Pirateria, multa record per un Dj

Mai prima

Rieti - Non è la prima volta che un Dj di un locale viene accusato di aver copiato o scaricato illecitamente dei brani da utilizzare per le proprie performance ma non era mai accaduto che la multa per un'azione del genere arrivasse a 1,4 milioni di euro.

Questo è quanto accaduto ad un Dj romano di origine brasiliana denunciato dalla Guardia di Finanza per ripetute violazioni alle leggi sul diritto d'autore: l'uomo è stato trovato in possesso di 500 CD video-musicali e più di 2mila file mp3 scaricati da Internet e da lui utilizzati nel locale di Rieti dove si esibiva.

"Le norme sul diritto d'autore e diritti connessi - si legge in una nota diffusa nelle scorse ore - stabiliscono all'art. 174 bis della legge 633/1941 che la violazione delle disposizioni prevista, ed in aggiunta alle sanzioni penali, è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria pari al doppio del prezzo di mercato dell'opera o del supporto oggetto della violazione, in misura comunque non inferiore a euro 103,00. Se il prezzo non è facilmente determinabile, la violazione è punita con la sanzione amministrativa da euro 103,00 a euro 1032,00. La sanzione amministrativa si applica nella misura stabilita per ogni violazione e per ogni esemplare abusivamente duplicato o riprodotto. Se versata entro novanta giorni la sanzione è ridotta ad un terzo".
78 Commenti alla Notizia Pirateria, multa record per un Dj
Ordina
  • raga ho avuto un divx de Alexander le immagini erano Ottime ma il suono era mono anziche stereo. Datemi un consiglio ma i film in dix sono tutti cosi?
  • "Se versata entro novanta giorni la sanzione è ridotta ad un terzo".

    che culo ...
    non+autenticato
  • - hey
    - ... hey.
    - oh, tu che hai fatto?
    - scippo.
    - ah. Fame eh?
    - naa. Cellulare. Avevo finito la carica. Quella tipetta del cazzo con i capelli tutti belli biondini di soldi ne aveva di sicuro, in quella minchia di borsettina firmata del cazzo. Ho tirato e quella vacca non ha voluto mollare. Ma molla no!!!!?! E così niente, si è avvicinato quel vigliacco che non si fa i fatti suoi e sono qui ... ma un bel pugno alla vacchetta glie l'ho dato, così impara.
    - capisco...
    - tu?
    - ho messo su musica pirata
    - ah ma allora sei un cazzo di ladro aaaahahahahah
    - già...

    non+autenticato
  • Va bene, ha sbagliato e si merita la multa. Ma non sembra un pò eccessivo? E dove dovrebbe andarli a prendere?
    Credo che la pena non sia commisurata ne all'azione ne al guadagno che il dj abbia potuto avere da quei file.
    non+autenticato
  • qualcuno evidentemente e' in cerca di una cassa di risonanza ... il giudice ?
    non+autenticato
  • la maggior parter della techno... quella non commerciale esce su etichette che la siae non sa nemmeno che esistono

    PS: per la techno usano i vinily
    non+autenticato
  • A prescindere che la definizione della techno, da chi l'ha "creata" ( 2 tipi, di cui non rammento il nome ) non puo' esistere, perche', a dir loro, gia' dai tempi preistorici, quando cioe' i nostri progenitori usavano battere sui tronchi cavi beh....quella era techno.

    Comunque....commerciale o no....SPECIALMENTE la siae ha sempre preso e continuera' a prendere soldini con la techno...cosa credete che sia la dance ?! techno MOLTO soft cantata ( ogni tanto ). E quarda caso e' proprio al dance a vendere a iosa, in codesto paese...vedi innumerevoli compilations estive, natalizie etc etc ( dai, le conosciamo un po' tutti..)

    Se poi ci si riferisce alla techno quella vera beh....a parte 3 locali in italia ...qui non e' mai arrivata. Bisogna andare in posti tipo belgio, germania, amsterdam, rotterdam...non sto' a citare le varie etichette....non mi sembra il caso....Ma, contrariarmente alle BUFALE che dicono che la techno e' morta ....HAHAHA....andateci e poi capirete cosa la gente continua ad ascoltare. poi ci son i vari loveparade, streetparade etc etc. Ovvio, a (molta) gente non piace....ci mancherebbe....pero' fa muovere la massa....e questo e' sinonimo di vendite.

    Concordo pienamente: la techno e' su vinile....a meno delle dubbie compilations che, ogni tanto, esconoSorride

    Riguardo al Dj beh.....io lo so' in prima persona, visto che sono un ex ....I dj prendono MOLTI ma proprio MOLTI soldini quindi.....se li comprimo i dischi !

    Da anni c'e' l'avvento dei lettori cd con pitch etc etc....E da li' uno si fa....hurm...furbo ? yah !

    Calcolate che nel '94 un Mix ( disco in vinile , con al massimo 2 brani per "faccia" ) costava 28mila delle vecchie lire....
    non+autenticato
  • è anche vero che il cdj e il multieffetto permettono di giocare molto anche se stai suonando un mix sul giradischi, che poi i dj dei gay suonano gli aventura coi cdj quello è un altro discorso, tanto voglio dire chi cazzo sene frega di 1 disco in piu' o in meno venduto sono distribuzioni fatte dalle multinazionali nel mondo. Che poi magari uno la sente in disco e selo compra originale. Fatto sta che la vera techno quella ricercata si suona coi vinili, il cdj va bene ma giusto per due o tre soprapposizioni di max 10sec, ma allora a questo punto perchè non affiancarci un bel mac. E sopratutto ma che cazzo vogliono porcogiuda se ancora un po fanno il cdj che scarica mp3 da solo a seconda di che mese e giorno siamo?
    non+autenticato
  • si sente meglio un masterizzato che uno stampato. Hanno la stessa frequenza eppure un mp3 masterizzato a + di 128 si sente veramente meglio sui cdj.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)