In Europa, Scienza by Microsoft

William H. annuncia la nuova iniziativa che intende collegare importanti strumenti e lab di ricerca del Vecchio Continente per accelerare l'innovazione in chiave Windows. Italia in prima linea

Praga - L'ultimo tour europeo di Bill Gates sta rivelandosi di grande rilievo per Microsoft, come dimostra la EuroScience Initiative che lo stesso chairman dell'azienda ha annunciato.

Si tratta di un programma pluriennale che punta alla collaborazione nella ricerca laddove questa si focalizza sul computing e in particolare, ha spiegato Microsoft, su nuovi "paradigmi informatici" della scienza computazionale e degli "ambienti intelligenti".

L'idea, dunque, è quella di portare Microsoft Research verso collaborazioni attive con altre società europee, università e pubbliche amministrazioni, dando vita a "nuove forme di partnership pubblico-privato". "L'iniziativa - ha dichiarato Microsoft - intende incoraggiare una aumentata innovazione e produttività a supporto degli obiettivi di Lisbona, per spingere la crescita e la creazione di lavoro nell'economia europea basata sulla conoscenza".
Microsoft Research, che come noto ha già avviato i nuovi programmi di borse di studio per stabilire "centri di eccellenza" anche nel nostro paese, in particolare presso l'Università di Trento, è uno dei motori di ricerca privati più importanti del mondo, potendo contare sull'allocazione di risorse multimilionarie da parte del big di Redmond. Da qui ad organizzare una spinta collaborativa sulla ricerca anche in Europa per una multinazionale di questo calibro il passo è, per così dire, piuttosto breve.

"Portando insieme la scienza e la tecnologia dell'informazione - ha dichiarato Gates - l'iniziativa EuroScience accelererà il progresso in aree chiave come le scienze fisiche e biologiche, nell'ingegneria e nell'agricoltura".

Da segnalare in questo quadro, come accennato, che l'accordo con l'Università di Trento, con il Governo e con gli enti locali, ha consentito a Microsoft di stabilire in Italia il primo Centro di eccellenza. A Trento si lavorerà su nuovi strumenti informatici mirati alla biologia e allo studio dei processi biologici, "cosa che potrebbe consentire di capire meglio e più rapidamente l'origine di una malattia, di stabilire nuove terapie e realizzare migliori vaccini". L'iniziativa trentina ha ricevuto il plauso anche del ministro alla Ricerca Letizia Moratti, secondo cui si tratta di "ottime notizie per la ricerca italiana". I prossimi centri sorgeranno in alcuni altri paesi europei, Regno Unito e Germania in testa.
TAG: italia
40 Commenti alla Notizia In Europa, Scienza by Microsoft
Ordina
  • Una volta che riusciranno a trovare una formula che traduca in calcoli un'alba o un tramonto lne brevetteranno l'algoritmo e se vorremo riprodurre sul nostro pc l'immagine di uno dei due dovremo pagare...
    non+autenticato
  • diffidare sempre di micro$?oft.
    tutto cio che fanno è puramente e soltanto per monopolizzare sempre di più a spese del resto del mondo.
    non+autenticato
  • L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella ricerca scientifica non può che essere un bene. Con la loro facilità di utilizzo, wizard e tool automatici i prodotti Microsoft non possono che aiutare e rendere più facile il lavoro dei ricercatori .

    http://www.programmazione.it/front/index.php?entit...

    non+autenticato
  • Soprattutto sottrarranno preziosissime ore di produttività (anzi, di ricercaOcchiolino ) grazie a patch, contropatch, virus e reboot vari.

    'iao

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
    > ricerca scientifica non può che
    > essere un bene. Con la loro facilità
    > di utilizzo, wizard e tool automatici i
    > prodotti Microsoft non possono che aiutare e
    > rendere più facile il lavoro dei
    > ricercatori .
    >
    > www.programmazione.it/front/index.php?entity=
    >

    Carina sta barzelletta...
    Sperando che tutti capiscano che si tratta SOLO di una barzelletta!!

    Cheers...
    -nOra-
    non+autenticato

  • > Carina sta barzelletta...
    > Sperando che tutti capiscano che si tratta
    > SOLO di una barzelletta!!

