Venti di censura dallo Utah

Il senato approva una legge che obbliga gli ISP a bloccare le connessioni verso i siti pornografici. Manca solo la firma del governatore. Paura per i diritti civili

Salt Lake City (USA) ? Chi l'ha detto che nello Utah ci sono soltanto montagne e templi mormoni? Dopo il 22 marzo potrebbe anche esserci una censura in perfetto stile pechinese. Si intravede all'orizzonte una "lista nera" di siti proibiti ed un sistema di filtri obbligatori per tutti gli ISP del territorio. Ecco che tira nuovamente aria di censura negli USA, dopo che una simile legge venne bloccata nel 2004 dalla Corte Suprema.

"Proteggere i minori dalla pornografia ed aiutare i genitori". Queste sembrano essere le motivazioni ufficiali che hanno spinto il Senato dello Utah ad approvare il controverso provvedimento. Ma sulle vere origini della manovra c'è l'ombra del "nocciolo duro" cristiano-evangelico, formato da potenti lobby basate proprio nello Utah. Tra queste, l'associazione Citizen Against Pornography, tra i maggiori sostenitori della nuova legge liberticida.

Qualora Jon Huntsman (neoeletto governatore repubblicano) firmasse la legge, lo Utah diventerebbe il primo stato degli USA ad avere un sistema di censura telematica basato su un numero indeterminato ed arbitrario di contenuti proibiti. Un primato sicuramente notevole che avvicinirebbe la più grande democrazia del pianeta a paesi ben poco liberi come Cina, Iran e Vietnam.
La vaghezza del testo passato alla Camera Alta fa tremare persino la lobby dei grandi ISP americani, NetCoalition: il rischio più temuto è che vengano messi al bando anche molti motori di ricerca che, indirettamente, forniscono collegamenti ai siti proibiti. Non solo: la legge in questione non specifica precisamente quando un sito è da considerarsi "negativo per lo sviluppo dei minori". Il compito è delegato interamente al Procuratore Generale dello Utah. In questi casi è più che lecito domandarsi: "qui custodiet custodes?".

Un polverone di polemiche si è subito innalzato: il governatore è alle strette. La stretta della censura colpirà persino i numerosi bar e caffè che offrono accesso Internet ai clienti? In che misura? Markham Erickson, responsabile di NetCoalition, è sicuro che "questa legge sfida la Costituzione USA". Alcuni funzionati del governatorato di Salt Lake City confessano addirittura di non sapere come aggiustare la legge per soddisfare tutti quanti. La bocciatura più pesante proviene dal un importante osservatorio per la tutela delle libertà democratiche in Rete, il Center for Democracy and Technology: "Questa legge è anticostituzionale e va eliminata".
(Tommaso Lombardi)
TAG: censura
48 Commenti alla Notizia Venti di censura dallo Utah
Ordina
  • I giornali e i film porno sono vietati alla vendita ai minori. Perchè non dovrebbe esserlo certi siti web?

    Se il vostro ragionamento libertino (più che liberale) fosse giusto, allora alè, vendiamo in edicola i pornazzi anche ai bimbi di prima elementare. O no?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I giornali e i film porno sono vietati alla
    > vendita ai minori. Perchè non dovrebbe esserlo
    > certi siti web?
    >
    > Se il vostro ragionamento libertino (più che
    > liberale) fosse giusto, allora alè, vendiamo in
    > edicola i pornazzi anche ai bimbi di prima
    > elementare. O no?
    il problema non e' vietarli o meno ai minori
    (secondo me cmq esistono cose molto piu diseducative di un porno )
    ma il fatto che li vietino agli adulti per proteggere i minori

