Padova, incontri sul software libero

Li organizza PLUTO

Padova - Prendono il via dal prossimo 2 marzo le Serate a Tema 2005 organizzate da PLUTO Padova e che consentiranno di approfondire le più varie tematiche attorno al software libero: dalla filosofia del movimento "open" all'organizzazione del lavoro, ai sistemi software e via dicendo.

"La partecipazione alle serate - si legge in una nota - è assolutamente libera e gratuita: tutti gli incontri si terranno a Padova, alle ore 21.00, di mercoledi` con cadenza settimanale, presso l'Ex Macello di Via Cornaro 1/B, Aula B, per un totale di 18 incontri in programma fino al 29 giugno 2005".

Il calendario completo e` disponibile qui
10 Commenti alla Notizia Padova, incontri sul software libero
Ordina
  • Vorrei raccontare la mia storia con adsl alice con Telecom Italia . Da giugno 2003 fino a luglio 2004 ho passato un periodo molto difficile , mi sono capitate dalla parte di telecom italia tante anomalie , errori di sistema , problemi tecnici che non finivano mai , Ogni volta quando chiamavo 187 trovavo una anomalia in più .Sono stati trasferiti i miei dati con Tin It 187 tante vole mi avava confermato che il servizio adsl è attivo sul mio numero 0107401191 invece no lo era , perche dopo aver provato fare configurazione risulatava che non c?è il segnale adsl. La linia   (era solo attiva dalla parte amministrativa per farmi pagare le bolette ) 4 agosto 2004 mi è stato tolto servizio adsl e pure la linia telefonica che ho pagato due volte la attivazione di numero 0107401191 Ho fatto pure 2 contratti con fastweb 23luglio 2003 e 9 novembre 2003 mi hanno garantito la copertura adsl pure arrivo delle fibre ottice fino a casa mia che è una sciochezza e poi per le mie domande perche la linia non va mi passavano ufficio dei numeri non attivi dopo di che cadeva la linia. 26 luglio 2004 finalmente ha funzionato adsl perfettamente .Mia moglie era tanto felice della attivazione ma la sua felicità durava solamente 8 giorni dal 26 luglio 2004 fino 4 agosto 2004 . Per questa storia di adsl mia moglie è entrata in una profondissima depressione . Dopo tutte queste anomalie , problemi tecnici, qell tempo di aspettare, le mie domande per adsl si annulavano per un errore di sistema . 4 agosto 2004 il servizio con sangue freda è stato tolto per colpa di una boletta per alice di terzo bimestre 2004 quando la linia non era ancora attiva 5 agosto ho pagato 124 euro anticipato fino a novambre per la linia telefonica . Ho aspettato 5 mesi fino a gennaio 2005 sperando che telecom risolve il mio problema è non mi fa pagare il servizio non funzionante
    Dal giugno 2003 fino a novembre 2004 ho spedito a telecom italia 59 raccomandate con le fatture pagate e per chidere un favore di attivare adsl .Da 4 agosto 2004 non sono stato chiamato dalla parte di telecom , ho ricevuto solo qualche bolette da pagare per adsl non attiva, ultima era da pagare alice canoni residui 1 anno di servizio periodo dal 5 ottobre 2004 fino a 13 luglio 2005 ( 293 euro)!!!! siamo a febbraio 2005 io adsl ho usato 8 giorni in quell periodo di canone resido un anno di servizio come era scritto sulla boletta Chi avrebbe pagato una boletta del genere ? credo che nesuno che ha una famiglia da mattenere . Non mi sono mai permesso di offendere nesuno con la pazienza aspettavo la linia Dopo aver perso le speranze della attivazione ho iniziato cercare aiuto scrivando a i reti televisivi la striscia notizia , mi manda rai tre . Con i miei amici per una protesta contro ingiustizia abbiamo messo in giro milliaie di fotocopie a Milano a Genova descrivendo tutta la storia. Poco fa sono stato chiamato da una persona da ufficio dei consumatori che mi ha promesso di aiutare pero sono sempre le parole vuote .1 febbraio 2005 ho fatto un contratto con un altro gestore per adsl senza linia telefonica ho pagato gia soldi anticipati . Dovevo essere chiamato entro 10 giorni da un tecnico di telecom e invece niente . Tra poco vogliamo andare con amici a Roma a matterci 5 mila fotocopie per protestare per i diritti di un cliente che non deve pagare il servizio quando non è attivo . Vorrei chiedere ancora una volta i reti televisivi di un aiuto di risolvere il mio problema .
                

    non+autenticato
  • Il ""software libero"" è scritto da programmatori volontari in tutto il mondo.

