Localizzati by TIM

Un accordo con Autodesk consente all'operatore di lanciare i nuovi servizi di alert SMS basati sulla localizzazione degli utenti. Nel rispetto - si dice - della privacy. Ufficiale il videosharing

Cannes - TIM è pronta ad allargare i propri servizi basati sulla localizzazione dell'utente, un giochino che ad esempio consente, a chi lo vuole, di venire avvertito quando un amico si trova nei pressi. Un servizio di community che può rivelarsi una importante fonte di entrate per l'operatore.

L'annuncio di una estensione dei "servizi chat" arriva dalla 3GSM Conference di Cannes, dove l'operatore italiano ha stretto un'intesa strategica con Autodesk, celebre società impegnata anche nello sviluppo di tecnologie di localizzazione.

La previsione di TIM e Autodesk è che con i nuovi servizi che via via verranno attivati aumenterà ulteriormente anche il traffico SMS che, come noto, rappresenta una fetta consistente delle entrate degli operatori mobili.
La tecnologia LocationLogic di Autodesk consente all'operatore di integrarla nei servizi esistenti o di farne un servizio a parte. TIM ci ha lavorato per sviluppare un'applicazione definita matchmaking. "Per usarla - si legge in una nota - gli attuali clienti la richiedono espressamente e vengono avvertiti via SMS quando uno dei corrispondenti, da loro predefinito, si trova nelle vicinanze".

Il problema, evidentemente, è rispettare la privacy e dunque tutti i clienti che possono e vogliono aderire a questo meccanismo dovranno farlo esplicitamente. Inoltre potranno decidere di bloccare temporaneamente il servizio in qualsiasi momento. Questo, secondo TIM e Autodesk, dovrebbe bastare.

Ieri TIM ha anche confermato che commercializzerà in Italia i suoi servizi di video sharing sul Nokia 6680 e l'IP Multimedia Subsystem (IMS) del costruttore finlandese.

In particolare la collaborazione delle due aziende, come preannunciato lo scorso novembre, renderà il video sharing inizialmente disponibile per i clienti TIM con il nuovo imaging smartphone di terza generazione. Come noto, per video sharing si intende un servizio multimediale che permette di vedere un video dal vivo o un video clip in tempo reale durante una normale telefonata vocale sul proprio telefono cellulare. Le immagini, inviate da un telefono all'altro, possono essere visualizzate da entrambi gli interlocutori che possono così vedere e commentare lo stesso video; la condivisione video puo' poi essere conclusa senza terminare la telefonata vocale.

Il Video Sharing si basa sulle tecnologie standardizzate 3GPP e IETF, e la specifica è attualmente disponibile all'intero settore della telefonia mobile senza costi di licenza all'indirizzo http://www.forum.nokia.com/SIP (in inglese).
33 Commenti alla Notizia Localizzati by TIM
Ordina
  • Ma che bella tutta questa tecnologia... Genitori che rintracciano i figli via sito scolastico, via bracciale elettronico o via telefonino (ma ben presto via chip sottopelle), gente distante 30 metri che guarda le stesse cose al telefono e se le commenta in diretta, il cellulare che ti avvisa se ci sono degli amici in giro, videofonini, fotofonini, webcam, telecamere a circuito chiuso che mi riprendono 24 ore su 24... Pensa che bello: vado nel supermercato sottocasa a comperare gli ingredienti per preparare una cena a sorpresa a mio marito, la telecamera del negozio mi riprende, la carta soci aggiorna l'elenco dei miei acquisti preferiti, pago col bancomat così vengono registrate meglio le mie spese e i miei spostamenti (e il bancario di turno si fa quattro risate vedendo quanto sono pezzente), il cellulare di mio marito squilla perchè sono in zona... Rientro a casa tutta contenta per la sorpresina che ho in mente ma il sorriso mi si gela in faccia: mio marito è a dir poco furioso perchè leggendo la mail che gli hanno mandato dal supermarket per aggiornarlo sul saldo punti fedeltà ha scoperto che sono uscita prima dall'ufficio senza dirgli niente e che ho speso un sacco di soldi per preparargli una cosa che gli fa schifo !!! Inoltre mia suocera, cui avevo detto che sarei rimasta a lavoro fino a tardi, aveva preparato una cenetta deliziosa e s'è offesa a morte perchè grazie al suo telefonino ha scoperto che ero in zona e ho mentito per schivare l'invito!!! Come sono contenta, a quando un mondo così fantastico?
  • e poi provate ad accendere il cellulare (si scaricano i condensatori).
    Cio' e' sufficiente per non essere tracciati!!!!!!!
    non+autenticato
  • Sul sito Autodesk si fa chiaro riferimento alla tecnologia LocationLogic e alla sua applicazione per la pubblicità one-to-one (2001/04/12 - La Soluzione LOCATIONLOGIC di Autodesk)

    si legge anche

    ...?La pubblicità basata su informazioni localizzate in tempo reale rappresenta il Santo Graal del marketing one-to-one?, ha dichiarato Daren Tsui, Cofondatore e CEO di SkyGo....

