Quel robot va a lumache

Non solo le prende di mira per contrastarne le attività nei giardini ma le digerisce per ricaricarsi. E' il robot mangialumache

Londra - Se ne parla da qualche tempo ma pare ormai praticamente pronto a farsi vedere: è il primo robot mangialumache e salvagiardini.

SlugBotSviluppato dai ricercatori dell'Università del West England, in Gran Bretagna, "SlugBot" è un prototipo capace di individuare e distruggere la bellezza di cento lumache ogni ora. Massacri organizzati dal cervello elettronico del robot sono grandemente attesi, pare, dai giardinieri britannici che da sempre vedono nelle lumache mangiafoglie un enorme problema nella cura delle piante.

Gli sviluppatori della divisione Intelligent Autonomous Systems Laboratory presso l'Università sostengono che SlugBot è il primo robot completamente autonomo, capace di generare l'elettricità che gli serve per operare riciclando i corpi delle lumache uccise.
"Le lumache - ha spiegato il creatore del robot, Ian Kelly - sono state scelte perché sono tra le insidie maggiori per le coltivazioni, perché ce ne sono tante, non hanno uno scheletro duro e sono ragionevolmente grandi".

L'artiglio di SlugBotLa macchina utilizza un sofisticato sistema che gli consente di distinguere con un raggio di luce rossa le lumache che gli sono vicine. Con un braccio in fibra di carbonio dotato di una "mano con tre dita" raccoglie le lumache e le inserisce in un apposito "serbatoio". Dopo una notte di lavoro, il robot torna automaticamente nella propria sede e deposita le lumache in una tanica di fermentazione. E inizia a ricaricarsi grazie all'elettricità prodotta dalla fermentazione (qui una clip video da 3,3 megabyte sul funzionamento del robot).

Come detto del robot si parla da diverso tempo e il TIME gli ha dedicato ampio spazio votandolo come la migliore invenzione dell'anno ed esponendolo ad alcune critiche, come quelle di chi ritiene "pericoloso" e "insano" realizzare robot il cui funzionamento derivi dall'uccisione e "digestione" di organismi viventi.

Anche per questo gli scienziati dell'Università hanno messo in chiaro che questa macchina serve a livello concettuale ma non è previsto il suo rilascio sul mercato. Ma visto che i coltivatori inglesi spendono 20 milioni di sterline l'anno per distruggere le lumache c'è da chiedersi per quanto tempo potrà resistere SlugBot prima di finire nei supemercati...
TAG: ricerca
47 Commenti alla Notizia Quel robot va a lumache
Ordina
  • In certi casi sarebbe meglio forse, nn sono certo il tipo da trarre immediatamente conclusioni insensate e/o apocalittiche riguardo questa cosa, ne' mi va come e' stato gia' fatto, rievocare le ombre di Matrix, eppure non so.. e se la realtà superasse la fantasia, e davvero noi un giorno fossimo schiavi delle macchine da noi stessi create? Lo so che pare un racconto di Isaac Asimov magari, e la cosa pare poco probabile, ma secondo voi non avrebbe pensato lo stesso anche un antico romano sentendo parlare che ne so, di un televisore, o, meglio ancora, della nostra "amata" internet?..
    non+autenticato
  • Ragazzi state criticando solo un prototipo.
    Quindi, niente Matrix, ecc.
    Il modello definitivo le lumache le mettera in una scatola che poi inviera automaticamente a dei ristoranti francesi.
    Con il compenso che tornera indietro potrai pagare sia la batteria per il robot, sia una pizza per te.
    In commercio ci sarà anche un modello social-compatibile che invierà la scatola a dei paesi del terzo mondo (chiaramente senza compenso).
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pepso
    > Ragazzi state criticando solo un prototipo.
    > Quindi, niente Matrix, ecc.
    > Il modello definitivo le lumache le mettera
    > in una scatola che poi inviera
    > automaticamente a dei ristoranti francesi.
    > Con il compenso che tornera indietro potrai
    > pagare sia la batteria per il robot, sia una
    > pizza per te.
    > In commercio ci sarà anche un modello
    > social-compatibile che invierà la scatola a
    > dei paesi del terzo mondo (chiaramente senza
    > compenso).