    Quando sento parlare di volontari penso ai volontari in carne ed ossa che fanno per esempio servizio nelle ambulanze o per organizzazioni che lavorano con ospedali etc.

    Mi viene in mente che quel meccanismo di "volontariato", nei fatti, è un modo per rimpiazzare i professionisti con dei dilettanti pagati poco ( tutti i volontari sono pagati, nessun volontario di quelle organizzazioni lavora gratis, se non sbaglio, pagano loro anche i contributi previdenziali, almeno così facevano anni fa quando ho fatto il servizio civile con loro, ed erano volontari per denaro, non per gloria, garantito ).

    Non mi aspetto niente di buono dal ""software libero"", e il fatto che se ne parli ora in un momento di grande crisi è molto inquietante.
    non+autenticato
  • Sono OT, ma giusto per dire che non tutti i volontari che lavorano in ambulanza sono pagati. Giusto per non fare di tutta un'erba un fascio. Che poi siano usati al posto dei professionisti per risparmiare sono tristemente d'accordo con te.
    non+autenticato
  • quando le teste di legno inizieranno a capire che è una questione di licenze e che il cliente è più contento se gli rilasci qualcosa che non lo lega mani e piedi a te allora:

    - I fighettini modaioli si schiereranno con l'OS
    - I frustrati cantinari che pensano che l'OS gli porti via il lavoro si ricrederanno ...

    E' già successo con la rivoluzione industriale ... fosse per voi saremmo ancora in piazza a bruciar le streghe ...

    cla!
    cla
    397
  • > Non mi aspetto niente di buono dal ""software
    > libero"", e il fatto che se ne parli ora in un
    > momento di grande crisi è molto inquietante.

    I soliti pregiudizi... ma perché non ti informi prima?
    iced
    188
  • dove si potrebbe informarsi? (non sono la persona di prima)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > dove si potrebbe informarsi? (non sono la persona
    > di prima)

    Domanda troppo vaga... ma anche la mia affermazione era vaga...
    Il commento faceva un enorme confusione tra volontari e professionisti. Quel che volevo dire è che il sw libero NON è sviluppato *solo* da dilettanti (come affermava il commento), ma ci sono società che pagano programmatori per sviluppare sw libero.

    ciao!
    iced
    188
  • > Non mi aspetto niente di buono dal ""software
    > libero"", e il fatto che se ne parli ora in un
    > momento di grande crisi è molto inquietante.

    La crisi deriva dalla mancanza di valori. Il fatto che ci sia gente che non riesce a ragionare al di fuori del paradigma "tutto quello che viene fatto e` per denaro" e` un segno tangibile di questa crisi.

    Ooopsss... ma forse tu intendevi "momento di crisi economica" ???

    Giuseppe (uno dei soci fondatori, 12 anni or sono, del Pluto)
    giu
    32

  • - Scritto da: giu
    > > Non mi aspetto niente di buono dal ""software
    > > libero"", e il fatto che se ne parli ora in un
    > > momento di grande crisi è molto inquietante.
    >
    > La crisi deriva dalla mancanza di valori. Il
    > fatto che ci sia gente che non riesce a ragionare
    > al di fuori del paradigma "tutto quello che viene
    > fatto e` per denaro" e` un segno tangibile di
    > questa crisi.

    infatti tu sei cresciuto a idee e valori evidentemente...il pane forse nessuno te lo ha fatto mancare mai e quindi lo dai per scontato

    ciao
    non+autenticato
  • grazie al free software faremo tutti i consulenti. Non è che tu lo sponsorizzi perchè sei di quelli che amano mobilità, 1000 euro al mese, schiavitù presso il cliente? o sei direttamente uno che ha una società di consulenza e ti piace sfruttare la gente?
    non+autenticato