Pechino si allontana dal DVD

In Cina DVD si traduce EVD. Il Governo locale ha infatti ufficialmente fatto di EVD lo standard nazionale per i dischi ottici dedicati alle applicazioni video. Obiettivo: dribblare le royalty dei giganti stranieri dell'hi-tech

Pechino (Cina) - In seno a quella politica tesa a ridurre la dipendenza tecnologica nei confronti dell'industria occidentale e giapponese, e aggirare così le royalty pretese dai colossi stranieri, la Cina ha appena fatto dell'Enhanced Versatile Disc (EVD) lo standard nazionale al posto del DVD.

Frutto di un progetto varato nel 1999 dal Governo cinese, a cui ha partecipato anche un consorzio di produttori taiwanesi, l'EVD è un media fisicamente identico al DVD ma capace, grazie all'adozione di un codec video sviluppato da On2 Technologies, di supportare il video ad alta definizione.

È proprio grazie all'efficienza della nuova generazione di algoritmi di compressione che lo standard EVD è in grado, pur utilizzando unità di registrazione a laser rosso (le stesse adottate dall'attuale generazione di DVD), di archiviare su di un singolo disco fino a due ore di video ad alta definizione (ad esempio, quello trasmesso dalle emittenti HDTV).
Nonostante il nazionalismo tecnologico della Cina, in questo paese il formato DVD è oggi talmente diffuso da poter essere considerato una sorta di standard non ufficiale: e infatti per il momento il Governo locale non ha imposto alcuna restrizione alle importazioni di lettori DVD.

Con EVD l'industria cinese spera di aggirare le royalty dovute ai numerosi titolari dei brevetti legati al formato DVD. A tal proposito si veda l'articolo "Le mille royalty del DVD".
TAG: mercato
34 Commenti alla Notizia Pechino si allontana dal DVD
Ordina
  • Sarebbe troppo lungo descriverli qui, ma se volete sapere tutto sugli orribili piani cinesi per provocare terremoti e maremoti dovete leggervi "Il furto del grande dinosauro" di David Forrest.
    non+autenticato
  • scommetto che i files piratati li faranno tutti

    DVD --> EVD

    :)
    non+autenticato
  • Spero che si diffonda nel mondo e soppianti gli altri standard.
    non+autenticato
  • è inutile dirsi balle... "sono controllati, sono censurati, non possono scaricarsi i pornazzi" ecc.. sono cose di secondaria importanza. La cina ha creato e sta perfezionando un modello coerente di gestione che sta dimostrando al mondo di essere efficiente.


    ora, non so se potrà continuare ad esserlo anche quando il costo della manodopera cinese sarà comparabile a quello degli stati più ricchi e avanzati del mondo. Non so se potrà continuare a crescere quando aprire un'attività in cina non sarà più conveniente.
    Non so se tra la dirighenzia cinese non si insedierà il germe della corruzione e degli interessi personali, che pare trovare fertile terreno in tutte le società all'apice del loro sviluppo, e che ne causerà il declino esattamente come adesso sta causando il declino nostro.

    però sono sicuro che la Cina riuscirà ad arrivare in alto, molto in alto. E' determinata e organizzata. Si può anche non condividere i suoi modi e la sua politica, ma almeno FA qualcosa, mentre noi stiamo a cincischiare sui nomi dei nostri partiti o su quante reti televisive massimo può possedere un politico.



    E verrebbe quasi voglia di trasferirsi in cina.
    ah, se non fosse per la storia dei pornazzi....A bocca aperta
  • ...e sta pur certo che quando la classe dirigente comunista sarà certa di essersi assicurata la dirigenza anche nel futuro regime post-comunista, potrà concedere tranquillamente le libertà che ora nega, tanto avrà di fatto saldamente il potere nelle sue mani.
    In fondo l'abilità di tutti i politici marxisti è sempre stata di convincere il popolo a cambiare padrone illudendosi di liberarsi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...e sta pur certo che quando la classe dirigente
    > comunista sarà certa di essersi assicurata la
    > dirigenza anche nel futuro regime post-comunista,
    > potrà concedere tranquillamente le libertà che
    > ora nega, tanto avrà di fatto saldamente il
    > potere nelle sue mani.
    > In fondo l'abilità di tutti i politici marxisti è
    > sempre stata di convincere il popolo a cambiare
    > padrone illudendosi di liberarsi.



    la cina col comunismo c'entra una beata fava.

  • - Scritto da: jokanaan
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ...e sta pur certo che quando la classe
    > dirigente
    > > comunista sarà certa di essersi assicurata la
    > > dirigenza anche nel futuro regime
    > post-comunista,
    > > potrà concedere tranquillamente le libertà che
    > > ora nega, tanto avrà di fatto saldamente il
    > > potere nelle sue mani.
    > > In fondo l'abilità di tutti i politici marxisti
    > è
    > > sempre stata di convincere il popolo a cambiare
    > > padrone illudendosi di liberarsi.
    >
    >
    >
    > la cina col comunismo c'entra una beata fava.