    Ci dobbiamo preoccupare ?

    non+autenticato
  • Eh già perchè basta il consenso esplicito e la tua privacy può venire violata. Mi ricorda un po' il giochino delle ricariche (fortunatamente abbozzato) di Vodafone, io ti chiedo la ricarica, tu non sai chi sono ma nel dubbio .... la Vodafone risponde, ma mica sei obbligato!
    I diritti vanno protetti anche dai facili abusi, dagli errori subdoli, dalle clausole vessatorie ANCHE a chi non sa leggere un contratto, a chi si comporta con ingenuità, etc.. Non basta nascondersi dietro al filo d'erba dicendo : Eh, ma c'è scritto, eh ma si sa, eh ma te lo dovevi leggere etc.. etc.. etc..
    Saranno pure comportamenti legalmente corretti ma sono eticamente scorretti.
    Visto che oggi i lavori sono in gran parte con contratti precari senza diritti e i sindacati sono lontani a difendere a spada tratta i pochi metalmeccanici rimasti, fregandosene dei call-center (ad esempio), sono convinto che le aziende attiveranno il servizio per i propri cellulari aziendali di commerciali, autisti e altro personale che agisce all'esterno con la scusa che se dici di no vuol dire che hai qualcosa da nascondere e dunque vieni cacciato a casa così, tanto oggi non occorre più nemmeno una motivazione (flessibilità, la chiamano...)
  • Tim e company, liquidano il discorso della privacy dicendo
    che Solo chi vorra' potra venir tracciato, bene.
    Ora immagino tutte le ditte che hanno personale esterno(
    Guardie giurate, autisti, impiegati esterni, operatori ecologici,
    ma la lista potrebbe ancora dilungarsi e non di poco)
    che attivano tale servizio sui cell. aziendali li danno in gestione
    ai lori dipendenti e... oppette ecco che ti traccio giorno per
    giorno e magari ho pure il grafico di quanto sei rimasto in
    un determinato posto(se le celle che compongono la rete
    sono abbastanza piccole s'intende).
    Per non parlare dei genitori con i figli, che cosi' sapranno
    sempre dove sono. Delle coppie che sapranno se il coniuge
    si e' fermato al bar con i colleghi o se e' andato o meno a
    far la spesa. Di chi ha genitori anziani, che sapra' sempre
    e dove sono.
    Giusto o Ingiusto, Positivo o Negativo ? Difficile a dirlo
    sopratutto in termini assoluti.
    Solo di una cosa sono sicuro, bisogna stare attenti che
    questa e altre tecnologie non si trasformino in dei
    boomerang(si scrive cosi?) elettronici contro la ns.
    privacy.

    gl
    non+autenticato
  • quoto ma come tu ben saprai che ogni tecnologia e' utilizzabile sia a fini buoni che cattivi...

    cmq personalmente io ho il cellulare apposta per mantenere una mia indipendenza e per dire a chi voglio io dove sono, non che gli altri armati di spirito di sherlock Holmes vengano a cercarmi come un ricercato...

    mai e poi mai accetterei una tecnologia simile per me stesso...

  • - Scritto da: awerellwv
    > quoto ma come tu ben saprai che ogni
    > tecnologia e' utilizzabile sia a fini buoni
    > che cattivi...
    Difatti e' quello che dicevo nel mio post.

    > cmq personalmente io ho il cellulare apposta
    > per mantenere una mia indipendenza e per
    > dire a chi voglio io dove sono, non che gli
    > altri armati di spirito di sherlock Holmes
    > vengano a cercarmi come un ricercato...
    >
    > mai e poi mai accetterei una tecnologia
    > simile per me stesso...

    Il problema e' propio quello che "Tale tecnologia" Ti
    venga imposta proprio con il meccanismo che tante
    volte annche qui sui forum di PI e' stato citato da
    quelli che non conoscono o non si rendono conto
    dell'uso, ma sarebbe meglio dire dell'abuso, che
    a volte, anche ingenuamente, si puo' fare di tallune
    tecnologie, ovvero la mitica frase:
    "Ma se non hai nulla da nascondere perche' temerla,
    allora vuol dire che qualcosina da nascondere ce l'hai"

    gl
    non+autenticato
  • > Tim e company, liquidano il discorso della
    > privacy dicendo
    > che Solo chi vorra' potra venir tracciato,
    > bene.
    > Ora immagino tutte le ditte che hanno
    > personale esterno(
    > Guardie giurate, autisti, impiegati esterni,
    > operatori ecologici,
    > ma la lista potrebbe ancora dilungarsi e non
    > di poco)
    > che attivano tale servizio sui cell.
    > aziendali li danno in gestione
    > ai lori dipendenti e... oppette ecco che ti
    > traccio giorno per
    > giorno e magari ho pure il grafico di quanto
    > sei rimasto in
    > un determinato posto(se le celle che
    > compongono la rete
    > sono abbastanza piccole s'intende).