    CLAP CLAP CLAP (applauso) Occhiolino

    non+autenticato

  • Vuoi mettere?
    Un bel piattone di Escargots!!!
    A bocca aperta



    P.S. BLEAH!
    non+autenticato
  • Che paura, adesso costruiranno un robot che prima mangerà le lumache, e poi l'uomo... non è possibile che sia permesso questo, va impedito, se no i robot un giorno ci governeranno, ci uccideranno tutti e ci mangeranno! poi ci metteranno tutti in enormi campi dove ci coltiveranno e ci rinchiuderanno in un mondo virtuale!

    ma per piacere!!!!!

    Vedete troppi film! a voi matrix e terminator fa un brutto effetto!

    vi pare possibile che quell'affare possa procurare danni? e poi, per quale motivo filosofico o morale è scandaloso che una macchina si ricarichi con la fermentazione delle lumache?
    Perchè sono esseri viventi?
    e allora, i treni a vapore, non funzionano forse col carbone, che è derivato dallo schiacciamento e invecchiamento degli alberi?
    noi umani non facciamo altrettanto? è forse meglio che i contadini vadano a cercare loro le lumache, a mano, spezzandosi la schiena?
    non+autenticato


  • - Scritto da: vertigo

    > Vedete troppi film! a voi matrix e
    > terminator fa un brutto effetto!

    Guarda che i film come MAtrix sono scritti anche in collaborazione con teams di psicologi e filosofi.
    Non a caso Matrix non è che una rielaborazione del mito della caverna di Platone.
    L'intelligenza, la capacita' di attribuire simboli e significati a cio' che accade è quello che ci rende uomini.

    Due cose non sono uguali soltanto perchè apparentemente funzionano alla stessa maniera come il nostro apparato digerente e quello del robot.
    Il robottino è un oggetto privo di coscienza che mostra la capacita' nativa di distruggere la vita in maniera autonoma, a differenza dei fucili e delle bombe che hanno bisogno di essere guidati e dipendono dalla decisione umano.
    Bisogna sempre guarda al significato sotteso.
    Un uomo puo' pefino provare pieta' e compassione per il proprio nemico e decidere di lasciarlo vivere, si chiama "umanita", si chiama "cuore". Una macchina programmata per uccidere e nutrirsi delle sue vittime no, continuera' a farlo senza sosta, senza rendersene conto.

    Riesci ad immaginare che lo stesso principio potra' un giorno essere applicato da un qualsiasi stato terrorista o non terrorista, che costruira' un robot "tipo carro armato" che si aggirera' per le linee nemiche e distruggera' tutti gli esseri viventi che trova, ricaricandosi eternamente?

    Non ci vedi nulla di sinistro? Non ti si gela il sangue di fronte all'evoluzione che il principo del robot mangia lumache puo' assumere?

    Non dobbiamo essere superficiali, mai...


    > vi pare possibile che quell'affare possa
    > procurare danni? e poi, per quale motivo
    > filosofico o morale è scandaloso che una
    > macchina si ricarichi con la fermentazione
    > delle lumache?
    > Perchè sono esseri viventi?
    > e allora, i treni a vapore, non funzionano
    > forse col carbone, che è derivato dallo
    > schiacciamento e invecchiamento degli
    > alberi?
    > noi umani non facciamo altrettanto? è forse
    > meglio che i contadini vadano a cercare loro
    > le lumache, a mano, spezzandosi la schiena?
    non+autenticato
  • >   Il robottino è un oggetto privo di
    > coscienza che mostra la capacita' nativa di
    > distruggere la vita in maniera autonoma, a
    > differenza dei fucili e delle bombe che
    > hanno bisogno di essere guidati e dipendono
    > dalla decisione umano.

    anche il robot mangialumache ha bisogno di "controllo umano". Un software di controllo di un robot, anche se autonomo nel funzionamento, ha caratteristiche definite dall'uomo.

