Biglietti autobus via SMS a Roma

Conclusa la fase sperimentale, ATAC apre agli utenti dei maggiori carrier la possibilità di comprare il proprio biglietto da remoto e portarlo con sé nel cellulare. I dettagli

Roma - L'azienda dei trasporti pubblici romana, ATAC, ha confermato che tra poco più di un mese, dal 10 aprile per l'esattezza, i cittadini della Capitale potranno acquistare i biglietti del trasporto pubblico via SMS, sfruttando un sistema collaudato ormai per lungo tempo.

Il sistemino permetterà agli utenti Vodafone, che ha partecipato alla fase di testing, ma anche a quelli di Wind e TIM di acquistare una carta prepagata che verrà associata al proprio numero di telefonino. Da quel momento sarà possibile acquistare il biglietto che continuerà a valere 75 minuti come gli attuali e che sarà costituito da un SMS con tutti i dati, spedito direttamente dall'ATAC.

Nel caso in cui il titolo di viaggio (BIT - biglietto integrato a tempo) debba essere presentato ad un controllore ATAC, questi leggerà l'SMS sul telefonino dell'utente e attraverso un sistema automatico di verifica potrà controllare l'integrità del codice di sicurezza del biglietto virtuale.
Un autobus a RomaIl servizio "Telepay", che fa parte del numero sempre crescente di piattaforme pensate per dare al cellulare anche funzionalità di pagamento, ricorda da vicino quello già attivato formalmente ad Helsinki negli anni scorsi. Oggi come oggi sono diverse le capitali europee ed anche le città italiane impegnate nella sperimentazione di sistemi del tutto analoghi.

Fino ad oggi la sperimentazione, durata più di un anno, ha coinvolto 200 utilizzatori del trasporto pubblico romano. L'80 per cento dei "collaudatori" si è dichiarato soddisfatto del sistema che ritiene adeguato alle proprie esigenze e secondo il 60 per cento questo meccanismo rappresenta un incentivo all'uso del mezzo pubblico che, come noto, oggi sono in molti a snobbare, preferendo spesso il mezzo privato.
TAG: italia
29 Commenti alla Notizia Biglietti autobus via SMS a Roma
Ordina
  • non credo se ne sia ancora parlato. Mi riferisco al sistema informativo montato sui bus mercedes a roma.
    Per chi ancora non lo sapesse, su molti bus, in alto a centro vettura, ci sono due schermi al plasma che offrono informazioni quali meteo, ultime ansa, info sulla fermata successiva e luoghi di interesse nei paraggi, oroscopo (...) etc...
    Il tutto sembra realizzato in flash, deve inoltre esserci un chip gps, e una volta, assistitendo ad un reboot del sistema, ho notato un promt linux....

    Sarebbe interessante scoprirne di più dal punto di vista tecnico, vista l'idea molto buona che, come credo, sarà sviluppata per offrire pubblicità a attività commerciali site lungo il percorso dei bus... forse potrebbe essere uno dei pochi sistemi a rendere utile la pubblicità...
    non+autenticato
  • cmq credo che sia gia' in uso una cosa del genere anche a Bologna..ed era annunciata l'installazione dei terminali sui nuovi treni della metro A..
    ah..su Moby sugli autobus Atac... Occhiolino e' noto che i passeggeri degli autobus romani (sia locali che turisti) non leggono *mai* le paline di fermata ...e infatti l'altro giorno con Moby che segnalava correttamente 'prossima fermata..etc.. etc..un passeggero mi ha chiesto informazioni come se il terminale non esistesse :-0
    non+autenticato
  • Trovo la cosa molto utile.
    Se non come uso quotidiano, almeno quando devi prendere l'autobus di corsa e non fai in tempo ad acquistare il biglietto, quando le macchinette automatiche (50% dei casi..) sono rotte, quando ti trovi in una fermata non vicina a nessun tabaccaio..
    Ma..
    A Roma..
    Già adesso una buona parte degli studenti che prende l'autobus (studenti delle medie, superiori, università..) cerca vari modi per , diciamo , saltare qualche tibratura dei biglietti...
    Oltre ai vari metodi come "La timbratrice dell'autobus precedente non funzionava... così l'ho scritto a penna (con la REPLAY, cancellabile e riscrivibile il giorno dopo...)" ; prepararsi i bigletti in precedenza con un sottile strato di colla dalla parte della timbratura (così con una buona gomma va via tutto..)
    Ma uno dei metodi più classici restava quello di rimanere vicino alla porta di uscita e , non appena individuato il controllore alla fermata, scendere tranquillamente.. per prendere l'autobus successivo.
    Bene .. ora.. io mi preparo il mio bel messaggino ..pronto pronto per essere spedito.
    Vedo il controllore salire ? click...
    Già me li vedo questi autobus stracolmi di persone (il 90 % dei casi a Roma) che risuonano di tanti BEEP BEEP..