    E da dove si capisce che non e' una notizia vera?
    Io l'avevo presa per tale.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
    > ricerca scientifica non può che
    > essere un bene. Con la loro facilità
    > di utilizzo, wizard e tool automatici i
    > prodotti Microsoft non possono che aiutare e
    > rendere più facile il lavoro dei
    > ricercatori .
    >
    > www.programmazione.it/front/index.php?entity=
    >
    Che usino già Win o no, le loro scelte di software le hanno già fatte e le hanno fatte per determinati motivi.
    Non vedo perchè obbligarli o fargli cambiare strumenti.

    E nel 2005 non venitemi a parlare di compatibilità perchè è una sciocchezza, se hai 5 anni hai problemi di compatibilità, se sei un ricercatore hai abbastanza cervello per leggerti una guida.

    Ma che vorrebbero poi?
    Vendere di più?
    Hanno scoperto che ci sono studi di ricerca che non usano win ma altre soluzioni ad hoc e vogliono vendere pure li?
    Vogliono una percentuale sulle scoperte?
    ... e poi dicono che non MS non si comporta come il comunismo... s'infiltra dappertutto...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
    > ricerca scientifica non può che
    > essere un bene. Con la loro facilità
    > di utilizzo, wizard e tool automatici i
    > prodotti Microsoft non possono che aiutare e
    > rendere più facile il lavoro dei
    > ricercatori .
    >
    > www.programmazione.it/front/index.php?entity=


    gli identificatori RIKEN (dall'omonimo Centro di Ricerche di Yokohama, il RIKEN Genomic Science Centre), sono infatti composti da una sequenza alfanumerica piuttosto lunga (che ha naturalmente un preciso significato), la quale viene convertita da open office in un numero floating-point. Ad esempio l'identificatore RIKEN "2310009E13" viene stato convertito irrimediabilmente in "2.31E+13".
    non+autenticato

  • - ScAd esempio l'identificatore
    > RIKEN "2310009E13" viene stato convertito
    > irrimediabilmente in "2.31E+13". ---->2.31E+19 Sorride
    Per evitare il problema su OO (ma penso anche su Excel) basta dire al foglio che stai scrivendo una stringa (Formato celle -> testo) . Se stai facendo un cut&paste ti tuteli cop il Paste Special . purtroppo le cose cambiano se importi un dato da file di testo ....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - ScAd esempio l'identificatore
    > > RIKEN "2310009E13" viene stato
    > convertito
    > > irrimediabilmente in "2.31E+13".
    > ---->2.31E+19Sorride
    > Per evitare il problema su OO (ma penso
    > anche su Excel) basta dire al foglio che
    > stai scrivendo una stringa (Formato celle
    > -> testo) . Se stai facendo un cut&paste
    > ti tuteli cop il Paste Special . purtroppo
    > le cose cambiano se importi un dato da file
    > di testo ....

    In questo caso OOo ti permette di dire, in fase di import, che il dato è testo, e fine dei problemi (sperimentato con OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)

    Saluti...
    .................Enrico Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - ScAd esempio l'identificatore
    > > > RIKEN "2310009E13" viene stato
    > > convertito
    > > > irrimediabilmente in "2.31E+13".
    > > ---->2.31E+19Sorride
    > > Per evitare il problema su OO (ma penso
    > > anche su Excel) basta dire al foglio che
    > > stai scrivendo una stringa (Formato
    > celle
    > > -> testo) . Se stai facendo un
    > cut&paste
    > > ti tuteli cop il Paste Special .
    > purtroppo
    > > le cose cambiano se importi un dato da
    > file
    > > di testo ....
    >
    > In questo caso OOo ti permette di dire, in
    > fase di import, che il dato è testo,
    > e fine dei problemi (sperimentato con
    > OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)

    Con Excel è la stessa cosa... Diciamo che per una volta Microsoft non ha colpa... Al massimo si potrebbe recriminare che il fatto è un'ennesima dimostrazione che il PC non è e non può essere uno strumento da utilizzare senza cognizione di causa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > In questo caso OOo ti permette di dire, in
    > > fase di import, che il dato è testo,
    > > e fine dei problemi (sperimentato con
    > > OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)
    >
    > Con Excel è la stessa cosa... Diciamo
    > che per una volta Microsoft non ha colpa...
    > Al massimo si potrebbe recriminare che il
    > fatto è un'ennesima dimostrazione che
    > il PC non è e non può essere
    > uno strumento da utilizzare senza cognizione
    > di causa...

