Microsoft, più risorse su Linux

Assunti tre nuovi dirigenti per ampliare la divisione del colosso di Redmond che analizza e lavora sul sistema operativo open source

Redmond (USA) - Considerato da alcuni il futuro nemico di Windows, Linux è da tempo entrato nelle analisi di [Microsoft[http://www.microsoft.com]], ma nelle ultime ore in molti ritengono sia stato deciso qualcosa di importante nei quartieri generali della softwarehouse. Qualcosa che ha a che vedere con il potenziamento della divisione che si sta occupando di Linux: nelle scorse ore tre nuovi dirigenti sono stati assunti per lavorare sul sistema operativo open source.

Pare che due dei neoassunti dovranno occuparsi di gestire "la strategia Microsoft a Linux", un insieme di progetti che vanno dallo studio del sistema al training dell'apparato commerciale. Il terzo dovrà invece occuparsi di quattro fronti di competizione, uno dei quali è Linux, appunto.

E mentre i media riportano le previsioni di Bill Gates secondo cui l'impatto di Linux sarà limitato, osservatori come Dataquest prevedono invece che entro il 2003 il 25 per cento dei server utilizzerà Linux anziché prodotti concorrenti come, appunto, Windows.