ADSL parte in quattro grandi città

Sono Milano, Roma, Torino, Catania le prime ad essere interessate dal servizio dopo l'ok dell'Autorità per le comunicazioni. Ecco tutte le offerte nel dettaglio

ADSL parte in quattro grandi cittàRoma - ADSL, l'accesso veloce ad internet, pare finalmente ai blocchi di partenza: l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha dato ieri pomeriggio l'ok a Telecom Italia per la commercializzazione dei servizi di connessione a banda larga basati su questa tecnologia. La formalizzazione del permesso dovrebbe avvenire il prossimo 21 dicembre.

Telecom Italia , che da tempo ha annunciato di essere pronta a iniziare la "distribuzione" dell'ADSL agli operatori interessati a fornire questo genere di servizio ai propri clienti, era stata fermata dall'Authority a causa del ruolo di assoluto dominio che si apprestava a ricoprire in questo settore. Un ruolo denunciato dalla concorrente Infostrada, che a fine novembre era riuscita ad ottenere un intervento dell'Antitrust nonché evidentemente a scuotere l'Autorità per le comunicazioni che lo scorso 2 dicembre ha deciso di aprire una indagine sulla commercializzazione dei nuovi servizi. Sulle difficoltà a decidere dell'Autorità era intervenuto nei giorni scorsi anche il ministro del Tesoro Giuliano Amato, ventilando "pruderie" di tradizione monopolistica.

Secondo Infostrada "l'operazione ADSL" rischia di trasformarsi in un vantaggio competitivo notevolissimo per Telecom a detrimento della posizione sul mercato della telefonia e della connettività degli operatori concorrenti. Che la questione sia effettivamente delicata, come segnalato peraltro da diversi commentatori e anche su queste pagine, lo dimostra il fatto che nell'esprimere la propria intenzione di aprire ADSL alla commercializzazione, l'Autorità ha sottolineato con forza che l'esame della configurazione del nuovo mercato che si viene a creare prosegue e potrebbe portare a successivi interventi.
TAG: adsl