    L'Office_97 che mi hanno rifilato qua al lavoro non ha questa opzione, importa e basta! Utile sapere che hanno "corretto il baco".

    Saluti...
    ................Enrico Fan Linux
    non+autenticato
  • è ovvio microsoft vuole insediare .NET fra le università
    in modo tale che i nuovi ingegneri utilizzini piattaformi
    made in redmond al posto di java.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è ovvio microsoft vuole insediare
    > .NET fra le università
    > in modo tale che i nuovi ingegneri
    > utilizzini piattaformi
    > made in redmond al posto di java.

    Con buona pace della compatibilita' e della liberta'
    di condivisione di un certo tipo di risultati che alla base del dialogo e
    della crescita della comunita' scientifica.
    Basta, vedetevi "The corporation" scaricandolo con emule,
    il regista non ha niente in contrario e dopo aver visto
    il film capirete anche il perche'.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Basta, vedetevi "The corporation"
    > scaricandolo con emule,
    > il regista non ha niente in contrario e dopo
    > aver visto
    > il film capirete anche il perche'.

    di che parla sono curioso.
    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > il regista non ha niente in contrario e dopo
    > aver visto il film capirete anche il perche'.

    Bhè il regista allora poteva rendere disponibile un torrent o un link buono per emule/edonkey.. tutte le versioni che ho trovato fanno cagare.. i film che invece non hanno questo tipo di consensi del regista si trovano facilmente e si vedono decisamente meglio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bhè il regista allora poteva rendere
    > disponibile un torrent o un link buono per
    > emule/edonkey.. tutte le versioni che ho
    > trovato fanno cagare.. i film che invece non
    > hanno questo tipo di consensi del regista si
    > trovano facilmente e si vedono decisamente
    > meglio

    enjoyA bocca aperta
    http://www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corp...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > enjoyA bocca aperta
    > www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corport

    tracker down..Triste e comunque è in inglese..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > enjoyA bocca aperta
    > >
    > www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corpor
    >
    > tracker down..Triste e comunque è in
    > inglese..

    ha me funzia vado a 12k in scioltezzaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Bhè il regista allora poteva
    > rendere
    > > disponibile un torrent o un link buono
    > per
    > > emule/edonkey.. tutte le versioni che ho
    > > trovato fanno cagare.. i film che
    > invece non
    > > hanno questo tipo di consensi del
    > regista si
    > > trovano facilmente e si vedono
    > decisamente
    > > meglio
    >
    > enjoyA bocca aperta
    > www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corpor

    ma quanto pesa? In lacrime ... mi è rimasto solo un giga Triste
    non+autenticato
  • > Basta, vedetevi "The corporation"
    > scaricandolo con emule,
    > il regista non ha niente in contrario e dopo
    > aver visto
    > il film capirete anche il perche'.

    film che dovevo/volevo veder appena uscito ma trovarlo in uno qualsiasi dei multisala era impossibile... che strano 8 )

    cmq recupererò a breve la lacuna grazie alla proiezione (aggratis) del comune di un paesino della provincia di milano.

    ma è davvero scaricabile legalmente the corporation? uhm...
    Akiro
    1904

  • - Scritto da: Anonimo
    > è ovvio microsoft vuole insediare
    > .NET fra le università
    > in modo tale che i nuovi ingegneri
    > utilizzini piattaformi
    > made in redmond al posto di java.
    lo stanno già facendo con conferenze su C#:
    e quanto è bello e quanto viaggia e quanto non da problemi...
    Alzo la mano: e se comunque cerco di scrivere codice unmanaged?
    Risposta: lei non può scrivere codice unmanaged in c#.
    Ma allora andrò a tutta velocità! Uauuuu..

