Google potrà registrare domini Internet

L'ICANN accredita l'azienda tra i registrar. Insorgono alcuni operatori ma Google getta acqua sul fuoco: per ora non venderemo le registrazioni. I capitali dell'azienda, che schizza in Borsa, fanno paura. A tutti

Google potrà registrare domini InternetMountain View (USA) - "Ci sono più umani nel mondo che usano Google e ogni umano passa più tempo su Google". Così il chief executive officer della net company più gettonata del mondo, Eric E. Schimdt, ha ieri annunciato un risultato che fa rabbrividire i competitor e manda in un brodo di giuggiole i suoi azionisti. Nell'ultimo trimestre la grande G ha registrato entrate per un miliardo di dollari, molto più delle aspettative. Un coup de théatre: a novembre Google annuncia entrate in calo, a febbraio spara entrate mai viste. Gli analisti si interrogano e il mercato impazzisce con i titoli dell'azienda che ieri schizzavano come i titoli più hot del boom 2000.

E proprio mentre Schimdt sorrideva a mille denti ai giornalisti, ad altri reporter il gigante di Mountain View confermava che l'ICANN lo ha accreditato come registrar. Non è arabo: significa che l'organismo che supervisiona il sistema dei nomi e dei domini Internet ha dato il via libera affinché Google possa entrare nel business della registrazione dei domini. Un business lucroso in Internet che per un marchio così popolare come Google può diventare una ciliegia d'oro su una torta di contanti.

Inutile dire che la notizia non è giunta inaspettata al settore, sebbene in queste ore siano molti i registrar che hanno dato segni di nervosismo. L'idea che Google possa soffiar loro una fettina di mercato li fa rabbrividire. Visto il dinamismo della grande G, infatti, quella fettina ci può mettere un attimo a diventare una fetta vera e propria. E se non stanno con gli occhi aperti, a Mountain View l'intera torta potrebbe venire trangugiata in men che non si dica.
Ma Google non è azienda da tenzone all'arma bianca, non in modo esplicito almeno, e ha subito gettato acqua sul fuoco. Ricordando che lo stesso status lo hanno guadagnato società sue concorrenti, come Amazon, ha fatto dire ad un portavoce che "siamo divenuti un registrar di domini per conoscere meglio il sistema dei domini Internet. Riteniamo che queste informazioni ci aiuteranno a migliorare la qualità del nostro search".

Vero, certo, ma in fondo sono baggianate. Lo sanno benissimo quelli di GoDaddy, storico registrar, che hanno spiegato la mossa di Google come un'operazione al passo con i tempi. "Attenzione - hanno dichiarato - la maggior parte delle imprese ancora non ce l'ha un dominio e moltissime neppure Internet. Con la banda larga tutto sta cambiando". E Google, com'è ovvio, non vuole perdersi il cambiamento. Tanto più se è sonante.

Che Google faccia paura ai suoi competitor è ormai un dato di fatto, così come è evidente che il numero dei suoi concorrenti aumenta rapidamente, vista la capacità del gigante di infilarsi in tutti i mercati chiave della Internet d'oggi. Ma a far paura, in fondo, è anche la genialità che nel Googleplex, il campus della grande G, viene coltivata a suon di miliardi. C'è infatti una notiziola che fa sudare freddo qualcuno, quella con cui i fondatori di Google, gli ormai mitici Brin e Page, hanno confermato che l'assegnazione dei Founders' Awards avvenuta per la prima volta lo scorso novembre non è stato un evento isolato. I premi dei fondatori, che consistono in ricche, ricchissime donazioni di portafogli azioni e denaro, si ripeteranno infatti per tutti coloro che, grazie ai propri progetti, faranno di Google il più Google che c'è. Si parla di sesterzi a bizzeffe che sono già finiti e finiranno nelle tasche dei più brillanti progettisti che lavorano per l'azienda. Se il "grosso", ossia il portafoglio azionario dell'azienda, è stato distribuito con la sua collocazione in Borsa l'anno scorso, oggi i "Founders" sono pronti a tirar fuori milioni di dollari per premiare i talenti. Da Redmond a New Delhi la cosa non è passata sotto silenzio...
TAG: domini
183 Commenti alla Notizia Google potrà registrare domini Internet
Ordina
  • L'avanzata di google mi fa sperare che nel mondo dell'informatica domestica, in un futuro prossimo, non ci sia + solo ms che fa il bello e cattivo tempo. Se google supportasse firefox come si deve, chissa... magari un giorno la ms dovra' adattare il suo ie agli standard del w3c!

