Software e standard al Senato

Incontro

Roma - Presso il Senato della Repubblica il sen. Cortiana, Presidente dell'Intergruppo per l'Innovazione Tecnologica e primo firmatario del DDL per il pluralismo informatico, ha convocato per mercoledì 2 marzo un incontro tra operatori del settore e colleghi di maggioranza e opposizione al fine di verificare se sussitano le condizioni per definire una legislazione condivisa sui temi del pluralismo informatico, dell'Interoperabilità tra i sistemi, degli open standard e delle caratteristiche del software in uso nella Pubblica Amministrazione.

Alla riunione parteciperanno IBM, Microsoft, Free Software Foundation, Enginering, Sun, Reply, INET, Cefriel, Business Software Alliance, le associazioni Creative Commons, Unarete, Federcomin, nonché i colleghi Sen. Malan, On. Folena, On, Magnolfi, On. Palmieri.

"Con questo incontro - ha dichiarato Cortiana - si avvia un processo per dare un quadro di norme chiare e condivise alle Pubbliche Amministrazioni e, di ricaduta, ai privati per favorire un mercato libero e aperto. Questo è un passaggio chiave per costruire quel Paese dell'Innovazione necessario per non cadere nel declino, come ci ricorda con prestanza il Presidente Ciampi".
TAG: italia
8 Commenti alla Notizia Software e standard al Senato
Ordina
  • Ho capito che tipo è Cortiana, ne ho conosciuti molti come lui.
    Sono quelli che vogliono discutere, aprire tavole rotonde, dibattiti, fare raccolte di firme, amano molto il bla bla bla...
    Per carità non dico che non abbia buone intenzioni, però mi sembra il classico tipo inconcludente, uno che inizia battaglie che sembrano perse in partenza e poi a sorpresa non lo sembrano più.....lo sono e basta.

    Preferisco uno come Marco Rizzo che almeno ha maggiore carisma e attributi.
    non+autenticato
  • Se valesse qualcosa, un esperto tecnology, non sarebbe certo li in mezzo ad una banda di rinc scaldasedie e rubasoldi.
    non+autenticato
  • se non ci fosse ALMENO cortiana che si occupa di pluralismo informatico, tutto sarebbe in mano ai magna-magna... non lamentiamoci più di tanto....
    non+autenticato

  • Ricordati che il partito di cortiana ha una valenza in percentuale di senatori e deputati molti bassi, se rapporti i numeri vedrai che riesce a fare da solo molto di piu' di quello che potrebbe,
    e in questa gingla di politici inetti e corrotti e' l'unico riferimento stabile che abbiamo.
    Il problema e' del popolo di internet che non e' in grado di organizzarsi e di far valere i propri diritti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Ricordati che il partito di cortiana ha una
    > valenza in percentuale di senatori e deputati
    > molti bassi, se rapporti i numeri vedrai che
    > riesce a fare da solo molto di piu' di quello che
    > potrebbe,
    > e in questa gingla di politici inetti e corrotti
    > e' l'unico riferimento stabile che abbiamo.
    > Il problema e' del popolo di internet che non e'
    > in grado di organizzarsi e di far valere i propri
    > diritti.

    ma che vada a lavorare sto cortiana, lui e tutti i nullafacenti dell'open sorcio
    non+autenticato
  • ...piove! Governo ladro!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Ricordati che il partito di cortiana ha una
    > valenza in percentuale di senatori e deputati
    > molti bassi, se rapporti i numeri vedrai che
    > riesce a fare da solo molto di piu' di quello che
    > potrebbe,

    E allora votiamo i comunisti che sono molti di più e possono fare una maggiore pressione!
    Vi ricordo che alle recenti europee hanno preso più voti i comunisti di tutti gli ex-democristiani messi insieme.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > se non ci fosse ALMENO cortiana che si occupa di
    > pluralismo informatico, tutto sarebbe in mano ai
    > magna-magna... non lamentiamoci più di tanto....

    Tutto "SAREBBE"? Perché invece a chi è in mano il tutto?
    Senza o con Cortiana non cambia un fico secco.
    Fra l'altro dei Verdi come mai si sente solo Cortiana? E' un partito piccolo eppure non c'è una voce comune su questi argomenti.
    non+autenticato