Hackers! Schiacciate eToy

RTMark si appella agli espertoni e agli smanettoni per boicottare il negozio di giocattoli elettronico colpevole di voler schiacciare gli artisti di eToy

Web (internet) - Nessuna mezza misura: il sito di eToy deve essere reso inoperativo, gli attesi guadagni natalizi devono saltare, le sue comunicazioni devono essere intasate. Questo il profilo della campagna lanciata dal gruppo RTMark che protesta contro l'azione legale di eToys che da tempo cerca di sottrarre il dominio al gruppo di artisti etoy.

Stando a RTMark, alcuni hacker sono giÓ al lavoro per buttare gi¨ i server del negozio virtuale. Ma sono vari i progetti di azione che secondo il portavoce del gruppo, Ernest Lucha, verranno messi in atto nei prossimi giorni per protestare contro l'ordinanza di un tribunale di Los Angeles che impone al gruppo di artisti di cessare l'uso del dominio, pena la multa di 10mila dollari al giorno.

Difficile d'altra parte giustificare le richieste di eToys, oggi colosso dell'ecommerce, che ha registrato il suo dominio negli Stati Uniti ben due anni dopo l'avvenuta registrazione di www.etoy.com da parte del gruppo artistico. E non usa mezzi termini Lucha: "il nostro obiettivo Ŕ distruggere l'azienda".