    Sono d'accordo al 100% con te.
    Se tutte le volte che il comunismo ha fatto schifo non si trattava di vero comunismo, allora il comunismo non esiste, non è mai esistito e non esisterà mai.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: jokanaan
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > ...e sta pur certo che quando la classe
    > > dirigente
    > > > comunista sarà certa di essersi assicurata la
    > > > dirigenza anche nel futuro regime
    > > post-comunista,
    > > > potrà concedere tranquillamente le libertà che
    > > > ora nega, tanto avrà di fatto saldamente il
    > > > potere nelle sue mani.
    > > > In fondo l'abilità di tutti i politici
    > marxisti
    > > è
    > > > sempre stata di convincere il popolo a
    > cambiare
    > > > padrone illudendosi di liberarsi.
    > >
    > >
    > >
    > > la cina col comunismo c'entra una beata fava.
    >
    > Sono d'accordo al 100% con te.
    > Se tutte le volte che il comunismo ha fatto
    > schifo non si trattava di vero comunismo, allora
    > il comunismo non esiste, non è mai esistito e non
    > esisterà mai.
    >


    infatti non credo granché nel comunismo e nella sua applicabilità. Non a breve termine per lo meno.

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...e sta pur certo che quando la classe dirigente
    > comunista sarà certa di essersi assicurata la
    > dirigenza anche nel futuro regime post-comunista,
    > potrà concedere tranquillamente le libertà che
    > ora nega, tanto avrà di fatto saldamente il
    > potere nelle sue mani.
    > In fondo l'abilità di tutti i politici marxisti è
    > sempre stata di convincere il popolo a cambiare
    > padrone illudendosi di liberarsi.

    Vallo a dire a Ceasescu! ROTFL!A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: jokanaan
    > è inutile dirsi balle... "sono controllati, sono
    > censurati, non possono scaricarsi i pornazzi"
    > ecc.. sono cose di secondaria importanza. La cina
    > ha creato e sta perfezionando un modello coerente
    > di gestione che sta dimostrando al mondo di
    > essere efficiente.
    >
    >
    > ora, non so se potrà continuare ad esserlo anche
    > quando il costo della manodopera cinese sarà
    > comparabile a quello degli stati più ricchi e
    > avanzati del mondo. Non so se potrà continuare a
    > crescere quando aprire un'attività in cina non
    > sarà più conveniente.
    > Non so se tra la dirighenzia cinese non si
    > insedierà il germe della corruzione e degli
    > interessi personali, che pare trovare fertile
    > terreno in tutte le società all'apice del loro
    > sviluppo, e che ne causerà il declino esattamente
    > come adesso sta causando il declino nostro.
    >
    > però sono sicuro che la Cina riuscirà ad arrivare
    > in alto, molto in alto. E' determinata e
    > organizzata. Si può anche non condividere i suoi
    > modi e la sua politica, ma almeno FA qualcosa,
    > mentre noi stiamo a cincischiare sui nomi dei
    > nostri partiti o su quante reti televisive
    > massimo può possedere un politico.
    >
    >
    >
    > E verrebbe quasi voglia di trasferirsi in cina.
    > ah, se non fosse per la storia dei pornazzi....A bocca aperta

    In cina un funzionaro corrotto viene portato immediatamente davanti al plotone d'esecuzione, con pallottole a suo carico. Per quanto non perfetto (la corruzione esistera' sempre), e' un buon deterrente. Dei pornazzi me ne frego.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > In cina un funzionaro corrotto viene portato
    > immediatamente davanti al plotone d'esecuzione,
    > con pallottole a suo carico. Per quanto non
    > perfetto (la corruzione esistera' sempre), e' un
    > buon deterrente. Dei pornazzi me ne frego.

    Probabilmente hai dimenticato di aggiungere che te ne freghi anche dei negri e degli ebrei, e che ci vorrebbero pure i gulag e i lager per una soluzione definitiva.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: jokanaan
    > > è inutile dirsi balle... "sono controllati, sono
    > > censurati, non possono scaricarsi i pornazzi"
    > > ecc.. sono cose di secondaria importanza. La
    > cina
    > > ha creato e sta perfezionando un modello
    > coerente
    > > di gestione che sta dimostrando al mondo di
    > > essere efficiente.
    > >
    > >
    > > ora, non so se potrà continuare ad esserlo anche
    > > quando il costo della manodopera cinese sarà
    > > comparabile a quello degli stati più ricchi e
    > > avanzati del mondo. Non so se potrà continuare a
    > > crescere quando aprire un'attività in cina non
    > > sarà più conveniente.
    > > Non so se tra la dirighenzia cinese non si
    > > insedierà il germe della corruzione e degli
    > > interessi personali, che pare trovare fertile
    > > terreno in tutte le società all'apice del loro
    > > sviluppo, e che ne causerà il declino
    > esattamente
    > > come adesso sta causando il declino nostro.
    > >
    > > però sono sicuro che la Cina riuscirà ad
    > arrivare
    > > in alto, molto in alto. E' determinata e
    > > organizzata. Si può anche non condividere i suoi
    > > modi e la sua politica, ma almeno FA qualcosa,
    > > mentre noi stiamo a cincischiare sui nomi dei
    > > nostri partiti o su quante reti televisive
    > > massimo può possedere un politico.
    > >
    > >
    > >
    > > E verrebbe quasi voglia di trasferirsi in cina.
    > > ah, se non fosse per la storia dei pornazzi....
    >A bocca aperta
    >
    > In cina un funzionaro corrotto viene portato
    > immediatamente davanti al plotone d'esecuzione,
    > con pallottole a suo carico. Per quanto non
    > perfetto (la corruzione esistera' sempre), e' un
    > buon deterrente.

