In ColdFusion batte Icereader

La funzione di conversione dinamica delle pagine Web introdotta da Macromedia nel nuovo ColdFusion MX 7 si basa su di un componente sviluppato da Icesoft in grado di supportare vari formati di output, tra cui Flash e PDF

San Francisco (USA) - Un accordo che Macromedia ha stretto con Icesoft Technologies le ha consentito di inglobare all'interno del proprio application server ColdFusion la tecnologia di Icesoft per convertire "al volo" i contenuti HTML in documenti PDF o Flash.

La tecnologia, chiamata Icereader, consiste in un motore di rendering basato su Java che gira sul server: qui, su richiesta di un utente, può convertire le pagine Web in un differenti formato, tra cui PDF, Flash, testo o RTF. Tale funzione potrebbe essere particolarmente utile, ad esempio, per salvare il contenuto di una pagina HTML in un file già pronto per essere distribuito, stampato o integrato in una presentazione.

Macromedia ha licenziato il convertitore di Icesoft
per utilizzarlo all'interno di ColdFusion MX 7, ultima e recentissima versione del proprio software per costruire e distribuire applicazioni Internet. Icereader si sposa con la nuova funzione di ColdFusion che permette di convertire dinamicamente, attraverso l'aggiunta di un singolo tag, i documenti HTML in file stampabili.
TAG: sw
6 Commenti alla Notizia In ColdFusion batte Icereader
Ordina