    Embè? dove sta il problema?
    Se il lavoratore fa quello che deve fare non vedo dove sia il problema. Si ha per caso paura che il datore di lavoro possa finalmente verificare che il proprio dipendente ha impiegato 3 ore per fare una cosa che ne richiedeva 2 perchè lo stesso è stato un'ora a farsi i ca**i suoi?

    E in ogni caso un cellulare si puo' spegnere, ve lo ricordo.

    > Per non parlare dei genitori con i figli, che cosi' sapranno
    > sempre dove sono.

    Mi sembrerebbe un'ottima cosa. Qual'è il problema? Si ha per caso paura di vedere che il ragazzo invece di andare a scuola è andato in sala giochi?
    Io non ho mai dovuto fare di queste cose. Quando non volevo andare a scuola per qualche motivo (interrogazione a tradimento, scioperi vari..) ho sempre avvisato a casa che non sarei andato e il problema del nascondersi non si è mai posto. E sapevo anche di non dover abusare della cosa.
    E quindi? dov'è il problema? Coda di paglia?

    E in ogni caso un cellulare si puo' spegnere, ve lo ricordo.

    > Delle coppie che sapranno se il coniuge si e' fermato al bar > con i colleghi o se e' andato o meno a far la spesa.

    E in ogni caso un cellulare si puo' spegnere, ve lo ricordo.

    > Di chi ha genitori anziani, che sapra' sempre e dove sono.

    Non mi sembrerebbe affatto una cattiva idea.
    E in ogni caso un cellulare si puo' spegnere, ve lo ricordo.

    > Giusto o Ingiusto, Positivo o Negativo ?
    > Difficile a dirlo sopratutto in termini assoluti. Solo di una
    > cosa sono sicuro, bisogna stare attenti che
    > questa e altre tecnologie non si trasformino in dei
    > boomerang(si scrive cosi?) elettronici
    > contro la ns. privacy.

    Tutto sta a vedere da chi dobbiamo proteggere la ns. privacy.
    Ed in ogni caso, si sta parlando di un servizio attivabile solo dal proprietario del cellualre, sotto esplicita richiesta.

    non+autenticato
  • Perfetto grazie, come volevasi dimostrare ;D
    gl
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    [CUT]

    È proprio per sragionamenti come i tuoi che questa tecnologia è pericolosa.

    Bye,
    Luca
    non+autenticato
  • > è proprio per sragionamenti come i
    > tuoi che questa tecnologia è
    > pericolosa.

    Visto che a te sembra di ragionare molto più di me, ribatti su quello che ho detto io invece di fare commenti che non hanno valore ai fini di una discussione civile.
    non+autenticato
  • Non sono quello di prima cmq. non occoree un megasciuenziato per rendersi conto di cosa puo' accadere permettendo a dei privati di accedere a determinate informazioni a cui prima solo le forze dell'ordine e (in teoria) dietro mandato dell'autorità giudiziaria, e tutto per permettere ai gestori di telefonia di ingurgitare qualche sporco euro in piu'.
    non+autenticato
  • vabbe' ho fatto quakche errore di digitazione ma mi fanno diventare troppo nervoso queste cose
    non+autenticato
  • > Non sono quello di prima cmq. non occoree un
    > megasciuenziato per rendersi conto di cosa
    > puo' accadere permettendo a dei privati di
    > accedere a determinate informazioni a cui
    > prima solo le forze dell'ordine e (in
    > teoria) dietro mandato dell'autorità
    > giudiziaria, e tutto per permettere ai

    Qui stiamo andando totalmente fuori dal seminato. Nessuno ha mai parlato di consentire a tutti di vedere dove una determinata persona si trova. Si è parlato della possibilità per l'utente di ricevere un alert qualora un'altro utente, da lui precedentemente inserito in una 'lista' (i quali a loro volta hanno autorizzato..), sia nelle vicinanze.
    Quindi la cosa è molto diversa..

    In ogni caso ribadisco che non vedrei nulla di male nel tracciamento di un utente tramite il cellulare, quando ovviamente lo stesso ne abbia concesso l'autorizzazione. Perchè tutto questo scandalo? Se io proprietario del cellulare intendo rendere pubblica la mia posizione, perchè non avere la possibilità di farlo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tim e company, liquidano il discorso della
    > privacy dicendo
    > che Solo chi vorra' potra venir tracciato,
    > bene.
    >

    Molti non hanno capito una cosa (compreso te): se c'è qualcuno vicino che ha aderito al servizio ed è nella tua lista di amici con il suo e il tuo consenso allora il tuo cell ti avvisa.
    Tracciare i movimenti è un'altra cosa, capito mi hai?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)