    non+autenticato
  • e' che non esistono alternative valide a Google.
    La colpa ovviamente non si può imputare a Google.
    Piuttosto speriamo che prima o poi qualche altro search engine si svegli...nell'interesse di tutti!
    Perche' quello che fa paura e' che oggi, se un sito non e' indicizzato da Google, questo sito non esiste. Quindi come fate a dire " finche' Google funziona bene non c'e' problema?" ... ? come fate ad accorgervi dei siti NON indicizzati, se , appunto , non ci sono e voi usate solo google?
    In questo modo Google puo' diventare un mezzo di controllo dei contenuti in rete...perche' e' sicuro che il 90% degli utenti passera' per google prima di arrivare alle informazioni cercate...

    non+autenticato
  • IMHO l'unica cosa per quale Google è insostituibile è per le ricerche sui newsgroups.
    Per il resto i servizi forniti da Google si ritrovano copiosamente in rete, anche se leggermente diversi, e a volte come dirò in seguito migliori.
    Se poi aggiungiamo che cambiare abitudine nell'utilizzo di un motore di ricerca non richiede grandi sforzi (molti di più sono richiesti per cambiare sistema operativo) ne deriva che Google sarà semi-monopolista solo finchè sarà il migliore.
    E IMHO su molte cose Google non è più il migliore.
    Esempio:
    Google Desktop? Io mi trovo meglio con Copernic Desktop.
    Anche per le ricerche su web già da un po' di tempo uso, oltre a Google, exalead :http://beta.exalead.com/search che IMHO su molte ricerche dà risultati decisamente migliori di Google (anche se forse è minore il numero delle pagine indicizzate).

    Il passaggio degli utenti da un servizio ad un altro migliore richiede tempo (anche Google non è diventato grande in una notte), ma prima o poi avviene se non ci sono troppe barriere di apprendimento (vedi sistemi operativi).

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il passaggio degli utenti da un servizio ad
    > un altro migliore richiede tempo (anche
    > Google non è diventato grande in una
    > notte), ma prima o poi avviene se non ci
    > sono troppe barriere di apprendimento (vedi
    > sistemi operativi).

    Non so nulla di te ma se stai facendo FUD mettiti in coda, questo forum pullula di attacchi a Google, c'è più gente che fa FUD che gente che discute tranquillamente.

    Non mi firmo così il post non sale di rankingSorride
    non+autenticato
  • Non faccio FUD.
    Esprimo opinioni in base alla mia esperienza:
    ho detto che:
    - Google è insostituibile per le ricerche sui newsgroups;
    - che per le ricerche sul web uso Google, ma non solo
    aggiungo
    - che uso gmail
    - che il mio Mozilla ha la Googlebar
    però
    - mi trovo meglio con Copernic Desktop
    - IMHO i risultati di exalead sono spesso ottimi

    Ora se esprimere opinioni significa fare FUD .... allora faccio FUD.

    Quanto al titolo è per rassicure chi fa FUD Sorride

    Se Google non è "imbattibile" è meglio per tutti: dovrà sforzarsi sempre per essere il migliore e questo va tutto a nostro vantaggio.

