipatore passivo?
    > >
    > >
    > www.google.it/search?hl=it&q=raffreddamento+p
    >
    > Ho guardato, ma dal GeFo 6600 in su finora
    > ne ho viste solo con alimentazione
    > supplementare tranne una 6600 GT PCI
    > Express, che però aveva la ventola.
    > Da quanto ho finora visto, comunque, oltre
    > il GeFo 6600
    > o il Radeon X600XT o 9600XT non si va.
    > Intendiamoci, rispetto alla mia GeFo II MX
    > un Radeon 9600 è già un
    > notevole passo avanti a un prezzo
    > allettante, ancora qualche euro in meno e
    > sarà irresistibile...
    > Però spero proprio che in futuro
    > riescano a far crescere le prestazioni anche
    > sui modelli a basso consumo per desktop,
    > sicuramente il segmento Home Theatre lo
    > esige.


    per adesso no. Aspetta che si diffonda l'HDTV, il codec h.264 e similari, e avremo un'impennata di soluzioni fanless.
  • Anonimo wrote:
    > Quand'è che sforneranno per i desktop qualcosa di più
    > potente di un Radeon 9600 che non abbia bisogno di
    > alimentazione supplementare e si accontenti di un
    > dissipatore passivo?

    Io invece vorrei un CheesBurger con patatine grandi ed una Coca extra.
    Grazie.

    ___


    Seriamente, basta accontentarsi d'una Radean 9600 (ma volendo anche di molto meno...) e fare ameno di giocare con roba molta pesante e settando tutto al massimo.

    Se invece vuoi proprio giocare con giochi che devono ancora uscire e settando tutto al massimo, t'arrangi e prendi la scheda grafica da 600 Euro con l'alimentatore da 500 W.

  • - Scritto da: DKDIB
    > Anonimo wrote:
    > > Quand'è che sforneranno per i
    > desktop qualcosa di più
    > > potente di un Radeon 9600 che non abbia
    > bisogno di
    > > alimentazione supplementare e si
    > accontenti di un
    > > dissipatore passivo?
    >
    > Io invece vorrei un CheesBurger con patatine
    > grandi ed una Coca extra.
    > Grazie.
    >
    > ___
    >
    >
    > Seriamente, basta accontentarsi d'una Radean
    > 9600 (ma volendo anche di molto meno...) e
    > fare ameno di giocare con roba molta pesante
    > e settando tutto al massimo.
    >
    > Se invece vuoi proprio giocare con giochi
    > che devono ancora uscire e settando tutto al
    > massimo, t'arrangi e prendi la scheda
    > grafica da 600 Euro con l'alimentatore da
    > 500 W.

    Decisamente la prima che hai detto, sono moderatamente praticante del retrogaming e c'è una caterva di ottimi giochi in versione budget che con la 9600 ci sguazzano e dovrebbero bastarmi per anni, per le mie esigenze la GF II MX comincia ad avere un po' di affanno solo ora. Spero solo che altri come me si stufino di avere nel case stufe e turbine e che questa follia della doppia alimentazione duri poco come le ultime 3dfx.
    non+autenticato
  • A parte i dubbi sull'affidabilità e la compatibilità dei supporti, cosa che potrebbe essere fugata con una serie di prove con vari marche...il problema è che reperire tali supporti non è poi così semplice, visto che finora li ho visti trattati da pochissimi rivenditori, peraltro a prezzi ancora elevati.

    Mentre ormai tutti i nuovi masterizzatori supportano questo tipo di scrittura. Ma se mancano i supporti che ce ne facciamo? Temo che per ora abbian fatto il passo più lungo della gamba.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A parte i dubbi sull'affidabilità e
    > la compatibilità dei supporti, cosa
    > che potrebbe essere fugata con una serie di
    > prove con vari marche...il problema è
    > che reperire tali supporti non è poi
    > così semplice, visto che finora li ho
    > visti trattati da pochissimi rivenditori,
    > peraltro a prezzi ancora elevati.
    >
    > Mentre ormai tutti i nuovi masterizzatori
    > supportano questo tipo di scrittura. Ma se
    > mancano i supporti che ce ne facciamo? Temo
    > che per ora abbian fatto il passo più
    > lungo della gamba.
    Certo, per ora non ti serve.
    Ovunque vai se va bene vendono i DL a 8? ma se cerchi bene...
    http://www.nierle10.com/s01.php?sid=PG001004728026...

    che fa poco più di 6 ? a dvd+dl quindi non male...
    Aspetta ancora un pò e:
    o si abbassano i prezzi
    o lo standard dvd-dl abbatte i costi e allora si avvia qualcosa di nuovo (forte dubbio che lo farà)
    o aspetti e prendi bluray
    o aspetti e prendi hd dvd

    ricordi i bei tempi di 10.000 lire per un cd scrivibile?
    ricordi i bei tempi di 5.000 per un cd da 74 min e di 7.000 un cd da 80 min (eh, sa, è un'altra tecnologia costruttiva! (ma vaff..))
    quindi basta aspettare
    beka
    149