    questo accade adesso. Quando la cina sarà all'apice del suo sviluppo?
  • ... indubbiamente mentre noi stiamo cercando in tutti i modi di "frantumare" quanto costruito dai nostri padri perchè nn usiamo il buonsenso .... dall'altra parte c'è una cultura che ha traghettato uno dei paesi + popolati nell'era della tecnologia , nel tempo dimostreranno di poter sviluppare tecnologie alternative e migliorate rispetto alle nostre e lì saranno dolori ......
    non+autenticato

  • - Scritto da: jokanaan
    > è inutile dirsi balle... "sono controllati, sono
    > censurati, non possono scaricarsi i pornazzi"
    > ecc.. sono cose di secondaria importanza.

    Vada per i pornazzi, ma sulla censura credo che se provassi a vivere in un posto dove non puoi parlar male del governo daresti ben altro valore alla cosa.

    La cina
    > ha creato e sta perfezionando un modello coerente
    > di gestione che sta dimostrando al mondo di
    > essere efficiente.

    E' questo il problema. Nella societa' postcapitalistica (perche' tutte le cose relative al capitalismo concorrenza progresso scientifico stanno diventando parole vuote in un mondo di marketing, brevetti, monopolii, confusione tra scienza religione e fede...) il modello piu' adatto e' quello cinese. Manodopera da tenere affamata, oligarchia che concorda lo sviluppo del paese senza remore di tipo sociale e ambientale.


    >
    > ora, non so se potrà continuare ad esserlo anche
    > quando il costo della manodopera cinese sarà
    > comparabile a quello degli stati più ricchi e
    > avanzati del mondo.

    Sempre che succeda. Il miracolo economico occidentale con le conseguenze sui salari mi risulta sia accaduto sotto condizioni ben diverse da quelle della cina odierna. Non ho la palla di vetro, magari i cinesi ce la fanno anche piu' velocemente di noi, ma non lo do' minimamente per scontato. Direi che e' piu' probabile che ci ritroviamo noialtri nelle condizioni loroSorride

    >....
    >
    > E verrebbe quasi voglia di trasferirsi in cina.
    Bisognerebbe provare. Io non so se mi divertirei tanto a non smadonnare sul GovernoSorride
  • se non stiamo attenti questi ribaltano il mondo in pochi anni !

    questo è solo l'inizio per me....

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > se non stiamo attenti questi ribaltano il mondo
    > in pochi anni !
    >
    > questo è solo l'inizio per me....
    >
    Invece di lasciarci schiacciare, prendiamoli come esempio di quello che si può fare se non ci si piega supinamente allo strapotere delle multinazionali, oltretutto la frammentazione degli standard "ufficiali" del DVD ci dimostrano chiaramente che l'avidità e la litigiosità delle multinazionali frena il progresso (es, il DVD-RAM ha diversi pregi e l'unico difetto, la sensibilità maggiore ai graffi, sarebbe ormai risolto coi nuovi supporti con superficie indurita di Verbatim, TDK e altri, ma è stato boicottato perché Panasonic era in vantaggio sui tempi rispetto agli altri), crea caos e frammentazione degli standard, salvo poi sfociare nell'effetto opposto se qualcuno riesce a ottenere quasi monopoli e da lì in poi può fare e disfarte standard a suo piacimento e imporli ai "sudditi".
    EVD nasce per essere royalty-free e impedire tutto questo, a favore delle industrie non appartenenti ai "circoli esclusivi".
    Questo non nega in alcun modo valore ai brevetti, ma ribadisce il diritto di cercare strade alternative, favorendo la concorrenza e facendo sì che i detentori dei brevetti non possano imporre monopoli e strapotere, ma siano incentivati a fare offerte convenienti e non giugulatorie a chi voglia usare il frutto delle loro ricerche.
    non+autenticato
  • "ci" schiacciano ? se mai "li" schiacciano, francamente non mi sento di appartenere allo status delle attuali multinazionali occidentali che ci opprimono e ci spremono come dei limoni con balzelli sui piu' improbabili brevetti e con prezzi e tariffe dettate da accordi sottobanco, cartelli o regimi di monopolio al posto della concorrenza e del libero mercato.
    Francamente spero che la Cina continui su questa strada e faccio il tifo per i loro standard, anzi se riesco ad importarlo, il prossimo upgrade del PC sara' un bel lettore/masterizzatore EVD. Magari di importazione "parallela". Occhiolino

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)