    Ti dirò: ritengo di essere molto obiettivo. Non ho azioni di nessuna azienda; non lavoro per aziende IT.
    Quello che mi interessa è avere buoni servizi, possibilmente gratis. Su questo si basa il mio giudizio.
    non+autenticato
  • A me Google sta simpatica, usiamo il femminile, e non capisco perché tanto accanimento nel cercare di spaventare la gente, nel fare FUD (Dubbio incertezza e timore) contro il migliore motore di ricerca al mondo.

    Ok, Google sta guadagnando una marea di soldi, fa dividendi in borsa altissimi, mi pare sia una stella nel campo della tecnologia in quanto a rendimenti e quindi c'è invidia ma questo mi pare marginale.

    Sappiamo tutti che i soldi di Google fanno gola a molti e sappiamo pure quel che ha detto un membro Netscape, più o meno suonava come:

    Se Microsoft mette su IE la toolbar per il motore di ricerca MSN Search, allora Google è ridotto ai minimi termini in un anno.

    Insomma un conto è l'invidia per il successo altrui e un conto è fare FUD.

  • - Scritto da: Sandro kensan
    > A me Google sta simpatica, usiamo il
    > femminile, e non capisco perché tanto
    > accanimento nel cercare di spaventare la
    > gente, nel fare FUD (Dubbio incertezza e
    > timore) contro il migliore motore di ricerca
    > al mondo.

    Ovvio... parte quella chiavica di msn search e la microsoft scatena scagnozzi anonimi che cominciano a sparare ca%%ate sui forum...

    Ma se la tattica funziona come ha funzionato per Linux siamo a postoSorride
    Terra2
    2332

  • - Scritto da: Terra2

    > Ovvio... parte quella chiavica di msn search
    > e la microsoft scatena scagnozzi anonimi che
    > cominciano a sparare ca%%ate sui forum...

    Già, già ma questo mi rattrista perché su questo argomento siamo rimasti in parti uguali "noi" che difendiamo ciò che vediamo funzionare bene e quelli "scatenati" da microsoft.

    Non è che stiamo perdendo tempo, che senso ha scambiare le nostre migliori idee con "loro"?

    > Ma se la tattica funziona come ha funzionato
    > per Linux siamo a postoSorride

    Ti riferisci al caso SCO? Ho letto che ha complessivamente fatto bene a Linux, pare che il FUD fatto si sia risolto in una massiccia campagna pubblicitaria, speriamo beneSorride

    Sarebbe interessante se le risorse investite da MS finissero per pubblicizzare positivamente i concorrenti.

  • > Non è che stiamo perdendo tempo, che
    > senso ha scambiare le nostre migliori idee
    > con "loro"?

    C'è un vecchio motto, ripreso dai "libri di murphy" che dice:
    Non discutere mai con un idiota
    qualcuno potrebbe non notare la differenza


    Ma i loschi figuri, anche se spesso lo fanno, non sono imbecilli... E poi ci sono le "orecchie di gomma", quelli che guardano i post senza intervenire ma solo per farsi un idea... ed è meglio che questi escano confusi e depressi dai forum piuttosto che con le opinioni dei loschiSorride


    > Ti riferisci al caso SCO? Ho letto che ha
    > complessivamente fatto bene a Linux, pare
    > che il FUD fatto si sia risolto in una
    > massiccia campagna pubblicitaria, speriamo beneSorride

    Appunto... ma anche le continue sparate di Ballmer & C. contro Linux.

    Sono in molti a sentirsi presi per i fondelli da ms, specie quelli delle PMI (va di moda chiamare le Piccole e Medie Imprese così)... Gente che nemmeno aveva preso in considerazione Linux, adesso comincia a pensare che se mocrosoft lo sconsiglia è perchè probabilmente è un potenziale concorrente... e la concorrenza a volte vende meglio e a meno.


    > Sarebbe interessante se le risorse investite
    > da MS finissero per pubblicizzare
    > positivamente i concorrenti.

