Phone jamming in prigione

Lo propone uno degli stati australiani secondo cui i dispositivi sempre più piccoli e difficili da individuare vengono utilizzati dai detenuti, talvolta con scopi terroristici

Sidney (Australia) - Nelle carceri australiane, come in quelle di mezzo mondo, cresce il problema rappresentato dalle comunicazioni non monitorate di alcuni detenuti considerati particolarmente pericolosi, come terroristi o membri della criminalità organizzata. Una soluzione potrebbe essere individuata nell'applicazione di dispositivi di phone jamming, capaci cioè di bloccare le comunicazioni dei telefoni cellulari.

A parlarne è stato il ministro della Giustizia del Nuovo Galles del Sud, John Hatzistergos, secondo cui il governo federale australiano deve immediatamente agire per attivare le più sofisticate tecnologie di jamming e mettere un freno ad una pratica che rappresenta a suo dire un potenziale rischio per la sicurezza nazionale.

Secondo Hatzistergos il governo federale "ha preso importanti provvedimenti per la difesa contro il terrorismo ma sta lasciando che crescano senza controllo i problemi causati da detenuti terroristi. Se il primo ministro si aspetta che gli stati sorveglino i detenuti con velleità terroristiche allora ci deve dare gli strumenti necessari a mantenere la comunità nella massima sicurezza".
Un jammer per piccoli ambientiL'appello-denuncia del Ministro viene giustificato dallo stesso come una reazione alla diffusione di telefonini dalle dimensioni sempre più minute, che possono essere più facilmente nascosti e girare all'interno delle carceri senza che la polizia penitenziaria ne sia a conoscenza. Ciò può significare consentire un canale di comunicazione con l'esterno che potrebbe risolversi, secondo il Ministro australiano, in gravi conseguenze per il paese.

La proposta è dunque quella di installare tecnologie di jamming all'interno delle carceri di Victoria e del Nuovo Galles del Sud. "Spero - ha concluso Hatzistergos - che non si aspetti una qualche terribile tragedia prima che il Governo si svegli su questo punto".
18 Commenti alla Notizia Phone jamming in prigione
Ordina
  • forse è un po' OT, ma in italia la legge cosa dice riguardo a questi strumenti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > forse è un po' OT, ma in italia la
    > legge cosa dice riguardo a questi strumenti?

    in italia hanno montato un ripetitore fuori dalla finestre di toto riina perche' sentiva metallico...

    http://www.centroimpastato.it/php/crono.php3?month...
    non+autenticato
  • e vediamo poi se riescono ad usarli. Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e vediamo poi se riescono ad usarli. Arrabbiato

    pensa se avessero ucciso uno dei tuoi progenitori questo tuo post non sarebbe mai stato scritto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > e vediamo poi se riescono ad usarli. Arrabbiato
    >
    > pensa se avessero ucciso uno dei tuoi
    > progenitori questo tuo post non sarebbe mai
    > stato scritto.


    magari il mio progenitore avrebbe fatto fuori anche un tuo progenitore e quindi anche tunon saresti qua a postare


    .. caro lei... se ci fosse ancora lui !!!!Triste
    non+autenticato
  • impedire ai detenuti di avere il telefonino?
  • no, perché è sottointeso che in qualche modo lo avranno. (ovvero è sottointesa l'incompetenza delle guardie e la non sufficienza delle misure di sicurezza, quindi è sottointeso che non sanno fare il loro lavoro o che è impossibile fare quel lavoro (controllare che i telefonini non arrivino a detenuti in carcere insieme alle arance con le lime per tagliare le sbarre)).
    non+autenticato
  • Era da un po' di tempo che non veniva pubblicata una notizia sulle assurdita' australiane...