    >   Bisogna sempre guarda al significato
    > sotteso.
    >   Un uomo puo' pefino provare pieta' e
    > compassione per il proprio nemico e decidere
    > di lasciarlo vivere, si chiama "umanita", si
    > chiama "cuore". Una macchina programmata per
    > uccidere e nutrirsi delle sue vittime no,
    > continuera' a farlo senza sosta, senza
    > rendersene conto.

    ma che vuol dire questo? Tu di solito quando mangi un piatto di lumache dici "Questa la mangio, questa no, mi fa pena"? Un conto è mandare una robot in guerra per uccidere uomini, qui si sta parlando di lumache. animali.

    >   Riesci ad immaginare che lo stesso
    > principio potra' un giorno essere applicato
    > da un qualsiasi stato terrorista o non
    > terrorista, che costruira' un robot "tipo
    > carro armato" che si aggirera' per le linee
    > nemiche e distruggera' tutti gli esseri
    > viventi che trova, ricaricandosi
    > eternamente?

    ci penso, ma non c'entra niente. qui si parla di un robot mangialumache, quindi danno non ne dà,m anzi è utile. Il robot mangialumache non ha niente di immorale, uccide lumache, così come le uccide un antiparassitario, ma oltre a non inquinare, ricarica le batterie con le lumache, senza inquinare come farebbe caricandosi le batterie con la rete elettrica, che fornisce corrente prodotta dal petrolio e dall'uranio.
    Quando ci saranno robot assassini allora si potrà discutere di questo. Ma il ragionamento che fai tu è solo un delirio (senza offesa, non ti sto dando del pazzo), che porta la gente a credere che un giorno i computer ci governeranno.

    >   Non ci vedi nulla di sinistro? Non ti si
    > gela il sangue di fronte all'evoluzione che
    > il principo del robot mangia lumache puo'
    > assumere?

    no, assolutamente. così come quando guardo un pc non mi gela il sangue sapendo che forse un giorno ci saranno computer più intelligenti di un uomo e che, a sentire qualcuno, prenderanno il controllo del mondo.

    ciao
    non+autenticato


  • > Ma il
    > ragionamento che fai tu è solo un delirio
    > (senza offesa, non ti sto dando del pazzo),
    > che porta la gente a credere che un giorno i
    > computer ci governeranno.

    Guardando come gli uomini governano se' stessi, non so quanto possa essere brutta come idea...
    non+autenticato
  • piu' posto in queste discussioni, e piu' mi rendo conto che a volte non ci si comprende perchè non coincide il piano interpretativo sul quale si ragiona.

    Se ci fermiamo alla concreta ed immediata analisi del robottino, il tuo ragionamento non fa una grinza.
    Se vogliamo "distillare" un concetto, guardare al robottino non come un oggetto in se' ma come cio' che rappresenta, un po' come farebbe uno storico di fronte alla prima manifestazione in passato di una cosa che avrebbe portato lentamente ad una rivoluzione, o come fa un filosofo. Se lo vediamo attraverso cio' che simboleggia sul piano "semantico"... allora il mio ragionamento ha la sua logica.

    E' tutta questione di livelli interpretativi, io capisco bene dove ti fermi tu (non ti voglio dare del limitato come tu non dai del pazzo a me), ma tu dovresti fare uno scatto, guardare l'avvenimento non in se' e per se' ma astraendoti un po', come un pallone aerostatico che si solleva dal suolo e perde i dettagli ma è in grado di vedere le "direzioni" che si possono prendere sul suolo, è in grado di fare una cartina.

    Poi, magari, puoi non essere daccordo, ma fai lo sforzo di cambiare "piano" interpretativo.

    Comunque, mi scontro spesso, su molti temi diversi, con questo tipo di problemi semantici.

    Ciao,
    non+autenticato

  • - Scritto da: vertigo
    > Che paura, adesso costruiranno un robot che
    > prima mangerà le lumache, e poi l'uomo...

    L'ovvia soluzione e' clonare l'uomo in grandi quantita' per far fronte alle perdite e ristabilire l'equilibrio.
    non+autenticato
  • ma perchè non fai un piacere al mondo e ti suicidi oggi stesso, IMMENSA TESTA DI CAZZO ?
    non+autenticato
  • C'e' della gente che prende sul serio i film.
    Proprio non hanno il senso del ridicolo.

    Ma andiamo.. qui c'e' da sbellicarsi dalle risate!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)