    E' per questo che bisogna continuare a romper loro le scatoleSorride Più insistono spalando cacca sulla concorrenza più pubblicità fanno a chi vogliamo noiA bocca aperta

    Terra2
    2332

  • - Scritto da: Terra2

    > Ma i loschi figuri, anche se spesso lo
    > fanno, non sono imbecilli... E poi ci sono
    > le "orecchie di gomma", quelli che guardano
    > i post senza intervenire ma solo per farsi
    > un idea... ed è meglio che questi
    > escano confusi e depressi dai forum
    > piuttosto che con le opinioni dei loschiSorride

    Si ok ma io vorrei scambiare due opinioni tranquille non andare alla guerra.

    > Appunto... ma anche le continue sparate di
    > Ballmer & C. contro Linux.
    >
    > Sono in molti a sentirsi presi per i
    > fondelli da ms, specie quelli delle PMI (va
    > di moda chiamare le Piccole e Medie Imprese
    > così)... Gente che nemmeno aveva
    > preso in considerazione Linux, adesso
    > comincia a pensare che se mocrosoft lo
    > sconsiglia è perchè
    > probabilmente è un potenziale
    > concorrente... e la concorrenza a volte
    > vende meglio e a meno.

    Se riportiamo questo discorso sul forum allora basterebbe avvisare di tanto in tanto che le opinioni sono quelle dei dipendenti che tentano di screditare un buon prodotto.

    > E' per questo che bisogna continuare a
    > romper loro le scatoleSorride Più
    > insistono spalando cacca sulla concorrenza
    > più pubblicità fanno a chi
    > vogliamo noiA bocca aperta

    Va bene ma io non sono pagato per vivere in un ambiente poco salubre, se mi viene mal di fegato son hazzi miei.Sorride
  • - Scritto da: Sandro kensan

    > Si ok ma io vorrei scambiare due opinioni
    > tranquille non andare alla guerra.

    Allora sei nel posto sbagliato, Sandro.
    Qui siamo in guerra da almeno quattro anni, che io ricordi.

    > Va bene ma io non sono pagato per vivere in
    > un ambiente poco salubre, se mi viene mal di
    > fegato son hazzi miei.Sorride

    E` anche un mio problema, io non riesco a non inc@zzarmi.it quando sento certe cose: ma il trucco sta nel farsi piacere il mal di fegato, forse.Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alex¸tg
    > - Scritto da: Sandro kensan
    >
    > > Si ok ma io vorrei scambiare due
    > opinioni
    > > tranquille non andare alla guerra.
    >
    > Allora sei nel posto sbagliato, Sandro.
    > Qui siamo in guerra da almeno quattro anni,
    > che io ricordi.

    Va bene, loro hanno le ferie e a me guerrigliero mi danno una licenza di tanto in tanto?

    > E` anche un mio problema, io non riesco a
    > non inc@zzarmi.it quando sento certe cose:
    > ma il trucco sta nel farsi piacere il mal di
    > fegato, forse.Occhiolino

    Mi prenderò una scorta di maaloxSorride
  • - Scritto da: Sandro kensan

    > Va bene, loro hanno le ferie e a me
    > guerrigliero mi danno una licenza di tanto
    > in tanto?

    Sssh! Guerrigliero di questi tempi puo` essere sinonimo di terrorista... non vorrei venissero a portarti via...

    > Mi prenderò una scorta di maaloxSorride

    Puo` essere una soluzione. Quanto a me, vado a letto.
    Oggi mi sono fatto il sangue marcio qui, poi mi s'e` rotta la stampante (macche`, neanche le HP le fanno piu` come una volta...) e ho avuto problemi perche` il mio provider di spazio web che doveva registrarmi un dominietto nuovo voleva, stranamente, anche il nome della banca emittente della carta di credito, al che ho risposto male tre o quattro volte perche` non ero sicuro di quale fosse, e quello che gli dicevo a loro non risultava, e alla fine ho pensato: un dominio nuovo? $9.95, con mastercard. Prendere a schiaffi chi t'ha chiesto il nome della banca emittente che non sapevi? Non ha prezzo!