    comunque sembra che la legge non parli di Siti Porno
    ma di siti "negativi per lo sviluppo dei minori" che permetterebbe di censurare Ateismo, religioni poco simpatiche ai bigotti dello Utah, Filosofie "eretiche", darwinismo ecc. ecc.
  • Perchè i giornali li trovi in giro (magari nella spazzatura) e i film (intesi come VHS & co) idem, mentre un computer è un qualcosa dove (idioti a parte) si spera che i genitori abbiano usa sorta di controllo.... è come per la TV, ci andiamo strappando i capelli perchè la TV è diseducativa ma poi quando i bambini si piazzano davanti alla TV col cavolo che mamma e papà si smuovono il culo per controllare cosa guardano o impedirgli di vedere certa roba...
    E comunque i pornazzi i bambini in prima e seconda elementare ce li hanno eccome, li fregano ai fratelli maggiori e, visto che sono cose "vietate", se li portano dietro per farsi "fighi" salvo poi non capire che cosa siano... ho una madre insegnante di scuola materna, ti spaventeresti a vedere quanto sono intelligenti.
    non+autenticato
  • "Quis custodiet ispos custodes?" (Giovenale).

    Per la precisione.
    Sorride
    non+autenticato
  • "ipsos", non ispos...
    non+autenticato
  • Non mi stupisce + nulla.
    Come non mi stupisce che l'uomo ahime più potente del mondo affermi orgoglioso (?!?) di aver letto nella vita un unico libro: la bibbia!!!!! oppure che nelle scuole d'oltre oceano la consolidata teoria di Darwin sta venendo accantonata a favore dell'intervento di un essere supremoooooooooo.
    Bastabastabasta.
    Qualcuno faccia capire loro quanto sono idioti....
    a quando Salem 2?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi stupisce + nulla.
    > Come non mi stupisce che l'uomo ahime più potente
    > del mondo affermi orgoglioso (?!?) di aver letto
    > nella vita un unico libro: la bibbia!!!!! oppure
    > che nelle scuole d'oltre oceano la consolidata
    > teoria di Darwin sta venendo accantonata a favore
    > dell'intervento di un essere supremoooooooooo.
    > Bastabastabasta.
    > Qualcuno faccia capire loro quanto sono idioti....
    > a quando Salem 2?

    Col piffero!
    Leggi meno le scemate che girano nei centri sociali e magari vacci in america, prima di dire cretinate.
    Al contrario, preoccupati di quanto succede in Merdopa, dove con 2 euro ti compri i voti della commissione europea e fai passare anche la legge che ti permette di brevettare i peti.
    Gli americani magari saranno un po' bamboccioni, ma hanno la democrazia da oltre 2 secoli.
    Noi chi abbiamo a garantire il rispetto dei diritti, i francesi per caso?
    non+autenticato
  • Dio mio...
    in America dovresti andarci tu... è cambiata molto negli ultimi 20 anni, da quando andavi in giro a fare il paninaro di fronte al Burgy.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo> Col piffero!
    > Leggi meno le scemate che girano nei centri
    > sociali e magari vacci in america, prima di dire
    > cretinate.
    > Al contrario, preoccupati di quanto succede in
    > Merdopa, dove con 2 euro ti compri i voti della
    > commissione europea e fai passare anche la legge
    > che ti permette di brevettare i peti.
    > Gli americani magari saranno un po' bamboccioni,
    > ma hanno la democrazia da oltre 2 secoli.
    > Noi chi abbiamo a garantire il rispetto dei
    > diritti, i francesi per caso?

    Cosa ci stai ancora a fare qui in Italia, nazione in mano ai comunisti da oltre 50 anni? Perché non ti trasferisci nella culla della vera democrazia???
    non+autenticato
  • infatti si preoccupano dei videogames troppo violenti e delle immagini porno

    poi vendono le armi a tutti al supermercato e hanno il metaldetector dall'asilo in poi e per non parlare della tv ..... dove il divertimento maggiore è far vedere inseguimenti e arresti vari conditi da un bel pò di violenza .....

    non c'è che dire ..... ha una certa logica ..... ma lol

    un pò come armare ed addestrare terroristi e dopo un qualche anno farci la guerra perchè sono cattivi, hanno le armi nucleari(mai trovate) eccc eccc eccc ........

