Italia: identifichiamo gli utenti internet

La proposta arriva da un convegno che ha riunito CSM e Autorità TLC. Si spinge per abolire l'anonimato online. Per esigenze di ordine e controllo. Sono idee già sentite anche in sede europea

Italia: identifichiamo gli utenti internetNapoli - Mentre al Senato avanza il ddl 816, da un convegno tenutosi a Napoli arriva la richiesta dei magistrati: abolire l'anonimato su internet.

Il Convegno, "Nuovo sistema delle comunicazioni ed indagine penale", è stato voluto dall'Autorità TLC e dal Consiglio Superiore della Magistratura ed ha raccolto circa 70 magistrati italiani.

Al centro del summit il problema più vecchio della rete: l'applicazione su internet delle normative già valide nel mondo reale. La preoccupazione dei magistrati per l'anonimato in rete, infatti, risiede nel fatto che possono essere compiuti crimini, da quelli legati alla pedopornografia per arrivare alla pirateria informatica, da parte di anonimi, capaci di nascondersi avvalendosi di sofisticate tecniche di "hiding".
Secondo Manuela Romei Pasetti, presidente della 9a commissione del CSM, la strada da seguire è quella dell'identificazione degli utenti negli internet café. Come peraltro già avviene in Cina e da qualche tempo anche in alcuni stati degli USA. Si tratta di una misura che impedirebbe l'utilizzo delle postazioni in posti pubblici a fini illeciti, perché in caso di necessità consentirebbe di associare l'IP da un internet café rilevato online con l'identità di una persona fisica.

Un altro magistrato componente del CSM, Nello Russo, ha invece chiesto che l'Autorità si muova rapidamente per far sì che alla posta elettronica possano essere applicate le regole che già governano la posta tradizionale. Una via per alcuni versi già perseguita da tempo anche dal Garante per la privacy.

Tra gli elementi emersi dal dibattito spicca, in sintonia tra l'altro proprio col ddl 816, la richiesta di tempi più lunghi di conservazione dei dati del traffico internet da parte dei provider. Questo problema, che in tutto il mondo è oggetto di scontro tra forze dell'ordine e gruppi che si battono per i diritti civili, viene ritenuto essenziale per poter perseguire più efficacemente i crimini commessi attraverso i mezzi informatici.

Va detto, comunque, che di recente in più sedi anche a livello europeo si è assistito a prese di posizione contro l'anonimato online, concepito sempre più frequentemente dalla classe politica, dunque non solo da alcuni magistrati, come un "indebito aiuto" a chi utilizza internet per scopi illegali, terrorismo compreso...
63 Commenti alla Notizia Italia: identifichiamo gli utenti internet
Ordina
  • Il successo di internet è anche dovuto all'anonimato. I crimini possono essere combattuti (con maggiore serietà) in altro modo.
    Internet è l'unica fetta di mondo dove non ci sono regole, impicci, lumitazioni, censure, ecc. Sta a noi sapere qual è il giusto modo di gestire la cosa.
    non+autenticato
  • Secondo me non è un problema per i seguenti motivi:

    Primo: se va in porto la legge (o quello che è), verrà subito abrogata perchè sarà enorme il putiferio che si genererà. I politici, si sà, vogliono solo dare il contentino al popolo, come giustamente osservò Machiavelli nel '500 con il "Principe".

    Secondo: a tutto c'è una soluzione. Un problema DEVE avere una soluzione, altrimenti non è un problema, ma un paradosso. E di tali nella realtà (almeno quella empirica) non ne esistono.
    E poi gli hacker vogliono le sfide...che sfida sarebbe se hai tutto bello e pronto? Un hacker (non ricordo il nick, ma ricordo che è un amico di Raoul Chiesa) diceva che ormai non provava più divertimento (derivante dalla voglia di sfida) a bucare server perchè è diventato troppo semplice. Ormai il bug di un qualcosa è online il giorno dopo (ed è già tardi!) e il relativo exploit 15 minuti dopo (il tempo di scriverlo). A questo punto chiunque sa compilare il programmino...

    L'unico problema sarebbe per gli utonti (a me non piace questo termine, ma per rendere l'idea...Sorride ). Noi ce la caviamo, ma loro?
    non+autenticato

  • con il totalitarismo del Governo Mediaset
    le vostre libertà di pensiero di informazione e di espressione é in SERIO PERICOLO, altro che anonimato in Internet !!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Z3r0S3v3n
    >
    > con il totalitarismo del Governo Mediaset
    > le vostre libertà di pensiero di
    > informazione e di espressione é in SERIO
    > PERICOLO, altro che anonimato in Internet !!

    Anonimato in internet?

    Quando mai????
    non+autenticato
  • Provateci...tra il dire e il fare...
    sarebbe stimolante per molti hackers forzare il nuovo matrix all'italiana...ahah
    non+autenticato


  • - Scritto da: $t4rG4t3
    > Provateci...tra il dire e il fare...

    Intanto questo post e' anonimoSorride

    > sarebbe stimolante per molti hackers forzare
    > il nuovo matrix all'italiana...ahah

    oh..no..avete loggato il mio ip...ahahah, chi glielo spiega ai politici cosa vuol dire proxyng, spoofing...etc etc...

    Come diceva toto'
    <lei non sa chi sono io, io c'ho carta bianca>.
    e noi tutti gli si risponde:
    <E ci si pulisca il cxxo!>.
    non+autenticato
  • chi fa atti illeciti online avrà sempre i mezzi tecnici per continuarlo a fare cosi' come continua a farlo nel mondo fisico.
    in russia non si riciclano soldi senza grossi problemi ...

    per garantire gli utenti comuni, occorre che internet non sia controllata da nessuno e anonima.
    se c'è un centro di potere/controllo non esisterà piu' libertà e le informazion isaranno utilizzate per il controllo della libertà di sepressione e per scopi commerciali.
    i costi poi chi li sostiene, ancora i provider.
    i log files occupano aree e le linee cdn i nitalia sono ancora carissime.
    non+autenticato
  • visto che vogliamo fare le cose fatte
    bene che ne dite di abolire subito
    il segreto bancario ? Beh.... forse
    perché le persone con conti a molti
    zeri hanno diritto alla privacy al contrario
    di noi poveri utentucoli da 4 soldi


    ciaouz
    Dario
    non+autenticato


  • - Scritto da: Dario
    > visto che vogliamo fare le cose fatte
    > bene che ne dite di abolire subito
    > il segreto bancario ?

    sono d'accordo, ma forse è una utopia
    non+autenticato


  • - Scritto da: tristemente famoso
    >
    >
    > - Scritto da: Dario
    > > visto che vogliamo fare le cose fatte
    > > bene che ne dite di abolire subito
    > > il segreto bancario ?
    >
    > sono d'accordo, ma forse è una utopia
    cioè ma vi rendete conto di quello che state dicendo??
    io devo svendere la mia privacy?
    il segreto bancario non è privilegio di pochi
    qui si comincia a delirare
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)