Firefox avanza, ma scala marcia

Alcune stime dicono che Firefox è cresciuto anche a febbraio, seppure a ritmi meno indiavolati rispetto ai mesi precedenti. Quella a IE si prospetta come una lunga guerra d'assedio

Roma - Dopo il clamoroso sprint iniziale, che nel giro di poche settimane lo ha catapultato al secondo posto in classifica, Firefox sembra ora accusare i primi sintomi di affaticamento. Sebbene il giovane pupillo di casa Mozilla non abbia arrestato la propria corsa, il suo passo sta rallentando e, probabilmente, andrà progressivamente stabilizzandosi.

Ad evidenziare questo trend sono gli osservatori di WebSideStory e di OneStat.com, entrambe società specializzate nel monitoraggio e nell'analisi di dati statistici riguardanti l'utilizzo di Internet.

Prendendo in considerazione i dati dei soli Stati Uniti, WebSideStory mostra come dal 14 gennaio al 18 febbraio scorsi Firefox sia cresciuto del 15%, raggiungendo uno share globale del 5,69%. Il dato di crescita va confrontato con il 22% rilevato durante le 6 settimane precedenti - ossia in un arco di tempo a cavallo tra dicembre e gennaio - e il 34% registrato invece tra il 5 novembre e il 3 dicembre 2004, ossia durante le prime quattro settimane dal lancio di Firefox 1.0.
"Il numero di download di Firefox riportati da Mozilla Foundation continua ad impressionare sia noi che i media. Noi però teniamo traccia della percentuale di utilizzo invece che del numero di download, e stiamo osservando che la crescita nell'uso di Firefox è rallentata rispetto al boom di novembre. Una situazione forse prevedibile dopo l'hype iniziale", ha spiegato Jeff Lunsford, CEO di WebSideStory. "Lo scorso dicembre sembrava che Firefox potesse raggiungere il 10% per metà 2005, dunque in anticipo rispetto al traguardo -- il tardo 2005 -- che si era prefissata Mozilla Foundation. Stando alle ultime stime di crescita quest'ultimo obiettivo appare ancora a portata di mano, mentre il conseguimento del primo appare assai improbabile senza un incremento nell'attività di marketing di Mozilla Foundation".

Nell'ultima indagine pubblicata da WebSideStory, Internet Explorer slitta per la prima volta sotto al 90%, passando dal 90,28% all'89,85%: nell'aprile dello scorso anno aveva registrato un 95,48%. La quota di mercato si sta assottigliando anche per i fratelloni di Firefox, Netscape e Mozilla, che dal 3% dello scorso anno sono scivolati al 2,47%. La voce "altri browser", comprendente Opera e Safari, si attesta sull'1,9%.

Nella classifica relativa al solo sistema operativo Windows, IE vanta ancora un 92,2%, mentre la quota relativa ad "altri browser" (qui rappresentata quasi esclusivamente da Opera) crolla allo 0,18%: a dimostrazione di come Firefox "peschi" soprattutto nel mondo Windows, la sua percentuale si conserva invece quasi invariata (5,47%).

OneStat.com, che a differenza di WebSideStory trae i suoi dati da siti sparsi un po' in tutto il mondo, dà IE all'87,20% e Mozilla/Firefox all'8,45%: purtroppo OneStat.com non disgiunge il dato di Firefox da quello del suo parente stretto, mentre invece isola quello di Netscape (1,11%). Se si sommano le quote di tutti i browser basati su Mozilla (incluso Netscape) si ottiene il 9,56%, un risultato dell'1,4% superiore a quello che si ottiene dalle cifre divulgate da WebSideStory.

Va notato come le stime di OneStat.com si riferiscano all'intero mese di febbraio.

"Sembra che la quota globale d'utilizzo di Firefox stia ancora crescendo e che quella di IE stia invece riducendosi", ha commentato Niels Brinkman, co-founder di OneStat.com. "A quanto pare gli utenti di IE 5 stanno passando a Firefox invece di aggiornarsi a IE 6.0".