    ho smesso di stupirmi ...... ma che tristezza .....
    non+autenticato
  • Ecco un altro anti-cento sociale...
    ...dobbiamo fare un modo di dire "vai al centro sociale", da usare come versione politically-scorrect di "vai a quel paese", che gente!
    Mi preoccupo più per la situazione in Africa, Medio oriente, Nord corea, Sud America e via citando i vari posti dove spesso la gente muore di fame prima di preoccuparmi di compravendita di voti (che, per inciso, si fa anche in Italia).
    Noi la democrazia l'abbiamo inventata, Macchiavelli la teorizzava, il rinascimento ne ha fatto un gran parlare, in Francia hanno fatto le prime sperimentazioni e lo statuto Albertino mi pare sia leggermente più anziano della dichiarazione d'indipendenza (e vai a studiare la storia).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco un altro anti-cento sociale...
    > ...dobbiamo fare un modo di dire "vai al centro
    > sociale", da usare come versione
    > politically-scorrect di "vai a quel paese", che
    > gente!
    > Mi preoccupo più per la situazione in Africa,
    > Medio oriente, Nord corea, Sud America e via
    > citando i vari posti dove spesso la gente muore
    > di fame prima di preoccuparmi di compravendita di
    > voti (che, per inciso, si fa anche in Italia).
    > Noi la democrazia l'abbiamo inventata,
    > Macchiavelli la teorizzava, il rinascimento ne ha
    > fatto un gran parlare, in Francia hanno fatto le
    > prime sperimentazioni

    Mai sentito parlare della Magna Charta? È a questa legge che si fanno risalire le origini della democrazia (anche se rispetto ai canoni moderni tale termine è esagetato)

    >e lo statuto Albertino mi
    > pare sia leggermente più anziano della
    > dichiarazione d'indipendenza

    Eh? Lo statuto Albertino, che prende il nome da Carlo Alberto di Savoia, è stato promulgato nel 1848, la Dichiarazione di Indipendenza è del secolo precedente.

    >(e vai a studiare la storia).
    Perché non ci andate insieme?

    P.S.
    Se il post era ironico e io non me ne sono accorto chiedo scusa. Altrimenti ti suggerisco di presentarti alle prossime selezioni per il Grande Fratello, di tipi insipienti pronti a difendere le loro errate convinzioni oltre ogni ragionevole evidenza c'è sempre bisogno: fanno alzare l'audience e sono destinati a diventare i nuovi modelli per le generazioni future.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi stupisce + nulla.

    Sei proprio un pifferaio di idiozie. Nello Utah c'e' una densita' di mormoni di 1 ogni 100 mormoni, si mormora che i mormoni siano addirittura parecchio bacchettoni, ma, cosa straordinaria a dirsi, non rappresentano affatto tutti gli americani. Ohibo', ti turba scoprire questo?

    Eppure l'articolo riporta chiare le reazioni: "Un polverone di polemiche si è subito innalzato...Markham Erickson, responsabile di NetCoalition, è sicuro che "questa legge sfida la Costituzione USA".

    Insomma splami merda su tutti, e non leggi - o non vuoi leggere - nemmeno questo trafiletto di PI fino in fondo. E poi cosa ci dici?

    > Qualcuno faccia capire loro quanto sono idioti...