    Evviva le innovazioni !!
    non+autenticato

  • > Bene .. ora.. io mi preparo il mio bel messaggino
    > ..pronto pronto per essere spedito.
    > Vedo il controllore salire ? click...
    > Già me li vedo questi autobus stracolmi di
    > persone (il 90 % dei casi a Roma) che risuonano
    > di tanti BEEP BEEP..>
    > Evviva le innovazioni !!

    Innovazioni ma multe nuove, visto che per essere autorizzato al trasporto devi ricevere l'SMS di conferma con un codice direttamente da ATAC....

    LuVi
  • Perchè non è la stessa cosa sistemarsi vicino alla obliteratrice ed obliterare solo quando vedi salire il controllare?!
    Se vuoi rubare, potevi farlo prima, puoi farlo anche ora.
    non+autenticato
  • Guarda, da me, i controllori sono sempre in due, uno che sale sul mezzo e uno che controlla tutti quelli che scendono. In più quando lpautista vede il controllore spegne le obliteratrici così non si può fare i furbi. Fate vobis...
    non+autenticato
  • Io ho visto un sistema piu' semplice
    (a parte che quello di acquistare un biglietto e timbrarlo, mi sembra comunque piu' semplice)

    alla fermata degli autobus ci sono dei distributori. Inserisci una monetina e ti viene fuori un biglietto valido per la corsa.

    Mi ricordo che un tempo ce ne erano anche a Milano. Poi gli hanno tolti perche' li sfasciavano per prendere i pochi spiccioli che c'erano dentro.

    Nel paese cui mi stavo riferendo prima la cosa non succede (e non vi dico che paese sia, perche' probabilmente funziona anche in molti altri paesi civili)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io ho visto un sistema piu' semplice
    > (a parte che quello di acquistare un biglietto e
    > timbrarlo, mi sembra comunque piu' semplice)
    >
    > alla fermata degli autobus ci sono dei
    > distributori. Inserisci una monetina e ti viene
    > fuori un biglietto valido per la corsa.
    >
    > Mi ricordo che un tempo ce ne erano anche a
    > Milano. Poi gli hanno tolti perche' li
    > sfasciavano per prendere i pochi spiccioli che
    > c'erano dentro.
    >
    > Nel paese cui mi stavo riferendo prima la cosa
    > non succede (e non vi dico che paese sia, perche'
    > probabilmente funziona anche in molti altri paesi
    > civili)

    Hai troppo ragione.
    L'Italia, del resto, è stata la prima nazione al mondo ad introdurre la carta telefonica prepagata, nel 1976, proprio per combattere il *fenomeno* dei furti di monetine dalle cabine pubbliche.....

    LuVi

  • A berlino hanno risolto mettendo le macchinette dentro gli autobus, cosi non le sfascia nessuno.

    mica male eh ?Sorride
    non+autenticato
  • ma va????
    ma guarda che il titolo di viaggio si comprava a bordo fino agli anni 80 ..la manutenzione delle macchinette non e' un problema di furti ma di manutenzione..costano e anche un po' troppo per le aziende...inoltre a Roma la tariffa e' integrata per treni e metro e quindi e' preferibile che il titolo di viaggio sia unico e facilmente reperibile anche lontano dalle fermate..
    e' evidente che chi prende gli autobus saltuariamente possa avere piu' scelta di come acquistare il titolo..io ho la tessera ma nel percorso casa-fermata dell'autobus incontro 3 rivendite (bar/supermercato sma/edicola)
    non+autenticato
  • Anche se mi sembra fosse una cosa vecchia e già in auge in altri paesi europei.
    Mi chiedo se il fatto di dover ricorrere ad una prepagata diversa da quella già utilizzata, inficierà il successo dell'iniziativa.
    Oppure ho capito male io?

    LuVi
  • Cavolo! Mi si è scaricato il cellulare proprio quando dovevo esibire il biglietto!Con la lingua fuori
  • se vai in giro senza libretto di circolazioni ti becchi la multa anche se c'e' l'hai a casa.............

    sigh
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)