Anche dalle statistiche di OneStat.com risulta tuttavia evidente come il tasso di crescita di Firefox stia riducendosi sensibilmente rispetto ai mesi precedenti.

Nella classifica di OneStat.com Opera ha l'1,09% e Safari l'1,21%: rispetto allo scorso novembre quest'ultimo è cresciuto dello 0,3%.

Nel momento in cui si scrive il numero di download di Firefox riportato da SpreadFirefox.com sfiora i 27 milioni.
148 Commenti alla Notizia Firefox avanza, ma scala marcia
Ordina

  • Lasciate Opera fuori da queste faide tra poveracci.
    Opera è un browser per l'elite, uno strumento di potere
    nelle mani dei pochi master del web che il popolo
    non può e non deve neanche avvicinare.

    Anzi, W Firefox, il browser proletario. Prendetene
    e mangiatene tutti, Opera, come una cantante
    lirica che sfugge da ressa a teatro, non li teme, ma
    li rifugge. Che esista una tale stratificazione di classe
    è solo un bene.
    Non riuscirei ad immaginare mai la segretaria
    media usare con destrezza le wheel gestures di
    Opera per passare da una tab all'altra in full screen,
    o l'impiegato che attiva la combo zoom al 200% e "fit to
    width" della pagina per leggere comodamente
    sdraiato dalla poltrona.
    non+autenticato
  • http://uptime.netcraft.com/up/graph?site=www.onest...

    bill: "Bravi, ah per licenza di win server2003, come si dice, una mano lava l'altra"
    non+autenticato
  • Nel senso che lo sto testando e lo trovo davvero un prodotto mediocre. Se pensano di scardinare così Microsoft...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nel senso che lo sto testando e lo trovo davvero
    > un prodotto mediocre. Se pensano di scardinare
    > così Microsoft...

    Da me sono rimasti tutti entusiasti di quello che tu chiami 'prodotto mediocre'... sulla mia lan IE non viene più usato da mesi.

    Scardinare MS? no.... solo proporre prodotti migliori.
    Il resto vien da se.
    non+autenticato
  • dategli tempo e arriverà il giorno in cui firefox decreterà la fine degli orrori dell'occidente: la proprietà, il denaro, il benessere, l'economia e la sporca l'industria...

    ridateci il mondo, w firefox e linux !

    Fan Linux
    non+autenticato
  • > dategli tempo e arriverà il giorno in cui firefox
    > decreterà la fine degli orrori dell'occidente: la
    > proprietà, il denaro, il benessere, l'economia e
    > la sporca l'industria...
    >
    > ridateci il mondo, w firefox e linux !

    vuoi dire che finalmente pagheranno le
    tasse tutti quanti!??!?

    Anonimo
    non+autenticato
  • Troll
    Troll occhiolino
    Troll chiacchierone
    Troll occhi di fuori
    Troll di tutti i colori

    pensa puoi anche scegliere il colore

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • si si, alla rivoluzione con firefox nella chiavetta usb!!
    :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
    non+autenticato
  • è ormai evidente che nel forum ci sono degli psicopatici
    non+autenticato
  • aaahhh sono venuto. ora torno a lavorare su xp che il cliente se non gli consegno il progetto entro domani non mi paga.
    non+autenticato
  • Che tristezza questo finto appassionato di Linux e OpenSource. Mi ricorda un mio ex-compagno di liceo che si chiama Matteo Doni e che quando c'era la giornata dell'Equo-Solidale a scuola passava davanti alla bancarella mangiando qualche prodotto della Nestlé o simili .."Ah-ah! Dobbiamo finanziare le multinazionali che ci danno lavoro! Ah-ah"
    A me fa tristezza, ma d'altronde...ognuno si diverte a modo suo.