    Immagino che l'Australia pulluli di terroristi...
    3518
  • non mi sembra assurdo jammare le carceri.
    E' vero che serve a poco tenerli dentro se poi gli lasci comunicare con l'esterno... terroristi o anche mafiosi vari etc...
    non+autenticato
  • > non mi sembra assurdo jammare le carceri.
    > E' vero che serve a poco tenerli dentro se
    > poi gli lasci comunicare con l'esterno...
    > terroristi o anche mafiosi vari etc...

    esatto, altrimenti va a finire come qui con i capi mafia in carcere che comandavano esattamente come prima
    non+autenticato
  • > esatto, altrimenti va a finire come qui con
    > i capi mafia in carcere che comandavano
    > esattamente come prima

    Ma hanno vitto e alloggio gratuito...

    ... con tutti i lussi s'intende!Occhiolino


    In lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    FAM
    281
  • a prescindere se si tratti di terroristi/spacciatori/pedofili/kipiùnehapiùnemetta, questa idea è ottima... anzi, io ero convinto che in altri paesi, magari ben più "avanzati" del nostro (e non che ci voglia molto), certe cose andassero già di moda... ma non è mai troppo tardi per rifarsi!
    qualsiasi cosa abbiano fatto, hanno già il loro diritto di vedere o sentire il "popolo che sta fuori" (le visite in carcere servono proprio a questo), quindi non vedo per quale motivo debbano appropriarsi di un diritto che, secondo me, NON HANNO (vedi ad esempio la vicenda di brusca... te la ricordi, no?)

    --
    http://www.federikazzo.net


  • - Scritto da: Federikazzo
    > a prescindere se si tratti di
    > terroristi/spacciatori/pedofili/kipiùn
    > qualsiasi cosa abbiano fatto, hanno
    > già il loro diritto di vedere o

    Infatti, chi è stato condannato viene rinchiuso perché pericoloso per la società, non avrebbe senso lasciar passare questa storia dei telefonini.

    > sentire il "popolo che sta fuori" (le visite
    > in carcere servono proprio a questo), quindi
    > non vedo per quale motivo debbano
    > appropriarsi di un diritto che, secondo me,
    > NON HANNO (vedi ad esempio la vicenda di
    > brusca... te la ricordi, no?)

    Non solo sono d'accordo con te, ma sei pure un figone, sono anche andato a visitare il tuo sito però non funziona:

    Warning: mysql_fetch_array(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /home/mhd-03/www.federikazzo.net/htdocs/site/stanza.php on line 72

    Warning: Missing argument 1 for papersheet() in /home/mhd-03/www.federikazzo.net/htdocs/site/include/functions.php on line 162

    etc
    etc
    non+autenticato
  • Stron#@te,
    se non vuoi che utilizzino il cellulare, fai in modo che le persone che non devono averlo non abbiano il cellulare (esistono anche apparecchi per individuare la presenza di un cellulare acceso).

    non+autenticato

  • (esistono anche
    > apparecchi per individuare la presenza di un
    > cellulare acceso).
    >
    Certo, e costano il triplo degli apparecchi che invece si limitano a sparare rumore EM.
    non+autenticato
  • Hai delle prove per quello che dici?

    Nei listini che ho visto io è esattamente il contrario, anche perchè spesso i jammers contengono all'interno il dispositivo che individua la presenza di un cellulare e si attivano solo in quel caso.
    Inoltre i jammer meno costosi NON bloccano tutte le bande.

    non+autenticato

  • - Scritto da: TPK
    > Era da un po' di tempo che non veniva
    > pubblicata una notizia sulle assurdita'
    > australiane...
    >
    > Immagino che l'Australia pulluli di
    > terroristi...

    Effettivamente quanti terroristi vuoi che si occupino di quella crosta desertica? Così a sud dell'equatore! Ma figuriamoci! No no, i terroristi hanno di meglio a cui pensare.
    non+autenticato
  • In Australia il massimo atto terroristico mai compiuto è una scorreggia che scatenò una fuga di massa dalle spiagge del queensland nel 1998, ma per il tanfo.
    Dallo psichiatra a farsi curare le paranoie, altro che phone jammers nelle galere, che teste di minchia....
    non+autenticato