    Mah, vado a letto, cosi` mi rilasso... giornata del cacchio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro kensan

    > Sarebbe interessante se le risorse investite
    > da MS finissero per pubblicizzare
    > positivamente i concorrenti.

    E` piu` che probabile. Come ho gia` detto, MS ha dei bravissimi esperti di marketing, dei programmatori tutti sommato bravi, ma molto distratti e troppo pressati dal featurism necessario per tenere vivo il fuoco dell'apparente novita` acchiappagrulli, e soprattutto, una carenza totale di capacita` di analisi psicologica dei suoi utenti consolidati.
    non+autenticato
  • > Ovvio... parte quella chiavica di msn search
    > e la microsoft scatena scagnozzi anonimi che
    > cominciano a sparare ca%%ate sui forum...

    Ma secondo te essere critici nei confronti di google significa sostenere msn? ma chi l'ha detto?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Ma secondo te essere critici nei confronti
    > di google significa sostenere msn? ma chi
    > l'ha detto?

    Il problema non sono i singoli post ma il fatto che una serie di persone che si firmano difende più o meno Google (poi non tutti mi pare) e un gran numero di post sono semplice FUD tipico di chi è stipendiato per scrivere su questo forum.

    Questo forum ha valore economico e mi dispiace che i lettori di passaggio non prendano più parte alle discussioni per questa diatriba tra i dipendenti (presumo Microsoft) e quelli che con il sw libero ci guadagnano.

    L'area commenti diventa uno scontro tra dipendenti pagati e questo non è bello.
  • Tra gli altri, sono questi:

    http://www.kpcb.com/team/

    Leggetevi le biografie, e di quali aziende sono o sono stati rappresentanti o per le quali hanno lavorato, e poi capirete perchè un altro google non potrà mai nascere (della serie "basta avere una buona idea").

    Prima di google, aziende come Sun, Hp, Microsoft, avevano le stesse probabilità di essere tra i risultati delle ricerche di siti piccoli o amatoriali. Poi è arrivato google ed ha riportato "ordine" con il suo pagerank, attribuendo maggior importanza ai siti con maggior potere economico o politico.

    In pratica, se io sono un webmaster e per necessità devo fornire documenti in formato pdf, utilizzando il link alla pagina di download di Adobe Reader, è come se assegnassi un "voto" al sito di Adobe. E' come dire che chi guarda Canale 5 intende votare berlusconi, mentre chi si connette con tiscali voterebbe Soru (par condicio).
    non+autenticato
  • io credo che google non sia piu quella di una volta
    oramai per beccare i risultati delle mie ricerche devo
    fare diverse query e se sono fortunato le trovo dopo
    la 10ima pagina.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > io credo che google non sia piu quella di
    > una volta

    a me invece risponde bene come l'ho sempre conosciuto

    non è certo il momento di sconsigliarlo, anzi


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Poi è arrivato google ed ha riportato
    > "ordine" con il suo pagerank, attribuendo
    > maggior importanza ai siti con maggior
    > potere economico o politico.

    Che gioia leggere qualcuno che non ne capisce niente di motori di ricerca mentre si riempie la bocca con affermazioni fanatiche. A bocca aperta

    TUTTI i motori di ricerca (decenti) usano un algoritmo che equipara i link a "consigli di visita".

    Prima di Google, far salire un sito sui motori di ricerca era una fesseria, perché bastava avere tanti soldi e acquistare una quantità spropositata di link che puntavano verso il proprio sito.

    Quando Google arrivò, riportò un po' più di ordine perché il suo sistema di "voto" non si basa sulla mera quantità, permettendo in questo modo anche ai siti piccoli (MA MERITEVOLI) di salire nei risultati di ricerca senza spendere niente.

    Studiati un po' la storia degli algoritmi usati dai motori di ricerca, prima di dare sfogo al tuo lato "politico".
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)