    Viva il mercato libero, W la concorrenza e W l'open source. Viva il moderatore dei forum che userà l'IP di quel pazzo rombiballe spammer per rintracciarlo e farli un paiolo tanto Sorride
    non+autenticato
  • come godo, non vedo l' ora che tutti gli open sorciari tornino nelle loro fogne e capiscano che lo sviluppo del software è cosa che solo le multinazionali possono fare. con tutta la buona volontà non sono ancora riuscito a trovare un software open che sia degno della sua controparte commerciale.
    non+autenticato
  • Questo si che è un commento intelligente, complimentiTriste
  • tu si che sei intelligente. daltronde il test per il quoziente intellettivo consite nel mandare un razzo sulla luna usando solo la linea di comando. ma per favore andatevi a nascondere voi linari che vi sentite dei superuomini solo perchè siete gli unici a utilizzare degli strumneti che non usano neanche + in zambia.
    ps
    vicino casa ho un contadino che si crede dio perchè utilizza ancora l' aratro a mano e pensa che i suoi vicini che usano il trattore siano solo dei coglioni che non sanno nulla di agricoltura e che sono al soldo delle multinazionali dei trattori:D

    non+autenticato

  • Bene. Ora su, da bravo, torna a giocare col tuo Windows e il Visual Basic, che quì dobbiamo lavorare dai...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Bene. Ora su, da bravo, torna a giocare col tuo
    > Windows e il Visual Basic, che quì dobbiamo
    > lavorare dai...

    uno che parla male di visual basic .net dimostra di non capire una sega di programmazione a meno che non lavori nel campo dei sistemi embedded dove l' astrazione che si ha in detto ambiente rende difficile l' accesso alla memoria e la manipolazione dei dati a livello di byte cosa comunque risolvibile utilizzando dll scritte in c. se tu dovessi veramente lavorare forse avresti sentito parlare di time to market e utilizzeresti Vb.net.
    ps
    non nego che esistano ambienti molto potente e forse anche più di visual studio ma dire che visual studio e vb.net fanno schifo è una mera falsità.
    non+autenticato
  • > vicino casa ho un contadino che si crede dio
    > perchè utilizza ancora l' aratro a mano e pensa
    > che i suoi vicini che usano il trattore siano
    > solo dei coglioni che non sanno nulla di
    > agricoltura e che sono al soldo delle
    > multinazionali dei trattori:D
    >

    Questa è bella, sei divertente! E in ogni caso a te che tte frega? Se lui vuole lavorare il suo campo a mano che male ti fa?

    Poi dai, non ti deprimere. Se non sei capace a usare la llinea di comando non è colpa nostra, sei solo intellettualmente limitato. Fattene una ragione e torna al tuo Visual Basic ma evita il VB.NET, per te è troppo complicato....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > vicino casa ho un contadino che si crede dio
    > > perchè utilizza ancora l' aratro a mano e pensa
    > > che i suoi vicini che usano il trattore siano
    > > solo dei coglioni che non sanno nulla di
    > > agricoltura e che sono al soldo delle
    > > multinazionali dei trattori:D
    > >
    >
    > Questa è bella, sei divertente! E in ogni caso a
    > te che tte frega? Se lui vuole lavorare il suo
    > campo a mano che male ti fa?
    >
    > Poi dai, non ti deprimere. Se non sei capace a
    > usare la llinea di comando non è colpa nostra,
    > sei solo intellettualmente limitato. Fattene una
    > ragione e torna al tuo Visual Basic ma evita il
    > VB.NET, per te è troppo complicato....


