Yahoo! apre il suo motore di ricerca

Pioniere della ricerca su Web, Yahoo! ora mette a disposizione degli sviluppatori un insieme di interfacce di programmazione che consentiranno l'integrazione dei suoi servizi di ricerca in applicazioni e siti Web

Roma - Per la prima volta Yahoo! ha aperto la propria piattaforma di ricerca agli sviluppatori esterni, una mossa che permetterà a questi ultimi di creare applicazioni integrate con i servizi offerti dal celebre portale.

Con il lancio del nuovo Yahoo! Developer Network, il pioniere americano del Web ha messo a disposizione degli sviluppatori un insieme di API (Application Program Interface) con cui è possibile accedere alle sue tecnologie di ricerca e implementarle all'interno di applicazioni e siti web (per mezzo di web service). Come risultato, uno sviluppatore può ora creare un'applicazione capace di interfacciarsi ai motori di ricerca di Yahoo! - Web, video, immagini, news e local - e personalizzare la presentazione dei risultati.

Oltre a poter visualizzare i risultati nei modi più disparati, gli sviluppatori e i webmaster avranno la possibilità di elaborarli a loro piacimento: un portale civico potrà fornire solo i risultati pertinenti ad una città; un tool aziendale potrà mescolare i risultati ricavati da Internet con quelli della intranet; una guida turistica multimediale sarà in grado di fornire servizi mirati alla ricerca di hotel, ristoranti o discoteche.
Gli sviluppatori possono inoltre accedere a tecnologie complementari, come ad esempio il correttore ortografico on-line di Yahoo!

"Abbiamo messo a disposizione le API della tecnologia Yahoo Search per stimolare la discussione, la sperimentazione e lo sviluppo di nuove applicazioni di ricerca", ha affermato David Ku, director of engineering di Yahoo Search.

La speranza di Yahoo! è quella di attrarre l'interesse della comunità di sviluppatori intorno alle proprie tecnologie di ricerca, incrementandone così la diffusione, così da contrastare o persino prevenire le mosse di temibili concorrenti come Google e Microsoft.

"Siamo curiosi di vedere come gli sviluppatori sapranno utilizzare le nostre tecnologie per risolvere le esigenze delle aziende", ha aggiunto Ku.

Yahoo! ha anche esteso l'accesso alle API della propria piattaforma di avertising Overture (recentemente battezzata Yahoo Search Marketing Solutions), prima disponibili esclusivamente ai grandi inserzionisti. Queste interfacce permettono agli utenti di analizzare il rendimento delle parole chiave acquistate.
9 Commenti alla Notizia Yahoo! apre il suo motore di ricerca
Ordina
  • altrimenti la comunità si rifiuterà categoricamente di utilizzare questo motore di ricerca capitalistico che pensa solo al denaro e al successo

    dobbiamo salvare l'umanità ... viva linux e l'open sooouuurceeeeeeeeeeeeeee!!!

    hasta la victoria !!!

    http://images.google.com/images?q=communism

    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > altrimenti la comunità si rifiuterà
    > categoricamente di utilizzare questo motore di
    > ricerca capitalistico che pensa solo al denaro e
    > al successo

    Voglio è morto.
    non+autenticato
  • Visto che esistono dei motori di ricerca open source e visto che il database più ricco del mondo (dmoz.org) è disponibile pubblicamente in formato Xml, non c'è motivo di usufruire delle ridotte possibilità offerte da Yahoo.

    Chi poi avesse tempi di sviluppo molto brevi per il proprio progetto può usufruire delle funzionalità FullText offerte da molti database, incluso MySQL.
    hoff
    203

  • Hai proprio capito tutto, eh?

    DMOZ e' un archivio organizzato e gestito.
    Yahoo ha *anche* quella parte, ma non solo: i servizi esposti somiglierebbero piu' a quelli di Google.

    Secondo te, dunque, sarebbe stata inutile anche la mossa di google di pubblicare le sue api?
    Guarda caso e' anche per questo che google ha guadagnato interesse...

    Yahoo non sta facendo altro che correre ai ripari, offrendo gli stessi servizi di google.

    --
    Marco

    PS: Se hai davvero intenzione di fare un full-text search su una serie di siti di una certa dimensione con il full-text-search di mysql... i miei migliori auguri!
    non+autenticato
  • Dmoz NON è il "database più ricco del mondo" e non è tanto meno un vero e proprio motore di ricerca. E' una directory, che è una cosa mooolto diversa.

    Io non vedo l'ora di provar utilizzare le API di Yahoo.... quante belle cosette si possono fare...

    Prova a far inserire un sito in DMOZ.org e vediamo quanto ci metti..... Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato ... maledetti editori!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dmoz NON è il "database più ricco del mondo" e
    > non è tanto meno un vero e proprio motore di
    > ricerca. E' una directory, che è una cosa mooolto
    > diversa.

    Ma è open, ti rendi conto?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Dmoz NON è il "database più ricco del mondo" e
    > > non è tanto meno un vero e proprio motore di
    > > ricerca. E' una directory, che è una cosa
    > mooolto
    > > diversa.
    >
    > Ma è open, ti rendi conto?
    copyright netscape (aol time warner)
    Cioè: gli editori lavorano gratis e il copyright lo prendono altri.
    non+autenticato
  • La speranza di Yahoo! è quella di attrarre l'interesse della comunità di sviluppatori intorno alle proprie tecnologie di ricerca, incrementandone così la diffusione, così da contrastare o persino prevenire le mosse di temibili concorrenti come Google e Microsoft.

    Contrastare, prevenire?

    perché, non ho ben capito, ma le yahoo API fanno qualcosa di diverso dalle google api?
    in che cosa consiste la mossa di prevenzione?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Contrastare, prevenire?
    >
    > perché, non ho ben capito, ma le yahoo API fanno
    > qualcosa di diverso dalle google api?
    > in che cosa consiste la mossa di prevenzione?

    infatti anche a me sembra che piu' che prevenire e contrastare yahoo cerca di mettersi a pari...ormai da un po di anni x la verita'
    non+autenticato