  • - Scritto da: beka
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A parte i dubbi
    > sull'affidabilità e
    > > la compatibilità dei supporti,
    > cosa
    > > che potrebbe essere fugata con una
    > serie di
    > > prove con vari marche...il problema
    > è
    > > che reperire tali supporti non è
    > poi
    > > così semplice, visto che finora
    > li ho
    > > visti trattati da pochissimi
    > rivenditori,
    > > peraltro a prezzi ancora elevati.
    > >
    > > Mentre ormai tutti i nuovi
    > masterizzatori
    > > supportano questo tipo di scrittura. Ma
    > se
    > > mancano i supporti che ce ne facciamo?
    > Temo
    > > che per ora abbian fatto il passo
    > più
    > > lungo della gamba.
    > Certo, per ora non ti serve.
    > Ovunque vai se va bene vendono i DL a 8? ma
    > se cerchi bene...
    > www.nierle10.com/s01.php?sid=PG00100472802647
    >
    > che fa poco più di 6 ? a dvd+dl
    > quindi non male...
    > Aspetta ancora un pò e:
    > o si abbassano i prezzi
    > o lo standard dvd-dl abbatte i costi e
    > allora si avvia qualcosa di nuovo (forte
    > dubbio che lo farà)
    > o aspetti e prendi bluray
    > o aspetti e prendi hd dvd
    >
    > ricordi i bei tempi di 10.000 lire per un cd
    > scrivibile?
    > ricordi i bei tempi di 5.000 per un cd da 74
    > min e di 7.000 un cd da 80 min (eh, sa,
    > è un'altra tecnologia costruttiva!
    > (ma vaff..))
    > quindi basta aspettare


    beh, i doppio strato effettivamente sono un'altra tecnologia costruttiva.

    in particolare sono due strati di dye che vengono posti uno prima e uno dopo. Il ché significa che nel tempo di fare un dvd dl se ne fanno 3 normali.

    unite il tutto alla bassa richiesta, dovuta al fatto che non tutti i possessori di masterizzatore dvd hanno gettato alle ortiche il loro investimento.. evidentemente il prezzo giusto per adesso è quello, ove si trova l'equilibrio di mercato tra domanda e offerta.

    che poi in effetti non riesco a immaginare molte applicazioni dove l'utilizzo di un dvd dl sia indispensabile.

  • ..Non sai dove NON sia indispensabile?

    Siccome il 90% dei DVD che vendono oggi sono per "farsi la copia di riserva" del "proprio" dvd, "regolarmente comprato", quando sarai stufo di comprimere il comprimibile, di togliere l'audio in Inglese e magari qualche allegato (con relativa possibilità che niente funzioni), ti accorgerai che col 2L fai la copia fisica, risparmi anche del tempo (quello di ricompressione.

    Siccome oggi un +R 8x lo pago 41 cent. di euro, mi aspetto di avere, nel giro di un anno i dl a meno di 1 euro.
    Altrimenti non li comprerei (quasi) per nulla, visto che non ne uso molti per quanto sopra.
    E soprattutto visto che il 2005 vedrà il bluedisk by sony, l'HD-DVD e soprattutto il philips che promette di leggere (e masterizzare?) il tutto, ho paura che avranno vita breve.
    Aspetta 6 mesi e di sicuro arriva l'hd-dvd di nec, che ogni 2 mesi mette fuori un nuovo modello (vedi per il 2500, 2510, 3500, 3520), visto poi che lo ha già presentato
    Io nutroseri dubbi sull'affidabilità di tali supporti: mi hanno appena "prestato" una dacina di film, come sopra: Ne vedo solo uno, sembra che i supporti dopo un mese si deteriorino. Parlo di Princo ma nn solo!
  • - Scritto da: The Raptus
    > ..Non sai dove NON sia indispensabile?
    >
    > Siccome il 90% dei DVD che vendono oggi sono
    > per "farsi la copia di riserva" del
    > "proprio" dvd, "regolarmente comprato",
    > quando sarai stufo di comprimere il
    > comprimibile, di togliere l'audio in Inglese
    > e magari qualche allegato (con relativa
    > possibilità che niente funzioni), ti
    > accorgerai che col 2L fai la copia fisica,
    > risparmi anche del tempo (quello di
    > ricompressione.

    sì, ma non è indispensabileTriste

    >
    > Siccome oggi un +R 8x lo pago 41 cent. di
    > euro, mi aspetto di avere, nel giro di un
    > anno i dl a meno di 1 euro.
    > Altrimenti non li comprerei (quasi) per
    > nulla, visto che non ne uso molti per quanto
    > sopra.
    > E soprattutto visto che il 2005 vedrà
    > il bluedisk by sony, l'HD-DVD e soprattutto
    > il philips che promette di leggere (e
    > masterizzare?) il tutto, ho paura che
    > avranno vita breve.
    > Aspetta 6 mesi e di sicuro arriva l'hd-dvd
    > di nec, che ogni 2 mesi mette fuori un nuovo
    > modello (vedi per il 2500, 2510, 3500,
    > 3520), visto poi che lo ha già
    > presentato
    > Io nutroseri dubbi sull'affidabilità
    > di tali supporti: mi hanno appena "prestato"
    > una dacina di film, come sopra: Ne vedo solo
    > uno, sembra che i supporti dopo un mese si
    > deteriorino. Parlo di Princo ma nn solo!

    io acquisto (quasi*) solo verbatim e tdk


    *il quasi si riferisce a dei prodye molto bellini e a detta di molti anche affidabili, che ho preso più per l'estetica.



    cmq, boh, quando penso ai dvd-dl e ad un'eventuale utilizzo obbligatorio, mi vengono in mente scenari enterprise di dirigenti che devono portarsi appresso grosse moli di dati... e penso, perché non si acquistano un hdd portatile da 2,5"? ci sono i 100gb... diciamocelo, il dual layer non serve a nulla, oramai si viaggia sulle centinaia di gb e il dual layer è nato obsoleto, secondo me è stato solo un proof of concept per i media futuri, come blueray, hd-dvd ecc, che prevedono anche tre o quattro strati.

  • Beka wrote:
    > Ovunque vai se va bene vendono i DL a 8€ ma
    > se cerchi bene...
    > [...]

    Peccato sian Ritek.
    Ne fai 1, ne bruci 19.