    povero presuntuoso che non sei altro... io programmo in vb.net e ho anche una laurea in ingegneria elettronica. programmo microcontrollori in asm e applicazioni grafiche in msdos con gcc e allegro senza contare varie ed esotiche cpu di cui tu magari non hai mai neanche sentito parlare. quindi penso di avere una visione abbastanza ampia degli ambienti sviluppo e penso di essere una persona competente. quindi se dico che gli ambiente free sono lontani anni luci da quelli proprietari lo dico con cognizione di causa visto che faccio il conto delle ore di lavoro che perdo in cazzate utilizzando ambienti di sviluppo che sono rimasti uguali a quelli che utlizzava noè
    ps
    ho anche linux e sono capace di ricompilare un kernel quindi la linea di comando la conosco ma mi rompe un po' utilizzarla; sai da quando l' uomo è uscito dall' età della pietra mi sono un po' impigrito e pretendo che le macchine lavorino per me e non io per loroA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    ......
    >
    > povero presuntuoso che non sei altro... io
    > programmo in vb.net e ho anche una laurea in
    > ingegneria elettronica. programmo
    > microcontrollori in asm e applicazioni grafiche
    > in msdos con gcc e allegro senza contare varie ed
    > esotiche cpu di cui tu magari non hai mai neanche
    > sentito parlare. quindi penso di avere una
    > visione abbastanza ampia degli ambienti sviluppo
    > e penso di essere una persona competente. quindi
    > se dico che gli ambiente free sono lontani anni
    > luci da quelli proprietari lo dico con cognizione
    > di causa visto che faccio il conto delle ore di
    > lavoro che perdo in cazzate utilizzando ambienti
    > di sviluppo che sono rimasti uguali a quelli che
    > utlizzava noè
    > ps
    > ho anche linux e sono capace di ricompilare un
    > kernel quindi la linea di comando la conosco ma
    > mi rompe un po' utilizzarla; sai da quando l'
    > uomo è uscito dall' età della pietra mi sono un
    > po' impigrito e pretendo che le macchine lavorino
    > per me e non io per loroA bocca aperta

    Scusami tanto (non sono quello di prima), ma questa tua prosopopea è veramente indistinguibile da quella di un Troll!
    Magari sbaglio, ma gli anni passati su PI mi dicono che ho ottime probabilità di azzeccarci.
    A proposito. Visto che "sei uscito dall'età della pietra", mi dici che ti serve programmare applicazioni grafiche in MS-DOS con allegro (dal sito: Allegro è una libreria per la programmazione di videogiochi distribuita gratuitamente) che non è nemmeno proprietario e quindi fa schifo?
    non+autenticato
  • se tu invece di sparare sciocchezze su punto informatico lavorassi nel mondo dell' elettronica(quella vera) sapresti che msdos è ancora utilizzatissimo nel mondo dei sistemi embedded e allegro è una soluzione a basso costo per realizzare interfacce grafiche. sai io che non so fare niente col pc ho realizzato una interfaccia con bottoni e text box per msdos(ovviamnete object oriented) senza utilizzare gtk e amenità varie preconfezionate. chissà come ci sono riuscito?
    non+autenticato
  • > sai io che
    > non so fare niente col pc ho realizzato una
    > interfaccia con bottoni e text box per
    > msdos(ovviamnete object oriented) senza
    > utilizzare gtk e amenità varie preconfezionate.
    > chissà come ci sono riuscito?

    Se è per questo io l'ho fatto a 15 anni in assembly 68000 su amiga!Con la lingua fuoriOcchiolino

    http://wuarchive.wustl.edu/aminet/demo/mag/Infamia...

    (Serve un emulatore!)

    TAD
  • Io uso Mandrakelinux, non sono un informatico professionista né un programmatore e non so cosa sia VirtualBasic(certo sarebbe sempre cultura,ma non è il mio campo,quindi non mi interessa impararlo al momento). Sono passato a linux solo perché stufo che Windows (prima Millennium,poi XP, si piantasse e riavviasse ogni mezz'ora).
    Ho dovuto imparare a fare qualcosina con la riga di comando,ma la maggior parte delle cose si fanno con interfaccia grafica(ci sono programmi autoinstallanti come i .exe, i pacchetti RPM),migliore sicuramente di quella di XP; inoltre è altrettanto semplice da usare e non s'impalla ogni 3 x 2. Secondo me un utente con medie conoscenze di come si usi un PC può usarlo al posto di Windows x elaborazione testi, internet, multimedia e altro senza difficoltà: l'ambiente grafico è simile a windows, è quello che sta sotto e non si vede che lo rende 1000 volte più stabile e sicuro.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)