    Cercheremo persona adeguatamente qualificata.
    non+autenticato
  • ... i pornazzi, m'ammazzo !
    non+autenticato
  • la scusa della pornografia, la scusa che un bambino inerme potrebbe mentre naviga trovarsi davanti a qualche sito terribile e disgustoso (secondo me gli farebbe bene) , è una fesseria.
    Ieri su italia uno alle iene hanno accennato a questo fatto come un "grave problema>" con tanto di luca nervi che si sfigura il volto e cambia tono della voce parlando di questo.....
    Sappiamo che è una vera fesseria, non ci si trova davanti a un sito porno con le immagini spiattellate davanti a te senza che te li vai a cercare. Ma poi, chi è il genitore cosi stupido e folle che lascia il pc con internet in mano ad un bambino per ore senza controllarlo? Potrebbe conoscere qualche malintenzionato in chat... A me non è mai successo di trovarmi in un sito porno all'inprovviso, me li vado a cercare....oppure capita che nei siti sui crack qualche piccolo banner ci sia, ma allora basta mettere un filtro per i javascript.
    E' una palese scusa, è chiaro che la liberta puzza ai padroni, da che mondo e mondo.....
    non+autenticato
  • infastti, si inizia di li perchè a gran parte della gente può sembrare giusto (a parte che se io sono single e senza figli perchè devo sottostare ad una legge fatta per difender ei minori? allora lo Utah considera TUTTi i suoi cittadini dei minori)
    e poi si continua: violenza (in USA!!!), i siti che parlano male degli americani, etc etc
    non+autenticato
  • Poichè lo scopo principale è bloccare la connessione"quando un sito è da considerarsi "negativo per lo sviluppo dei minori", questo vuol dire che verranno bloccati anche tutti i siti religiosi ?
    Un grande filosofo ha detto una grande verita " la religione è l'oppio dei popoli".
    Niente come le religioni, puri e semplici ammassi di mitologia senza alcun fondamento, è dannoso per lo sviluppo dei minori.
    E questo caso lo dimostra ampiamente ......
    Se invece di pregare, si dessero da fare a letto, quante nevrosi di meno .....


    :)

    Ciao
    non+autenticato
  • Purtroppo il mondo sta diventando preda del fanatismo religioso...
    ...un nuovo medioevo è dietro l'angolo?
    - Scritto da: Anonimo
    > Poichè lo scopo principale è bloccare la
    > connessione"quando un sito è da considerarsi
    > "negativo per lo sviluppo dei minori", questo
    > vuol dire che verranno bloccati anche tutti i
    > siti religiosi ?
    > Un grande filosofo ha detto una grande verita "
    > la religione è l'oppio dei popoli".
    > Niente come le religioni, puri e semplici ammassi
    > di mitologia senza alcun fondamento, è dannoso
    > per lo sviluppo dei minori.
    > E questo caso lo dimostra ampiamente ......
    > Se invece di pregare, si dessero da fare a letto,
    > quante nevrosi di meno .....

    - Scritto da: Anonimo
    questi americani!!!!!!
    Non mi stupisce + nulla.
    Come non mi stupisce che l'uomo ahime più potente del mondo affermi orgoglioso (?!?) di aver letto nella vita un unico libro: la bibbia!!!!! oppure che nelle scuole d'oltre oceano la consolidata teoria di Darwin sta venendo accantonata a favore dell'intervento di un essere supremoooooooooo.
    Bastabastabasta.
    Qualcuno faccia capire loro quanto sono idioti....
    a quando Salem 2?
    >
    >
    >Sorride
    >
    > Ciao
  • Il problema è che nessuno si mobilità chiedendo l'intervento dello stato per censurare i siti religiosi.
    Allora si che se ne vedrebbero delle belle.
    Se alcuni genitori ritengono che il porno sia dannoso e va censurato, e lo stato obbedisce censurando, allora se alcuni genitori ritenessero che la religione sia dannosa e va censurata (e il calcio e chissà cos'altro), lo stato dovrebbe censurare anche tutto il resto.

    Il problema è che i genitori che ritengono che la religione sia da censurare sono troppo intelligenti e rispettosi del pensiero altrui per chiederne la censura ad alta voce e quelli che invece ritengono che il porno non sia dannoso per l'educazione dei figli non hanno il diritto di esprimersi perchè rischiano di essere immediatamente portati dallo psichiatra (visto che i gruppi religiosi sono riusciti abbastanza bene nell'intento di demonizzare la sessualità).

    Penso proprio che il secondo medioevo non sia molto lontano. Purtroppo però ci stiamo entrando a passi da gigante aiutati dalla tecnologia e sembra che nessuno faccia nulla.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)