    Java non è che va forte, ma se scrivi applicazioni serie e fatte bene, va sicuramente meglio di c#. Accoppiata j2ee + Apache vincente....


    Inoltre secondo te j++ era un esperimento serio e convinto oppure è stato fatto per sporcare java sui sistemi Microsoft?
    Quante Applet ultra standard non ti funzionavano con la JVM Microsoft?

    Sistema operativo: Microsoft...........OK
    Suite Ufficio: Microsoft......................OK
    Ambiente di Sviluppo: Microsoft......OK
    Cervello: rilevato attivo.......................ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE ERRORE System going down for reboot now! (copyright Microfott)

    beka
    149
  • ma sei sicuro?Che linguaggio hai usato? C# ha prestazioni molto più veloci di java (testate e controllate, prova a scrivere applicazioni identiche in entrambi i linguaggi e vedrai la differenza).
    Inoltre puoi usare codice non gestito. Il primo metodo semplice è usare i blocchi unsafe
    il secondo è realizzare componenti Com in C++ ed importarli.
    il terzo usare le estensioni managed per C++.
    Java è un macchinone lento e preistorico. Nonostante sia stato un grande ammiratore del java in passato devo dire che .net al momento risulta in netto vantaggio. Ati ha addirittura realizzato il control center per le schede video in .net e pian piano stanno uscendo applicazioni scritte in .net (addirittura videogiochi commerciali di buon livello). Al momento java va forte solo sui cellulari
    non+autenticato
  • http://www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf

    La sua idea è di ricavare
    dalla natura, dalle leggi della
    biologia, indicazioni precise
    e utili per migliorare i sistemi
    informatici ed operativi della
    Microsoft. Copiare le leggi della
    biologia e ricalcarle pari pari
    nei sistemi informatici
    , rendendoli
    quindi ancora più vicini
    al pensiero dell?uomo.
    3518

  • - Scritto da: TPK
    > www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf
    >
    > La sua idea è di ricavare
    > dalla natura, dalle leggi della
    > biologia, indicazioni precise
    > e utili per migliorare i sistemi
    > informatici ed operativi della
    > Microsoft. Copiare le leggi della
    > biologia e ricalcarle pari pari
    > nei sistemi informatici, rendendoli
    > quindi ancora più vicini
    > al pensiero dell?uomo.

    Nell'articolo, molto interessante, c'e' scritto anche che per questa iniziativa sara' adottato il modello Linux, niente brevetti e soldi per tutti.
    Sentite, se volete credere ancora a babbo natale, babbo nano pelato o babbo M$ fate pure, io ho aperto gli occhi tempo fa' e cerco di continuare ad essere curioso. Questa casa delle liberta' e' una casa chiusa. Voglio una politica etica e non clientelare.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: TPK
    > >
    > www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf
    > >
    > > La sua idea è di ricavare
    > > dalla natura, dalle leggi della
    > > biologia, indicazioni precise
    > > e utili per migliorare i sistemi
    > > informatici ed operativi della
    > > Microsoft. Copiare le leggi della
    > > biologia e ricalcarle pari pari
    > > nei sistemi informatici, rendendoli
    > > quindi ancora più vicini
    > > al pensiero dell?uomo.
    >
    > Nell'articolo, molto interessante, c'e'
    > scritto anche che per questa iniziativa
    > sara' adottato il modello Linux, niente
    > brevetti e soldi per tutti.
    > Sentite, se volete credere ancora a babbo
    > natale, babbo nano pelato o babbo M$ fate
    > pure, io ho aperto gli occhi tempo fa' e
    > cerco di continuare ad essere curioso.
    > Questa casa delle liberta' e' una casa
    > chiusa. Voglio una politica etica e non
    > clientelare.

    E speri che sia Prodi a farla?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Questa casa delle liberta' e' una casa
    > > chiusa. Voglio una politica etica e non
    > > clientelare.
    >
    > E speri che sia Prodi a farla?

    Certo non una persona, ma l'intero paese deve cambiare. Sono tutti gli Italiani che devono domandarsi se vale la pena continuare a fare i paraculi in tutto e per tutto non appena possibile....
    non+autenticato